Diretta / Hapoel Beer Sheva-Sparta Praga (RISULTATO FINALE 0-1) info streaming video e tv (oggi, Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Hapoel Beer Sheva-Sparta Praga: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. La partita di Europa League girone K è in programma giovedì 20 ottobre 2016

maranhao_hapoelbeersheva
Foto LaPresse

Rappresenta una gran bella occasione per le due squadre che, nel girone K, si trovano in ottima posizione per la qualificazione. Entrambe hanno battuto lInter e dunque ora si presentano a questa sfida sapendo che ulteriori tre punti sarebbero grasso che cola; andiamo subito a vedere quali sono le formazioni ufficiali della partita valida per il girone K, il calcio dinizio è alle ore 19. HAPOEL BEER SHEVA (4-3-3): 1 Goresh; 2 Ben Bitton, 4 Miguel Vitor, 5 Tzedek, 69 Korhut; 7 Radi, 30 Ogu, 12 Hoban; 24 Melikson, 22 Maranhao, 9 Nwakaeme. Allenatore: Barak Bakhar SPARTA PRAGA (4-4-2): 33 Koubek; 4 Karavaev, 2 Mazuch, 25 Holek, 3 M. Kadlec; 22 Holzer, 11 Marecek, 9 Dockal, 28 Zahustel; 30 Julis, 77 V. Kadlec Allenatore: David Holoubek.

Sarà diretta dallarbitro croato Ivan Bebek assistito dai guardalinee Tomislav Petrovich e Miro Gagic, dal quarto uomo Goran Patagi e dagli addizionali di porta Goran Garbino e Tihomir Pejin. Alle ore 19:00 di giovedì 20 ottobre 2016, Hapoel Beer Sheva e Sparta Praga si affrontano in un match della terza giornata della fase a gironi di Europa League. Le due squadre sono inserite nello stesso girone dell’Inter (K) e il match risulta fondamentale per le speranze di qualificazione di entrambe.

Gli israeliani sono tra le grandi sorprese di questo avvio di stagione in ambito continentale: dopo aver vinto il campionato lo scorso anno, dopo circa 40 anni di astinenza, hanno seriamente rischiato di finire in Champions League, eliminati nel play-off decisivo dal Celtic, che ha però dovuto sudare le classiche sette camicie. Retrocessi in Europa League hanno cominciato la propria avventura sbancando San Siro, con una vittoria che è già storia del calcio israeliano e nel turno successivo sono riusciti ad impattare contro il Southampton di Puel: ora sono in testa proprio con gli inglesi a 4 punti.

Lo Sparta Praga invece ha trovato in Europa un motivo per sorridere, visto che in patria le cose non vanno troppo bene. Dopo la pesante sconfitta all’esordio contro la squadra di Puel che si è imposta in casa per 3 a 0, i cechi hanno trovato gloria contro l’Inter, schiantata 3 a 1 in un match in cui il risultato non è mai stato in discussione. Ora per i cechi arriva un doppio confronto decisivo, perchè contro l’Hapoel Beer Sheva, tra andata e ritorno, sono in palio sei punti pensatissimi in ottica qualificazione.

L’Hapoel Beer Sheva, che nell’ultimo turno di campionato ha vinto con un netto 5 a 0 il proprio match contro il Maccabi Petah Tivka e si è confemrato secondo a tre lunghezze dal Maccabi Tel Aviv, dovrebbe scendere in campo con un 4-3-3 che solitamente usa nei match casalinghi in ambito europeo e che in caso di necessità si trasforma in un 4-5-1 grazie alla duttilità dei giocatori a disposizione del tecnico. Risulta probabile che contro la squadra ceca, che si caratterizza per essere una squadra molto fisica, trovi spazio Lucio Maranhao, punta brasiliana abbastanza atipica per il fisico possente che gli consente di fare a sportellate con gli avversari senza troppi complimenti.

Probabile anche l’inserimento di Korhut, terzino ungherese arrivato nel calciomercato estivo e che si è guadagnato subito una maglia da titolare a suon di buone prestazioni e che può risultare utilissimo sia in un 5-4-1 molto coperto che nel 4-3-3. Contro lo Sparta Praga risulteranno fondamentali le fasce, per cercare di allargare la difesa della squadra ceca, che difende molto bene per vie centrali.

Lo Sparta Praga arriva da una vittoria in campionato che però non lo ha avvicinato alle posizioni che contano, ovvero le prime due, che danno accesso alla possibilità di giocarsi l’approdo in Champions League. La squadra sta ancora pagando dazio per un brutto avvio di campionato culminato con l’esonero di Scasny. Il modulo con cui David Holoubek, subentrato proprio prima del match ccontro l’Inter, dovrebbe giocare questo match è il 4-4-2.

Ovviamente confermatissimi Lafata, autore di due goal nell’ultimo turno di campionato, e Kadlec, che è stato il trascinatore contro l’Inter. Probabile l’utilizzo di Rosicky, tornato a casa dopo anni gli anni in Premier League e a cui sarà chiesto di mettere la propria esperienza in campo internazionale al servizio dei compagni più giovani. Lo Sparta Praga probabilmente giocherà cercando di colpire gli avversari in contropiede, chiudendosi in un 4-5-1 in fase di non possesso e distendendosi in un 4-4-2 più classico in fase di possesso.

La partita di Europa League tra Olympiakos e Astana non sarà trasmessa in diretta tv né in diretta streaming video integrale da canali in italiano; sul canale Sky Super Calcio, il numero 206 del bouquet satellitare, andrà in onda Diretta Gol Europa League con aggiornamenti in tempo reale da tutti i campi della serata. Aggiornamenti live sul risultato del match saranno disponibili sul sito ufficiale www.uefa.com, che metterà a disposizione una pagina azione per azione per ogni partita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori