Risultati Liga/ Classifica aggiornata, partite e marcatori (8^ giornata, 14-15-16 ottobre 2016)

- La Redazione

Risultati Liga, 8^ giornata: classifica aggiornata e marcatori. Nel campionato spagnolo l’Atletico Madrid segna 7 gol, rispondono positivamente sia il Barcellona che il Real Madrid

Atletico_Carrasco
(LaPresse)

L’ottavo turno della Liga 2016-2017 porta in dote 39 goal e sei squadre in tre punti, partendo da Real Madrid e Atletico Madrid che si confermano prime con 18 punti e passando per il Siviglia secondo a 16 punti e continuando con Barcellona e Bilbao terze a 16 punti e chiudendo con il Villareal a 15 punti. Il campionato risulta quindi più aperto che mai e le prime sei hanno scavato un piccolo solco con le altre, vincendo le proprie partite. Dietro il Villareal vi è infatti il Las Palmas a 12 punti, anche se l’Eibar, vincendo il posticipo contro l’Osasuna potrebbe portarsi a -2 dal “sottomarino giallo” e quindi stare con le primissime.

In fondo c’è da segnalare la prima vittoria del Valencia targato Prandelli, arrivata in uno scontro diretto. Sembra sempre più alla deriva il Granada, a cui il cambio di allenatore non ha dato la scossa che ci si attendeva. Sugli scudi in questa giornata potremmo mettere qualche giocatore di Atletico Madrid, Real o Barca, ma la copertina secondo noi la merita Sansone, autore dei due goal che hanno spianato la strada al Villareal contro il Celta Vigo.

La giornata è iniziata con il brutto pareggio interno di Las Palmas contro l’Espanyol, il quale ha confermato come la matricola delle Canarie soffra le vertigini d’alta classifica e quando si tratti di fare un passo ulteriore per stare con le prime, stecchi. La prima a scendere in campo tra le prime della classe è stato il Siviglia di Sanpaoli, che sul campo del neo-promosso Leganes ha dato vita ad un match dai due volti: per 58 minuti ha annichilito gli avversari, segnando con Vazquez e Nasri. Poi in due minuti, tra il 67 e il 69, accade l’incredibile: il Leganes pareggia con Timor e Szymanowski. Ci pensa l’ex romanista Sarabia a 5’dalla fine a regalare i 3 punti al Siviglia, che per una notte è stato solitario in testa alla classifica, prima delle risposte di Simeone e Zidane. Tra Barcellona, Atletico Madrid e Real sono 17 le reti complessive.

Il Barcellona ha sommerso 4 a 0 il Depor, con pratica chiusa già a fine primo tempo con la doppietta di Rafinha (21 e 36) e il sigillo di Suarez al 43, con cui l’attacante si conferma in testa alla classifica marcatori della Liga. Nella ripresa, dopo quasi un mese, si è rivisto in campo Leo Messi, che ci ha messo due minuti per andare in goal, regalando il 4 a 0 al 58. La rete di Cuenca al 18 ha illuso il Granada, che per esattamente 16 minuti ha abbandonato il fondo della classifica. La dura realtà si è però materializzata sotto le sembianze di Ferreira-Carrasco, che con una tripletta (34,45,51) ha spezzato i sogni del Granada, che poi è crollato sotto la doppieta di Gaitan 63 e 81) e le reti di Correa e Tiago (83 e 85).

Per il Cholo Simeone, dopo un avvio di stagione difficile arriva la conferma che la sua squadra è ampiamente tornata quella di sempre: tosta e pronta a dare battaglia su ogni fronte. Il Real Madrid, probabilmente pungolato dalle goleade di Barcellona e Atletico Madrid, ha pensato di non essere da meno e dopo 45 minuti era già avanti 4 a 0 in casa del Betis Siviglia. Le danze sono state aperte da Varane dopo 4 minuti. Poi tra il 31 e il 45 sono arrivate le altre tre reti. Benzema ha trovato un goal di testa, mentre poi ha fornito l’assist per le reti di Marcelo e Isco (39 e 45), con quest’ultimo che spera di aver convinto Zidane a dargli maggior spazio con la doppietta frutto dell’altro goal al 62 e arrivato dopo il goal del Betis al 55, per opera di Cejudo.

Non poteva mancare il timbro di Cristiano Ronaldo, che ha segnato il sesto goal a dodici minuti dalla fine. Il portoghese è comunque apparso molto nervoso. Rimanendo nella posizioni di alta classifica, se il Bilbao fatica in Europa, lo stesso non può dirsi in campionato, dove dopo la vittoria contro la Real Sociedad i punti rimangono gli stessi del Barcellona. Il match si era messo male dopo la rete di Zurutuza al 15, ma nella ripresa il futuro e il presente del Bilbao, ovvero Munian e l’eterno Aduriz hanno ribaltato la situazione tra il 51 e il 60. AL 27 della ripresa è arrivato il 3 a 1 di Williams e poi 7’di sofferenza pura, per fortuna a lieto fine per i baschi, dopo la rete di Martinez per la Real Sociedad.

Tiene il passo anche il Villareal, che travolge 5 a 0 il Celta Vigo di Giuseppe Rossi e chiude la pratica già dopo 12’con la doppietta di Sorian. Il terzo goal è di Bakambu su assist dell’altro italiano, Sansone. Nella ripresa punteggio arrotondato dall’autorete di Wass e dal goal in pieno recupero di Trigueros. Pe il Celta Vigo brutta battuta d’arresto nella corsa all’Europa League. Il match tra Alves e Malaga, che poteva lanciare una delle due in zona Europa League, si è concluso come spesso capita in occasioni come queste con un pareggio che non accontenta nessuno. L’Alaves è passato in vantaggio con Deyverson dopo 9′ e si è fatto raggiungere da Rosales a 5′ dalla fine.

Terza vittoria consecutiva per il Valencia, la prima con Prandelli in panchina. Dopo cinque sconfitte nei primi cinque turni la squadra ha spiccato il volo e in questo caso la scelta di cambiare tecnico è stata azzeccata. Il match contro lo Sporting Gijon, sorpassato proprio dal Valencia (ora ha 7 punti contro i 9 della squadra di Prandelli) è finito 2 a 1 ed è stato deciso da una doppietta di Mario Suarez al 7 e al 20 della ripresa. 

 

Las Palmas-Espanyol 0-0

Leganes-Siviglia 2-3 – 25′ F. Vazquez (S), 58′ Nasri (S), 67′ Timor (L), 69′ Szymanowski (L), 85′ Sarabia (S)

Barcellona-Deportivo La Coruna 4-0 – 21′ Rafinha, 36′ Rafinha, 43′ L. Suarez, 58′ Messi

Atletico Madrid-Granada 7-1 – 18′ Cuenca (G), 34′ Ferreira Carrasco (A), 45′ Ferreira Carrasco (A), 61′ Ferreira Carrasco (A), 63′ Gaitan (A), 81′ Gaitan (A), 85′ A. Correa (A), 87′ Tiago (A)

Betis-Real Madrid 1-6 – 4′ Varane (R), 31′ Benzema (R), 39′ Marcelo (R), 45′ Isco (R), 55′ Cejudo (B), 62′ Isco (R), 78′ Cristiano Ronaldo (R)

Alaves-Malaga 1-1 – 9′ Deyverson (A), 85′ Rosales (M)

Athletic Bilbao-Real Sociedad 3-2 – 16′ Zurutuza (R), 51′ Muniain (A), 60′ Aduriz (A), 72′ Inaki Williams (A), 83′ Inigo Martinez (R)

Sporting Gijon-Valencia 1-2 – 7′ M. Suarez (V), 41′ C. Castro (S), 65′ M. Suarez (V)

Villarreal-Celta Vigo 5-0 – 8′ Soriano, 12′ Soriano, 38′ Bakambu, 48′ aut. Wass, 92′ Trigueros

Lunedì 17 ottobre

Ore 20:45 Eibar-Osasuna

 

Atletico Madrid, Real Madrid 18

Siviglia 17

Barcellona, Villarreal 16

Athletic Bilbao 15

Las Palmas 12

Eibar* 11

Alaves, Real Sociedad, Leganes, Celta Vigo 10

Malaga, Valencia 9

Deportivo La Coruna, Betis 8

Espanyol, Sporting Gijon 7

Osasuna* 3

Granada 2

 

* una partita in meno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori