Diretta / Juventus-Udinese (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: i bianconeri volano a +5 sulla Roma! (Serie A 2016, oggi 15 ottobre)

- La Redazione

Diretta Juventus-Udinese: info streaming video e tv, risultato live e cronaca della partita di Serie A valida per l’8^ giornata allo Stadium (oggi sabato 15 ottobre 2016)

Pjanic_stop_Juventus
(LaPresse)

Tempo scaduto allo Juventus Stadium, la formazione di Allegri vince di misura contro l’Udinese e allunga sensibilmente in classifica portandosi a +5 sulla Roma seconda in classifica che nel pomeriggio ha sconfitto il Napoli nello scontro diretto. Nelle fasi conclusive del match Allegri si copre ulteriormente e concede la standing ovation a Dybala che lascia il posto a Sturaro. Gli ospiti vanno a caccia del 2-2 e lo sfiorano all’83’ con Zapata che colpisce di testa il pallone, decisivo l’intervento di Buffon che indirizza la sfera sul palo. La stanchezza si fa parecchio sentire per entrambe le squadre, la Juve pensa a far passare il tempo fino al triplice fischio di Gavillucci che arriva al termine del terzo minuto di recupero. I campioni d’Italia soffrono ma hanno la meglio, l’Udinese esce a testa alta, Del Neri può davvero fare bene in Friuli. 

Juventus-Udinese 2-1 quando mancano circa dieci minuti al novantesimo (più recupero). I bianconeri sono riusciti ad aggiustare la serata grazie a un super Dybala, ora spetta agli altri dieci in campo gestire il vantaggio in questa fase del match. I padroni di casa non rinunciano comunque ad attaccare, al 62′ la Juve va a un passo dal 3 a 1 con Alex Sandro che non riesce a intercettare di testa il cross di Lichtsteiner a un metro da Karnezis. Nel frattempo Allegri getta nella mischia Higuain e Bonucci che prendono il posto rispettivamente di Mandzukic e Benatia, al 70′ viene anche annullato un gol a Dybala che partendo in netto fuorigioco scavalca Karnezis con un pallonetto. Segnali di vita anche da parte dell’Udinese che al 74′ torna al tiro con Thereau, il belga costringe Buffon a rifugiarsi in calcio d’angolo. Due minuti più tardi ospiti di nuovo pericolosi con il cross di Ali Adnan per Zapata, decisiva la chiusura di Evra che salva capra e cavoli mettendo la palla in corner. 

Allo Juventus Stadium è ricominciato il match tra i padroni di casa e l’Udinese, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Allegri in vantaggio per 2 a 1. A inizio ripresa altra grande iniziativa di Dybala che si accentra e libera il sinistro, ma la conclusione è troppo centrale per impensierire Karnezis. Al 51′ i bianconeri si procurano un calcio di rigore, clamorosa ingenuità di De Paul che aggancia Alex Sandro all’interno dell’area, Gavillucci non ci pensa un secondo e indica il dischetto, dagli undici metri va Dybala che spiazza Karnezis e piazza il pallone nell’angolino per la doppietta personale e il 2 a 1, rimonta completata per la Juve. 

Intervallo allo Stadium dove si è appena concluso il primo tempo di Juventus-Udinese, le due squadre tornano negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 1-1. Non si fa attendere la reazione dei padroni di casa che al 34′ tornano al tiro con Lichtsteiner, lo svizzero colpisce l’esterno della rete, gli ospiti se la cavano ma il vantaggio dell’Udinese dura fino al 43′ quando Dybala batte perfettamente un calcio di punizione, palla che scavalca la barriera e si infila proprio sotto l’incrocio dei pali dove Karnezis non può proprio arrivarci. Tutto da rifare per gli uomini di Del Neri, autori comunque di un ottimo primo tempo e in grado di mettere alle corde gli avversari. 

Alla mezz’ora della prima frazione di gioco il punteggio di Juventus-Udinese vede la formazione di Del Neri avanti per 1 a 0. Gli ospiti cominciano ad alzare il baricentro e ad affacciarsi con più convinzione dalle parti di Buffon. Al 18′ Felipe perde palla, Mandzukic si invola verso la porta ma viene stoppato da Karnezis che si rifugia in calcio d’angolo, sugli sviluppi del corner Hernandes colpisce di testa il pallone senza angolarlo a sufficienza. La Juventus fa la partita nonostante il turnover di Allegri che ha tenuto in panchina Bonucci, Chiellini, Khedira, Pjanic e Higuain. Al 25′ Cuadrado prende la mira col destro ma manda il pallone alle stelle, un minuto più tardi palla gol per la Juve, rimpallo favorisce Mandzukic che davanti a Karnezis non riesce a gonfiare la rete. Al 30′ a sorpresa l’Udinese passa in vantaggio, Hernanes prende palla sulla quale si avventa Jankto che libera il destro, il pallone buca le mani di Buffon e termina in rete per l’1 a 0 dei friulani. 

Allo Juventus Stadium è cominciato il match valido per l’ottava giornata di Serie A 2016-2017 tra i padroni di casa e l’Udinese, al decimo minuto del primo tempo il punteggio rimane fermo sullo 0-0. Partono forte i bianconeri che al 2′ vanno vicino al gol, Cuadrado serve Dybala che va col destro, palla che colpisce l’esterno della rete. L’ex-esterno di Fiorentina e Chelsea avanza spesso sulla fascia destra così come Lemina che ha provato a mettere qualche cross sul secondo palo senza trovare compagni. Gli ospiti al 9′ battono il primo calcio d’angolo del match con Kums che pesca Samir, il numero 3 dell’Udinese non trova il pallone che viene spazzato via dalla difesa della Juventus. 

Juventus-Udinese sta per cominciare: sono già state comunicate le formazioni ufficiali della partita, anticipo serale dellottava giornata di Serie A allo Stadium fra le due squadre bianconere. Al di là delle affinità cromatiche non sono però molti i punti di contatto fra la Juventus e lUdinese, che è chiamata a cercare unimpresa ai limiti dellimpossibile stasera. Sarebbe un ottimo biglietto da visita per Luigi Del Neri, appena arrivato sulla panchina dei friulani e che affronta subito la sua grande ex, tuttavia è evidente che la squadra di Massimiliano Allegri è favorita e cercherà la vittoria per dare ancora più consistenza alla propria fuga anche se – per un motivo oppure per laltro – ci sono diverse assenze con le quali fare i conti. Lultima è quella di Miralem Pjanic, escluso dai titolari per problemi gastrointestinali Dunque adesso è giunta lora di vivere questa partita, sperando naturalmente che sia un grande spettacolo: parola al campo per Juventus-Udinese! : Buffon, Lichtsteiner, Benatia, Barzagli, Evra; Cuadrado, Lemina, Hernanes, Alex Sandro; Dybala, Mandzukic. Allenatore: Massimiliano Allegri. : Karnezis; Wague, Danilo, Felipe, Samir; Jankto, Kums, Fofana; Thereau, Zapata, De Paul. Allenatore: Luigi Del Neri.

L8^ giornata di Serie A offre per lanticipo serale il match Juventus-Udinese, ottima occasione per la formazione di allegri di tentare la fuga in classifica già dopo le prime giornata di campionato. A dare la palma di favorito alla formazione piemontese non è solo la fama ma sono anche i precedenti testa a testa che legano le due formazioni oggi protagoniste. Sono infatti ben 32 i precedenti testa a testa tra il 1999 e il 2016, il di cui bilancio è di 22 vittorie della Juventus e 6 per lUdinese. Chiaramente sarebbe difficile prendere in esame tutti i risultati, mentre è sicuramente più significativo andare a vedere osa era successo nella scorsa stagione. Per Juventus-Udinese della stagione 2015-2016 di Serie A il bilancio è di una vittoria a testa: i friulani erano andati a segno nel match di andata a casa juventina, in programma proprio per la prima giornata di campionato grazie alla rete di Thereau. Los contro di ritorno invece ha avuto tutto un altro finale: la partita era in programma per la 20^ giornata di ritorno alla Dacia Arena di Udine e allepoca erano stati i ragazzi di Allegri a trionfare per ben 4 a 0. Fondamentale la doppietta di Dybala (uno su rigore) e le reti di Khedira e Alex Sandro, tutte entro i primi 45 minuti regolamentari.

Sono ben 11 i punti che distanziano Juventus e Udinese nella classifica della Serie A alla vigilia dell8^ giornata di Serie A che oggi le vedrà scontrarsi allo Juventus Stadium. I bianconeri di Allegri infatti oggi proveranno ad aumentare i 18 punti finora ottenuti per tentare la fuga scudetto forti anche di una differenza reti più che onorevole ormai giunta a quota +11. A loro risponderà lUdinese di Delneri che però avrà ancora bisogno di trovare il giusto assetto dopo il repentino cambio di panchina: al momento i friulani rimangono quindi in 16 posizione, con appena 7 punti e una differenza reti negativa, ormai giunta a quota -6. Se la Juventus rimane al secondo posto nelle statistica delle squadre più prolifiche di gol (con 15 reti e una media di 2.14), con Higuain primo marcatore con 6 reti personali i bianconeri di Allegri rimangono in fondo nella classifica delle parate, a quota 12: segno dunque di una formazione che non solo fa gol e subisce poco ma che ha anche una difesa che rende molto facile il lavoro di Buffon. Non altrettanto entusiasmanti le statistiche per i friulani: sedicesimi nella classifica gol, quinta nel cross e 14 negli assist.

La gara tra la Juventus e lUdinese verrà diretta dal signor Claudio Gavilucci della sezione di Latina che verrà coadiuvato dagli assistenti di linea Vuoto e Peretti, dal quarto uomo Crispo e dagli addizionali di porta Calvarese e Pasqua. Claudio Gavilucci in questa stagione ha già tre match di Serie A e nello specifico Bologna Crotone terminata sull1-0, Sassuolo Genoa finita 2-0 e Cagliari Sampdoria 2-1. In carriera complessivamente ha diretto 21 match in Serie A tirando fuori 89 cartellini gialli, 4 cartellini rossi e decretando 7 calci di rigore. Il primo addizionale è Gianpaolo Calvarese che questanno ha già fischiato nei match Milan Udinese 0-1, Bologna Sampdoria 2-0 e Torino Fiorentina 2-1 mentre in carriera i gettoni in massima serie sono stati 76. Il secondo addizionale è Fabrizio Pasqua della sezione di Tivoli. Pasqua questanno ha diretto già cinque gare del campionato cadetto mentre complessivamente ha fischiato in cinque gare della massima serie.

Dall’arbitro Claudio Gavillucci questa sera, sabato 15 ottobre 2016 alle ore 20.45, sarà uno dei tre anticipi del sabato previsti per l’ottava giornata del campionato di Serie A. Il torneo riprende dopo la sosta con i cinque volte campioni d’Italia già in fuga, con quattro punti di vantaggio sul Napoli secondo e sul gruppo delle terze. Nonostante l’attività delle Nazionali sia costata alla squadra di Max Allegri l’infortunio di Marco Pjaca, nelle ultime partite la Juventus aveva dimostrato di aver decisamente ingranato la marcia giusta verso un altro campionato da vivere da assoluta protagonista 

Per l’Udinese, dopo l’esonero di Iachini in seguito alla pesante sconfitta interna contro la Lazio, si tratterà senz’altro dell’esame più difficile in assoluto per provare a rilanciare una classifica che vede i friulani a quota sette punti, pericolosamente vicini alla zona retrocessione e soprattutto privi di una chiara identità, capaci di fare punti anche in occasione delle vittorie contro Empoli e Milan più grazie ad episodi favorevoli che grazie all’arma del gioco.

Prima della sosta, la Juventus ha centrato un filotto di tre vittorie consecutive in trasferta. La squadra di Allegri infatti in campionato ha dovuto affrontare due impegni di fila lontano da Torino, battendo prima il Palermo e poi l’Empoli. Nel mezzo, per i bianconeri c’è stata da registrare la brillante performance sul campo della Dinamo Zagabria in Champions League, un quattro a zero che ha dimostrato come anche in Europa la Juve possa essere in questa stagione assoluta protagonista.

L’Udinese invece ha raccolto un solo punto nelle ultime tre partite di campionato, pareggiando contro la Fiorentina in casa nel turno infrasettimanale. Poi è arrivato il ko di misura in trasferta contro il Sassuolo e soprattutto la pesante battuta d’arresto interna contro la Lazio, che come detto ha portato il patron Pozzo a sostituire Iachini in panchina con Gigi Delneri, che esordirà proprio contro la squadra da lui allenata nella stagione 2010/11.

Nello scorso campionato allo Juventus Stadium, alla prima giornata il 23 agosto del 2015, l’Udinese ha compiuto una straordinaria impresa, espugnando il campo dei campioni in carica con una rete di Thereau. Nella stagione precedennte, il 13 settembre del 2014, era stata la Juventus ad avere la meglio grazie ai gol di Tevez e Marchisio. L’Udinese è riuscita negli ultimi anni non di rado a passare a Torino, ma l’ultimo pareggio in campionato tra le due formazioni in casa della Juve risale addirittura al 18 marzo del 1990, oltre ventisei anni fa.

L’Udinese cercherà una scossa dal cambio di allenatore, ma i bookmaker non possono non considerare la Juventus favorita in maniera schiacciante, con vittoria interna quotata 1.22 da William Hill, mentre l’eventuale blitz friulano allo Juventus Stadium secondo Betfair moltiplicherebbe per 19.00 la posta scommessa, mentre per Bet365 il pareggio vale 7.00 volte la posta.

Juventus-Udinese, sabato 15 ottobre 2016 alle ore 20.45, potrà essere seguita in diretta tv dagli abbonati Mediaset Premium sui canali del digitale terrestre pay Mediaset Premium Sport e Mediaset Premium Sport HD, e in diretta streaming video sul sito play.mediasetpremium.it. Gli abbonati Sky potranno invece collegarsi sui canali 201, 206 oppure 251 del boquet satellitare, che sono Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD, con diretta streaming video sul sito skygo.sky.it. Aggiornamenti in tempo reale saranno forniti pure dai siti Internet e dai social network ufficiali delle due squadre. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori