DIRETTA/ Inghilterra-Fiji rugby info streaming video e tv: risultato finale 58-15 (test match, oggi 19 novembre 2016)

- La Redazione

Diretta Inghilterra-Fiji rugby info streaming video e tv, le quote e il risultato live del test match che si gioca alle ore 15.30 a Twickenham (oggi sabato 19 novembre 2016)

rugby_meta
LaPresse - immagine di repertorio

L’Inghilterra archivia senza troppi affanni la pratica Fiji nel test match di Rugby. Una partita che ha visto i padroni di casa imporsi con un tondo cinquantotto a quindici, con Farrel e Joseph in evidenza. Gli ospiti hanno pagato a caro prezzo la differenza tecnica, ma non solo. L’Inghilterra è stata più concreta in fase offensivo e brillante nello sviluppare il gioco. Giornata da dimentica per le Fiji che escono con le ossa rotte dal confronto con la compagine inglese. 

Sta per cominciare: il test match di rugby si giocherà naturalmente presso lo stadio di Twickenham, a Londra, limpianto probabilmente più celebre al mondo per la palla ovale, sede delle partite casalinghe della Nazionale inglese di rugby. Twickenham è la casa del rugby inglese fin dal 1909, quando lo stadio fu inaugurato al termine dei lavori che erano iniziati due anni prima su un terreno dove in precedenza si coltivavano i cavoli (da cui il soprannome in inglese Cabbage Patch). Per stare al passo con i tempi, limpianto è stato restaurato ben quattro volte (1927, 1981, 1994 e 2005) nel corso della sua lunga e gloriosa storia. Attualmente la capienza è di ben 82.000 spettatori e gli eventi che sono ospitati qui sono tantissimi, a partire da tutte le partite casalinghe dellInghilterra nel Cinque e poi nel Sei Nazioni, ma Twickenham è stato naturalmente anche il campo centrale delle due edizioni della Coppa del Mondo organizzate dallInghilterra, nel 1991 e nel 2015, ospitando in entrambi i casi anche la finale. Inoltre ospitò diverse partite anche della Coppa del Mondo 1999, anche se in quel caso lonore della finale spettò al Galles e quindi a Cardiff.

Sarà diretta dall’arbitro italiano Marius Mitrea: una notizia interessante, perché di certo non capita tutti i giorni che un importante test match internazionale di rugby sia diretto da un arbitro italiano. Marius Mitrea, come si può facilmente capire dal nome, è in realtà di origini rumene ed infatti è nato a Galati il 25 febbraio 1982. Da ragazzo giocava a rugby come estremo, poi alletà di 17 anni si trasferì in Italia con la famiglia. Destinazione Treviso, una delle culle della palla ovale italiana, dove Marius ha potuto continuare a coltivare la sua passione per il rugby. Nel 2006 però la sua carriera come giocatore fu bloccata da un infortunio e Mitrea decise di dedicarsi a una carriera da arbitro. Carriera che è stata velocissima, visto che già nel 2010 ottenne la qualifica di internazionale. Ecco dunque le prime designazioni per importanti competizioni di club quali la Challenge Cup, la Heineken Cup e il Pro 12 (Celtic League), dove nel 2014 è stato il primo arbitro italiano a dirigere una semifinale. Nel 2015 è stato selezionato per la Coppa del Mondo, anche se nel ruolo di guardalinee, questanno invece ecco le prime volte come arbitro di test match di prima fascia, a partire da un Inghilterra-Galles dello scorso giugno.

Dall’arbitro italiano Marius Mitrea, si gioca oggi pomeriggio, sabato 19 novembre 2016 alle ore 15.30 italiane (14.30 locali) presso il leggendario stadio Twickenham di Londra, che dunque ospiterà questo importante Test Match di rugby che fa parte dell’Old Mutual Wealth Series, che raccoglie alcune delle amichevoli di questo mese di novembre che – come da tradizione – nel rugby è dedicato ai test match fra le Nazionali, in particolare con le squadre dell’emisfero australe che vengono a giocare in Europa.

Non fa eccezione la Nazionale delle Fiji, uno degli arcipelaghi dell’Oceania dove il rugby è sport nazionale, che oggi pomeriggio giocherà nella casa dei “maestri” inglesi.

C’è un precedente fresco e molto importante fra queste due squadre: infatti inghilterra-Fiji fu la partita inaugurale della Coppa del Mondo 2015 proprio a Twickenham e vinsero i padroni di casa per 35-11. Il precedente però non è piacevole da ricordare nemmeno per gli inglesi, che poi chiusero clamorosamente il girone al terzo posto e furono così esclusi dai quarti. Il 2016 però sembra molto migliore per la squadra ora affidata ad Eddie Jones, che sabato scorso si è concessa il lusso di battere per 37-21 il Sudafrica, contro il quale nelle dodici precedenti uscite avevano raccolto un pareggio e undici sconfitte.

Difficile dunque pensare che le Fiji – sempre sconfitte dagli inglesi nei precedenti incontri – possono bloccare la rinascita dell’Inghilterra. A Belfast la Nazionale oceanica settimana scorsa ha deluso contro i Barbarians, oggi è attesa da una sfida sulla carta ancora più difficile. Il 2016 resta comunque memorabile per le Fiji, che hanno vinto il torneo olimpico di rugby a 7 conquistando quella che in assoluto è stata la prima medaglia (e naturalmente il primo oro) nella storia delle Fiji alle Olimpiadi in qualunque sport. Nel rugby a 15 le cose si fanno però più difficile per una piccola Nazione, che non può vantare un grande bacino di praticanti anche se la palla ovale è “religione” negli arcipelaghi del Pacifico.

Gli analisti dell’agenzia Bwin danno praticamente per scontata una vittoria dell’Inghilterra, tanto che la loro proposta è quella di scommettere con un handicap di 39 punti. Ciò significa che il segno 1 si verificherà solo se l’Inghilterra vincerà con almeno 40 punti di scarto, ipotesi che è proposta alal quota di 1,90. Per il segno 2 dunque sono valide la vittoria delle Fiji, il pareggio ma anche una vittoria dell’Inghilterra con al massimo 38 punti di scarto: la quota è di 1,91. E se l’Inghilterra dovesse vincere con esattamente 39 punti di scarto? Il segno X per questa eventualità è proposto a 16,50.

Per tutti gli appassionati di rugby, ricordiamo che il test match Inghilterra-Fiji non sarà trasmesso in diretta tv da canali televisivi italiani e di conseguenza non sarà neppure possibile avvalersi di una diretta streaming video. Per tutti coloro che volessero seguire il test match in tempo reale, ci si può affidare agli account ufficiali delle due Federazioni sui vari social network.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori