MILAN/ News, difesa da inventare: Gomez o Zapata contro l’Inter? (ultime notizie oggi 18 novembre 2016)

- La Redazione

Milan, News: si lavora sulla cessione della società e sono in arrivo le autorizzazioni necessarie. Intanto il centrocampista Kucka parla del derby contro l’Inter (oggi, 18 novembre 2016)

KuckaMedel_derby
Gary Medel - La Presse

Il countdown è ormai giunto al termine. Domenica sera alle ore 20:45 prenderà il via il derby della Madunina tra Milan e Inter. In vista della straciddatina i rossoneri devono fare i conti con diverse assenze, soprattutto in difesa. In questo reparto non ci sarà quasi sicuramente Alessio Romagnoli: l’ex Sampdoria è uscito all’intervallo dell’amichevole Italia-Germania, rimediando un problema agli adduttori. Le probabilità di vederlo in campo contro i nerazzurri sono ridotte al lumicino. Al suo posto Vincenzo Montella aveva scelto Gustavo Gomez. Il problema è che ieri il giocatore non è rientrato in tempo da Parigi, dove stava aspettando la coincidenza con Milano per rientrare in Italia dopo l’impegno in Sudamerica con la sua Nazionale. Qui, tra l’altro, Gomez ha perso entrambe le sfide disputate dal Paraguay sengnando pure un autogol. In ogni caso il difensore ha saltato l’allenamento tattico pomeridiano e per questo sono aumentate le chance di Cristian Zapata. Il colombiano ha recuprato dall’infortunio, ha più esperienza nei derby rispetto al collega di reparto, ma non scende in campo da diverso tempo. Montella deve ancora decidere chi affiancare a Gabriel Paletta: Gomez o Zapata? Di sicuro sulle corsie esterne giocheranno Abate a destra e De Sciglio a sinistra. Resta da capire come sarà formata la batteria di centrali.

Da giovane promessa a titolare inamovibile nel centrocampo del Milan, una delle squadre più prestigiose d’Europa. La storia di Manuel Locatelli potrebbe essere una fiaba invece è realtà. Lanciato in campo nel secondo tempo di Milan-Sassuolo, Locatelli ha subito stupito il pubblico del Meazza segnando agli emiliani un gol stratosferico: un tiro al volo da fuori area che è valso il momentaneo 3-3 in una sfida poi vinta dai rossoneri 4-3. Con il successivo infortunio di Montolivo, Locatelli è diventato titolare davanti alla difesa, scalzando giocatori ben più esperti di lui che si sarebbero potuti adattare in quella posizione. Il centrocampista rossonero ha raggiunto l’apice della sua giovane carriera nel match contro la Juventus: qui il “Loca” ha tirato fuori dal cilindo un golazo pazzesco, infilando Buffon con un tiro imprendibile. Domenica sera c’è il derby con l’Inter e Locatelli ha già messo nel mirino i nerazzurri. In un’intervista rilasciata oggi sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, il play milanista non si è tirato indietro: “L’Inter? Ho già segnato ai nerazzurri quando ero nei Giovanissimi. Stop di petto e tiro da fuori area“. I rossoneri si augurano possa essere un buon auspicio.

Tiene ancora banco la cessione del Milan con le ultime situazioni ancora in ballo. Il Corriere dello Sport sottolinea come Fininvest e Sino-Europe Sports però siano totalmente serene per questa vicenda. Si aspettano le autorizzazioni finali che però dovrebbero arrivare in un breve arco di tempo. Nel contratto preliminare che è stato firmato il cinque agosto a Villa Certosa però c’era scritto che i cinesi si impegnavano alla firma del closing in una delle due assemblee del cda rossonero che si terranno il 2 e il 13 dicembre prossimi con una clausola che sottolineava come le condizioni sospensive fossero legate proprio alle autorizzazioni che dovevano arrivare da ambo le parti. Quello che preoccupa i media sono appunto le autorizzazioni che per arrivare ad essere effettive dovranno passare dai pareri dell’Antitrust, della Lega, della Figc e anche del poco flessibile governo cinese. Staremo a vedere.

Il Milan è atteso da un derby che significa molto contro l’Inter ora affidata a Stefano Pioli. Ci troviamo di fronte a un bivio importante che mette la squadra di Vincenzo Montella di fronte a un primo snodo stagionale. Della gara ne ha palrato il centrocampista Juraj Kucka presente al meet & greet di Casa Milan. Ecco le parole riportate da MilanNews: “Ogni partita è importante, ma questa è speciale. E’ il derby ed è sempre così quando arriva. Penso che non se l’aspettasse nessuno la nostra classifica. E’ buona, ma dobbiamo ancora migliorare qualcosa nel gioco. Si parte da zero a zero e può vincere chiunque, noi vogliamo fare il massimo per vincere. Mi piacerebbe segnare perchè non l’ho mai fatto in un derby. Il clima è buono e ci stiamo preparando a questa gara al meglio. C’è solo questa attesa per domenica sera che allunga ancora di più i giorni. La preparazione però è la stessa di tutte le altre gare“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori