Diretta/ Borussia Monchengladbach-Celtic (RISULTATO FINALE 1-1) info streaming video e tv (oggi Champions League 2016)

- La Redazione

Diretta Borussia Monchengladbach-Celtic info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Champions League, girone C (oggi 1 novembre 2016)

celtic_monchengladbach
(LAPRESSE)

Eccoci arrivati al calcio dinizio di Borussia Monchengladbach-Celtic, due squadre che – salvo clamorose sorprese – si giocheranno il terzo posto nel girone C e di conseguenza una nobile retrocessione nella coppa minore. Le formazioni ufficiali sono già state presentate, dunque possiamo andare a vederle anche noi ricordando che al Borussia Park il calcio dinizio, come da consuetudine, è previsto per le ore 20:45. André Schubert ripropone la difesa a 4, cambia Brendan Rodgers che si affida al 4-2-3-1. 1 Sommer; 27 Korb, 5 Strobl, 4 Vestergaard, 30 Elvedi; 6 Kramer; 19 F. Johnson, 13 Stindl, 17 Wendt; 10 T. Hazard, 28 Hahn. Allenatore: André Schubert 1 Gordon; 12 Gamboa, 23 Lustig, 28 Sviatchenko, 3 Izaguirre; 14 S. Armstrong, 8 S. Brown; 49 Forrest, 18 Rogic, 11 Sinclair; 10 M. Dembélé. Allenatore: Brendan Rodgers

Nella 4^ giornata della Champions League va in scena per il gruppo C la sfida tra il Borussia Monchengladbach e il Celtic, un match che chiaramente non risulta inedito visto che è un testa a testa già visto lo scorso 19 ottobre 2016 nella 3^ giornata della coppa europea. In quella occasione la formazione tedesca si era affermata per 2 a 0 grazie alle reti di Stindil e Hahn nel secondo tempo, ripetendo così il risultato ottenuto in amichevole qualche anno prima e nello specifico nel 2013, dove i tedeschi si affermarono sempre in trasferta con le reti di Xhaka e Hrgota. Se i testa a testa tra le due formazioni oggi protagoniste si chiudono a due soli risultati, non è comunque la prima volta che il Borussia Monchenglasdbach si trova di fronte una formazione scozzese in Europa, anche se i precedenti risalgono al massimo agli anni ottanta. Più recente invece il testa a testa tra il Celtic e una formazione tedesca in Champions League, dove nel 2003 gli scozzesi incontrarono nella fase a girone il Bayern Monaco, con il quale allandata realizzarono lo 0 a 0, mentre al ritorno dovettero arrendersi per 2 a 1 (per i tedeschi a rete andò Makaay in doppietta, mentre Thompson provò a riequilibrare il risultato allinizio del secondo tempo). 

Dall’arbitro portoghese Manuel De Sousa stasera, martedì 1 novembre 2016 alle ore 20.45 presso il Borussia Park di Monchengladbach, sarà una partita valida per la quarta giornata del girone C di Champions League. L’ultimo confronto risale a solamente due settimane fa, quando in Scozia la formazione di Schubert si è imposta per 2 a 0 grazie alle reti di Stindl e Hahn, ora in Germania la squadra allenata da Brendan Rodgers proverà a restituire il favore agli avversari per sperare di rientrare in corsa quantomeno per la “retrocessione” in Europa League, visto che salvo sorprese a passare il turno dovrebbero essere Barcellona e Manchester City, autentiche schiacciasassi di questo girone.

Tuttavia, se i blaugrana di Luis Enrique dovessero rifilare un altro dispiacere a Pep Guardiola, in caso di successo il Borussia Monchengladbach scavalcherebbe il club inglese al secondo posto in classifica, mentre il Celtic lo aggancerebbe a quota 4 punti nel caso fossero gli scozzesi a conquistare i tre punti. Quindi le sorti delle due squadre dipenderà anche dall’esito di Manchester City-Barcellona che potrebbe dar loro nuove speranze di accedere agli ottavi di finale. Nei rispettivi campionati nazionali, il Borussia Monchengladbach sta faticando in Bundesliga dal momento che la compagine di Schubert si trova in undicesima posizione con dodici punti nelle prime nove giornate; nella Scottish Premiership il Celtic domina ed è nettamente in testa alla classifica con ben nove punti di vantaggio (nonostante una partita in meno) sui Rangers secondi in classifica e Sinclair e Dembele capocannonieri del torneo con otto e sette reti segnate, rispettivamente.

Per quanto riguarda le probabili formazioni di Borussia Monchengladbach-Celtic, i padroni di casa dovrebbero schierare Sommer tra i pali, mentre in difesa a contendersi un posto da titolare ci saranno Strobl, Vestergaard, Christensen ed Elvedi; punto di riferimento indiscusso a centrocampo sarà sicuramente Thorgan Hazard (fratello di Eden, stella del Chelsea di Conte) che sarà coadiuvato da Kramer, Stindl, Traoré e Hahn; Raffael dovrebbe essere confermato come unica punta d’attacco, se riuscirà a riprendersi dall’infortunio muscolare che non gli consentirà comunque di essere al massimo della forma fisica (stesso discorso per Hazard, Christensen e Traoré la cui presenza non è certa al 100%).

Il Celtic di Rodgers risponderà con Gordon in porta (uno dei portieri di riserva è italiano, si chiama Leonardo Fasan); a guidare la linea difensiva ci sarà l’esperto Kolo Touré, al suo fianco probabilmente Sviatchenko, Lustig e Simunovic; centrocampo a tre dove, salvo ripensamenti del mister vedremo Sinclair, McGregor e Rogic; il tridente d’attacco sarà composto da Dembélé, Griffiths e Christie.

Le agenzie di scommesse non hanno dubbi, il Borussia Monchengladbach in casa è nettamente favorito sul Celtic in trasferta, su WilliamHill l’1 della formazione di Schubert viene dato a 1,50, con la posta in palio che si alza notevolmente per il pareggio (su Bet365 l’X viene pagato 4,75) e per il 2 degli scozzesi (a 8,00 su Betfair). Il risultato esatto più probabile per il bookmaker è il 2-0 in favore della formazione tedesca, che su Betfair vale 7,00 volte la posta in palio. Per la giocata doppia chance, quella che prevede la vittoria del Monchengladbach (1X e 12) hanno quote molto basse, rispettivamente 1,10 e 1,22 su Unibet, mentre la quota dell’X2 è stata fissata a 2,75 su Bwin.

Borussia Monchengladbach-Celtic, martedì 1 novembre 2016 alle ore 20.45, potrà essere seguita dagli abbonati Mediaset Premium sia in diretta tv, sul canale Premium Calcio 6 del digitale terrestre pay, sia in diretta streaming video sul sito play.mediasetpremium.it, grazie all’applicazione Premium Play che non comporta costi aggiuntivi e si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori