Ultime notizie / Oggi, ultimora live: Inter e Napoli. è crisi con i casi Icardi e Milik. Uccisa la figlia di Tyson Gay (sport, 17 ottobre 2016)

- La Redazione

Ultime Notizie, oggi ultim’ora live. Serie A, la domenica calcistica e la contestazione dei tifosi dell’Inter. MotoGp, che delusione per Valentino Rossi. Ciclismo, Peter Sagan campione.

sagan_giallo_2016
Peter Sagan, fra i grandi favoriti (LaPresse)

Sembra aver pesato più del previsto, almeno dal punto di vista psicologico, l’infortunio di Arkadiusz Milik in casa Napoli. Gli azzurri, già reduci dalla sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta, perdono anche fra le mura amiche contro la Roma, abbattuti dai colpi di Edin Dzeko e Mohamed Salah. Ora la compagine di Maurizio Sarri deve ripartire assolutamente e deve farlo sin dall’incontro di Champions League contro il Besiktas, in programma mercoledì 19 ottobre allo stadio San Paolo. Un’occasione per chiudere quasi definitivamente il discorso qualificazione: vincendo i partenopei salirebbero a 9 punti, ad un passo dall’approdo agli ottavi di finale della competizione continentale. Ora Gabbiadini e Martens dovranno fare gli straordinari, specialmente il Gabbia dimostrando come il Napoli può fidarsi di lui e non investire altro nel mercato di gennaio.

Tragico lutto per l’ex campione americano di atletica, lo sprinter Tyson Gay che campione del mondo nei 100 e nei 200 ai giochi del 2007 di Osaka. La figlia quindicenne Trinity, anche lei un’atleta, è rimasta uccisa da un proiettile vagante sparato non si sa da chi per strada. La polizia ha fermato due persone che erano a bordo di una vettura, mentre un’altra macchina sarebbe coinvolta nella sparatoria, probabilmente tra membri di clan criminali. La povera ragazza purtroppo è rimasta vittima casuale. Trasportata ancora in vita all’ospedale dell’università del Kentucky, è morta poco dopo.

Dopo la vittoria sofferta in campionato contro l’Udinese, per la Juventus è di nuovo tempo di Champions League. I bianconeri sono in vetta al girone H con quattro punti conquistati, a pari punti con il Siviglia e con un punto di vantaggio sul Lione, che domani ospiterà proprio i bianconeri. Come detto in precedenza, il gioco ha latitato, ma un Dybala strepitoso ha regalato tre punti fondamentali nella corsa verso il sesto scudetto consecutivo. Per la trasferta allo stadio Lumiere di Lione l’argentino ex Palermo si è praticamente assicurato una maglia da titolare in attacco e dovrebbe essere affiancato da Gonzalo Higuain, partito dalla panchina contro l’Udinese e assolutamente in piena forma. Il match di alta classifica con il Milan pesa anche sulla scelta di formazione, con la difesa in crisi per la mancanza di Rugani e Chiellini.

La cura Vincenzo Montella funziona. Il Milan vince al Bentegodi di Verona contro il Chievo e sale a quota 16 punti in classifica. Si materializza così l’aggancio al secondo posto dei rossoneri, a pari punti con la Roma e a cinque lunghezze di distanza dalla capolista Juventus. Continua la maledizione per l’attaccante Gianluca Lapadula, che nonostante un’ottima prestazione non è riuscito a realizzare il suo primo gol in Serie A. Splendide le segnature di Juraj Kucka e Mbaye Niang per i rossoneri, altrettanto il calcio di punizione con il quale Valter Birsa aveva riaperto temporaneamente il match. Nel finale un tiro sbilenco di Carlos Bacca, deviato in porta da Dainelli, è valso il definitivo 3-1 dal sapore forte di secondo posto.

Insulti e striscioni offensivi, ma non solo. Ultras della curva nord dell’Inter si sono recati ieri in serata sotto la casa di Icardi e hanno esposto lo striscione che era apparso anche allo stadio: Noi ci siamo, quando arrivano i tuoi amici argentini ci avvisi o lo fai da infame?. La pesante accusa fa riferimento alle parole che Icardi ha scritto nella sua recente autobiografia riferendosi a ipotetici amici argentini, da lui avvisati di venire in Italia a”sistemare” tutti coloro che ce l’hanno con lui. Secondo un abitante del palazzo dove Icardi vive con la moglie e i figli, una quarantina di tifosi avrebbero preso di mira la macchina del calciatore e solo grazie al custode uscito per strada con una pistola in mano si sarebbero dileguati. La moglie di Icardi smentisce, dicendo che tutti sono rientrati in casa senza problemi. Secondo l’Ansa gli ultras avrebbero chiesto a Icardi di ritirare la sua autobiografia e ristamparla senza le frasi polemiche. 

Due vittorie e tre pareggi, in questo pomeriggio domenicale calcistico che non riservava grossi scontri tra squadre di alta classifica. Le sorprese non sono comunque mancate, con la maggiore che ha interessato, come spesso accade l’Inter di De Boor. Gli interisti sono riusciti a rimediare l’ennesimo Ko casalingo, questa volta con un Cagliari, squadra che per altro non ha fatto nulla per vincere la partita. Che la giornata non era della migliori lo si è capito dall’inizio, con Icardi lungamente contestato dalla curva, per un supposto sgarbo ai tifosi, contenuto nella sua autobiografia. Come se non bastasse lo stesso Icardi ha sbagliato un rigore, generosamente concesso, e per finire papera di Handanovic, che mette la parola fine ad un match nato male e finito peggio. Nelle altre gare spicca la vittoria del Sassuolo sul Crotone, pari a reti inviolate tra Fiorentina e Atalanta e Genoa ed Empoli, e 1 a 1 tra Lazio e Bologna, chiude la serata la vittoria del Milan a Verona contro il Chievo, in campo dalle 20.45. I rossoneri passano in doppio vantaggio con Kucka e Niang, rete nel finale di Birsa che fa vivere un momento di panico ai rossoneri che però portano a casa un successo che li porta al secondo posto a pari punti con la Roma.

Un Valentino Rossi affranto quello che si è presentato ai giornalisti nel dopo gara di Motegi. Il pesarese non cerca scuse, e riconosce la sua colpa nell’errore che lo ha portato alla caduta, e al relativo abbandono della corsa di questa mattina. Vale giustifica la sua scivolata con la voglia che aveva di vincere, una vittoria che avrebbe potuto riaprire i giochi mondiali. Per il nostro alfiere, è ben poca la soddisfazione di essere secondo in classifica generale, e di non aver perso punti vista la contestuale caduta anche di Jorge Lorenzo, suo compagno di squadra e terzo in classifica. Per quanto deluso il dottore assicura che nella prossima stagione farà di tutto per assicurarsi quella “decima”, che sta divenendo una vera e propria fissazione per lui, e per i suoi tifosi.

Uno striscione ironico, esposto dai tifosi, che però attira l’attenzione su uno dei portieri più forti del mondo: Gigi Buffon. L’estremo difensore azzurro nonché capitano dei campioni d’Italia, sta attraversando uno stato di forma non eccelsa, egli infatti non fornisce più la stessa sicurezza ai compagni, e soprattutto effettua “papere” a ripetizione. Nulla di preoccupante per Allegri, che difende il suo capitano, che ieri dopo l’ennesima disattenzione ha ricevuto l’incoraggiamento di tutto lo Juventus Stadium. Da parte sua il portiere più vincente del campionato italiano la prende con ironia, d’altronde anche… superman a volte deve ritornare normale e reindossare i panni di Kent.

Peter Sagan il nuovo campione di ciclismo su strada. L’atleta slovacco si è riconfermato al termine di una corsa molto tirata, disputata in Qatar sotto il sole di Doha. Primo degli italiani Giacomo Nizzolo che aveva provato a duecento metri dall’arrivo a sorprendere il gruppo, ma che ha dovuto desistere dal sogno di salire sul gradino più alto del podio, stante la forza fisica degli avversari. La gara che e’ stata durissima a causa delle alte temperature e del vento che gli atleti hanno trovato sul percorso, ha visto innumerevoli ritiri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori