DONNARUMMA / Italia-Germania, il portierino del Milan in campo con la maglia della nazionale (oggi, 15 novembre 2016)

- La Redazione

Donnarumma, Italia-Germania: il portierino del Milan è entrato in campo al posto di Gianluigi Buffon alla fine del primo tempo dell’amichevole giocata oggi. (15 novembre 2016)

gigi_donnarumma_grinta
Video Milan Parma - Foto LaPresse

Dovremmo essere ormai abituati a Gianluigi Donnarumma, ma vedere in campo con la maglia della nazionale maggiore un ragazzo di diciassette anni fa sempre piacere. Il portiere del Milan ha preso il posto di Gianluigi Buffon nella ripresa della gara Italia-Germania, amichevole di lusso per la squadra allenata da Giampiero Ventura. Il portierino del Milan è alla seconda apparizione dopo aver debuttato nell’amichevole di settembre scorso contro la Francia di Didier Deschamps. Donnarumma è un ragazzo dalle qualità indubbie e in questo periodo si sta parlando molto di lui anche per quanto riguarda il calciomercato. Vedremo se il ragazzo avrà la possibilità di mettersi in mostra con alcune delle sue parate anche perchè l’avversario che ha di fronte non è di certo dei più comuni. Debuttare contro la Francia e replicare contro la Germania non deve essere assolutamente una cosa comune e questo potrebbe essere anche un segno del destino per un portiere che farà probabilmente la storia del calcio italiano e non solo.

Il cambio che ha visto entrare Gianluigi Donnarumma al posto di Gianluigi Buffon in Italia-Germania potrebbe essere un cambio simbolico per il giovane portiere del Milan. Il calciatore classe 1999 infatti prenderà con ogni probabilità il posto proprio di Gigi in nazionale, suo erede ormai designato ed estremo portiere di sicura affidabilità. Non solo perchè Gigio Donnarumma potrebbe ereditare anche un’altra maglia di Gigi Buffon e cioè quella della Juventus. Pare infatti che i bianconeri abbiano intenzione di puntare su di lui per il futuro, pronti per fare un’offerta difficile da rifiutare al Milan. Gigi Buffon intanto punta al Mondiale in Russia del 2018 e dopo quello appenderà con ogni probabilità i guantoni al chiodo. Possibile quindi che la sua ultima stagione da professinista la faccia con Gigio Donnarumma a guardargli le spalle non solo in nazionale ma anche alla Juventus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori