Diretta / Bari-Carpi (risultato finale 2-0) info streaming video e tv: i galletti tornano alla vittoria! (Serie B 2016, oggi 19 novembre)

- La Redazione

Diretta Bari-Carpi: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B 15^ giornata è in programma sabato 19 novembre 2016

sanicola_bari_striscioni
LaPresse

Tempo scaduto al San Nicola, il Bari torna alla vittoria battendo un diretto rivale nella lotta per i play-off, il Carpi, per 2 a 0. Nel finale i padroni di casa non corrono nessun pericolo particolare, gli ospiti riescono solamente a guadaganare qualche calcio d’angolo senza però impensierire Micai che mantiene inviolata la propria porta. Anche nel recupero gli uomini di Castori non trovano il modo di riaprire nemmeno parzialmente la contesa, forte del doppio vantaggio l’undici di Colantuono fa girare il pallone piuttosto agevolmente facendo passare il tempo, attendendo il triplice fischio di Sacchi che manda tutti sotto la doccia, i tifosi del Bari possono esultare per la conquista dei tre punti. 

Quando mancano dieci minuti al novantesimo, resiste il vantaggio del Bari sul Carpi con i padroni di casa sempre in vantaggio per 2 a 0. La formazione di Colantuono amministra il doppio vantaggio senza grossi problemi, la reazione degli ospiti è poca cosa e non ci sono stati grossi pericoli per Micai. Al 63′ Bianco prova a inventare un corridoio per Lasagna, Moras legge bene le intenzioni degli avversari e arriva sul pallone per primo. Il Bari in contropiede prova a dare il colpo di grazia al Carpi decisamente sbilanciato in avanti alla ricerca del gol che potrebbe far tornare in partita gli uomini di Castori. 

Al ventesimo minuto del secondo tempo, il punteggio di Bari-Carpi vede i padroni di casa avanti per 2 a 0. In questa fase del match gli uomini di Colantuono sono riusciti a incanalare il match sui binari, al 51′ la contesa finalmente si sblocca grazie a Basha che con un siluro da trentacinque metri non lascia scampo a Colombi e firma così la rete dell’1 a 0. Passano altri cinque minuti e il Bari raddoppia con Fedele che intercetta il cross proveniente dalla fascia destra di Sabelli, si riscatta dall’autogol della settimana e con il destro deposita il pallone in rete per il 2 a 0 che lascia ben poche speranze di rimonta alla formazione di Castori. 

Al San Nicola è ricominciato il match valido per la 15^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Bari e Carpi, al quinto minuto del secondo tempo il punteggio rimane fermo sullo 0-0. Al 42′ altro pericolo per gli ospiti su palla inattiva, decisiva la respinta di Colombi sulla conclusione di testa di Maniero, con la difesa del Carpi che spazza via il pallone. Momenti di tensione al duplice fischio di Sacchi con alcuni giocatori che vanno a dire due paroline al direttore di gara, fortunatamente la situazione non degenera e gli animi si placano al rientro negli spogliatoi. A inizio ripresa altro timido tentativo da parte degli ospiti con De Marchi che ci prova da lontano, la conclusione è tesa ma troppo centrale per impensierire Colombi. 

Bari-Carpi 0-0 al trentacinquesimo minuto del primo tempo. Gara molto equilibrata al San Nicola, solamente la giocata del singolo può sbloccare la contesa se non muteranno i valori di forza tra le due formazioni in campo. Al 28′ azione interessante degli uomini di Castori, Lollo riesce a trovare un varco per concludere in porta e libera un destro che viene deviato da Moras in calcio d’angolo. Tanti errori commessi dai giocatori di entrambe le squadre che spezzettano notevolmente i ritmi di gioco col risultato di rendere la partita davvero poco spettacolare e avvincente. Da segnalare al 32′ un altro tentativo da parte di Brienza che mette nuovamente alla prova i riflessi di Colombi, l’estremo difensore del Carpi se la cava bloccando in due tempi il pallone. 

Al ventesimo minuto del primo tempo il punteggio di Bari-Carpi rimane fermo sullo 0-0. Al San Nicola si sta giocando sotto una pioggia fitta che sta appesantendo sempre di più il campo. Al 10′ gli ospiti rompono gli indugi creando la prima vera palla gol del match, Bianco serve De Marchi che si presenta davanti a Micai ma conclude male spedendo la sfera a lato, sciupando così una buona occasione per sbloccare la contesa. Al 14′ scontro in area tra Mbaye e Maniero, i giocatori del Bari chiedono il calcio di rigore ma l’arbitro Sacchi non è dello stesso avviso e lascia correre. Al 19′ Brienza va alla conclusione da fuori area costringendo Colombi a effettuare una parata piuttosto impegnativa. Un’occasione per parte, dunque, e partita che comincia ad accendersi dopo un inizio fin troppo tranquillo. 

Al San Nicola è cominciato da circa cinque minuti il match valido per la 15^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Bari e Carpi, il punteggio al momento rimane fermo sullo 0-0. Inizio gara caratterizzato dalla più classica delle fasi di studio, gli uomini di Colantuono provano a prendere le misure agli avversari. Ritmi bassi in questi primi minuti di gioco, nessuna delle due squadre è finora riuscita a costruire palle gol, ma sicuramente l’inerzia della partita è destinata a cambiare considerando entrambe sono determinatissime a volere i tre punti e dunque dovranno per forza alzare il baricento e allungarsi in mezzo al campo, cercando però di non scoprirsi troppo. 

Sta per cominciare, eccovi le formazioni ufficiali delle due squadre, che sono già state comunicate allo stadio San Nicola del capoluogo pugliese. Sfida di sicuro interesse fra due delle formazioni di spicco di questo campionato cadetto, anche se per ora la classifica non sorride molto né al Bari né al Carpi (soprattutto ai pugliesi). I padroni di casa allenati da Stefano Colantuono si affidano al modulo 4-3-3 il tridente dattacco formato da Brienza, Maniero e De Luca; la squadra emiliana di mister Fabrizio Castori si affida invece al 4-4-1-1 con Lollo trequartista alle spalle della punta centrale De Marchi. Adesso però manca davvero pochissimo al fischio dinizio della partita, dunque lasciamo la parola al campo per le emozioni (speriamo) di Bari-Carpi! BARI (4-3-3): Micai; Sabelli, Moras, Tonucci, Cassani; Basha, Romizi, Valiani; Brienza, Maniero, De Luca. A disposizione: Ichazo, Daprelà, Capradossi, Fedele, Doumbia, Martinho, Furlan, Fedato, Boateng. Allenatore: Stefano Colantuono. CARPI (4-4-1-1) Colombi; Struna, Romagnoli, Poli, Gagliolo; Letizia, Mbaye, Bianco, Di Gaudio; Lollo; De Marchi. A disposizione: Belec, Blanchard, Sabbione, Bifulco, Pasciuti, Comi, Catellani, Lasagna. Allenatore: Fabrizio Castori.

La partita tra Bari e Carpi, valida per la quindicesima giornata di Serie B, verrà diretta da Sacchi, della sezione di Macerata. In questa stagione ha diretto sei partite del campionato cadetto dove ha estratto trentotto cartellini gialli, nessun cartellino rosso e doppio giallo ed ha fischiato due calci di rigore. Sacchi non ha mai diretto finora una partita del Bari o del Carpi ed è stato protagonista anche della partita di Coppa Italia tra Perugia ed Alessandria (finita 1-0) dove ha estratto quattro cartellini gialli. Nella sua carriera Luca Sacchi vanta anche una partita arbitrata in Serie A, tre partite di Coppa Italia e ben quarantuno partite dirette nel campionato di Serie B. Proprio in questo campionato ha estratto centonovantatrè cartellini gialli e otto cartellini rossi, oltre ad aver fischiato nove calci di rigore. I suoi assistenti saranno Bottegoni e Citro, il quarto uomo sarà Massimi.

I precedenti tra Bari e Carpi sono due, contando quelli che si sono giocati al San Nicola. La storia dei testa a testa nasce nel 2013-2014, quando il Carpi si portò per la prima volta in Serie B: la prima partita fu molto bella e si concluse 2-2 tra due squadre che guardavano maggiormente alla salvezza (sopratutto il Bari) anche se eravamo solo a metà dicembre. Fu la partita in cui si sbloccò Jerry Mbakogu: lattaccante nigeriano segnò i gol con cui il Carpi ribaltò il gol iniziale di Luca Ceppitelli. Al primo minuto di recupero arrivò la rete di Giuseppe Statella che diede un grosso dispiacere alla squadra di Stefano Vecchi; lanno seguente, quello della promozione del Carpi in Serie A (la prima nella storia), gli emiliani passarono al San Nicola con un gol di Mbakogu. Un incubo per i Galletti: aveva segnato anche al Cabassi nel ritorno del 2013-2014, ma allora il Bari aveva vinto 2-1 (reti di Edgar Cani e Marco Romizi). A completamento dei precedenti, sempre al Cabassi nel 2015 è finita 0-0 e dunque il bilancio è in perfetta parità.

Stefano Colantuono contro Fabrizio Castori: due tra gli allenatori più mordaci del nostro calcio, una grande esperienza per entrambi e una volontà di rinascere in un campionato difficile come quello di Serie B. Le due società però hanno avuto percorsi diversi: Colantuono infatti è alla seconda partita in panchina dopo lesonero di Roberto Stellone (ha pareggiato la prima) ed è lennesimo allenatore che i pugliesi chiamano nel tentativo di riconquistare la Serie A. Le esperienze con lAtalanta (portata a sei vittorie consecutive in Serie A e al record di punti) restano le migliori per il tecnico, che si rilancia in una piazza ambiziosa. Il Carpi è retrocesso in Serie B dopo una stagione, ma ha deciso di confermare Castori; il marchigiano è lallenatore che ha guidato i biancorossi alla prima storica promozione nel massimo campionato e che, richiamato dopo lesonero che aveva portato Sannino a sedersi in panchina, ha dato vita a una grande rimonta che però non ha portato alla salvezza. Colantuono e Castori si sono incrociati lo scorso anno in Serie A: il primo guidava lUdinese e fu sconfitto 2-1 al Braglia di Modena (reti di Pasciuti e Lollo, Duvan Zapata per i friulani). Al ritorno Colantuono non cera già più, esonerato a favore di Gigi De Canio.

, diretta dall’arbitro Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata (al suo fianco i guardalinee Bottegoni e Citro), si gioca sabato 19 novembre 2016 alle ore 15.00 e sarà un confronto tra squadre in difficoltà nella quindicesima giornata del campionato di Serie B. Due squadre che hanno smarrito negli ultimi tempi la strada per la vittoria, col Carpi che vanta almeno una posizione di classifica che gli permette di nutrire ancora importanti ambizioni. Gli emiliani sono scesi dalla Serie A nella scorsa stagione, e si sono presentati agguerriti in cadetteria per provare a dare immediatamente l’assalto al ritorno sul massimo palcoscenico del calcio italiano.

Il Carpi ha ritrovato la ‘tana’ dello stadio Cabassi, ma la continuità di risultati no: gli ultimi due pareggi contro Pro Vercelli ed Avellino, non propriamente formazioni di alta classifica, hanno complicato le cose per una rincorsa che appare difficile ma non ancora impossibile per gli emiliani che non sembrano comunque in grado di replicare la strepitosa cavalcata di due anni fa, quando vinsero per distacco al primo posto il campionato di Serie B. Anche il Bari sperava di proiettarsi verso l’alta classifica ma il nuovo ciclo aperto dall’ex tecnico del Frosinone, Roberto Stellone, si è già interrotto.

In biancorosso è arrivato Colantuono, ma l’ultima partita contro lo Spezia, conclusasi in pareggio, ha messo in mostra vecchi difetti già visti in casa pugliese. Il Bari non riesce proprio a trovare quel salto di qualità indispensabile per recuperare verso le zone di alta classifica e si ritrova ora a dieci punti dal secondo posto occupato dal Frosinone e a quattro lunghezze dalla zona play off: troppo per non essere delusi dall’avvio di stagione dei Galletti.

Allo stadio San Nicola si fronteggeranno queste probabili formazioni: Bari in campo con Micai tra i pali, Di Cesare e il greco Moras impiegati come difensori centrali, mentre Sabelli sulla corsia laterale di destra e Cassani sulla corsia laterale di sinistra saranno gli esterni difensivi. Valiani, Romizi e lo svizzero Fedele giocheranno nel terzetto di centrocampo, mentre in attacco ci sarà spazio per Brienza, De Luca e per Maniero in posizione di centravanti.

Risponderà il Carpi con Colombi tra i pali, Sabbione sull’out difensivo di destra e Letizia sull’out difensivo di sinistra, mentre Romagnoli e Gagliolo saranno i difensori centrali. A centrocampo giocheranno Bianco, il senegalese Mbaye e Crimi, mentre in attacco sarà confermato il tridente composto da Di Gaudio, Pasciuti e Kevin Lasagna, in gol contro l’Avellino, marcatura però non sufficiente per garantire agli emiliani la conquista dei tre punti.

Sarà il 4-3-3 la scelta tattica di entrambi gli allenatori, con Colantuono che ha provato innanzitutto a riportare ordine in un Bari apparso spaesato nell’ultima parte della gestione Stellone. Una vittoria sarebbe stata sicuramente il miglior viatico per il nuovo tecnico, ma il Bari deve comunque considerare di rimontare con calma e progressivamente la distanza che lo separa dalle posizioni che a fine stagione potrebbero valere il salto in Serie A, impresa che gli sportivi pugliesi sognavano ad inizio estate.

Il Carpi con Castori sempre saldamente alla guida aveva bisogno invece di verificare la sua forza, in un contesto comunque da valutare visto che la Serie B cambia faccia molto rapidamente, stagione dopo stagione. Il contraccolpo della retrocessione si è fatto sentire su un gruppo che per gran parte è quello delle ultime stagioni, forse qualche elemento di spicco si aspettava un lieto fine da trattative di mercato che hanno visto invece alla fine restare a Carpi gran parte dello zoccolo duro della squadra.

L’imponenza dello stadio San Nicola è sempre importante da valutare per tutti gli avversari: le agenzie di scommesse ne tengono conto con il Bari comunque favorito, seppur con quote prudenti, con vittoria pugliese in casa fissata a 2.40 da Bwin, mentre Betclic propone a 3.10 la quota per il pareggio e Bet365 offre a 3.40 la quota per l’eventuale colpo esterno della squadra allenata da Castori. Sarà il canale 254 di Sky (Sky Calcio 4 HD) a trasmettere in diretta tv esclusiva Bari-Carpi, sabato 19 novembre 2016 alle ore 15.00, con tutti gli abbonati alla pay tv satellitare che potranno seguire l’incontro anche in diretta streaming video via internet, collegandosi sul sito skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori