Premier League/ Il commento di Fabrizio Ravanelli: Chelsea-Leicester e molto altro… (esclusiva)

- int. Fabrizio Ravanelli

Premier League, il commento di Fabrizio Ravanelli: Chelsea-Leicester e molto altro. L’ottava giornata del campionato inglese fornisce vari spunti, anche Liverpool-Manchester United

Leicester2016
LaPresse

L’ottava giornata della Premier League prevede i big-match Chelsea-Leicester oggi e Liverpool-Manchester United nel posticipo di lunedì sera. Una Premier League che vede al comando il Manchester City di Guardiola con 18 punti, poi a 17 il Tottenham, a 16 l’Arsenal e il Liverpool, a 14 l’Everton. Solo a 13 punti il Manchester United di José Mourinho e il Chelsea di Antonio Conte e addirittura a 8 i campioni uscenti del Leicester di Claudio Ranieri. Tanta incertezza quindi al vertice, con le partite di questo turno di campionato che potranno dare verdetti importanti. Per presentare questa giornata della Premier League e fare il punto sul campionato inglese abbiamo sentito Fabrizio Ravanelli, giocatore del Middlesbrough nella stagione 1996-1997 e del Derby County dal 2001 al 2003. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Come giudica la prima parte di questa Premier League? Una bella stagione con tante squadre che stanno lottando per vincere il titolo, tanta concorrenza, tanta incertezza al vertice. Il Manchester City sta guidando la classifica grazie anche alla bravura di Guardiola.

Cosa si aspetta da Chelsea-Leicester? Sarà certamente una bella partita, con il Chelsea che dovrebbe avere i favori del pronostico e potrebbe quindi vincere.

Sarà anche una sfida tra Conte e Ranieri, allenatori italiani contro… Sono ottimi allenatori, come testimonia la loro carriera. Hanno sempre dimostrato di conoscere il calcio fino in fondo. Aggiungo che non credo proprio che salteranno panchine in caso di sconfitta.

Le due squadre sono sotto le attese dell’inizio di campionato? Diciamo che il Leicester non poteva mantenere le performance della scorsa stagione, Conte sta lavorando ancora per plasmare il Chelsea.

Ci sarà anche Liverpool-Manchester United, il Derby d’Inghilterra: finora male la squadra di Mourinho cosa sta succedendo? Intanto faccio i complimenti a Klopp che pratica un calcio offensivo, il Manchester United ha avuto qualche problema. E’ ancora presto però per dire quello che succederà in Premier.

Tanta incertezza per il titolo a differenza dell’Italia, la Premier League sarebbe un esempio da seguire anche per noi? In Italia la Juventus è passata da un budget di 187 milioni di euro a 400 milioni, è veramente la squadra più forte anche a livello economico. In Inghilterra ci sono diversi club che hanno budget importanti e questo favorisce campionati interessanti, molto competitivi.

Com’è il calcio in Inghilterra? E’ un calcio con meno pressione che in Italia, anche se certamente le squadre più importanti sono obbligate a far bene e vincere. E’ il vero calcio, nudo e crudo, quello più bello. Come avevo imparato nella mia esperienza al Middlesbrough, la squadra dove avevo giocato in Premier.

Che dire proprio del Middlesbrough? Sono rimasto molto legato alla squadra. Purtroppo adesso sta facendo un po’ di fatica, non è partito bene e mi auguro che si riprenda per fare un buon campionato.

Chi vincerà il campionato? Penso proprio che i favoriti siano il Manchester City e il Chelsea. (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori