DIRETTA / Cittadella-Verona (risultato finale 5-1) info streaming video e tv: scaligeri umiliati al Tombolato! (Serie B 2016, oggi 18 novembre)

- La Redazione

Diretta Cittadella-Verona: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma venerdì 18 novembre 2016

arrighini_cittadella
L'attaccante del Cittadella, Andrea Arrighini (Lapresse)

Tempo scaduto, trionfo del Cittadella che umilia il Verona capolista per 5 a 1 archiviando il KO contro il Benevento e salendo momentaneamente al secondo posto in classifica con 28 punti. Nelle battute conclusive del match c’è tempo anche per la doppietta di Litteri che all’83’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, approfitta di un altro errore di Nicolas (serata a dir poco disastrosa per l’estremo difensore scaligero) per firmare la quinta rete dei padroni di casa dando il via alla festa dei tifosi sugli spalti. Poco prima del novantesimo il numero 9 di Venturato farebbe anche tripletta ma il guardalinee lo valuta in fuorigioco e Ghersini non convalida la rete del 6-1. L’arbitro applica il regolamento alla lettera e concede quattro minuti di recupero nonostante la contesa sia ormai ampiamente chiusa da un pezzo, durante i quali non succede nulla di rilevante con il Verona che naufraga sotto il diluvio del Tombolato. 

Quando mancano solamente dieci minuti al novantesimo non è cambiato il punteggio di Cittadella-Verona, con i padroni di casa sempre in vantaggio per 4 a 1. Se non altro gli ospiti sono riusciti a evitare il tracollo e a non appesantire ulteriormente il proprio passivo, mentre la formazione di Venturato si limita ad amministrare forte dei tre gol di vantaggio. Da registrare il 61′ il cartellino giallo per Salvi che era diffidato e dunque il numero 2 del Cittadella salterà il prossimo match contro il Carpi. Al 62′ gli scaligeri sfiorano il gol del 2-4 con il destro di Fossati che esce di pochissimo, se il tiro fosse stato leggermente meno angolato sarebbe entrato sicuramente in porta. Due minuti più tardi è Ganz ad andare vicino al gol, ma Alfonso prima e Benedetti poi con un salvataggio sulla linea blindano la porta del Cittadella. Gli uomini di Pecchia provano quantomeno ad accorciare le distanze e lo sforzo viene apprezzato dai supporter del Verona che nonostante la serata negativa non mancano di far sentire il proprio sostegno alla squadra. 

Al Tombolato è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per la 15^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Cittadella e Verona, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio è sempre di 4 a 1 in favore dei padroni di casa. Non è stato facile per gli uomini di Pecchia tornare in campo per affrontare la ripresa con tre gol di svantaggio, l’undici di Venturato ha la partita saldamente in pugno e controlla la situazione, anche se al 51′ Scaglia regala il pallone a Siligardi che prova a liberare il sinistro, palla che si spegne mestamente sul fondo. Nel frattempo Pecchia corre ai ripari ed effettua due cambi togliendo dal campo Siligardi e Maresca per inserire forze fresche come Ganz e Valoti, il tecnico del Verona pensa soprattutto a sistemare la difesa dopo aver preso la bellezza di otto gol nelle ultime due gare. 

Intervallo al Tombolato dove si è appena concluso il primo tempo di Cittadella-Verona, i padroni di casa vanno al riposo in vantaggio per 4 a 1. Black-out del Verona, al 35′ altra papera di Nicolas che liscia nuovamente il pallone sugli sviluppi di un calcio piazzato, Litteri che aveva sfiorato di testa firma così la rete del 3 a 1. Con gli uomini di Venturato avanti di due gol gli scaligeri provano a reagire ma senza creare grossi pericoli dalle parti di Alfonso, anche Pazzini dopo un inizio molto promettente sembra avere le polveri bagnate e in generale l’undici di Pecchia sembra posizionato male in mezzo al campo, sicuramente il tecnico del Verona si farà sentire parecchio negli spogliatoi. Allo scoccare del 45′ arriva addirittura il quarto gol del Cittadella, Benedetti batte magistralmente un calcio di punizione, palla che si abbassa all’ultimo e si infila proprio sotto l’incrocio dei pali dove Nicolas non può arrivarci, al duplice fischio di Ghersini momenti di tensione tra Luppi e Schenetti che vengono divisi dai rispettivi compagni. 

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Cittadella-Verona vede i padroni avanti per 2 a 1. Non mancano le emozioni al Tombolato, all’11’ Alfonso perde palla sulla pressione di Bessa che serve Fossati, il numero 8 del Verona va al tiro ma non trova lo specchio della porta. Un minuto più tardi padroni di casa pericolosi in contropiede, Litteri tutto solo va alla conclusione ma è decisivo il salvataggio di Nicolas che in uscita evita il gol dell’1-1. Al 16′ Salvi libera il destro dalla lunga distanza, il pallone sfiora l’incrocio dei pali prima di depositarsi sul fondo. Al 19′ il Cittadella pareggia i conti, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Nicolas esce malissimo e lascia la porta sguarnita, per Iori diventa così un gioco da ragazzi depositare il pallone in rete per l’1 a 1. Al 26′ gli ospiti provano a tornare nuovamente in avanti con la conclusione di Luppi che Alfonso blocca in due tempi impedendo a Pazzini di avventarsi sul pallone. Passano altri due minuti e gli uomini di Venturato completano la rimonta, anche il gol del 2 a 1 arriva sugli sviluppi di un corner, stavolta è Scaglia da anticipare tutti e a depositare il pallone in rete per il vantaggio del Cittadella. 

Al Tombolato è cominciato l’anticipo della 15^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Cittadella e Verona, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la formazione di Pecchia avanti per 1 a 0. Partenza shock per i padroni di casa che subiscono gol già al primo minuto di gioco, Romulo sulla fascia destra mette il pallone verso il centro dell’area di rigore, Benedetti prova a intervenire rischiando l’autogol, respinta di Alfonso e tap-in vincente di Pazzini per il vantaggio degli ospiti che continuano a spingere e al 4′ sfiorano il raddoppio con Siligardi che si libera, entra in area e va al tiro, conclusione centrale per Alfonso che stavolta blocca la sfera. Inizio straripante per gli uomini di Pecchia con Pazzini che cerca subito la doppietta ma viene chiuso in calcio d’angolo, la reazione del Cittadella arriva al 7′ con il calcio di punizione battuto da Benedetti, il tiro si infrange sulla barriera del Verona. 

Cittadella-Verona si gioca fra pochissimi minuti allo stadio Piercesare Tombolato, dove sono già state comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre che si affrontano nellatteso anticipo della quindicesima giornata di Serie B. Si tratta di un derby veneto ma questo non conta molto visto che la rivalità non è sentita; limportanza della partita risiede tutta nellottima classifica di entrambe le formazioni. Il Cittadella di Roberto Venturato si schiera con il modulo 4-3-1-2 imperniato su un attacco con Chiaretti alle spalle di Arrighini e Litteri. LHellas Verona di Fabio Pecchia risponde con il 4-3-3 e nel tridente troviamo gli esterni Luppi e Siligardi in appoggio alla punta centrale Pazzini. La parola però adesso passa al campo, perché Cittadella-Verona sta per cominciare! : Alfonso; Salvi, Scaglia, Pasa, Benedetti; Schenetti, Iori, Schenetti; Chiaretti; Arrighini, Litteri. A disposizione: Paleari, Lora, Pedrelli, Bartolomei, Strizzolo, Pelagatti, Martin, Paolucci, Maniero. Allenatore: Roberto Venturato. : Nicolas; Romulo, Bianchetti, Pisano, Souprayen; Maresca, Fossati, Bessa; Luppi, Pazzini, Siligardi. A disposizione: Coppola, Boldor, Troianiello, Ganz, Zaccagni, Gomez, Fares, Valoti, Riccardi. Allenatore: Fabio Pecchia.

Al Tombolato si gioca Cittadella-Verona, sfida al vertice per la quindicesima giornata di Serie B. I numeri delle due squadre che possiamo ricavare dalle statistiche ufficiali ci dicono che gli scaligeri fino a questo momento hanno fatto di più, anche se alla fine non hanno un clamoroso vantaggio in classifica sulla grande rivelazione del torneo cadetto. La squadra di Fabio Pecchia fa più possesso palla con una media a partita del 44% a 56%. C’è grande equilibrio nelle conclusioni che sono 13 a 12, 5 a 6 in porta. Il calciatore che segna di più è Litteri con trentaquattro, ma il miglior marcatore è Giampaolo Pazzini con undici reti dopo trentuno tiri. Litteri si distingue anche come miglior assistman con ben venti scambi decisivi. Il Verona fa girare molto di più il pallone con le palle giocate che di media sono 553 a 645, con precisione di passaggi pari al 62.4% a 71.7%. Staremo a vedere se in campo questi numeri verranno rispettati o se ci saranno delle sorprese.

In Cittadella-Verona assistiamo a una bella sfida tra allenatori: da una parte Roberto Venturato, dallaltra Fabio Pecchia. Dieci anni di differenza tra i due, ma la media punti in questa stagione è alta per entrambi: Pecchia ovviamente ha la migliore del campionato con 2,14 punti per partita, Venturato ne realizza 1,79 che non è affatto male per una neopromossa. La scelta del Cittadella è stata quella di affidarsi al tecnico che lo scorso anno ha dominato il girone di Lega Pro, ottenendo una promozione che era già scontata dopo pochi mesi; ha stupito invece come il Verona abbia scelto Pecchia, che prima di questa esperienza aveva allenato soltanto Gubbio e Latina (due esoneri) ed era famoso soprattutto per essere stato il vice di Rafa Benitez sulle panchine di Napoli, Real Madrid e Newcastle. Venturato ha fatto tanta gavetta in Lombardia: ha allenato la Cremonese (dove è stato vice di Emiliano Mondonico) perdendo la finale playoff di Lega Pro, poi in due diversi momenti è stato alla Pergolettese, dove ha centrato una promozione in Seconda Divisione Lega Pro. Sono già tre le promozioni ottenute, con il Cittadella sogna adesso la quarta personale che sarebbe anche la più prestigiosa.

Uno sguardo ai testa a testa in Cittadella-Verona, che sarà l’affascinante anticipo di questa sera. Tra le due squadre venete si contano quattro precedenti e tutti fanno parte del campionato di Serie B; nel 2012/2013, anno in cui il Verona di Andrea Mandorlini conobbe finalmente la promozione in Serie A (per poi rimanerci per tre stagioni, sfiorando anche lEuropa) vittoria del Cittadella in casa per 2 a 1 con reti di Schiavon e Mahar, lanno prima identico punteggio ma a favore degli scaligeri, con le reti di Nicola Ferrari ed Emil Hallfredsson a ribaltare il rigore di Tommaso Bellazzini. In Coppa Italia invece, nell’annata 2010/2011, vittoria per 2 a 0, per rimanere sempre nell’ambito dei match giocati dal Cittadella tra le mura amiche. Una curiosità: di quei Cittadella oggi non sarà in campo nessun giocatore.

diretta dall’arbitro Davide Ghersini (sezione di Genova), è in programma al Tombolato venerdì 18 novembre 2016 alle ore 20.30, sarà una sfida che rappresenterà senza ombra di dubbio la partita di cartello nel programma della quindicesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. I veneti, rivelazione assoluta della prima parte di campionato con la striscia delle prime cinque vittorie consecutive che aveva stupito, dopo l’ultimo ko in trasferta contro il Benevento sono scivolati al terzo posto in classifica, perdendo per la prima volta dall’inizio della nuova stagione il contatto con la zona che porta direttamente alla Serie A.

Il cammino della formazione di Venturato resta comunque lusinghiero, e sfide di alta classifica come questa potranno chiarire se la squadra sarà effettivamente in grado o meno di puntare ad uno storico assalto alla Serie A. Il Verona invece si è proposto come vero e proprio ammazzacampionato, prendendo di prepotenza il primo posto e candidandosi quasi come squadra fuori categoria in questo avvio di stagione. 

Invece l’ultima partita casalinga contro il Novara ha destabilizzato i tifosi scaligeri: uno zero a quattro che nessuno si sarebbe potuto aspettare alla vigilia, la trasferta allo stadio Tombolato servirà ai ragazzi di Pecchia per capire se si è trattato della classica giornata storta oppure se il tracollo contro i piemontesi è stato il sintomo di un malessere più profondo. Di sicuro il poker rifilato allo Spezia in trasferta aveva fatto sembrare il Verona quasi irraggiungibile: oltre a riportare sulla terra i gialloblu, la goleada subita a domicilio dal Novara ha riaperto i giochi col Frosinone secondo ora lontano solo tre lunghezze, e con lo stesso Cittadella terzo che, vincendo questo scontro diretto, si porterebbe di nuovo a meno uno dalla vetta. 

Le probabili formazioni: il Cittadella scenderà in campo con Alfonso in porta, Salvi in posizione di terzino destro e Benedetti in posizione di terzino sinistro, mentre Scaglia e Pasa giocheranno al centro della retroguardia. Iori, il brasiliano Chiaretti e Valzania saranno titolari nel terzetto di centrocampo, mentre Schenetti sarà confermato in posizione di trequartista, a sostegno del tandem offensivo formato da Litteri e da Arrighini.

Il Verona schiererà invece il brasiliano Nicolas come estremo difensore alle spalle di una linea difensiva a quattro formata dalla fascia destra alla fascia sinistra da Pisano, Antonio Caracciolo, Bianchetti e dal francese Souprayen. Fossati, Romulo e l’altro brasiliano Bessa saranno titolari sulla linea mediana, mentre nel tridente offensivo giocheranno Valoti, Pazzini e Siligardi, rimasti a secco nel tracollo contro il Novara dopo le grandi performance offensive delle precedenti partite.

Sin dall’inizio della nuova stagione che ha segnato il ritorno del Cittadella in Serie B dopo un solo anno di purgatorio in Lega Pro, Venturato si è affidato ad un 4-3-1-2 che ha immediatamente messo in mostra una squadra spumeggiante, anche se poi il calo, forse anche a causa di lacune tecniche rispetto a squadre, come lo stesso Verona, costruite per puntare alla promozione in Serie A, poteva essere fisiologico.

4-3-3 per il Verona di Pecchia che nella trasferta di Cittadella dovrà dare una risposta soprattutto dal punto di vista psicologico. Le giornate storte capitano anche nel cammino delle grandi squadre e gli scaligeri sembrano essere ancora la formazione più completa e convincente in grado di puntare al salto nella massima categoria. C’è ancora un lungo cammino da affrontare in questo campionato, e non bisogna però commettere l’errore inverso di sentirsi praticamente già promossi. La sfida di venerdì sera potrebbe emettere un vero verdetto in chiave promozione per le due squadre.

I bookmaker sono convinti che il ko contro il Novara sia stata una defaillance momentanea per il Verona, e nonostante la trasferta difficile all’orizzonte vedono comunque favorito il club gialloblu, con vittoria esterna quotata 2.30 da Tipico.it, mentre Bet365 quota 3.30 l’eventuale pareggio e Bwin che propone a 3.60 la quota per il successo interno dei ragazzi di Venturato. 

Cittadella-Verona, venerdì 18 novembre 2016 alle ore 20.30, sarà trasmessa in diretta tv sui canali 201, 206 e 251 di Sky, ovvero Sky Sport 1 HD, Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD. Tutti gli abbonati alla pay tv satellitare potranno seguire anche in diretta streaming video la diretta della partita, collegandosi sul sito skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori