Risultati Primavera/ Diretta gol livescore e classifica aggiornata 6^ giornata. Tutti i finali (sabato 22 ottobre 2016)

- La Redazione

Risultati Primavera diretta gol livescore e classifica aggiornata alla 6^ giornata di campionato: il programma e gli orari delle partite (oggi sabato 22 ottobre 2016)

PalloniChampions
LaPresse

Ecco i verdetti del sabato pomeriggio per la sesta giornata del campionato Primavera. Sono stati molti i risultati interessanti:  nel girone A spicca il pirotecnico pareggio tra Sampdoria e Verona (3-3). Per la prima volta l’Hellas non vince ma resta comunque al comando e tiene a bada i blucerchiati, terzi a pari merito con il Milan che vinto 0-4 a Perugia. Sale bene anche la Lazio, che ha vinto per 0-3 sul campo del Brescia. Nel girone B è più difficile fare bilanci perché ci sarà domani il grande posticipo Juventus-Torino, per ora se la gode l’Udinese che è al comando avendo battuto il Benevento (4-2), ottimo anche il Bari grazie al colpaccio sul campo del Pescara (1-2). Nel girone C solo vittorie per Roma, Inter e Virtus Entella: per i giallorossi netto 4-0 al Novara, di misura i nerazzurri contro il Crotone (1-0) e la squadra di Chiavari contro il Cagliari (1-0).

Abbiamo già alcuni risultati finali della sesta giornata del campionato Primavera. Da sottolineare soprattutto i successi di Udinese e Roma, rispettivamente contro Benevento (4-2) e Novara (4-0), perché per i bianconeri friulani e per i giallorossi vale il primo posto in classifica, almeno in attesa dei risultati delle dirette rivali dei gironi B e C. Sonante vittoria per il Chievo che ha battuto 5-1 l’Avellino, vince il Palermo per 0-2 sul campo del Frosinone e successo anche per la Salernitana, che regola per 3-1 la Ternana. Questi dunque i finali delle partite che erano iniziate alle ore 11.00, ma la giornata sta entrando solamente adesso nel vivo. Qualche partita è in corso, molte altre avranno inizio alle ore 14.30: la Primavera come sempre rende ricco il sabato degli appassionati di calcio!

Primavera di Stefano Vecchi scenderà in campo alle 13 sfidando il Crotone. I nerazzurri sono reduci dalla vittoria contro il Pisa per 8-1 della scorsa settimana ed ora vogliono cercare la vittoria contro il Crotone per la vetta della classifica. Al primo posto c’è l’Atalanta che sfiderà invece il Bologna per la sesta giornata di campionato Primavera, ma l’Inter è appaiata anche a Roma ed Entella che si giocano il primato del Girone C. Attenti infatti ai giallorossi che lo scorso anno hanno vinto il campionato ed hanno sconfitto l’Inter circa due settimane fa quindi potrebbero essere la vera forza nell’attuale stagione. L’Atalanta invece si ritrova al primo posto in classifica ma sfiderà il Bologna che ha attualmente dieci punti, a sole tre lunghezze di distanza, al quinto posto in questo Girone C che sembra davvero con più concorrenza, anche se nel Girone B tutti attendono il derby tra Juventus e Torino per decretare la vetta della classifica.

Oggi vivremo la sesta giornata del campionato Primavera 2016-2017. L’orario di base delle partite sarebbe quello delle 14.30 (da questa settimana), ma come al solito ci sono tantiassime eccezioni e variazioni. Alle ore 11.00 già cominceranno Chievo-Avellino e Udinese-Benevento nel girone B, Frosinone-Palermo, Roma-Novara e Salernitana-Ternana nel girone C. A mezzogiorno ecco Vicenza-Napoli nel girone A, alle ore 13.00 per esigenze tv si gioca Inter-Crotone (C), alle ore 13.30 sarà la volta di Carpi-Sassuolo (B), poi le partite “normali” delle ore 14.30 che saranno seguite alle 15.00 da Pescara-Bari e infine alle 16.00 dal posticipo tv che sarà Atalanta-Bologna (C). Infine domani il derby Juventus-Torino nel girone B, alle ore 11.00. Insomma, fra poco si scende già in campo e ne avremo per tutti i gusti!

Ritorna protagonista oggi il campionato Primavera 2016-2017: siamo ormai giunti alla sesta giornata del massimo livello del calcio giovanile italiano, riservato agli Under 19. Quest’anno abbiamo qualche novità rispetto al recente passato, primi passi verso la ‘rivoluzione’ della prossima stagione. Come al solito al via ci sono 42 squadre (le 20 le cui prime formazioni sono in Serie A e le 22 di Serie B), che sono divise in tre gironi da 14 squadre ciascuno come sempre, tuttavia la novità è che sono state mischiate non con criteri geografici per avere gironi più vari e interessanti rispetto ad accoppiamenti che si ripetevano quasi fissi ogni anno. La formula non cambia: le 42 squadre si contenderanno i sei posti per l’accesso diretto alla Final Eight (i playoff metteranno in palio gli ultimi due posti), attraverso la quale si assegnerà lo scudetto, vinto lo scorso anno dalla Roma.

Però, come già accennato, siamo allalba di una rivoluzione nel campionato Primavera. In pratica dal 2017-2018 nascerà il girone unico, composto da 16 squadre: le prime 12 risulteranno essere le prime 4 di ciascun girone di questo campionato (dunque piazzarsi è fondamentale), con lobbligo però di avere la prima squadra iscritta alla Serie A del prossimo anno – in caso contrario, si andrà a scalare. Per determinare le ultime quattro partecipanti il meccanismo è piuttosto complicato, e prende in esame il ranking delle ultime cinque stagioni del campionato Primavera, con in più le quinte classificate di ogni girone che avranno diritto a un posto qualora riescano ad accedere alla Final Eight del 2017.

Adesso però torniamo all’attualità e andiamo a vedere che cosa ci attende in un futuro decisamente più immediato, cioè in questa sesta giornata del campionato 2016-2017. La prima notizia da dare è che da oggi scatta l’orario “invernale”, per cui l’orario di base sarà quello delle 14.30 e non più quello delle 15.00. Gran parte delle partite si gioca naturalmente oggi, sabato 22 ottobre: ci saranno alcune variazioni dovute ad esigenze televisive (a questo proposito ricordiamo che Sportitalia e Rai Sport sono le emittenti sulle quali in ogni weekend si potranno seguire alcune partite) oppure altre circostanze particolari delle squadre coinvolte. In televisione assisteremo alle seguenti partite: oggi alle ore 13.00 Inter-Crotone per il girone C, mentre nello stesso gruppo alle ore 16.00 potremo vedere Atalanta-Bologna. Spazio al girone B invece per il posticipo della domenica che questa volta sarà il derby di alta classifica Juventus-Torino, alle ore 11.00.

Le squadre da tenere docchio sono tante: lo scorso anno la Roma come detto ha vinto lo scudetto, la Juventus ha giocato tre finali vincendo il Torneo di Viareggio mentre lInter è stata la squadra che ha portato in bacheca la Coppa Italia. Occhi puntati anche sul Palermo finalista della Coppa Carnevale, su Chievo e Torino, che hanno già vinto scudetti negli ultimi anni, mentre il Verona merita una citazione speciale per essere ancora a punteggio pieno, unica squadra fra i tre gironi. Per il resto non ci rimane che affidarci al campo per stare a vedere come andranno a finire queste partite della quinta giornata di campionato, e come sarà disegnata la classifica dei tre gironi al termine del turno.

FINALE

Vicenza-Napoli 1-2

Brescia-Lazio 0-3

Cesena-Fiorentina 2-3

Latina-Spal 3-1

Perugia-Milan 0-4

Sampdoria-Verona 3-3

Trapani-Spezia 1-2

Verona 16

Lazio 13

Sampdoria, Milan 12

Fiorentina, Latina, Spal 10

Napoli 9

Vicenza, Cesena 7

Spezia 5

Perugia, Brescia 4

Trapani 0

FINALE

Chievo-Avellino 5-1

Udinese-Benevento 4-2

Carpi-Sassuolo 0-0

Cittadella-Ascoli 0-1

Pro Vercelli-Empoli 3-1

Pescara-Bari 1-2

Domenica, ore 11.00

Juventus-Torino

Udinese 14

Juventus, Torino, Sassuolo, Bari 13

Empoli 10

Chievo, Carpi 9

Pro Vercelli 7

Cittadella 4

Pescara, Ascoli 3

Benevento 2

Avellino 1

FINALE

Frosinone-Palermo 0-2

Roma-Novara 4-0

Salernitana-Ternana 3-1

Inter-Crotone 1-0

Pisa-Genoa 1-3

Virtus Entella-Cagliari 1-0

Atalanta-Bologna 4-2

Atalanta 16

Roma, Inter, Entella 15

Genoa 12

Bologna 10

Cagliari 9

Crotone, Novara, Ternana 6

Palermo 5

Pisa, Salernitana 3

Frosinone 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori