Diretta/ Benevento-Brescia (risultato finale 4-0) info streaming, video e tv: poker giallorosso (Serie B 2016, oggi 19 novembre)

- La Redazione

Diretta Benevento-Brescia: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie B è in programma sabato 19 novembre 2016

benevento_vigorito_curva
Risultati Serie B 26^ giornata, Foto LaPresse

Finisce quattro a zero in favore del Benevento la sfida tra i giallorossi e il Brescia. Una partita rimasta in equilibria fino alla parità numerica, poi i padroni di casa hanno dilagato dopo il rosso inflitto a Sbrissa durante il primo tempo. Il vantaggio ha la firma di Chibsah, poi nel finale della gara i lombardi alzano bandiera bianca e il Benevento si diverte. Al settantottesimo Falco entra nel tabellino dei marcatori, poi al novantesimo ci pensa Puscas ad arrotondare il vantaggio. Ma il poker dei locali è agevolato dal bresciano Calabresi, che involontariamente mette dentro la propria porta nel tentativo di anticipare un attaccante avversario. Tre punti al Benevento, giornata nera per il Brescia.  

E’ ricominciata da circa dieci minuti di gioco la sfida tra Benevento e Brescia, coi padroni di casa sempre in vantaggio grazie alla marcatura messa a segno da da Chibash nel corso del primo tempo. Durante l’intervallo le rondinelle hanno optato per una sostituzione, con l’ingresso in campo di Fontanesi al posto Crociata. Ricordiamo che i lombardi stanno disputando il match in inferiorità numerica per il cartellino rosso estratto a Sbrissa durante il primo tempo. In questo secondo tempo i padroni di casa si sono resi pericolosi in un paio di circostanze che hanno visto protagonista Falco. Al terzo minuto il giallorosso ha provato una soluzione dalla distanza su cui Minelli non si è lasciato sorprendere. Mentre all’ottavo il suo mancino è stato respinto dalla difesa biancoblu. Continua a premere il Benevento.

Quando siamo giunti oltre il trentacinquesimo minuto della partita tra Benevento e Brescia, partita valida per la quindicesima giornata del campionato cadetto, il risultato è fermo sull’uno a zero in favore della formazione di casa. Poco fa, infatti, i giallorossi sono passati in vantaggio grazie ad un gol messo a segno da Chibsah. Falco lascia partire un bel cross per Ceravolo, il quale spizza di testa per il compagno che si inserisce coi tempi giusti e trafigge Minelli con una bella conclusione. Poco prima i lombardi hanno visto il direttore di gara estrarre il cartellino rosso a Sbrissa, colpevole di aver fermato irregolarmente Falco a centrocampo. Partita che si fa in salita per le rondinelle, sotto di un gol nel difficile campo del Benevento.  

E’ cominciata da quasi dieci minuti di gioco la sfida di Serie B tra Benevento e Brescia. Risultato ancora fermo sullo zero a zero, ma giù un paio di occasioni interessanti da segnalare in questa prima parte dell’incontro. Al quarto giro di lancetta ecco il primo squillo, con Ciciretti che lascia partire dal limite dell’area un sinistro che Minelli blocca senza troppi problemi. Le due squadre sembrano volersi affrontare a viso aperto e i ritmi sono abbastanza elevati. Al settimo le rondinelle si fanno vive sul fronte offensivo con un lancio lungo di Crociata per Caracciolo, il quale non riesce ad agganciare la sfera. Rifiata e riparte il Benevento. Primi minuti della gara davvero promettenti, vedremo chi tra le due squadre riuscirà a sbloccare il punteggio. 

Sta per cominciare, eccovi le formazioni ufficiali delle due squadre, che sono già state comunicate allo stadio Ciro Vigorito della città campana. Sfida di medio-alta classifica, in particolare per merito del Benevento che sta impressionando tutti e vuole continuare a stupire, anche se il Brescia non sarà un ostacolo facile. I padroni di casa allenati da Marco Baroni si affidano al modulo 4-2-3-1 con Ceravolo centravanti, supportato da Ciciretti, Falco e Jakimovski sulla trequarti; le Rondinelle di Cristian Brocchi si affidano invece al 4-3-1-2 con Morosini trequartista alle spalle di Torregrossa e Caracciolo. Adesso però manca davvero pochissimo al fischio dinizio della partita, dunque lasciamo la parola al campo per le emozioni (speriamo) di Benevento-Brescia! BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Lucioni, Padella, Lopez; De Falco, Chibsah; Ciciretti, Falco, Jakimovski; Ceravolo. Allenatore: Marco Baroni. BRESCIA (4-3-1-2): Minelli; Untersee, Somma, Bubnjic, Rossi; Bisoli, Pinzi, Sbrissa; Morosini; Torregrossa, Caracciolo. Allenatore: Cristian Brocchi.

Verrà diretta da Saia, arbitro della sezione di Palermo che scenderà in campo al Vigorito per la quindicesima giornata di Serie B. L’arbitro vanta cinque partite di Serie B in questa stagione 2016/2017 dove ha estratto trenta cartellini gialli, due cartellini rossi ed ha fischiato due calci di rigore; una presenza in Coppa Italia e due presenze nel campionato di Serie D. Fino ad oggi Saia non ha diretto una partita di Benevento o Brescia nel campionato cadetto, è stato protagonista della partita di Coppa Italia tra Trapani e Seregno dove ha estratto tre cartellini gialli ed un cartellino rosso. Nella sua carriera l’arbitro di Palermo vanta anche due presenze in Serie A, quattro in Coppa Italia e ben cinquantasei gare dirette nel campionato cadetto. I suoi assistenti per la partita Benevento-Brescia saranno Colella e Grossi, mentre il quarto uomo sarà il signor Panarese.

una partita che se vogliamo possiamo considerare storica: le due squadre infatti si trovano una di fronte allaltra per la prima volta in gare ufficiali. Abbiamo detto a più riprese che il Benevento è alla prima partecipazione di sempre alla Serie B: una volta aveva ottenuto la promozione (era linizio degli anni Quaranta) ma per motivi economici la società campana aveva dovuto rinunciare a giocare il campionato cadetto. La sua è una storia passata nei campionati minori, fino alla promozione della scorsa primavera grazie al primo posto nel girone C di Lega Pro al termine di un bel duello con il Foggia e il Lecce; il Brescia invece ha passato le ultime 22 stagioni (comprendendo questa) tra Serie A e Serie B: lultima volta in cui ha giocato nella vecchia Serie C1 correva il 1984-1985, lallenatore era Antonio Pasinato e il Brescia fu promosso vincendo il girone A con 48 punti (sarebbero stati 63 con i tre punti a vittoria) davanti al Vicenza e al Piacenza. Roberto Aliboni (portiere) e Stefano Bonometti (centrocampista) giocarono tutte le partite; lattaccante Tullio Gritti, che arrivava dallArezzo e avrebbe poi conosciuto la Serie A con Torino e Verona, fu il cannoniere della squadra con 16 gol.

In Benevento-Brescia la sfida degli allenatori mette a confronto Marco Baroni e Cristian Brocchi. Due allenatori che sanno molto bene cosa significa fare gavetta prima di sedersi su panchine importanti: Baroni infatti è stato allenatore della Juventus Primavera con cui ha vinto il Torneo di Viareggio e la Coppa Italia, poi ha guidato Lanciano, Pescara e Novara in Serie B (con i piemontesi ha raggiunto i playoff) prima di arrivare a Benevento, dove sta stupendo tutti e si trova in una posizione che oggi gli permetterebbe di saltare il primo turno degli spareggi per la promozione. Brocchi lo scorso anno ha avuto la grande occasione di allenare il Milan, subentrando a Sinisa Mihajlovic: si è trovato in finale di Coppa Italia (persa ai supplementari) ma ereditando una situazione scomoda e difficile. Ha fatto quello che ha potuto, cioè non tanto male; Silvio Berlusconi lo avrebbe confermato ma limminente cessione della società gli ha impedito di presentarsi a Milanello a inizio luglio, come era pronto a fare. Dopo quella delusione non è tornato a guidare la sua Primavera (del Milan) come era nei piani: il Brescia lo ha chiamato per proseguire il progetto sui giovani. Cosa che Brocchi sta facendo piuttosto bene, vista la posizione in classifica che è di tutto rispetto.

, diretta dall’arbitro Francesco Paolo Saia della sezione di Palermo (al suo fianco i guardalinee vedrà i guardalinee Colella e Grossi), si gioca sabato 19 novembre 2016 alle ore 15.00 e vedrà i sanniti provare a continuare ad inseguire il sogno partito ad inizio stagione, quello di un campionato da vivere in quota d’alta classifica per cercare il balzo in Serie A. Non va dimenticato che il Benevento, dopo tanti anni di tentativi falliti, è riuscito solo quest’anno ad ottenere la sua prima, storica promozione nel campionato cadetto.

La squadra passata nel frattempo sotto la guida di Baroni ha mantenuto però l’entusiasmo della passata stagione, ed è riuscita, nonostante un punto di penalizzazione da scontare, a proiettarsi immediatamente verso la zona nobile della graduatoria. L’ultima sfida casalinga contro il Cittadella è stata tiratissima, ma ha portato i giallorossi a vincere di misura e a mantenersi al quarto posto in classifica appaiati ad un’altra neopromossa, la Spal, ad una sola lunghezza dallo stesso Cittadella terzo e a tre dal Frosinone secondo, che in questo momento sarebbe direttamente promosso in Serie A.

Mancano queste atmosfere al Brescia, che dopo un inizio incoraggiante si è mantenuto a metà classifica, ma ha perso sistematicamente le ultime tre partite giocate in trasferta, contro Spezia, Virtus Entella e Spal. I lombardi hanno ancora cinque punti di vantaggio rispetto alla zona play out, ma dovranno sicuramente cambiare marcia negli impegni lontani dallo stadio Rigamonti: la classifica è ancora corta e le insidie non mancano, soprattutto per una squadra come il Brescia che rispetto al Benevento dovrebbe pure vantare una maggiore esperienza nel campionato cadetto.

Allo stadio Vigorito di Benevento scenderanno in campo queste probabili formazioni: Gori in porta tra i padroni di casa alle spalle dei centrali di difesa Lucioni e Padella, mentre il ghanese Gyamfi coprirà la fascia destra della retroguardia e Pezzi sarà invece schierato sulla corsia laterale opposta. L’altro ghanese Chibsah e De Falco saranno i playmaker a centrocampo, mentre Melara, Falco e Ciciretti giocheranno da incursori offensivi alle spalle di Ceravolo, confermato nel ruolo di unica punta.

Il Brescia dovrà fare i conti con le assenze di Lancini in difesa e dello svizzero Martinelli a centrocampo, entrambi espulsi nella sfida di Ferrara contro la Spal. Scenderanno in campo Minelli in porta, Fontanesi sull’out di destra e Andrea Rossi sull’out di sinistra in difesa, con il croato Bubnjic e Calabresi impiegati come difensori centrali. A centrocampo saranno titolari Bisoli, Sbrissa e il bosniaco Modic, mentre Pinzi sarà trequartista alle spalle di Torregrossa e Andrea Caracciolo.

Non cambieranno i moduli di riferimento per entrambi gli allenatori. Baroni nel Benevento ha messo in piedi alcuni interessanti esperimenti, ma alla fine resta il 4-2-3-1 lo schieramento con il quale l’ex tecnico di Pescara e Novara si trova maggiormente a suo agio. La continuità di rendimento si sta rivelando il punto di forza dei sanniti, che sembravano destinati ad un ambientamento più difficoltoso in cadetteria, e che invece si stanno dimostrando fra le realtà di maggior spessore di tutto il torneo. 4-3-1-2 per il Brescia ‘double face’ di Brocchi, brillante tra le mura amiche ma in difficoltà sui campi esterni.

La difesa fa fatica ma contro la Spal, in inferiorità numerica, le rondinelle hanno messo in mostra un ardore agonistico che ha sempre contraddistinto la squadra lombarda sin dall’inizio della stagione. Registrando i meccanismi della retroguardia il Brescia potrebbe sicuramente trovare un’impennata nel rendimento capace di proiettarlo in zona play off, come i tifosi sperano.

Il Benevento, soprattutto nelle partite disputate in casa, è riuscito a fare grandi cose in questa stagione. Per questo le principali agenzie di scommesse, visto anche il momento di forma attraversato dalle due formazioni, puntano su un nuovo successo casalingo dei sanniti, quotato 1.65 da Tipico.it, mentre Paddy Power offre a 3.80 la quota per l’eventuale pareggio e Bet365 moltiplica invece per 7.00 la quota relativa al colpaccio delle rondinelle allo stadio Vigorito.

Tutti gli abbonati Sky si potranno collegare sul canale 253 del boquet della televisione satellitare (Sky Calcio 3 HD), per seguire in diretta tv Benevento-Brescia, sabato 19 novembre 2016 alle ore 15.00. Ci sarà per gli abbonati anche la possibilità di seguire l’incontro in diretta streaming video via internet, collegandosi al sito skygo.sky.it. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori