PROBABILI FORMAZIONI/ Inter-Southampton: gli stakanovisti. Quote e ultime notizie live (Europa League girone K, oggi giovedì 20 ottobre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Inter-Southampton: quote e ultime notizie live. La partita di Europa League girone K è in programma giovedì 20 ottobre 2016, calcio dinizio alle ore 19:00

medel_felipemelo
(LAPRESSE)

Vediamo di seguito quali sono i giocatori di Inter e Southampton finora più impiegati nelle rispettive formazioni. Partendo dai nerazzurri padroni di casa lo stakanovista stagionale è Samir Handanovic, che non ha ancora saltato un minuto ufficiale: per il portiere sloveno 10 presenze per un totale di 900 in campo, con buona pace dellargentino Juan Pablo Carrizo che due anni fa era stato designato portiere di coppa. In difesa invece i capisaldi sono Joao Miranda e Jeyson Murillo, impiegati entrambi per 720 minuti; in attesa che il mercato porti un altro elemento di ruolo nella rosa nerazzurra, De Boer non può fare a meno dei due sudamericani. Spostandoci al centrocampo, più che Ever Banega (690 per lui) lintoccabile interista si conferma Gary Medel: per il cileno 9 presenze su 10 partite con una sola panchina, quella in Sparta Praga-Inter del 29 settembre. Quanto al reparto offensivo, comanda Mauro Icardi con i suoi 756 minuti di utilizzo, conditi da 6 gol per una media complessiva di uno ogni 126; segue Antonio Candreva che però, in 636 minuti in campo, non ha ancora trovato la via della rete. Come Handanovic, anche il collega del Southampton Fraser Forster è stato sempre utilizzato tra campionato ed Europa League, quindi per 900 minuti. Gli stessi del totem difensivo Virgil Van Dijk, venticinquenne olandese che i Saints hanno prelevato nellestate 2015 dal Celtic. 815 minuti complessivi per il centrocampista spagnolo Oriol Romeu, 776 per il trequartista serbo Dusan Tadic, 591 per lattaccante irlandese Shane Long che condivide il minutaggio con il pariruolo Charlie Austin (502). 

Proprio Brozivic, probabilmente titolare in Inter-Southampton, si presenta come uno dei giocatori jolly a disposizione dei due allenatori, per la sua capacità di adattamento a posizioni diverse. Frank De Boer e Claude Puel potranno alloccorrenza cercare risorse dalle rispettive panchine: in particolare per il reparto offensivo, le alternative nerazzurre si presentano di ottimo livello. Come detto Ivan Perisic è in ballottaggio con Palacio: dovesse partire tra le riserve rappresenterebbe il perfetto jolly da calare a gara in corso, per lallenatore olandese che può contare anche su un altro attaccante dinamico come Eder. Sono loro i due principali assi nella manica di De Boer, che sta chiamando in causa volentieri anche Assane Gnoukouri: il giovane ivoriano dovrà farsi trovare pronto soprattutto in Europa League, in cui il mister non può disporre di Joao Mario e Kondogbia. Il Southampton può contare su rincalzi molto validi come ad esempio Shane Long: se davvero Puel preferirà parlo partire dalla panchina, il centravanti irlandese potrà dare una buona mano subentrando per alzare il volume dellattacco. Anche il ventisettenne Jay Rodriguez si può considerare un titolare aggiuntivo per i Saints, anche se nelle ultime due stagioni ha giocato poco causa infortuni (rottura del legamento crociato e poi operazione ad una caviglia, per unassenza di oltre un anno). 

Marcelo Brozovic è annunciato nelle formazioni titolari di Inter-Southampton: i tifosi nerazzurri nutrono grandi speranze nel suo rientro a pieno regime, ed anche Frank De Boer spera di ritrovare un giocatore motivato come nel suo primo anno e mezzo milanese. Dal punto di vista tattico Brozovic si è sempre dimostrato duttile, potendo ricoprire ruoli diversi: dal centrocampista centrale alla mezzala in un reparto a tre, fino anche allesterno nel modulo 4-2-3-1. Secondo le notizie di calciomercato rimbalzate in estate, proprio il Southampton è stata una delle squadre che hanno preso informazioni sul conto di Brozovic; oggi il ventitreenne croato è chiamato ad una prestazione di carattere e qualità, per cominciare a scalare posizioni nelle gerarchie di De Boer ed aiutare lInter e risalire la china nel girone K di Europa League. Finora nella stagione in corso, Brozovic è stato impiegato alla prima di campionato contro il Chievo, subentrando a Banega al 70 minuto e poi nel match di coppa con lHapoel Beer-Sheva, in cui è stato sostituito dopo lintervallo. In questa seconda occasione De Boer lo aveva schierato trequartista centrale, sempre nel modulo 4-2-3-1, contro il Southampton il croato dovrebbe alternarsi in quella posizione con Banega: in base a chi dei due si spingerà in avanti, laltro dovrà tenere un occhio alle sue spalle per non lasciare Medel in balia delle ripartenze avversarie.  

Per le probabili formazioni di Inter-Southampton si fa spazio anche unipotesi diversa dal 4-2-3-1, per lundici iniziale dei nerazzurri. Ovvero il 4-3-3 che non cambierebbe alcunché a livello difensivo: Miranda e Murillo rimarrebbero i centrali davanti ad Handanovic, un variazione può riguardare i singoli interpreti con Nagatomo riproposto al posto di Ansaldi. Dalla cintola in su la variante tattica, con linserimento di Assane Gnoukouri al posto del trequartista Banega per un reparto centrale a tre; in questo caso anche lattacco sarebbe composto da tre giocatori, il centravanti Icardi e le punte esterne Candreva e Palacio (oppure Eder). Questa quindi lipotesi alternativa per la formazione dellInter (4-3-3): Handanovic; DAmbrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Gnoukouri, Medel, Brozovic; Candreva, Icardi, Palacio. Vedremo se Frank De Boer deciderà effettivamente di lasciare in panchina Ever Banega. Per il Southampton da registrare il forfeit dellattaccante Nathan Redmond, che non è stato convocato: assieme a Charlie Austin giocherà quindi il ventinovenne irlandese Shane Long, nel tridente completato dal trequartista serbo Dusan Tadic. 

Ballottaggi di formazione anche per il Southampton, che punta ad uscire da San Siro con il bottino pieno per mantenersi in testa al girone K di Europa League. In difesa lallenatore francese potrebbe schierare dal 1 il giapponese Maya Yoshida, al posto del portoghese e capitano José Fonte mentre la presenza dellolandese Virgil Van Dijk, ex Celtic Glasgow, sembra meno in discussione. Un dubbio anche per quanto riguarda la corsia di destra: il ventisettenne Cuco Martina, nato in Olanda ma di nazionalità Curaçao, è partito titolare nelle prime due giornate di Europa League mentre in campionato fa solitamente spazio al portoghese Cedric Soares. Questultimo non ha preso parte allultimo match di Premier contro il Burnley (vittoria 3-1): nel caso in cui non fosse ancora pronto il posto di terzino a destra sarebbe consegnato a Martina. A centrocampo il giovane Hojbjerg parte favorito sul più esperto Steven Davis mentre uno dei talenti di casa, il classe 1994 James Ward-Prowse, dovrebbe partire ancora tra le riserve a vantaggio dellolandese Jordy Classe. Nel tandem dattacco Shane Long e Nathan Redmond si giocano il posto al fianco di Charlie Austin: favorito il secondo che per caratteristiche sembra più compatibile con il centravanti. Shane Long dalla sua è più fresco, essendo rimasto in panchina nel week-end. Intoccabile invece Dusan Tadic, spesso capace di conferire imprevedibilità allazione dei Saints.

Questa sera lInter dovrebbe schierare la sua miglior formazione contro il Southampton. Qualche dubbio permane sullimpiego dal primo minuto di Ivan Perisic, al cui posto può giocare Rodrigo Palacio che ha firmato lunica rete dei nerazzurri in questa edizione dellEuropa League (nel 3-1 subito a Praga la giornata precedente). Scontata la presenza di Mauro Icardi che ha bisogno di riprendere fiducia, dopo la recente querelle con i tifosi e la prestazione negativa di domenica scorsa; verso la conferma anche Antonio Candreva così come Ever Banega, che manterrà il ruolo di collante tra i centrocampisti e lattacco. Un ballottaggio per il centrocampo riguarda Felipe Melo: il brasiliano sembra destinato a partire dalla panchina a favore del rientrante Brozovic, a meno che De Boer non decida di concedere un turno di riposo a Gary Medel; questultima ipotesi sembrano meno probabile vista lefficenza del Pitbull cileno, spesso garante per gli equilibri della squadra. In difesa le scelte per la coppia centrale sono obbligate: con Andrea Ranocchia out per squalifica gli unici elementi a disposizione sono Joao Miranda e Jeyson Murillo. Con Ansaldi confermato nellundici titolare laltra casella laterale se la giocano Davide Santon e Danilo DAmbrosio, con il secondo in vantaggio. Tra i pali Samir Handanovic. 

Nei giorni precedenti a Inter-Southampton, in casa nerazzurra ha tenuto banco la questione Icardi. Lattaccante argentino si è inimicato la Curva Nord interista per alcune frasi della sua biografia recentemente uscita, nelle quali il giocatore ha ricordato unepisodio relativo alla stagione scorsa. Una questione che la dirigenza dellInter ha risolto con una multa nei confronti di Icardi, il quale però ha mantenuto la sua fascia di capitano ereditata da Andrea Ranocchia. Salvo ulteriori imprevisti, anche contro il Southampton il numero 9 dellInter avrà anche la tradizionale fascetta al braccio; dopo la querelle con gli ultras si era ipotizzato che il ruolo di capitano potesse passare ad un altro giocatori. In tal senso i candidati principali sembravano Samir Handanovic, allInter dallestate 2012, il leader della difesa Joao Miranda e Gary Medel, uno dei trascinatori in campo. Il capitano del Southampton è invece José Fonte, difensore portoghese classe 1983. Laureatosi campione dEuropa con la sua nazionale, dopo la vittoria degli ultimi Europei contro la Francia, Fonte è approdato al St.Marys nel gennaio 2010, proveniente dal Crystal Palace che a sua volta lo aveva acquistato nel 2007 dai lusitani dellEstrela Amadora. 

una delle partite di Europa League in programma giovedì 20 ottobre 2016: si gioca allo stadio Giuseppe Meazza di Milano dalle ore 19:00, dirige larbitro lituano Gediminas Mazeika assistito dai guardalinee Vytautas Simkus e Vytenis Kazlauskas. Nel girone K la situazione di classifica è di piena emergenza per lInter, ultima con 0 punti: il Southampton invece è in testa a quota 4 assieme agli israeliani dellHapoel Beer-Sheva, sopra per differenza reti; a completare il gruppo i cechi dello Sparta Praga con 3 punti. Inter-Southampton assume quindi i connotati della partita da dentro o fuori per i nerazzurri: vediamo di seguito le probabili formazioni del match e le quote per il pronostico. 

Nonostante il momento non semplice per lInter, le quote SNAI per il match di Europa League contro il Southampton sono favorevoli ai nerazzurri. Lagenzia di scommesse punta sul segno 1 per la vittoria di Icardi e compagni, opzione valutata 2,30, mentre il segno 2 per il successo esterno dei Saints corrisponde a quota 3,10. A 3,30 il segno X per leventuale pareggio finale tra le due formazioni. Sempre SNAI quota 1,85 lopzione Under, 1,90 lOver, 1,70 per lopzione Gol e 2,07 per il NoGol.

Frank De Boer non può fare troppi calcoli: domenica lInter sfiderà lAtalanta a Bergamo ma deve pensare a battere il Southampton, per non rischiare di vedere compromesso il cammino in Europa League. Per la coppa sono come al solito indisponibili i giocatori esclusi dalla lista UEFA, per ragioni anche di Fair Play Finanziario quindi i vari Kondogbia, Joao Mario, Jovetic e Gabriel Barbosa. Probabile un 4-2-3-1 con Handanovic in porta, Miranda e Murillo a comporre la coppia difensiva, DAmbrosio di ritorno sulla fascia destra e Ansaldi spostato a sinistra. A centrocampo spazio a Medel e a Brozovic, mentre Banega dovrebbe agire qualche metro più avanti. Attaccanti esterni Candreva e Palacio, anche se non è da escludere limpiego dal 1 di Perisic; davanti Icardi.

I Saint allenati dal francese Claude Puel, imbattuti in Premier League da 4 giornate, giocano solitamente con il modulo 4-3-1-2. Anche a San Siro dovremmo vedere il ventisettenne serbo Dusan Tadic, uno dei giocatori più talentassi della rosa, dietro le due punte che saranno Charlie Austin, autore finora di 7 gol in stagione, e Nathan Redmond. A centrocampo il danese Pierre-Emile Hojbjerg, ex Bayern Monaco, e l0olandese Classe affiancheranno il perno spagnolo Orio Romeu, in difesa invece dovrebbero giocare Cuco Martina a destra, Targett sulla sinistra, lolandese van Dijk e il portoghese José Fonte centrali davanti al portiere Forster.

Inter (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 15 Ansaldi; 17 Medel, 77 Brozovic; 87 Candreva, 19 Banega, 8 Palacio; 9 Icardi

In panchina: 30 Carrizo, 95 Miangue, 55 Nagatomo, 5 Felipe Melo, 27 Gnoukouri, 44 Perisic, 23 Eder

Allenatore: Frank De Boer

Squalificati: Ranocchia

Indisponibili: nessuno

Southampton (4-3-1-2): 1 Forster; 15 Martina, 17 Van Dijk, 6 Fonte, 33 Tragett; 23 Hojbjerg, 14 Romeu, 4 Clasie; 11 Tadic; 10 Austin, 9 S.Long

In panchina: 13 McCarthy, 3 Yoshida, 2 Soares, 16 Ward-Prowse, 18 Reed, 9 Jay Rodriguez, 19 Boufal

Allenatore: Claude Puel

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Pied

 

 

Arbitro: Gediminas Mazeika (Lituania)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori