Diretta / Atalanta-Genoa (risultato finale 3-0) info streaming video e tv: Gasp batte Juric (Serie A 2016, oggi 30 ottobre)

Diretta Atalanta-Genoa info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Serie A, 11^ giornata (oggi 30 ottobre 2016)

30.10.2016 - La Redazione

A Bergamo l’Atalanta travolge il Genoa con un nettissimo tre a zero. Gasperini batte Juric e trascina la sua squadra nelle prime posizioni in classifica. I nerazzurri partono forte e adesso strizzano l’occhio all’Europa League. Gomez si rende pericoloso in diverse circostanze, ma la volta buona arriva al trentacinquesimo quando Kurtic infilza Perin con una conclusione di precisione. Poco dopo è ancora Kurtic a realizzare la doppietta e a stendere il morale dei rossoblu. Nella ripresa Juric mischia le carte ed inserisce Simeone. Un miracolo di Berisha allontana la possibile rimonta dei grifoni, poi attorno all’ottantatreesimo minuto è Gomez a trafiggere il portiere rossoblu con una bella giocata ad incrociare. Tre gol al Genoa e l’Atalanta vola. Solo un incidente di percorso per l’allievo di Gasperini, Ivan Juric? Al triplice fischio grande festa nella curva nerazzurra, che chiama i giocatori e il mister a prendersi un meritatissimo applauso. 

Quando siamo giunti oltre l’ottantesimo minuto della partita, il risultato tra Atalanta e Genoa è sempre fermo sul due a zero in favore della formazione nerazzurra. Al cinquantasettesimo minuto i padroni di casa provano a rendersi pericolosi con un colpo di testa pericoloso da parte di Petagna, ottimo l’intervento di Perin che salva il grifone dal tre a zero. Il Genoa al sessantunesimo minuto ha una grande opportunità con Giovanni Simeone, il quale sbaglia la mira da ottima posizione. Otto giri di lancetta dopo chance per i nerazzurri, con una girata aerea di Petagna: Perin risponde presente. Ad un quarto d’ora dalla fine i liguri hanno una buona occasione per accorciare le distanze, con un colpo di testa pericolosissimo di Burdisso. Ottimo l’intervento di Berisha, che con un grande tuffo respinge il pericolo. Ultimi minuti di gioco all’Atleti Azzurri di Italia, padroni di casa vicini alla vittoria.

E’ ricominciato da oltre dieci minuti di gioco il secondo tempo tra Atalanta-Genoa, coi padroni di casa sempre avanti per due reti a zero. Durante l’intervallo mister Juric ha effettuato una sostituzione, prelevando Ntcham e inserendo Giovanni Simeone. Al quarantasettesimo il grifone prova a scuotersi con un tentativo dalla distanza di Miguel Veloso, la difesa di casa però riesce a respingere. Poco dopo cross insidioso di Laxalt dalla sinistra, Simeone si inserisce ma viene anticipato. Il Genoa ci riprova con una palla testa di Lazovic dalla destra, ottimo intervento in uscita di Berisha. Al cinquantacinquesimo Gagliardini lancia Gomez in attacco, il numero 10 nerazzurro viene fermato proprio al momento della conclusione. Nell’azione successiva è ancora Perin a rendersi protagonista con una paratona sul colpo di testa di Petagna. Grande partita da parte dell’Atalanta, Genoa sempre in affanno. 

L’Atalanta stende il Genoa in questo primo tempo, grazie ad una doppietta di Kurtic. Vantaggio più che meritato da parte della formazione di Gasperini, che aveva sfiorato il gol in diverse occasioni. L’uno a zero arriva attorn al trentacinquesimo minuto di gioco, quando Gagliardini approfitta di una disattenzione di Ntcham e lancia con l’esterno Kurtic, il quale a tu per tu con Perin non sbaglia. Per il grifone si mette male, perchè i nerazzurri cavalcano l’entusiasmo e macinano gioco. Nel finale di frazione dormita difensiva dei liguri, Petagna ha tutto il tempo per servire l’accorrente Kurtic che con un destro all’angolino trafigge ancora il portiere genoano. Sqaudre ora negli spogliatoi per l’intervallo, vedremo se nella ripresa i rossoblu riusciranno almeno a rientrare in partita. Ma contro un’Atalanta così non sarà affatto facile. 

Oltre mezzora sul cronometro a Bergamo e risultato sempre fermo sullo zero a zero tra Atalanta-Genoa. Al decimo minuto cambio obbligato per la squadra di Gasperini, che deve sostituire Dramè per un problema alla coscia. Al suo posto fa il suo ingresso in campo Spinazzola. Attorno al ventesimo i padroni di casa hanno un’occasione su calcio di punizione. Gomez pesca Masiello dalla lunga distanza, il difensore dell’Atalanta colpisce di testa ma la sua conclusione è facile preda di Perin. Al ventitreesimo il Genoa prova a sorprendere la difesa bergamasca con un lancio lungo diretto a Ntcham, il quale viene anticipato provvidenzialmente da Berisha. Passano alcuni minuti e l’Atalanta ha un’altra occasione per portarsi in vantaggio. Freuler colpisce di potenza da dentro l’area ma trova una risposta incredibile di Perin, che con vero e proprio miracolo salva la porta del grifone. Momenti di sofferenza per il Genoa. 

E’ cominciata da circa dieci minuti di gioco la partita dell’Atleti Azzurri di Italia tra Atalanta-Genoa, con il risultato fermo sullo zero a zero. Primo squillo della gara al primo minuto con i padroni di casa che conquistano una punizione dal limite e mettono i brividi a Perin con una conclusione di collo pieno di Gomez. Pericolo scampato per la compagine ligure, nerazzurri vicini al gol. Attorno all’ottavo la formazione di Gasperini ha un’altra occasione per passare in vantaggio: Veloso perde la sfera centrocampo, i nerazzurri ripartono e mettono un pallone dentro dalla destra per Gomez, la cui conclusione finisce alle stelle. Partita molto piacevole fino a questo momento. Padroni di casa più ispirati, ma ancora poco precisi in fase realizzativa. C’è già un cambio obbligato per l’Atalanta, a causa di un problema muscolare accusato da Dramè. Gianpiero Gasperini opta per il cambio e inserisce Spinazzola. 

! Sta per avere inizio il lunch match di questa domenica 30 ottobre dedicata alla 11^ giornata della Serie A ovvero la sfida tra Atalanta e Genoa. La sfida allAtleti azzurri di Italia di Bergamo si annuncia più accesa che mai visto che mette a confronto due formazioni ai piedi della top six della classifica della massima serie calcistica italiana. Ma andiamo subito a vedere le formazioni che vedremo tra poco in campo, da poco ufficializzate. ATALANTA (3-5-2): Berisha; Konko, Caldara, Masiello; Conti, Gagliardini, Freuler, Dramé, Kurtic; Gomez, Petagna. Allenatore: Gasperini. GENOA (4-3-3): Perin; Munoz, Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Rincon, Veloso, Laxalt; Rigoni, Pavoletti, Ntcham. Allenatore: Juric. Arbitro Fabbri. 

Sarà una sfida interessante soprattutto per il ritorno da ex di Gian Piero Gasperini contro la squadra che ha guidato per molti anni. Il tecnico di Grugliasco dovrà fare a meno di due difensori centrali, non ci saranno infatti il brasiliano Rafael Toloi e anche il giovane Suagher. Dall’altra parte invece Ivan Juric potrà affrontare questa partita con grande serenità visto che sarà solo uno l’assente in casa Genoa per questo match. Non ci sarà infatti Gakpè che ha riportato una lesione al bicipite femorale destro e pare comunque recuperabile in tempi assai ridotti.

La gara tra lAtalanta ed il Genoa verrà diretta dal signor Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Al suo fianco ci saranno gli assistenti di linea Di Vuolo e Mondin, il quarto uomo Preti e gli addizionali di porta Rizzoli e Saia. Michael Fabbri nato a Faenza nel dicembre 1983 e trasferitosi a Ravenna dove svolge la professione di geometra, in questa prima parte della stagione ha diretto una gara di Coppa Italia e 4 incontri validi per il campionato di Serie A: Fiorentina Chievo 1-0, Cagliari Atalanta 3-0, Lazio Empoli 2-0 e Palermo Torino 1-4. Da un punto di vista statistico è importante notare come in questi incontri abbia estratto 16 cartellini gialli, nessun cartellino rosso e non assegnato alcun rigore. In carriera il signor Fabbri ha diretto soltanto una volta lAtalanta in casa, in una gara terminata in pareggio. Anche il Genoa in trasferta è stato diretto solo una volta dal giovane Fabbri in un match in cui ha avuto la peggio per quanto concerne il risultato finale.

Sfida interessante Atalanta-Genoa dove ci saranno diverse situazioni di cui tenere conto. Tra queste anche l’utilizzo dei migliori da parte di Gian Piero Gasperini e Ivan Juric entrambi alla ricerca di un risultato importante. Tra i pali la Dea confermerà Etrit Berisha che ormai ha preso il posto di Marco Sportiello con quest’ultimo che aveva preso ben sette gol in appena tre partite. L’ex portiere della Lazio invece ne ha subiti solo sei in sette gare. Dall’altra parte invece il titolare sarà Mattia Perin. In mezzo al campo invece si punterà sui muscoli e la grande voglia di correre con i calciatori che percorrono in media più chilometri pronti a giocare titolari. Da una parte ci sarà Frank Kessiè con 10.8 e dall’altra Miguel Veloso 11. C’è anche voglia di mandare le punte in porta con giocatori che sono abili a servire assist di qualità pronti a partire da titolari, tra questi il migliore è Diego Laxalt con 6. Davanti invece troviamo il migliori marcatori Andrea Petagna e Leonardo Pavoletti con 3 reti, superati solo da Kessiè con 4. 

Sarà un piacevole modo per iniziare la domenica di Serie A. Infatti entrambe le squadre cercano di arrivare ai risultati tramite il bel gioco, filosofia che daltronde è propria sia di Gasperini sia del suo allievo Juric che a Bergamo si affronteranno sulle due panchine. A dire il vero però, per quanto riguarda la giocata Under/Over, la probabilità che si segnino non più di due gol viene pagata 1,73 da Unibet, mentre nel caso contrario la quota fissata da Betfair è di 2,20. Dunque si prevede una partita abbastanza equilibrata fra due squadre in ottima forma e di conseguenza potrebbero esserci pochi gol. Per quanto riguarda il risultato esatto, la quota più bassa è quella relativa all’1-1 che viene ritenuto da Betfair il punteggio più plausibile, fissata a 5,80 e che pare molto interessante. Il pareggio però cambierebbe poco la bella stagione di Atalanta e Genoa: entrambe potranno cercare la vittoria che le spingerebbe davvero in alto. 

Il lunch match della 11^ giornata di Serie A è la sfida Atalanta-Genoa, due formazioni che stando alla classifica aggiornata della massima serie calcistica italiana rimangono molto vicini al momento alla Zona Europa. Sono chiaramente moltissimi i precedenti che legano le due formazioni oggi in campo allo Stadio Atleti Azzurri dItalia: se volessimo fare un piccolo bilancio negli ultimi 5 anni registriamo solo 3 vittorie per lAtalanta e due successi per il Genoa, con 5 pareggi, nessuno di questi a reti intonse Nell’ultimo precedente tra le due formazioni di questo incontro a Bergamo, avvenuto nella tornata di andata della scorsa stagione, si registra la netta affermazione del Grifone: le reti furono di Dzemaili e di Pavoletti. L’Atalanta si è vendicata al ritorno, vincendo per 2 a 0 grazie alle reti di D’Alessandro e Masiello con solo quest’ultimo oggi titolare. L’altro precedente in casa della formazione bergamasca sorride ancora al Genoa, che si impose per 4 a 1 nella 36 giornata della stagione 2014-2015 di Serie A. 

Dall’arbitro Fabbri, si disputerà allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo e sarà il lunch match dell’11^ giornata di Serie A 2016-2017. Il calcio d’inizio è stato infatti fissato per le ore 12:30 di domenica 30 ottobre, quando la maggior parte delle famiglie italiane si siede a tavola per il pranzo. L’incontro vedrà protagoniste due squadre che stanno attraversando un ottimo momento di forma: i padroni di casa, dopo un inizio di campionato piuttosto sofferto, hanno trovato la quadratura del cerchio grazie all’ottimo lavoro di Gian Piero Gasperini e ora si ritrovano addirittura al sesto posto in classifica con 16 punti, un bottino davvero insperato considerando dove si trovavano in bergamaschi alla quinta giornata, cioè al penultimo posto davanti solamente al Crotone. Nel giro di un mese le prospettive sono completamente cambiate per l’Atalanta che adesso guarda in alto facendo addirittura un pensierino alle posizioni di rincalzo per l’Europa. 

Anche i grifoni non se la passano affatto male, nonostante la bruciante sconfitta nel Derby della Lanterna contro gli “amati” cugini della Sampdoria, la formazione di Ivan Juric ha reagito come meglio non poteva travolgendo il lanciatissimo Milan per 3 a 0, con il ritorno in campo di Pavoletti i liguri hanno ritrovato il loro miglior terminale offensivo e adesso fa il Genoa fa ancora più paura agli avversari, anche in questo caso buona parte del merito, oltre che dei giocatori, è dell’allenatore: dopo aver trascinato letteralmente il Crotone in Serie A, quest’anno Juric si sta dimostrando un tecnico di assoluto valore che meriterebbe la panchina di una grande squadra.

Diamo uno sguardo alle probabili formazioni delle due squadre. Gasperini arriva benissimo alla sfida contro il suo migliore passato, che affronterà presumibilmente con il modulo 3-4-1-2 confermando dunque Kurtic nel ruolo del trequartista alle spalle delle punte. Una sarà Gomez, per il ruolo di centravanti invece ci sarà un possibile ballottaggio a tre che vede leggermente favorito Petagna. A centrocampo potrebbe esserci un minimo di turnover che potrebbe favorire Grassi, mentre in difesa non dovrebbe cambiare nulla e il punto di riferimento centrale sarà Caldara, decisivo a Pescara con il suo gol.

In casa Genoa, Juric sfida il suo maestro Gasperini ripartendo dalla netta vittoria contro il Milan di martedì sera: lossatura della formazione dovrebbe essere confermata, ma qualche novità è possibile, soprattutto in attacco. Ad esempio due partite da titolare consecutive per Ninkovic in quattro giorni potrebbero essere troppe e in quel caso al suo posto potrebbe giocare Lazovic, che daltro canto potrebbe insidiare anche Edenilson (in quel caso con Ninkovic confermato davanti), mentre come punta centrale questa dovrebbe essere la volta buona per rivedere titolare il totem Pavoletti.

Dal 1998 a oggi, Atalanta e Genoa si sono affrontate sia in Serie A che in Serie B: il bilancio dei precedenti nella storia recente è di sette vittorie per i bergamaschi, otto successi per i liguri e sette pareggi. La scorsa stagione, all’andata (disputata il 10 gennaio 2016 all’Atleti Azzurri d’Italia) il Genoa si impose in trasferta per 2 a 0 grazie alle reti di Dzemaili e Pavoletti; nel match di ritorno, che si è svolto al Ferraris il 15 maggio 2016, la formazione allora allenata da Reja restituì il favore vincendo per 2 a 1, gol di D’Alessandro e Curtic per gli ospiti, rete inutile di Pavoletti per i padroni di casa.

Le agenzie di scommesse offrono quote molto bilanciate per Atalanta-Genoa, del resto stiamo parlando di due squadre che si equivalgono sia sul piano del gioco che della qualità delle rispettive rose, tenendo inoltre presente che entrambe godono di ottima salute. L’1 dei padroni di casa su Unibet viene pagato 2,40 volte la posta in palio; Bwin offre una quota di 3,30 per il risultato di parità (X); Bet365 ha fissato a 3,30 la quota relativa al 2 degli ospiti, dunque i bookmaker hanno applicato il fattore campo dando qualche probabilità in più alla formazione di Gasperini che gioca in casa.

Atalanta-Genoa, domenica 30 ottobre 2016 alle ore 12.30, potrà essere seguita in diretta tv dagli abbonati Mediaset Premium sui canali Mediaset Premium Sport e Mediaset Premium Sport HD o, in alternativa per tutti gli abbonati, in diretta streaming video sul sito play.mediasetpremium.it (dove si può attivare l’applicazione Premium Play). Gli abbonati Sky potranno vedere il match sui canali 206 e 251 del bouquet satellitare (Sky Supercalcio HD e Sky Calcio 1 HD) con diretta streaming video disponibile sul sito skygo.sky.it (attivando l’applicazione Sky Go). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori