PROBABILI FORMAZIONI/ Milan-Sassuolo: allenatori a confronto, quote, le ultime novità live (Serie A 7^giornata, oggi 2 ottobre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan-Sassuolo: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Serie A per la 7^ giornata a San Siro (oggi 2 ottobre 2016)

Abate_Armero
Foto La Presse

anche la sfida tra Vincenzo Montella ed Eusebio Di Francesco. Due ex compagni di squadra (hanno giocato insieme alla Roma), quindi amici e poi soci in affari, ma anche avversari. Soprattutto avversari in Milan-Sassuolo. Non è la prima volta comunque che si affrontano: Vincenzo Montella ha battuto 3 volte Eusebio Di Francesco, che invece vanta 2 successi e altrettanti pareggi. I precedenti, dunque, sorridono all’allenatore del Milan, le cui statistiche sono in equilibrio invece per quanto riguarda gli incroci col Sassuolo: 2 vittorie, 2 pareggi e altrettante sconfitte. Per Eusebio Di Francesco, invece, le sfide contro il Milan sono da vittoria o sconfitta: mai un pareggio, infatti, per l’attuale allenatore del Sassuolo, che ha collezionato 4 successi e altrettante sconfitte, una delle quali – la prima – risale all’avventura alla guida del Lecce. In quell’occasione la squadra salentina fu sconfitta 3-4 dal Milan. 

Diamo uno sguardo, in vista della sfida Milan-Sassuolo, alle panchine. Chi deve sperare in un ingresso a partita in corso? Nel Milan difficilmente troverà spazio dal 1′ Calabria, visto non è stato al meglio. Spazio, dunque, ad Abate. Partirà dalla panchina anche Sosa, perché Montella sembra essere orientato a puntare su Montolivo regista con Kucka e Bonaventura ai suoi fianchi. Di conseguenza panchina anche per Locatelli, più indietro nelle gerarchie rossonere. Assieme a Suso e Bacca ci sarà spazio per Niang, anche se è stato provato in settimana Luiz Adriano, per il quale potrebbe esserci una chance nel secondo tempo. Tante assenze nel Sassuolo, ma nonostante ciò dovrebbero Terranova e Mazzitelli dovrebbero partire dalla panchina, perché dal 1′ ci sarà spazio per Letschert e Biondini. Ragusa, invece, difficilmente riuscirà a soffiare la maglia da titolare a Ricci, per cui si sistemerà anche lui a bordo campo a San Siro. 

Quali sono gli assenti di Milan-Sassuolo? Scopriamo allora quali giocatori dovranno saltare il match della settima giornata di Serie A. Non ci sono squalificati né nella rosa di Vincenzo Montella, né in quella di Eusebio Di Francesco, che però dovranno tenere d’occhio le rispettive infermerie. Nel Milan sono indisponibili Bertolacci e Mati Fernandez, che torneranno a breve a disposizione dopo le rispettive lesioni alla coscia e al flessore; a metà ottobre tornerà Antonelli, fermo per una lesione al soleo, mentre il rientro di Zapata, fermo per una lesione alla caviglia, è previsto per fine ottobre. Sono tanti, invece, gli infortunati del Sassuolo: indisponibili Cannavaro, Duncan, Matri e Sensi, il cui rientro però è previsto a breve, mentre a metà ottobre rivedremo in campo Berardi, out per elongazione del collaterale, e Missiroli, alle prese con problemi muscolari. Da valutare, invece, Antei e Gazzola.

Allo Stadio San Siro va in scena la sfida Milan-Sassuolo per la giornata di Serie A. Sono molti i protagonisti attesi di questo match con diverse possibilità tattiche per i due allenatori. Tra i rossoneri fa sicuramente la differenza la tecnica e l’intelligenza tattica di Giacomo Bonaventura. Questo calciatore ha dimostrato ormai da anni di essere uno in grado di fare la differenza. Abile con entrambi i piedi offre al suo allenatore più possibilità che permettono anche di cambiare durante la partita in corso; per ersempio il numero 5 rossonero è già stato impiegato sia nel pacchetto di centrocampo che nel tridente d’attacco, come punta esterna. Dall’altra parte come non citare Gregoire Defrel? L’attaccante francese ha sostenuto l’attacco della squadra di Eusebio Di Francesco dopo che i neroverdi erano rimasti senza Domenico Berardi fermo per problemi fisici. Defrel è un attaccante esterno, ma può giocare anche come punta di riferimento grazie alla fisicità e al tiro sempre preciso.

La squadra di Vincenzo Montella deve sfatare il tabù di MilanSassuolo con una grande gara. I neroverdi vengono invece dalla sfida di Europa League contro il Genk e Di Francesco ha diversi giocatori fermi per problemi fisici. Sono diversi inoltre i ballottaggi. Montella potrebbe confermare Calabria, favorito per giocare titolare su Abate. Si percorre la linea giovane ed è per questo che Locatelli si gioca una maglia in cabina di regia insieme a Riccardo Montolivo e Josè Sosa. Dall’altra parte invece il tecnico dei neroverdi deve decidere se regalare al centrocampo fisicità con Biondini oppure grande rapidità con Mazzitelli. Davanti invece Ricci sembra essere favorito per una maglia da titolare su Ragusa. Il primo offrirebbe maggiore equilibrio, mentre il secondo è sicuramente un giocatore più offensivo.

, partita valida per la settima giornata del campionato di Serie A 2016/2017, si gioca alle ore 18:00 di oggi pomeriggio. Si annuncia una partita interessante tra le due squadre che l’anno scorso lottarono per l’ultimo posto in Europa League: ebbero la meglio i neroverdi, che così scrissero la pagina più bella della loro storia. Ora il Milan vuole ristabilire le gerarchie, ma non sarà facile per gli uomini di Vincenzo Montella avere la meglio su quelli di Eusebio Di Francesco. Arbitra la partita dello stadio Giuseppe Meazza di San Siro a Milano il signor Marco Guida. Diamo ora uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Milan-Sassuolo.

Per Milan-Sassuolo, partita valida per la settima giornata del campionato di Serie A 2016/2017, le quote Snai ci dicono che la vittoria del Milan (segno 1) vale 1,63, il pareggio (segno X) vale 3,85 mentre la vittoria del Sassuolo (segno 2) è quotata 5,50 volte la somma che deciderete di giocare.

I rossoneri sono sempre più giovani e italiani, pur con alcune eccezioni. Quanto alla gioventù, il reparto simbolo è la difesa, però oggi Vincenzo Montella potrebbe preferire l’esperienza di Abate alla giovinezza di Calabria. L’italianità invece si arresta alle soglie dell’attacco, dove il colombiano Bacca sarà la punta centrale affiancato dalle ali, lo spagnolo Suso e il francese Niang. Il problema potrebbe essere l’eccessiva dipendenza da Bacca, che ha segnato cinque degli otto gol del Milan in questo campionato: ai suoi compagni di ritardo il compito di modificare queste cifre.

Il momento è difficile per Eusebio Di Francesco, che deve fare i conti con una impressionante lista di giocatori assenti e di conseguenza sta “spremendo” gli altri, considerando pure l’Europa League. Sembra paradossale, ma tra Milan e Sassuolo sono gli emiliani ad avere problemi con il turnover. L’aspetto positivo è che l’identità della squadra è talmente chiara che il livello del gioco resta buono anche cambiando gli interpreti, ma la qualità inevitabilmente ne risente. Sarà dunque fondamentale il ruolo dei leader dei vari reparti: l’ex Acerbi in difesa (al cui fianco ci sarà l’olandese Letschert), capitan Magnanelli a centrocampo e Defrel in attacco. 

 

99 Donnarumma; 20 Abate, 29 Paletta, 13 Romagnoli, 2 De Sciglio; 33 Kucka, 18 Montolivo, 5 Bonaventura; 8 Suso, 70 Bacca, 11 Niang. All. Montella.

A disposizione: 1 Gabriel, 35 Plizzari, 96 Calabria, 15 Gomez, 21 Vangioni, 80 Pasalic, 73 Locatelli, 16 Poli, 23 Sosa, 10 Honda, 7 Luiz Adriano, 9 Lapadula.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Zapata, Mati Fernandez, Antonelli, Bertolacci.

 47 Consigli; 20 Lirola, 15 Acerbi, 55 Letschert, 13 Peluso; 8 Biondini, 4 Magnanelli, 6 Pellegrini; 16 Politano, 11 Defrel, 90 Ragusa. All. Di Francesco.

A disposizione: 1 Pomini, 79 Pegolo, 26 Terranova, 39 Dell’Orco, 5 Antei, 98 Adjapong, 22 Mazzitelli, 9 Iemmello, 27 Ricci.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Gazzola, Berardi, Missiroli, Cannavaro, Duncan, Matri, Sensi.

 

Arbitro: Guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori