DIRETTA / Cagliari-Palermo (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: vincono i padroni di casa! (Serie A 2016, oggi 31 ottobre)

Diretta Cagliari-Palermo: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. Il match di Serie A, valido per l11^giornata, è in programma lunedì 31 ottobre 2016

31.10.2016 - La Redazione
cagliari_santelia_saluti
LaPresse

Tempo scaduto al Sant’Elia, il Cagliari dopo due sconfitte piuttosto pesanti contro Fiorentina e Lazio torna alla vittoria battendo il Palermo per 2 a 1, in virtù del risultato odierno la formazione di Rastelli sale al settimo posto in classifica con 16 punti agganciando Fiorentina e Torino, i rosanero rimangono penultimi a quota 6 punti. Nelle fasi conclusive del match i padroni di casa rischiano di subire una rimonta beffarda, gli ospiti tornano a crederci dopo il gol di Nestorovski ma l’assalto finale degli uomini di De Zerbi non dà frutti, il Cagliari si difende con ordine e pur soffrendo riesce a mettere in cassaforte i tre punti. 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo resiste il vantaggio del Cagliari sul Palermo, la formazione di Rastelli è avanti per 2 a 1. Non si fa attendere la reazione degli uomini di De Zerbi ma sono i padroni di casa a sfiorare il raddoppio al 59′ con Borriello che entra in area ma non riesce a inquadrare la porta di Posavec. Tre minuti più tardi rosanero minacciosi con il tiro di Embalo che viene sporcato da Isla, Quaison si avventa sul pallone e viene chiuso da Storari in calcio d’angolo. Il Palermo sembra pienamente in partita ma commette una leggerezza imperdonabile in fase difensiva e al 64′ arriva il raddoppio del Cagliari, Sau serve un cioccolatino per Dessena che va ancora a segno e per la prima volta in carriera fa doppietta, si complicano maledettamente i piani per gli ospiti mentre per l’undici di Rastelli la gara si mette decisamente in discesa. Al 73′ i rosanero hanno una buona chance per accorciare le distanze con un calcio di punizione dal limite, ma il tiro di Diamanti si infrange sulla barriera. Ma è su azione che il Palermo riapre la contesa, al 79′ la difesa del Cagliari si addormenta e Diamanti serve l’assist a Nestorovski che solo davanti a Storari firma la rete dell’1-2. 

Al Sant’Elia è ricominciato il match valido per l’11^ giornata di Serie A 2016-2017 tra Cagliari e Palermo, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Rastelli avanti per 1 a 0. Anche in questo inizio di ripresa le due squadre commettono parecchi errori in fase di impostazione, a ulteriore conferma di come le sfidanti sentano la pressione di non potersi permette un’altra sconfitta per compromettere il proprio cammino in campionato, ma al 53′ i padroni di casa riescono a sbloccare la contesa con il gol di Dessena che su assist di Di Gennaro calcia al volo e firma la rete dell’1 a 0 alla prima da titolare dopo quasi un anno di infortunio di lontananza dal campo per il terribile infortunio patito al Rigamonti nella gara contro il Brescia. 

Intervallo al Sant’Elia dove si è appena concluso il primo tempo di Cagliari-Palermo, le due squadre tornano negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 0-0. Prevale l’equilibrio tra le due formazioni sfidanti, leggermente meglio i padroni di casa sul piano del gioco senza però riuscire a concretizzare le azioni offensive manovrate dagli uomini di Rastelli. Dal canto loro gli ospiti non ci stanno assolutamente a farsi schiacciare nella propria trequarti e provano ad affacciarsi in avanti, ma Ceppitelli è bravissimo a chiudere su Chochev e Quaison impedendogli di inquadrare la porta di Storari. Al termine del minuto di recupero concesso l’arbitro Irrati dichiara conclusa la prima frazione del gioco dove è emersa la paura di perdere da parte di Cagliari e Palermo che vogliono assolutamente evitare un’altra sconfitta. 

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Cagliari-Palermo rimane fermo sullo 0-0. Dopo un inizio prudente da parte di entrambe le squadre la partita si accende e diventa molto emozionante con occasioni sia da una parte che dall’altra del campo. Al 12′ gli ospiti creano il primo pericolo dalle parti di Storari, Jajalo batte un calcio di punizione pescando Chochev che stacca di testa, la palla esce di poco sopra la traversa con la retroguardia. Al 15′ prima palla gol del match anche per i padroni di casa, il tiro da fuori area di Padoin viene deviato da Borriello che mette fuori causa Posavec ma per sua fortuna il pallone esce di un soffio sul fondo e così si rimane sullo 0-0. Al 18′ Bruno Alves non riesce a imprimere forza alla sfera che diventa facile preda per l’estremo difensore rosanero, sul capovolgimento di fronte successivo Embalo da fuori area mette a dura prova i riflessi di Storari che si rifugia in calcio d’angolo. Al 21′ Dessena rimette un pallone in mezzo per Sau che tenta una mezza rovesciata colpendo però male il pallone che viene bloccato facilmente da Posavec. Al 30′ la conclusione di Di Gennaro viene bloccata da Posavec che in tuffo interviene blinda la porta. 

Allo stadio Sant’Elia è cominciato il match valido per l’11^ giornata di Serie A 2016-2017 tra Cagliari e Palermo, al decimo minuto del primo tempo il punteggio tra le due squadre è fermo sullo 0-0. Buon inizio dei padroni di casa che sin dal fischio d’inizio si riversano nella metà campo avversaria, senza tuttavia creare palle gol in grado di impensierire Posavec (in cerca di riscatto dopo la gara da incubo contro la Roma). Gli ospiti provano a colpire i sardi sulle ripartenze con Aleesami che sulla fascia sinistra viene contenuto da Ceppitelli e Isla che gli impediscono di entrare in area. Partita che deve ancora decollare, i ritmi in questi primi minuti sono piuttosto blandi e lo spettacolo non è granché, ma siamo solo all’inizio e la gara può infiammarsi da un momento all’altro. 

Cagliari-Palermo avrà inizio fra pochissimi minuti: tutto è pronto allo stadio SantElia, dove sono state anche già annunciate le formazioni ufficiali con le quali i rossoblù e i rosanero scenderanno in campo per sfidarsi nel posticipo che chiuderà il programma dellundicesima giornata di Serie A, una sorta di derby fra le squadre più rappresentative delle nostre due isole maggiori. Lattesa è grande perché per entrambe le squadre sarebbe molto importante tornare alla vittoria, andiamo allora senza indugio a vedere quali sono state le scelte dei due allenatori, Massimo Rastelli e Roberto De Zerbi. Il Cagliari schiera Di Gennaro alle spalle della coppia Sau-Borriello, Il Palermo avrà un tridente con Embalo e Quaison ai fianchi di Nestorovski. CAGLIARI (4-3-1-2): 30 Storari; 4 Dessena, 23 Ceppitelli, 2 B. Alves, 19 Pisacane; 3 Isla, 77 Tachtsidis, 20 Padoin; 8 Di Gennaro; 25 Sau, 22 Borriello. A disposizione: 1 Rafael, 13 Colombo, 9 Melchiorri, 16 Munari, 17 Farias, 18 Barella, 24 Capuano, 26 Bittante, 32 Giannetti, 35 Salamon. Allenatore: Massimo Rastelli. PALERMO (4-3-3): 1 Posavec; 3 Rispoli, 15 Cionek, 4 Andelkovic, 19 Aleesami; 10 Hiljemark, 28 Jajalo, 18 Chochev; 11 Embalo, 30 Nestorovski, 21 Quaison. A disposizione: 55 Marson, 68 Fulignati, 2 Vitiello, 6 Goldaniga, 14 Gazzi, 23 Diamanti, 24 Bouy, 25 B. Henrique, 89 Morganella, 97 Pezzella, 98 Lo Faso. Allenatore: Roberto De Zerbi.

La gara tra il Cagliari ed il Palermo sarà diretta dal signor Massimiliano Irrati, arbitro della sezione Aia di Pistoia il quale verrà affiancato dagli assistenti di linea Lo Cicero e Del Giovane, dal quarto uomo Liberti e dagli addizionali di porta Gavillucci e Manganiello. Massimiliano Irrati è nato nel mese di giugno del 1979 a Firenze ma ora vive a Pistoia. In questo primo step di stagione ha già diretto 4 incontri di Serie A: ChievoInter 2-0, SampdoriaMilan 0-1, GenoaPescara 1-1 e BolognaSassuolo 1-1. Durante queste quattro gare il tecnico ha tirato fuori 18 cartellini gialli, un cartellino rosso per somma di ammonizioni, un cartellino rosso diretto e non ha decretato alcun rigore. Irrati in carriera ha diretto in casa il Cagliari in quattro occasioni per un bilancio di due vittorie ed altrettante sconfitte mentre non ha mai arbitrato il Palermo in una gara in trasferta

Sarà una partita assai delicata per entrambe le formazioni. Andiamo dunque a rileggere le dichiarazioni rilasciate al termine del turno infrasettimanale, che ha portato pesanti sconfitte sia al Cagliari sia al Palermo. Massimo Rastelli ha risposto in maniera abbastanza energica alle critiche dopo la pesante sconfitta contro la Lazio, mettendo in evidenza come i tanti infortuni ed alcuni episodi sfavorevoli abbiano cambiato completamente il volto di un match che i sardi non avevano interpretato male. Il tecnico ha sottolineato come il Cagliari stia lavorando duramente per risolvere quelle situazioni che ultimamente hanno messo in crisi la difesa. Avere un allenatore sulla graticola è quasi la normalità delle cose a Palermo: l’ultima serie nera della squadra non ha lasciato indifferente il presidente Maurizio Zamparini che ha comunque concesso fiducia a Roberto De Zerbi, invitandolo però a considerare quelle che sono le differenze tra la Serie A e la Lega Pro. Una frecciata che potrebbe valere come una fiducia a tempo per l’allenatore che ha visto il Palermo franare letteralmente nelle ultime tre partite in fase difensiva, con la sconfitta contro l’Udinese pesante anche per la classifica.

Andiamo a leggere, a poco dal fischio d’inizio di Cagliari-Palermo, le principali statistiche che le due squadre sono riuscite a mettere insieme finora (la fonte è il sito ufficiale della Lega Serie A). I sardi sono nel gruppone di squadre a tredici punti nella parte medio-bassa della classifica, mentre i rosanero sono penultimi a sei. Il Palermo prevale sui suoi avversari solo nei km medi percorsi a partita che sono però in grande equilibrio e cioè 105.6 a 105.8. Il Cagliari va molto sul fondo con ventitré assist, di cui nove vincenti, in questa stagione. Il Palermo è ultimo in questa graduatoria con quattordici assist di cui tre completati. La squadra di Massimo Rastelli ha segnato 17 gol mentre quella di Roberto De Zerbi appena 7 in dieci gare, la media a partita è 1.7 a 0.7. Il Cagliari tira anche di più con 84 conclusioni a 61, in porta 51 a 33.

Andiamo a vedere quali sono i migliori giocatori di Cagliari-Palermo nelle principali voci statistiche della Serie A. I sardi vivono sicuramente un periodo migliore rispetto ai rosanero, alla ricerca di una vittoria che confermerebbe un percorso di crescita importante. La squadra di Massimo Rastelli tiene molto alta la difesa con i calciatori della linea che corrono tutti davvero molto. A superare la media di dieci chilometri a partita è quasi tutto il reparto della difesa a quattro composta di solito da Isla, Bruno Alves, Murru e Pisacane. Oltre a loro tra i protagonisti che hanno questa media ci sono anche Artur Ionita, Davide Di Gennaro e Simone Padoin. Per questo potrebbe andare in grande difficoltà il Palermo dove c’è sì Alessandro Gazzi che supera gli undici, ma gli altri a due cifre sono solo Haitam Aleesami e Oscar Hiljemark. Le due squadre quest’anno poi hanno trovato anche due bomber a cui affidare il destino dei loro reparti offensivi. Da una parte è riesploso Mario Borriello che fino a questo minuto ha messo dentro cinque palloni, dall’altra parte invece c’è la sorpresa Ilija Nestorovski. L’attaccante macedone ha segnato invece quattro reti.

Sarà diretta dallarbitro Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia, assistito dai guardalinee Lo Cicero e Del Giovane e dagli addizionali Gavillucci e Manganello. Cagliari-Palermo sarà lo scontro tra le due formazioni isolane del campionato di Serie A che stasera alle ore 21.00 chiuderà ufficialmente il programma dell’undicesima giornata. Di fronte allo stadio Sant’Elia due formazioni che vengono da due dure sconfitte nel turno infrasettimanale, ma soprattutto due squadre che, partite per rincorrere la salvezza, non stanno attraversando un momento di forma propriamente brillante. Con tredici punti ottenuti nelle prime dieci partite disputate dopo il ritorno in Serie A i sardi restano comunque per il momento a distanza di sicurezza dalla zona retrocessione, con il terzultimo posto, occupato dal Palermo, distante sette punti 

Il rendimento della formazione rosanero finora è stato scadente: un brutta partenza con Ballardini in panchina, quindi la situazione non è migliorata con l’avvento di De Zerbi, con la squadra che sembra avere delle lacune in rosa particolarmente importanti: il ritmo nella zona di bassa classifica è ancora molto lento, ma i siciliani devono provare a dare una svolta ad una stagione che rischia di essere subito ricca di sofferenze come quella passata.

Dopo la brillante vittoria sul campo dell’Inter, il Cagliari ha subito due pesanti sconfitte di fila. La Fiorentina ha inflitto ai sardi il primo dispiacere allo stadio Sant’Elia, battendoli cinque a tre con una tripletta dello scatenato Kalinic. Poi mercoledì scorso è stata la Lazio a bussare quattro volte alla porta di Storari. Nove gol in due partite sono sicuramente un bilancio pesante da digerire per la retroguardia rossoblu, con Rastelli che dovrà provare a prendere le giuste contromisure. Peggio è andata comunque al Palermo che ha subito tre ko di fila contro Torino, Roma e Udinese, incassando complessivamente undici gol e segnandone tre. Profondo rosso per la formazione allenata da De Zerbi che dopo la vittoria di Bergamo contro l’Atalanta ha ottenuto solo un punto nelle successive cinque partite disputate.

Massimo Rastelli deve provare a invertire la tendenza; il tecnico rossoblù manderà in campo nuovamente Marco Capuano sulla corsia sinistra, confermando quindi lo schieramento difensivo con Ceppitelli e Bruno Alves a protezione di Storari. Nel reparto di mezzo sarà Tachtsidis il regista schierato davanti alla difesa; ai suoi lati dovrebbero essere titolari Isla e Padoin anche perchè le scelte sono ridotte allosso (difficile vedere dal primo minuto Dessena, ha qualche possibilità in più Munari) mentre alle spalle delle due punte agirà Di Gennaro, che si riprende il ruolo di trequartista mandando in panchina Barella la cui prova contro la Lazio è stata piuttosto deludente. Avvicendamento anche in attacco: torna a sedersi Melchiorri, gioca Sau che farà coppia con Marco Borriello (il quale è chiamato a riscattare il rigore sbagliato mercoledì sera).

Nel Palermo sempre senza Andelkovic sarà confermato il modulo con la difesa a tre; Goldaniga sarà centrale con Vitiello e Thiago Cionek ai lati, mentre sulle corsie laterali agiranno Rispoli e Aleesami. In pota ovviamente gioca Posavec; Roberto De Zerbi intende creare una mediana che sia in grado di contrastare la qualità dei giocatori del Cagliari e in questo senso un giocatore come Gazzi diventa importante, rispetto a Chochev che ha maggiore tecnica ma è forse meno adatto per giocare al fianco di Bruno Henrique, uno degli insostituibili nella formazione rosanero. Sulla trequarti è certo del posto Diamanti, mentre ci sarà un ballottaggio tutto svedese tra Quaison e Hiljemark (il secondo è favorito); il ruolo di prima punta è chiaramente affidato al macedone Nestorovski, che fino a questo momento ha avuto un rendimento forse anche superiore alle aspettative.

L’ultimo precedente a Cagliari tra le due squadre risale al 17 maggio del 2015: furono i rosanero ad avere la meglio di misura con un gol di Franco Vazquez. Al 27 gennaio 2013 risale invece l’ultimo pareggio in Sardegna tra le due compagini, col Cagliari che pareggiò allo scadere con Thiago Ribeiro il gol del vantaggio realizzato da Ilicic. Bisogna risalire all’11 febbraio del 2012 per l’ultima vittoria ottenuta da Cagliari contro i siciliani: nelle prime battute del secondo tempo Pinilla portò in vantaggio i rossoblu che raddoppiarono poi con Dessena, per poi incassare il gol della bandiera di Abel Hernandez su rigore che non riuscì comunque a fruttare punti al Palermo.

Secondo i bookmaker la crisi del Palermo in queste ultime partite appare più profonda di quella del Cagliari, e le quote vengono impostate di conseguenza con la vittoria interna dei sardi quotata 1.75 da Bwin, mentre Betfair offre a 3.80 la quota per l’eventuale pareggio e Bet365 propone invece a 5.25 la quota per il successo siciliano allo stadio Sant’Elia.

Il monday night di Serie A tra Cagliari e Palermo sarà trasmesso in diretta tv da Sky sui canali Sport 1 HD (numero 201), Super Calcio HD (numero 206) e Calcio 1 HD (numero 251): telecronaca dalle ore 21:00. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport e/o al pacchetto Calcio potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone; per i non abbonati ai due pacchetti il codice dacquisto pay-per-view è 497215.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori