Diretta/ Manchester United-Arsenal (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: gol di Mata e Giroud (Premier League, oggi)

- La Redazione

Diretta Manchester United-Arsenal info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita di Premier League (oggi sabato 19 novembre)

mourinho_lancio
José Mourinho (LaPresse)

Finisce dunque con un risultato di parità il big-match di questa giornata di Premier League, il sempre atteso confronto fra José Mourinho e Arsene Wenger, due leggende fra le quali i rapporti spesso sono stati tesi. Succede tutto nel corso del secondo tempo: Manchester United in vantaggio con il gol di Mata al 68′, un bel tiro dello spagnolo dal limite dell’area su appoggio di Herrera; quando però Old Trafford è già pronto a festeggiare per un successo degli idoli di casa, ecco al minuto 89 il gol del pareggio dell’Arsenal, firmato di testa dall’attaccante francese dei Gunners Giroud su cross di Oxlade-Chamberlain. Pareggio che serve poco al Manchester United, può essere senza dubbio più soddisfatto del punto in trasferta l’Arsenal.

Primo tempo agli sgoccioli a Manchester, dove lo United è fermo sul risultato di zero a zero contro l’Arsenal. Una partita davvero interessante con diverse occasioni da ambo le parti. Il primo squillo della gara arriva al quinto minuto, quando Mata lascia partire una conclusione pericolosa che finisce di poco sul fondo. Al settimo è Sanchez ad avere una ghiotta occasione per portare i suoi vantaggio, ma il tentativo del cileno non va a buon fine. Nel finale di frazione è ancora Mata a mettere i brividi agli avversario, con un mancino ben calibrato che chiama Cech al miracolo. Squadre pronte a rifiatare con l’intervallo, vedremo chi riuscirà a sbloccare il punteggio. United in crescita nel finale del primo tempo. 

Si avvicina sempre più, in attesa del fischio dinizio andiamo dunque a ricordare come era finita questa stessa partita nello scorso campionato. Il ricordo non è poi così datato, perché Manchester United e Arsenal si affrontarono ad Old Trafford nel girone di ritorno, per la precisione il 28 febbraio nel corso della ventisettesima giornata della scorsa Premier League. Fu una partita ricca di gol ed emozioni, che si concluse con la vittoria dei padroni di casa del Manchester United per 3-2 nel segno soprattutto del giovane talento di Marcus Rashford, autore di una doppietta nel giro di pochi minuti, dal 29 al 32 del primo tempo. Danny Welbeck accorciò le distanze per lArsenal al 40 minuto, ma nella ripresa Ander Herrera ristabilì il doppio vantaggio dello United al 20 minuto. Finito? Naturalmente no: i Gunners tornarono in partita con il gol di Mesut Ozil solo quattro minuti dopo, ma poi il risultato non cambiò più e di conseguenza furono i Red Devils a festeggiare.

Per stampa e media vari Manchester United-Arsenal significa anche José Mourinho contro Arsene Wenger. I due allenatori, tra i più titolati ed ammirati del mondo e della storia del calcio, non si sono mai amati ed anzi, spesso in occasione della sfida diretta tra le rispettive squadre non perdono loccasione di punzecchiarsi, imbeccati a dovere dai giornalisti. E successo anche alla vigilia di questo Manchester United-Arsenal: in conferenza stampa José Mourinho si è dichiarato felice di lavorare ad Old Trafford, poi è passato alle stoccatine. Nella Premier League -ha riportato gazzetta.it-, solamente nella Premier League, domani (oggi, ndr) è la sfida tra i manager con i risultati migliori da quando Sir Alex Ferguson non c’è più. Stiamo parlando di 6 o 7 titoli tra i due. Io ne ho tre, Wenger ne ha tre o quattro, non so. Significa che meritiamo rispetto. Wenger lo riceve sempre, ma io non penso di riceverlo. Il mio ultimo titolo risale a 18 mesi fa, non 18 anni fa, ma non percepisco il rispetto. Mourinho ha successivamente aggiunto di non considerare importante il confronto con Wenger, ripetendo che sono le squadre ad affrontarsi sul campo e che ogni partita fa storia a sé, isolata da ciò che è successo prima e ciò che succederà dopo. 

senza dubbio il big-match di questa giornata di Premier League, dunque andiamo subito a vedere quali sono le quote proposte dallagenzia di scommesse sportive Snai sullesito della partita ad Old Trafford. Snai vede favorito per la vittoria il Manchester United, ma davvero di pochissimo. Infatti il successo degli uomini di José Mourinho (segno 1) è proposto a 2,65, mentre si sale ma soltanto alla quota di 2,75 per la vittoria dellArsenal di Arsene Wenger che pure gioca fuori casa (segno 2). Un pochino meno credibile il pareggio (segno X), che viene proposto alla quota di 3,25. Cè grande incertezza circa le possibilità che si tratti di una partita ricca di gol: lopzione Over 2,5 (almeno tre gol segnati) è infatti offerta a 1,90, leggermente più considerato lUnder (al massimo due gol), che tocca quota 1,85. Molto probabile che entrambe le squadre segnino almeno un gol, ipotesi che è bancata a 1,67, mentre per il NoGol (almeno una squadra senza reti segnate) si sale a 2,10.

Si gioca oggi, sabato 19 febbraio alle ore 13:30, quando la dodicesima giornata di Premier League vivrà un momento assai intenso, con il match tra lo United di Mourinho e l’Arsenal di Wenger. La vittoria in campionato contro lo Swansea di Bradley non ha ovviamente riportato il sereno in casa dello United, protagonista finora di una stagione assolutamente deludente sia in patria che in Europa. Alcuni tifosi hanno già chiesto a gran voce la testa di Mourinho, che effettivamente sembra aver perso quel tocco che lo ha reso noto in tutto il mondo con l’appellativo di Special One. La sesta posizione in classifica con 18 punti e una campagna acquisti che finora non ha portato i risultati attesi, sono lo specchio di una squadra che al momento è solo un gruppo di grandi giocatori.

Ora arriva l’Arsenal di Wenger, che occupa senza dubbio una posizione di classifica migliore e anche in Champions sta andando a gonfie vele. Tuttavia vi è parte della critica che pronostica per i Gunners un’altra stagione dove nonostante momenti di grande calcio non vi saranno trofei da alzare al cielo. Al di là delle previsioni più o meno nefaste, i numeri ci parlano di un Arsenal terzo con 24 punti e che a causa del pareggio casalingo contro il Tottenham, in uno dei tanti derby londinesi, ha visto andare il Liverpool e il Chelsea rispettivamente a +2 e a +1. Il campionato è assolutamente alla portata dei Gunners, ma a Wenger servirà assolutamente vincere contro lo United, considerando che le due dirette concorrenti per lo scudetto hanno turni sulla carta semplici.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo all’Old Trafford, Mourinho deve fare i conti con la pesante assenza di Ibrahimovic, che si è fatto ammonire contro lo Swansea e che quindi non sarà del match. Il posto dello svedese dovrebbe essere preso da Rashford, che avrà quindi una grande occasione per dimostrare di meritarsi più spazio in questo Manchester United. Per il resto l’unica novità dovrebbe essere Darmian come terzino sinistro, con l’ex Torino che si sta giovando dell’assenza di Valencia, che al momento è infortunato. Spazio anche per Rojo, con l’argentino che però appare sicuro partente a gennaio 2017, nella finestra invernale di calciomercato. In mediana, dietro al giovane Rashford, dovrebbe esserci spazio per Rooney come parte del tridente che agirà alle sue spalle, con Mata e Pogba a completare il terzetto.

Identico schieramento tattico per Wenger, che ha sicuramente grandi motivazioni per vincere questo match, considerando chi si trova davanti come avversario. In porta sarà confermato Cech, mentre la novità dovrebbe essere costituita da Iwobi: il giovane centrocampista offensivo nigeriano sembra ormai essersi guadagnato definitivamente la fiducia del tecnico francese e il suo minutaggio è ormai pari a quelli dei giocatori maggiormente utilizzati dal manager dei Gunners. Il giovane nigeriano agirà in compagnia di Walcott e di Ozil, di cui tutti hanno ancora negli occhi lo splendido goal fatto in Champions League: a lui e Sanchez toccherà trascinare la squadra in questo confronto che comunque rimane ricco di insidie. L’attaccante cileno ha iniziato ottimamente la stagione: sono già sei i goal fatti in dieci gare e Giroud partirà dalla panchina anche per questo.

Ricordiamo infine che il match Manchester United-Arsenal, valido per la dodicesima giornata di Premier League sarà visibile in diretta tv sulla piattaforma a pagamento Sky: per coloro che sono infatti abbonati al pacchetto sport sarà dunque possibile assistere in diretta al match sul canale Sky Sport 3 (presente al numero 203 del telecomando) a partire dalle ore 13.30. Ricordiamo inoltre la possibilità per gli utenti di Sky tv, la possibilità di seguire la partita di Premier League anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione Sky Go, disponibile per PC, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori