Video/ Torino-Fiorentina (2-1): highlights e gol della partita, Mihajlovic: con il Palermo niente passo del gambero (Serie A 2016-2017, 7^giornata)

- La Redazione

Video Torino-Fiorentina, risultato finale 2-1: highlights e gol della partita di Serie A disputata domenica 2 ottobre 2016 allo stadio Olimpico Grande Torino, valida per la 7^giornata

rossettini_kalinic
(LAPRESSE)

Un match davvero entusiasmante quello che è andato in scena ieri allOlimpico di Torino, tra la formazione granata di Sinisa Mihajlovic e la Fiorentina di Paulo Sousa, valido per la settima giornata del campionato 2016-2017 di Serie A. Il risultato finale di 2-1 a favore dei padroni di casa, sembra tutto sommato adeguato a quanto visto in campo ieri sera, dove entrambe le formazioni hanno mostrato un bel calcio ma il Torino alla fine si è dimostrato più incisivo di fronte allo specchio avversario. Nelle classiche interviste post gara, il tecnico granata Mihajlovic ha così commentato la gara del suo Torino ai microfoni della redazione sportiva di Mediaset: dopo la vittoria con la Roma ho chiesto alla mia squadra una prova di maturità e penso che labbiamo superata: è emerso il vecchio cuore granata. Non dobbiamo montarci la testa ma essere consapevoli che se giochiamo così con questo spirito credendo in quello che facciamo possiamo vincere contro chiunque, non dobbiamo abbassare la testa ma stare con i piedi per terra. Incalzato dai giornalisti Mihajlovic ha poi aggiunto sul cammino fin qui fatto dalla sua squadra: cerchiamo di giocare sempre per vincere, rischiando ma ci divertiamo così. Abbiamo anche la fortuna di avere dei risultati, così i ragazzi acquistano autostima e fiducia. Peccato che arrivi la sosta, abbiamo recuperato molti giocatori. Tra due settimane andiamo a Palermo ma non dobbiamo fare il passo del gambero: non è la Roma o la Fiorentina ma dobbiamo avere lo stesso spirito anche fuori casa.

Il Torino di Sinisa Mihajlovic trovano al seconda vittoria consecutiva nel match in casa contro la Fiorentina di Sousa, giocato ieri per la settima giornata del campionato 2016-2017 di Serie A e conclusosi per 2 a 1 in favore dei granata. Il tecnico della formazione viola, intervistato dai microfoni Sky nel post partita ha così commentato il match: Sono stati gli episodi singoli che hanno deciso questa partita, purtroppo non a nostro favore. Comunque è successo contro una squadra ben organizzata e che lavora bene, ci crede in tutto quello che fa e noi abbiamo cercato di fare bene fin dallinizio, controllando e creando per vincerla. Incalzato dal giornalista sulle possibili modifiche da fare in attacco nella formazione viola dopo le belle prestazioni di Babacar, il tecnico della Fiorentina ha risposto: quello è una cosa su cui stiamo lavorando da diverso tempo per poterlo meglio utilizzare fin dallinizio e anche nel corso della partita. 

Il Torino vince per 2-1 contro la Fiorentina. I granata si portano sul 2-0 grazie ai gol di Falquè, al quindicesimo del primo tempo, e di Benassi, al quindicesimo della ripresa. La Fiorentina risorge nel finale ma non cè più tempo. Il gol di Babacar non basta. Il Torino vince con merito. Nel prossimo turno di campionato il Torino giocherà al Barbera contro il Palermo mentre la Fiorentina ospiterà lAtalanta.

Sinisa Mihajlovic schiera i suoi con il 4-3-3: Hart tra i pali, linea difensiva composta da destra verso sinistra da Zappacosta, Rossettini, Castan e Barreca. A centrocampo Benassi, Valdifiori e Acquah, in avanti Iago Falque e Boyé pronti a innescare Belotti. Paulo Sousa risponde con il 3-4-2-1. Tatarusanu protetto da Tomovic, Astori e Salcedo. Sulla fascia destra Bernardeschi, in mezzo Carlos Sanchez e Badelj, sulla fascia mancina Milic. In zona offensiva Ilicic e Borja Valero alle spalle di Kalinic. Arbitra l’incontro il signor Calvarese della sezione di Teramo. La Fiorentina prova subito a far possesso ma i granata mettono in campo la giusta grinta. Bernardeschi mette subito in difficoltà Barreca ma Hart gli chiude ogni spazio. Belotti intanto gira di testa sfidando Tatarusanu. Poco dopo è Zappacosta a provarci con un missile terra aria che termina di poco fuori. Un quarto dora dopo il calcio dinizio ecco il gol che sblocca il match. Salcedo sbaglia lintervento sulla trequarti. Falquè recupera palla e scatta verso larea. Apre il mancino e sul secondo palo punisce Tatarusanu. Torino in vantaggio. Paulo Sousa e i giocatori viola protestano a lungo per un tocco di mano che avrebbe favorito Falquè nel controllo. In effetti il replay mostra che è stato così. Il gol era da annullare. Gli ospiti reagiscono immediatamente cercando il pari. Il Toro si fa trovare pronto facendo massa nella propria metà campo, complicando i piani avversari. Ilicic si allarga spesso sulla fascia favorendo i movimenti di Milic; non fa altrettanto Borja Valero con Bernardeschi. Kalinic viene trovato più volte in area ma il croato in 3 occasioni di fila si fa sorprendere in fuorigioco mettendo a dura prova la pazienza di Paulo Sousa. Bernardeschi intanto continua a superare con facilità uno spaesato Barreca. Cross lungo e perfetto per Kalinic che da posizione ravvicinata grazia Hart che respinge in malo modo in angolo. La Fiorentina cresce. Bernardeschi ci prova con un colpo di testa impreciso. Castan viene ammonito e Kalinic ci prova addirittura in rovesciata. Nel finale loccasione più importante per gli ospiti. Sul cross dalla bandierina la difesa del Toro non riesce a spazzare e Carlos Sanchez non trova per poco il gol.

Paulo Sousa manda in campo Zarate. Ilicic resta negli spogliatoi. La Fiorentina inizia meglio del Toro trovando in Zarate un prezioso apriscatola sulla trequarti. Da una sua accelerazione i granata si chiudono in angolo. Cross dalla bandierina di Borja per Kalinic che di testa non trova la porta. Poco dopo gioco fermo per un brutto scontro aereo tra Carlos Sanchez e Acquah. I due si riprendono senza particolari conseguenze. Il Toro prova a fare possesso ma i viola mettono in campo maggior intensità rispetto alla prima frazione di gioco. Sanchez poco dopo si guadagna un cartellino giallo per un intervento duro proprio su Acquah. Poco dopo Zarate suggerisce in area per Bernardeschi. Barreca si frappone tra lui e la sfera favorendo l’uscita di Hart. La Fiorentina spinge con Bernardeschi e Zarate molto attivi. Il Torino prova a resistere e ripartire in contropiede. Mihajlovic manda in campo Ljajic richiamando in panchina Boyè. Poco dopo il Torino trova il gol del 2-0. Benassi si inserisce in area, Tomovic non lo segue chiamando un fuorigioco che non c’è e il centrocampista si presenta a tu per tu con Tatarusanu. Il centrocampista da pochi metri non sbaglia. La Fiorentina prova a reagire al doppio svantaggio. Zarate ci prova da calcio di punizione ma Hart blocca senza problemi. Poco dopo una lunga trama dei viola viene terminata dal tiro di Borja Valero. Posizione angolata, Hart respinge con i pugni. Paulo Sousa spinge in avanti i suoi richiamando in panchina Bernardeschi e Badelj e mandando in campo Babacar e Vecino. Gli ospiti passano al 3-4-1-2. Milic ci prova da fuori area ma non trova lo specchio. Il Toro si rivede in attacco al 71esimo: Falquè crossa morbido per Belotti che in semirovesciata gira verso lo specchio. Tiro debole, blocca Tatarusanu. Poco dopo esce l’autore del primo gol. Al suo posto entra J. Martinez. Salcedo viene ammonito per un brutto fallo a centrocampo. La Fiorentina fa fatica a impostare mostrando diversi segni di nervosismo. All’84esimo però si riaprono i giochi. Milic pennella l’ennesimo cross dalla sinistra, Rossettini e Castan perdono la marcatura su Babacar e il senegalese di testa insacca accorciando le distanze. Sulla spinta dell’entusiasmo gli ospiti ci provano ma i problemi negli ultimi 30 metri persistono. Borja Valero sbaglia ancora avviando un contropiede del Toro. I granata preferiscono fare possesso guadagnado diversi secondi. Lo scorrere dell’azione porta al cross Barreca. Martinez di testa ci prova ma non riesce ad angolare. Nel finale il Toro contiene le intenzioni viola. Belotti non molla tenendo molti palloni su e sacrificandosi anche sulle fasce. La Fiorentina non riesce a concludere e il Torino trova la seconda vittoria consecutiva. (Francesco Davide Zaza twitter@francescodzaza)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori