PROBABILI FORMAZIONI/ Novara-Ascoli: goleador assenti, quote, le ultime novità live (Serie B 8^ giornata, oggi 8 ottobre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Novara-Ascoli: quote, le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Silvio Piola e inaugura, sabato 8 ottobre, l’ottava giornata del campionato di Serie B

Boscaglia_Novara_rimessa
Diretta Novara Spezia (Foto LaPresse)

Manca ormai poco a Novara-Ascoli: una partita nella quale purtroppo non vedremo allopera i due principali cannonieri di queste squadre. Andrej Galabinov, 34 gol in 107 partite di B divise tra Avellino, Livorno e Novara, è stato convocato dalla nazionale bulgara dove è tornato a quasi due anni di assenza dallultima volta. In sua assenza i piemontesi si affideranno a Simone Corazza, che però non è un cannoniere: 5 reti un anno fa, ancora a secco allinizio di questa stagione e utilizzato in passato come esterno offensivo o trequartista più che come punta centrale. AllAscoli mancherà Daniele Cacia: due gol questanno, 17 nella scorsa stagione (sempre ad Ascoli), 122 totali in Serie B. Difficile sostituire un veterano che in questo campionato rappresenta un grande lusso; proverà a farlo Leonardo Pérez, che gioca nelle Marche dal 2014 ma in Serie B lo scorso anno ha realizzato appena due gol, ed era invece stato importante nel 2014-2015 in Lega Pro (12 reti). Il contributo realizzativo dovrà arrivare dagli esterni: in particolare da Leonardo Gatto, che ha un record di 5 gol in singolo campionato (due anni fa con il Lanciano).

Apre lottava giornata di Serie B; sguardo ai moduli per capire come possano muoversi i giocatori sul campo. Il Novara ha confermato anche con Roberto Boscaglia il 4-2-3-1 che era stato marchio di fabbrica di Marco Baroni; si punta insomma maggiormente sulladattabilità dei giocatori piuttosto che sulle idee del tecnico. In questo schema rivestono importanza gli esterni offensivi, che in fase di non possesso devono scalare andando a creare un centrocampo a cinque; meno protezione di fatto per Nicolas Viola che ha un solo mastino al suo fianco. LAscoli gioca con il tridente: il 4-3-3 porta grandi benefici a Cacia – oggi assente – che avendo due laterali che puntano la porta e allargano la difesa può avere più libertà in area di rigore. Importante però anche il lavoro dei tre di centrocampo: uno si mette in visione per impostare lazione, laltro rimane più bloccato per fare da frangiflutti mentre il terzo si butta nello spazio creato dai movimenti offensivi. La superiorità numerica è dunque dellAscoli, almeno in mezzo al campo; un particolare che andrà sfruttato da Alfredo Aglietti perchè è lì che si può decidere la partita.

Quali potranno essere i protagonisti di Novara-Ascoli? Abbiamo scelto due attaccanti che solitamente non partono titolari, ma oggi saranno chiamati a dare il loro contributo dal primo minuto. Nel Novara, Simone Corazza è uno dei fedelissimi della gestione Barone; con Roberto Boscaglia è finito a fare il vice-Galabinov, oggi dovrebbe arrivare il suo momento vista lassenza del bulgaro per le qualificazioni ai Mondiali. Un attaccante che spesso e volentieri ha giocato qualche passo più indietro, e che dovrà invece reggere il peso del reparto offensivo. Arriva il momento di Leonardo Pérez in casa Ascoli: cannoniere con 12 gol nella stagione di Lega Pro, il pugliese è la terza scelta alle spalle di Cacia e Favilli ma oggi si ritrova titolare perchè entrambi sono indisponibili. Lanno scorso ha segnato soltanto due gol, pagando il salto di categoria; questanno sarà invece chiamato ad aumentare il suo bottino se vorrà contribuire alla salvezza dellAscoli, e questa innanzitutto è unoccasione da sfruttare in pieno.

Va in scena alle ore 18 di sabato 8 ottobre: è la partita che inaugura lottava giornata del campionato di Serie B 2016-2017 e una sfida delicata, tra due squadre che non sono partite benissimo e vanno dunque a caccia di punti. Stupisce in particolare il Novara, una società con ambizioni che però al momento si trova nel gruppetto delle quattro squadre che occupano il fondo della classifica. Al Silvio Piola larbitro sarà il signor Luigi Nasca della sezione di Bari; andiamo dunque a dare uno sguardo più ravvicinato alle probabili formazioni di Novara-Ascoli.

Le quote Snai per Novara-Ascoli, partita dellottava giornata del campionato di Serie B, ci dicono che il segno 1 (vittoria Novara) è dato a 1,72; il segno X (pareggio) vale 3,30 mentre il segno 2 (vittoria Ascoli) vi permetterà di guadagnare 5,70 volte la quota che avrete deciso di mettere sul piatto.

Novara senza Romagna, Bajde e Galabinov che sono partiti per gli impegni con le nazionali; Roberto Boscaglia dovrà dunque ridisegnare il suo reparto offensivo mancando di due giocatori e dovrebbe mandare in campo Kupisz o Adorjan sulla corsia di sinistra, con Corazza che invece agirà da prima punta di riferimento avendo alle spalle Gianluca Sansone. A destra sarà invece confermato Faragò; per il resto la squadra dovrebbe cambiare poco rispetto a quella che ha perso a Benevento. Davanti al portiere Vitor Da Costa ci sarà Troest, potrebbe essere titolare Scognamiglio al posto di Beye al centro con Dickmann e Calderoni che ancora una volta saranno i due laterali. Si prospetta un cambio anche in mediana: a rimanere fuori sarà uno tra Casarini e il ventenne Selasi, si prepara infatti a tornare in campo dal primo minuto Nicolas Viola che con il passare del tempo è diventato sempre più un punto di riferimento per questo Novara che deve uscire dal baratro dei cattivi risultati.

Alfredo Aglietti deve fare a meno di quattro giocatori che sono partiti con le rispettive nazionali, e non potrà disporre di Cacia che ha lavorato ancora a parte. Come Giorgi, il cui rientro sembra vicino, e Leonardo Gatto che però sarà della partita di sabato. Davanti al portiere Lanni dovrebbe rimanere invariata la difesa con Pecorini e Mignanelli terzini a supportare il lavoro dei centrali Augustyn e Mengoni; a centrocampo invece bisogna sostituire Cassata e la soluzione più probabile è quella di vedere in campo Addae, con Carpani che come al solito si occuperà della regia partendo dalla posizione centrale davanti alla difesa e Tommaso Bianchi che sarà la mezzala di destra. I problemi per Aglietti sono soprattutto in attacco: la prima punta dovrebbe essere Leonardo Pérez, Gatto dovrebbe essere confermato a sinistra con lex di turno Flavio Lazzari che agirà a destra (i due in ogni caso possono agevolmente scambiarsi la posizione nel corso della partita).

 

 1 V. Da Costa; 24 Dickmann, 2 Troest, 6 Scognamiglio, 27 M. Calderoni; 5 Casarini, 4 N. Viola; 8 Faragò, 18 G. Sansone, 20 Kupisz; 11 Corazza

A disposizione: 31 Pacini, 30 Koch, 3 A. Mantovani, 14 Beye, 28 Selasi, 19 Bolzoni, 23 Adorjan, 9 Di Mariano, 21 Kanis

Allenatore: Roberto Boscaglia

Squalificati: 

Indisponibili: Romagna, Bajde, Galabinov

 1 Lanni; 2 Pecorini, 3 Augustyn, 5 Mengoni, 33 Mignanelli; 6 T. Bianchi, 8 Carpani, 19 Addae; 20 F. Lazzari, 9 L. Pérez, 28 L. Gatto

A disposizione: 22 Ragni, 39 Almici, 23 Cinaglia, 17 Iotti, 13 Gigliotti, 14 Felicioli, 18 Manari, 7 Jaadi, 26 Jallow

Allenatore: Alfredo Aglietti

Squalificati: 

Indisponibili: Cassata, Giorgi, Hallberg, Orsolini, Favilli, Cacia

 

Arbitro: Luigi Nasca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori