PROBABILI FORMAZIONI/ Austria Vienna-Roma: il momento di Perotti. Diretta tv, orario, le ultime notizie live ( Europa League 2016-2017, 4^ giornata)

- La Redazione

Probabili formazioni Austria Vienna-Roma: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca all’Ernst-Happel Stadion per la quarta giornata del girone E di Europa League

GersonSalah_AustriaVienna
Foto LaPresse

Per le probabili formazioni di Austria Vienna e Roma, attese in campo alle ore 20.45 per il 4^ turno di Europa League entrambi i tecnici hanno optato per lunica punta centrale seppur attorniata da giocatori inseriti in maniera diversa. Spalletti, se obbligato a inserire un centrocampista in più dovrebbe inserire in attacco il tridente formato dalla punta centrale di Edin Dzeko, uomo ormai imprescindibile per la squadra giallorossa, circondato sullesterno da Iturbe nel solito turnover con Salah e da Diego Perotti, ancora con pochi minuti nelle gambe in Europa al posto di El Shaarawy. Per lAustria Vienna invece la punta unica sarà quella di Kayodè, lattaccante nigeriano che aveva già violato la porta della Roma segnando il gol del pareggio del 3 a 3 nel match del turno precedente di Europa League. Kayodè supportato dietro da Grunwald sarà poi affiancato sulle fasce da Pires e Venuto, replicando così lo schema visto già lo scorso 30 ottobre in campionato della Bundesliga contro lo Sturm Graz. 

Se come appare Flik dovrebbe mantenere il modulo 4-2-1-3 anche domani sera nel match di Europa League tra Austria Vienna e Roma, non dovrebbero dunque mancare in mediana la coppia formata da Serbest e Hotzhauser, con questultimo centrale austriaco annoverato tra i migliori marcatori della formazione di Flik e autore di due reti in Europa League, di cui lultima segnata proprio contro la Roma nel match dello scorso 20 ottobre. Come centravanti avanzato a sostegno del tridente dattacco invece non può mancare Grunwald, il secondo miglior marcatore della Rapid Vienna. La situazione di emergenza in difesa preoccupa non poco il tecnico giallorosso che potrebbe dunque decidere di variare il solito 4-2-1-3 in favore di un centrocampista in più a sostegno del reparto arretrato. Nel caso in cui Spalletti decide di usare il 4-3-3 a centrocampo nellundici iniziale dovremo vedere limmancabile De Rossi assieme a Nainggolan e Strootman, con Paredes in panchina dopo il turno di campionato contro lEmpoli. 

Per il match tra Austria Vienna e Roma, in programma domani per il 4^ turno di Europa League, il tecnico Fink ha ben pochi dubbi sullundici iniziale, specialmente per quanto riguarda il reparto difensivo: con il capitano e numero 1 Almer out per lesione al crociato, tra i pali vedremo di sicuro Hadzikic, coperto da una difesa a 4 che probabilmente comprenderà Stronati (al momento preferito a Rotpuller) e Filipovic con stryger Larsen e Martschinko sulle face, quasi esatta riproduzione della formazione vista in campo lo scoro 30 ottobre in campionato contro lo Sturm Graz. Scelte obbligate invece per la Roma di Spalletti: il tecnico giallorosso si trova di fronte a grossi grattacapi da risolvere specialmente in difesa: con anche Manolas out ed Emerson probabilmente partente dalla panchina per via di un disturbo muscolare, Spalletti schiererà sostanzialmente chi gli rimane. Dunque spazio al rientrante Rudiger e Fazio al centro con Bruno Peres e Juan Jesus allesterno di fronte ad Alisson, portiere delle coppe europee. 

, partita valida per la quarta giornata del girone E di Europa League 2016-2017, si gioca giovedì 3 novembre alle ore 19 presso lErnst-Happel Stadion; si tratta di una partita delicata per i giallorossi che, fermati nella loro corsa in campionato, si rimettono in discussione in campo internazionale, dove però lultima volta hanno clamorosamente sprecato due gol di vantaggio facendosi rimontare proprio dagli austriaci. Ora Austria Vienna e Roma condividono il primo posto in classifica con 5 punti; un altro mezzo passo falso potrebbe complicare la strada verso i sedicesimi di finale. Arbitra la partita lo spagnolo Javier Estrada; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Austria Vienna-Roma.

NellAustria Vienna ci sarà la defezione del portiere della nazionale Almer, infortunatosi proprio nella partita di andata; lo sostituisce Hadzikic in un undici titolare che dovrebbe essere più o meno lo stesso di quello che ha battuto la capolista Sturm Graz in campionato. In difesa, al fianco di Filipovic, dovrebbe esserci il ritorno del nostro Patrizio Stronati (anche se la nazionalità principale è quella ceca), con la conferma di Stryger Larsen e Martschinko sulle corsie laterali; in mediana Holzhauser, autore di uno dei due gol della vittoria, sarà ancora il leader affiancato da Serbest e questi due giocatori proteggeranno la linea di mezzepunte nella quale Grunwald sarà il punto di riferimento in posizione centrale, con i due giovani brasiliani Felipe Pires e Lucas Venuto che agiranno larghi sulle corsie. Davanti a tutti il nigeriano Olarenwaju Kayodé, altro giovane (23 anni) che andrà tenuto particolarmente docchio dalla difesa della Roma.

Torna in campo Alisson che come sempre è il portiere di coppa; in difesa continua la maledizione giallorossa, questa volta a fermarsi è stato Manolas che si è fratturato il naso e che dunque sarà sostituito da Rudiger, rientrato a disposizione e pronto a debuttare in Europa dal primo minuto. Fazio sarà il secondo centrale, mentre sulle corsie dovrebbero agire Bruno Peres, che si è rivisto finalmente nel secondo tempo di domenica contro lEmpoli, e Juan Jesus scelta obbligata visto l’infortunio occorso a Emerson Palmieri; Spalletti sembra pronto a ripristinare il 4-3-3, e dunque inserire un centrocampista in più con possibile turno di riposo per Leandro Paredes che lascerà campo a Strootman e Nainggolan contemporaneamente sulla linea di De Rossi. Ha bisogno di minuti nelle gambe anche Diego Perotti, che dunque potrebbe far tirare il fiato a El Shaarawy; sulla fascia destra invece solito avvicendamento Iturbe-Salah, mentre al centro dellattacco è possibile che Dzeko sia chiamato agli straordinari visto linfortunio di Totti, le cui condizioni restano da valutare. Laltra soluzione è far giocare Perotti al centro come finto centravanti, portando invece El Shaarawy a fare lesterno sinistro come è successo nelle ultime giornate.

, valida per la quarta giornata del girone E di Europa League 2016-2017, potrà essere seguita in diretta tv sulla pay tv del satellite: nello specifico dovete andare sui canali Sky Sport 1 e Sky Calcio 4.

 

 31 Hadzikic; 17 Stryger Larsen, 18 Stronati, 4 Filipovic, 28 Martschinko; 26 Holzhauser, 15 Serbest; 95 F. Pires, 10 Grunwald, 11 Venuto; 8 Kayodé

A disposizione: 32 Pentz, 33 Rotpuller, 25 T. Salamon, 16 Prokop, 7 Tajouri, 9 Friesenbichler, 27 Kvasina

Allenatore: Thorsten Fink

Squalificati: –

Indisponibili: Almer

 19 Alisson; 13 Bruno Peres, 2 Rudiger, 20 Fazio, 3 Juan Jesus; 4 Nainggolan, 16 De Rossi, 6 Strootman; 7 Iturbe, 9 Dzeko, 8 Perotti

A disposizione: 1 Szczesny, 91 Marchizza, 17 Seck, 30 Gerson, 5 L. Paredes, 11 Salah, 92 El Shaarawy

Allenatore: Luciano Spalletti

Squalificati: –

Indisponibili: Florenzi, Manolas, Vermaelen, Emerson P., Totti

 

Arbitro: Javier Estrada (Spagna)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori