Probabili formazioni / Milan-Juventus, diretta tv, orario, ultime notizie live: Allegri e i dubbi sui terzini (Serie A 2016-2017, 9^giornata)

- La Redazione

Probabili formazioni Milan-Juventus: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca a San Siro sabato 22 ottobre per la nona giornata del campionato di Serie A

MilanSanSiro_tetto
A San Siro si gioca il big match (LaPresse)

Si gioca domani un anticipo molto interessante al Giuseppe Meazza dove si affronteranno in un Milan-Juventus Allegri e Montella. Il tecnico dei bianconeri ha i suoi unici dubbi sulle corsie esterne. A destra Allegri sta dosando molto le forze di Dani Alves, che contro il Lione ha dimostrato più di qualche incertezza. Questo il mister dei Campioni d’Italia può farlo anche perchè ha in Stephan Lichtsteiner più che credibile. Il terzino svizzero è stato escluso dalla lista della Champions League, ma spesso impegnato come titolare. A sinistra invece appare sicuro l’impiego dal primo minuto di Alex Sandro, favorito su Patrice Evra che potrebbe invece giocare ancora dietro nella difesa a tre. Il brasiliano inoltre è il calciatore della Juventus che ha accumulato fino a questo momento più minuti, ancora meglio addirittura di Gianluigi Buffon. Leggi le ultime notizie sulle probabili formazionio Milan Juventus.

Novità nella lista di convocati bianconera in vista di Milan-Juventus, secondo anticipo della 9^giornata di Serie A. Vedremo se ci saranno ripercussioni anche nelle probabili formazioni: la notizia è che Mario Mandzukic rientra tra nellelenco diramato da Massimiliano Allegri per la trasferta di Milano. Lattaccante croato era in dubbio dopo il fastidio muscolare riportato nei giorni scorsi; sembrava che la sua presenza in Milan-Juventus fosse da escludere anche per la panchina, invece il tecnico bianconero ha valutato le sue condizioni come idonee per la convocazione. Difficilmente però Mandzukic giocherà titolare in Milan-Juventus: potrebbe tornare in campo nel prossimo turno infrasettimanale che vedrà la Juventus ospitare la Sampdoria, alle ore 20:45 di mercoledì 26 ottobre (allorizzonte il big match casalingo con il Napoli del sabato successivo). Come previsto invece non rientrano fra i convocati invece Giorgio Chiellini e laltro croato Marko Pjaca, ok invece il difensore Daniele Rugani che sarà in panchina a San Siro. Manduzkic potrà tornare utile a partita in corso, se le cose dovessero mettersi male o se bisognerà dare fiato ad uno degli attaccanti titolari. 

Nelle probabili formazioni di Milan-Juventus la composizione dei due reparti dattacco appare ormai definita. Il Milan calerà il tridente con lo spagnolo Suso e il francese Niang ai fianchi del colombiano Bacca, la Juventus invece confermerà la coppia tutta argentina formata da Higuain e Dybala, vista anche lassenza del croato Madzukic per infortunio. Sinora i tre attaccanti rossoneri hanno prodotto 10 gol suddivisi tra i 6 di Carlos Bacca (2 su calcio di rigore), i 3 di MBaye Niang e lunico, ma splendido, di Suso che aveva segnato nel ko di Napoli con un gran sinistro allincrocio dei pali. Proprio Suso si presenta come una delle varianti tattiche a disposizione di Vincenzo Montella, che chiede allo spagnolo un grosso contributo anche in fase di ripiegamento. Con larretramento dellex Genoa sulla fascia destra, e lallargamento di Bonaventura dallaltra parte, il Milan potrà ridisegnarsi in campo in un 4-4-2 più compatto; se invece saranno entrambi gli esterni dattacco ad arretrare potremo assistere ad un Milan che cercherà dincartare la manovra bianconera nel formato 4-5-1. 9 le reti firmate dalla coppia Dybala-Higuain: 3 gol il primo, caldo dopo l’ultima doppietta rifilata all’Udinese, 6 il secondo che ha ripreso il discorso -pardon, monologo- cominciato lanno scorso con la maglia del Napoli. Dybala funge spesso da regista offensivo per la squadra di Allegri, arretrando fino a centrocampo per ricevere palla e smistandola con precisione sulle fasce laterali; al contempo però l’ex Palermo dovrà stare attento a non isolare Higuain, che cercherà di sfruttare il benché minimo spazio concesso per colpire alla sua maniera. Cioè in tutte le maniere. 

Tra i dubbi che riguardano le probabili formazioni di Milan-Juventus, anticipo di lusso della nona giornata di Serie A, uno è relativo al centrocampo rossonero. Manuel Locatelli sta vivendo un periodo decisamente favorevole, dopo il gol al Sassuolo nel turno prima della sosta e la maglia da titolare nel match di domenica scorsa contro il Chievo. Vincenzo Montella lo rischierà dallinizio anche contro i campioni dItalia della Juventus? Per il momento il diciottenne nato a Lecco sembra favorito su José Sosa, laltro candidato a rilevare il testimone di Riccardo Montolivo che si è fatto male con la Nazionale. Vedremo se il tecnico del Milan deciderà di affidare le chiavi di centrocampo ad un fresco maggiorenne, anche contro il super centrocampo juventino che vedrà in azione giocatori del calibro di Khedira, Hernandes (o Lemina) e Pjanic. Una promozione nellundici titolare suonerebbe come un forte segnale di fiducia per Locatelli, che sta cominciando a prendere le misure alla Serie A per poter un giorno diventare il regista del Milan. Che quel giorno sia già arrivato?

Sarà domani sera il big-match della nona giornata di Serie A. Parlando delle probabili formazioni, senza dubbio in casa Milan sono obbligate le scelte di Vincenzo Montella per quanto riguarda i terzini, dal momento che sono a disposizione solamente Abate (titolare a destra) e De Sciglio, che giocherà sulla fascia sinistra. Per il resto, Antonelli lavora per tornare fra i convocati contro il Pescara, Calabria è infortunato alla caviglia sinistra e non ci sarà perché calciando sente dolore e per Vangioni lo stop si annuncia ancora piuttosto lungo. Una situazione dunque piuttosto delicata, che costringe Abate e De Sciglio agli straordinari e Montella naturalmente a sperare che non succeda nulla ai due superstiti.

Non ha certo bisogno di presentazioni: si gioca alle ore 20:45 presso lo stadio Giuseppe Meazza e, sabato 22 ottobre, vale per la nona giornata del campionato di Serie A 2016-2017. Prima contro seconda: già nel 2014-2015 Milan-Juventus era una sfida al vertice ed eravamo alla terza giornata, avevano vinto i bianconeri ma oggi, dopo otto turni, i campioni dItalia provano la fuga e la prima inseguitrice, insieme alla Roma, è proprio la sorprendente squadra rossonera che sta facendo meglio di quanto si potesse prevedere alla vigilia del campionato. Andiamo allora a dare uno sguardo più approfondito a quelle che sono le probabili formazioni di Milan-Juventus.

Vincenzo Montella ha ormai trovato la sua formula consolidata e proseguirà con il 4-3-3; al netto degli infortunati la formazione del Milan è chiara nella mente del suo allenatore. Gianluigi Donnarumma sfida ancora Buffon, di cui si dice possa prendere il posto non solo in Nazionale ma anche in bianconero; il classe 99 sarà protetto dalla solita linea con Abate e De Sciglio sulle corsie e la coppia Paletta-Alessio Romagnoli che sta facendo davvero bene. A centrocampo confermato il giovane Locatelli in qualità di playmaker, in attesa che cresca fino a diventare un leader nel ruolo Montella apprezza le sue doti e la sua personalità. Kucka, tuttofare in gol la scorsa domenica, sarà preziosissimo contro la mediana della Juventus mentre Bonaventura è il giocatore incaricato di portare fosforo in mezzo al campo e collegare al meglio i reparti. Nel tridente offensivo tornerà Carlos Bacca, capace di andare in gol anche nello scampolo di partita che Montella gli ha concesso al Bentegodi; a fargli compagnia saranno ovviamente Suso e Niang.

La vittoria in Champions League fa vivere alla Juventus una vigilia serena; Massimiliano Allegri non dovrebbe cambiare tantissimo la sua formazione per questa sfida di San Siro, anche perché deve sempre fare i conti con gli infortuni. In difesa si rivedrà Benatia, che prenderà il posto di Evra nella linea a tre che si completa con Barzagli e Bonucci; Dani Alves dovrebbe essere confermato sulla fascia destra con Alex Sandro che ovviamente giocherà dallaltra parte. Il cambio può arrivare in mediana: favorito Hernanes, che il Milan avrebbe voluto acquistare quando giocava ancora in Brasile. Andrà in panchina Lemina che paga lespulsione rimediata martedì sera; a fare compagnia al Profeta saranno Khedira, un po in calo rispetto allo scintillante inizio di stagione, e Pjanic. Davanti non ci sono alternative: Dybala e Higuain sono rimasti gli unici attaccanti a disposizione, dunque il sedicenne Moise Kean dovrebbe andare verso la terza panchina consecutiva con la grande speranza di fare il suo esordio in Serie A.

, valida per la nona giornata del campionato di Serie A 2016-2017, sarà trasmessa in diretta tv sui canali della pay tv del satellite, ovvero Sky Super Calcio e Sky Calcio 1; e su quelli della pay tv del digitale terrestre, su Premium Sport e Premium Sport HD.

 

 99 G. Donnarumma; 20 Abate, 29 Paletta, 13 A. Romagnoli, 2 De Sciglio; 33 Kucka, 73 M. Locatelli, 5 Bonaventura; 8 Suso, 70 Bacca, 11 Niang

A disposizione: 1 Gabriel, 35 Plizzari, 4 Rodrigo Ely, 15 Gustavo Gomez, 16 A. Poli, 23 J. Sosa, 80 Pasalic, 10 Honda, 9 Lapadula, 7 Luiz Adriano

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati: –

Indisponibili: C. Zapata, Antonelli, Bertolacci, Montolivo, Mati Fernandez, Calabria, Vangioni.

 1 Buffon; 4 Benatia, 19 Bonucci, 15 Barzagli; 23 Dani Alves, 6 Khedira, 11 Hernanes, 5 Pjanic, 12 Alex Sandro; 21 Dybala, 9 Higuain

A disposizione: 25 Neto, 32 Audero, 24 Rugani, 26 Lichtsteiner, 18 Lemina, 8 Marchisio, 27 Sturaro, 33 Evra, 7 Cuadrado, 14 Mattiello, 34 Kean, 17 Mandzukic

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati: –

Indisponibili:Chiellini, Mandragora, Asamoah, Pjaca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori