DIRETTA / Pisa-Verona (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: parità all’Arena Garibaldi! (oggi, Serie B 2016)

- La Redazione

Diretta Pisa-Verona: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per l’undicesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017

Verona_Fossati
Diretta Pro Vercelli Verona, Foto LaPresse

Tempo scaduto all’Arena Garibaldi, il Verona non va oltre lo 0-0 nella gara esterna contro il Pisa, missione compiuta per gli uomini di Gattuso che costringono al pari la capolista e interrompono la striscia di risultati negativi. Nel finale gli ospiti cercano la vittoria con la forza della disperazione, ma sono i padroni di casa ad andare più vicini al gol quando al 91′ Varela si presenta davanti a Nicolas e lo scavalca col sinistro ma non riesce a mettere il pallone in rete, gli scaligeri nel tentativo di conquistare i tre punti si sono scoperti troppo e in contropiede hanno rischiato di subire il colpo del KO. Al termine dei tre minuti di recupero l’arbitro Manganiello manda tutti sotto la doccia. 

Quando mancano solamente cinque minuti al novantesimo resiste il fortino del Pisa, sempre 0-0 il punteggio all’Arena Garibaldi con il Verona che non riesce assolutamente a passare. Pochissime emozioni in questo secondo tempo, gli scaligeri non sono riusciti a sfondare e a crepare il muro alzato dalla retroguardia casalinga. Al 76′ altro tentativo di Pazzini in girata, conclusione ribattuta da Del Fabro che si rifugia in calcio d’angolo. Un minuto più tardi gli ospiti ripartono in contropiede ma non riesce l’ultimo tocco con Ganz che si fa anticipare sempre da Del Fabro. All’82’ Zuculini cerca la porta di Ujkani, l’estremo difensore del Pisa non si fa assolutamente sorprendere dall’avversario e in tuffo blocca la sfera. 

Pisa-Verona 0-0 al venticinquesimo minuto del secondo tempo, equilibrio duro a morire all’Arena Garibaldi con la formazione di Gattuso che non intende assolutamente darla vinta alla capolista della Serie B. Pecchia prova a cambiare le carte in tavola e sostituisce Fares con Zuculini, ma non basta per modificare l’inerzia della gara, al 59′ Pazzini si coordina per il tiro, tuttavia la sua conclusione è troppo centrale per mettere in difficoltà Ujkani. Nei minuti successivi le due squadre si annullano a vicenda e non creano occasioni da gol degne di nota, fatta eccezione per il destro di Zuculini che al 66′ cerca la porta da fuori area ma il suo destro termina sopra la traversa. Al 70′ il Verona batte un calcio di punizione con Fossati, il suo tiro si trasforma praticamente in un passaggio per Ujkani. 

Al decimo minuto del secondo tempo il punteggio di Pisa-Verona è sempre fermo sullo 0-0. La prima frazione di gioco si conclude con una grande chance per i padroni di casa, Montella si ritrova il pallone davanti a Nicolas ma al momento del tiro viene fermato da Fossati che interviene salvando la situazione con i giocatori del Pisa che chiedono il calcio di rigore per un fallo commesso in area dal numero 8 del Verona, non è dello stesso avviso l’arbitro Manganiello che fa proseguire il gioco. A inizio ripresa gli uomini di Gattuso si propongono in avanti con qualche buona iniziativa, prestazione positiva da parte del Pisa che non si sta facendo schiacciare da quella che è senz’ombra di dubbio la squadra più forte di questa Serie B. Al 50′ si fa male Mannini che prova a stringere i denti ma per precauzione Gattuso lo sostituisce con Lazzari. Al 52′ bella giocata di Varela che dribbla tre avversari e serve Verna che però si fa anticipare dall’onnipresente Fossati. 

Pisa e Verona sono sempre bloccate sullo 0-0 quando mancano cinque minuti all’intervallo. Gli ospiti possono vantare un tasso tecnico maggiore rispetto ai padroni di casa ma finora gli uomini di Gattuso si stanno difendendo piuttosto bene, anche perché gli scaligeri sbagliano molto in fase di impostazioni regalando così un mucchio di palloni agli avversari. Al 28′ errore di Bianchetti che spiana la strada a Varela, recupero provvidenziale di Caracciolo che soffia il pallone al numero 10 locale. Al 35′ Pazzini con una gran girata di destro stampa il pallone sulla traversa, Verona vicinissimo al gol e Pisa che si salva grazie al legno. Ma due minuti più tardi saranno proprio i padroni di casa a colpire la traversa con Lisuzzo, pareggiando così il numero di legni scheggiati. 

Al venticinquesimo minuto del primo tempo il punteggio di Pisa-Verona è sempre fermo sullo 0-0. Dopo aver impiegato qualche minuto a carburare, ora gli ospiti fanno la partita con tanto possesso palla e hanno alzato il baricentro guadagnando metri di campo e schiacciando nella loro trequarti gli uomini di Gattuso. Al 12′ prima palla gol per gli scaligeri, Siligardi su suggerimento di Fossati manda la palla sul fondo con una spaccata, al numero 26 del Verona è mancata la coordinazione per calciare a rete. Al 15′ Pazzini in acrobazia prova a sorprendere Ujkani ma ci vuole ben altro per spiazzare l’estremo difensore del Pisa che interviene togliendo le castagne dal fuoco a Gattuso. Al 22′ i padroni di casa tornano ad attaccare con Mannini che va al cross per Golubovic ma il numero 24 liscia clamorosamente il pallone e non riesce a concludere in porta da posizione piuttosto invitante. 

All’Arena Garibaldi di Pisa è cominciata la gara valida per l’11^ giornata di Serie B 2016-2017 tra i padroni di casa – allenati da Gattuso – e il Verona, il punteggio rimane fermo sullo 0-0. La prima occasione del match è appannaggio della formazione toscana: al 3′ Montella, approfittando della difesa ospite troppo alta, sfiora il gol ma viene anticipato dall’uscita provvidenziale del portiere avversario Nicolas che interviene con il corpo, allontanando il pallone dall’area piccola e salvando gli scaligeri dallo 0-1. Al 6′ si fanno vivi anche i giocatori del Verona con Pazzini che, innescato da Fossati, tenta la spaccata ma non riesce ad angolare a sufficienza il pallone che diventa facile preda per Ujkani. All’8′ Pisa di nuovo in avanti, questa volta con Longhi che cerca ancora Montella, altro intervento in uscita di Nicolas che fa sua la sfera. 

In Pisa-Verona la formazione scaligera tenta unaltra fuga: dopo il pareggio del Cittadella nellanticipo, Fabio Pecchia ha la grande possibilità di volare a +7 sulla formazione veneta e mettere un altro tassello alla costruzione di una promozione diretta che resta ovviamente lobiettivo al quale il Verona punta. Il Pisa sta calando rispetto a un ottimo inizio, ma rimane formazione di grande caratura e con difesa arcigna: come finirà? Nellattesa del calcio dinizio ecco le formazioni ufficiali che si sfidano allArena Garibaldi, il calcio dinizio è alle ore 20:30. – Ujkani; Avogadri, Del Fabro, Lisuzzo, Longhi; Verna, Sanseverino; Golubovic, Varela, Mannini; Montella. Allenatore: Gennaro Gattuso – Nicolas; Bianchetti, Caracciolo, Cherubin, Souprayen; Romulo, Fossati, Bessa, Fares, Pazzini, Siligardi. Allenatore: Fabio Pecchia

Incontro che ormai non vediamo l’ora che inizi all’Arena Garibaldi, dove si gioca Pisa-Verona. Le due squadre, che non si sono mai incontrate per motivi di suddivisione geografica negli anni di Lega Pro, giocano il primo match della storia recente del calcio e dunque si tratta di un’esclusiva. In effetti i veneti hanno trascorso gli ultimi loro anni tutti fra A e B, mentre il Pisa è stato promosso solo quest’anno dopo circa 10 anni di assenza dal campionato; ecco perché troviamo risolta questa insolita coincidenza, di due squadre nobili del calcio nazionale che non hanno giocato contro. Sarà anche un bella partita, nonostante le difficoltà societarie del Pisa sempre più gravi.

In Pisa-Verona le due squadre si troveranno faccia a faccia con moduli speculari. 4-3-1-2 sia per il Pisa di Gennaro Gattuso, sia per l’Hellas Verona di Fabio Pecchia, anche se il rendimento è stato chiaramente piuttosto diverso, visti i presupposti molti diversi con i quali le due squadre hanno iniziato la stagione. Per il Pisa il calo di rendimento è anche figlio delle tante tensioni interne che la squadra di Gattuso è stata costretta ad affrontare da questa estate: a Latina il gol di Mannini ha avuto un’importanza particolare visto che ha sbloccato un attacco che ha fatto enorme fatica in questo inizio di stagione, col Pisa che ha mantenuto buoni risultati soprattutto grazie al buon rendimento della sua difesa. Pecchia ha invece impostato un calcio d’attacco, spettacolare ma soprattutto capace di sfruttare la maggiore caratura tecnica della rosa del Verona. Il fatto che un attaccante di razza come Pazzini si sia calato alla perfezione nella realtà della Serie B ha sicuramente fatto il resto, regalando alla formazione scaligere un vero e proprio valore aggiunto.

Allo Stadio Anconetani si disputa la sfida Pisa-Verona tra la matricola indiavolata di Gennaro Ivan Gattuso e il Verona capolista di Fabio Pecchia. I numeri sono ovviamente in netto favore degli scaligeri che fanno girare nettamente la palla più dei loro avversari con una media di 639 palle giocate a 485, con una percentuale di passaggi completati molto alta per il Verona a 72.6% rispetto il 59.1% dei loro avversari. C’è più equilibrio invece sulle conclusioni che sono 9 a 13, in porta 3 a 6. Troviamo equilibrio anche per quanto riguarda il possesso palla che è 43% a 57%. Bessa è il talento del momento con gol e grandi giocate, ha collezionato venti tiri come Pazzini e dieci assist come Romulo. Il miglior marcatore è Pazzini con undici reti. Staremo a vedere se quest’ultimo farà ancora la differenza.

Pisa-Veronadiretta dall’arbitro Manganiello, si gioca martedì 25 ottobre alle ore 20.30, sarà un match che vedrà la capolista scendere in campo su un terreno di gioco molto difficile per l’undicesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Ma resta il fatto che la formazione allenata da Fabio Pecchia ha già preso il largo dopo nove partite di campionato, con sette punti di vantaggio sulle terze classificate e cinque sul Cittadella secondo. Il vantaggio sulle terze in particolare è importantissimo per il salto in Serie A, con l’immediato ritorno nella massima serie che resta l’obiettivo imprescindibile per la formazione scaligera. Va detto che i gialloblu stanno avanzando a ritmo di record, mai avevano realizzato venticinque gol nella prime nove giornate di campionato.

L’ultimo tre a zero contro la Pro Vercelli ha dimostrato come gli scaligeri siano la squadra da battere in un quadro che l’ha vista ottenere sei vittorie ed un pareggio nelle ultime sette partite, con la squadra trasformata dopo la sconfitta di Benevento che era stata comunque influenzata dall’espulsione di Antonio Caracciolo dopo appena sei minuti di gioco.

Il Pisa anche a Latina ha dimostrato il suo spirito irriducibile, rimontando con Mannini la rete del vantaggio di Paponi e dimostrando, come Gattuso vuole, di credere nella possibilità di vivere un campionato di Serie B da protagonista, nonostante i problemi societari stiano influenzando molto l’ambiente nerazzurro. Il Pisa ha ritrovato anche il calore dei tifosi dell’Arena Garibaldi e, nonostante sia reduce da due sconfitte interne consecutive, proverà a sfruttare questo calore per fermare un Verona che al momento è la formazione che ha raggiunto la maggiore continuità di rendimento nel campionato di Serie B.

Queste le probabili formazioni del match: Pisa in campo con il kosovaro Ujkani tra i pali, Del Fabro schierato in posizione di terzino destro e Longhi in posizione di terzino sinistro, mentre Lisuzzo e Luca Crescenzi saranno i centrali della retroguardia. Verna, Lazzari e il serbo Golubovic comporranno il terzetto di centrocampo, con Sanseverino chiamato ad ispirare da trequartista l’azione offensiva delle due punte, l’albanese Cani e Mannini, con l’uruguaiano Lores che per questa occasione dovrebbe partire dalla panchina.

Risponderà l’Hellas Verona col brasiliano Nicolas a difesa della porta, mentre la linea difensiva a quattro degli scaligeri sarà composta dalla fascia destra alla fascia sinistra da Bianchetti, Cherubin, Antonio Caracciolo e dal francese Souprayen. A centrocampo il brasiliano Bessa sarà il playmaker affiancato da Maresca e Fossati, mentre Romulo sarà confermato in posizione da trequartista, alle spalle del bomber di questo campionato di Serie B, Pazzini (gà undici gol realizzati), e di Luppi.

Il rendimento dell’Hellas in quese ultime settimane non può che indurre le principali agenzie di scommesse a considerare gli scaligeri favoriti nonostante il fattore campo avverso. Quota per la vittoria veronese fissata a 1.95 da Betclic, mentre Bwin propone a 4.60 il successo interno dei toscani e Tipico.it propone a 3.40 la quota per il pareggio.

Pisa-Verona, martedì 25 ottobre 2016 alle ore 20.30, sarà una delle sfide trasmesse in diretta tv e in esclusiva per il turno infrasettimanale del campionato di Serie B da Sky, con gli abbonati alla pay tv satellitare che potranno vedere il match sul canale 252 (Sky Calcio 2 HD) e anche in diretta streaming video, collegandosi tramite pc, tablet oppure smartphone sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori