INTER/ News, Medel torna a ruggire: il cileno titolare contro il Milan (oggi, 18 novembre 2016)

- La Redazione

Inter, News: Stefano Pioli sembra pronto a rilanciare il centrocampista francese Geoffrey Kondogbia. Joao Mario intanto sottolinea come ci sia la voglia di vincere nel derby contro il Milan.

pioli_piolo
Stefano Pioli (LaPresse)

L’Inter continua a preparare l’importante partita di domenica sera contro il Milan agli ordini di Stefano Pioli, che potrà contare sul rientro di Gary Medel. Il nuovo allenatore, arrivato sulla panchina nerazzurra per sostituire Frank De Boer, ha già steso il modulo con cui i suoi uomini scenderanno in campo per affrontare i rossoneri. La formazione interista dovrebbe utilizzare il 4-3-3 e in mezzo al campo verrà schierato sicuramente Medel. Il Pitubll, che aveva rimediato tre turni di squalifica nel match contro l’Atalanta, è pronto a ruggire e lottare su ogni pallone, rivitalizzato anche dalle vittorie ottenute in Nazionale con il Cile. Il compito di Medel, nel derby, non sarà certo semplice visto che dovrà mordere le caviglie a Giacomo Bonaventura, uno dei giocatori chiave del Milan di Vincenzo Montella. Accanto al cileno agiranno Joao Mario a sinistra e uno fra Ever Banega e Marcelo Brozovic a destra, con quest’ultimo in netto vantaggio sull’argentino.

In vista di Milan-Inter, in programma domenica sera alle ore 20:45, il nuovo allenatore nerazzurro Stefano Pioli sta preparando al meglio la formazione da schierare contro i cugini rossoneri. Nel modulo dell’ex tecnico della Lazio potrebbe trovare spazio Marcelo Brozovic, giocatore che fino a poche settimane fa era finito ai margini della rosa interista. Nel 4-3-3 disegnato da Pioli il centrocampo nerazzurro dovrebbe affidarsi alla grinta di Gary Medel, mastino imprescindibile per recuperare palloni e coprire gli spazi, all’imprevedibilità di Joao Mario e a un terzo uomo ancora da scegliere. In ballottaggio ci sono Ever Banega e Marcelo Brozovic, con quest’ultimo che sembra il favorito. Il croato è tornato alla Pinetina in ottima forma dopo la doppietta realizzata con la sua Nazionale e scalpita per partire titolare. A Brozovic Pioli chiederà equilibrio e inserimenti; l’inserimento di Banega rischierebbe invece di sbilanciare pericolosamente la squadra. E domenica sera, contro il Milan, non sarà possibile fare errori.

Stefano Pioli vorrebbe rilanciare Geoffrey Kondogbia centrocampista arrivato dal Monaco nell’estate del 2015 e messo totalmente da parte da Frank de Boer nella sua breve avventura in nerazzurro. Il calciatore comunque lavorerà per ritrovare la condizione e non sarà schierato con ogni probabilità da titolare nella sfida contro il Milan di domenica sera. Secondo quanto riportato da Sky Sport 24 pare che siano stati provati Ansaldi e D’Ambrosio sulle corsie esterne di difesa in un 4-3-3 che sarà molto diverso da quanto visto in campo fino a questo momento. In difesa ci potrebbe essere un’altra sorpresa con Andrea Ranocchia che potrebbe essere preferito a Jeison Murillo. In mezzo al campo il dubbio è tra Banega e Brozovic con gli altri due posti che saranno occupati da Joao Mario e Gary Medel. Davanti insieme ad Antonio Candreva e Mauro Icardi ci sarà probabilmente Ivan Perisic che è in vantaggio su Eder

Domenica sera si gioca il derby della Madonnina, MilanInter. Sarà la prima stracittadina meneghina di Joao Mario che è carico per iniziare al meglio la gestione Stefano Pioli. L’ex centrocampista dello Sporting Lisbona ha parlato a Premium Sport, sottolineando: “Il derby è una partita molto importante e noi abbiamo bisogno di tre punti. Lotteremo in campo per arrivare a venti punti in classifica. Sarà sicuramente una bella partita. La settimana che precede queste partite è diversa così come la preparazione. Ovviamente non si può paragonare a una finale di un Europeo, ma noi vogliamo vincere ogni partita. Vogliamo fare ai nostri tifosi un regalo. Stefano Pioli è una brava persona e ha una mentalità positiva. Ha lavorato con noi solo alcuni giorni, quindi dovremo aspettare, ma mi piace il suo stile. Spero che ci possa aiutare. Il mister ci ha chiesto di dare tutto e giocare con la testa e con il cuore. Certamente faremo questo e proveremo a portare subito le sue idee in campo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori