PROBABILI FORMAZIONI/ Sassuolo-Rapid Vienna: spazio a Matri. Diretta tv, orario, le ultime notizie live (girone F, Europa League 2016-2017)

- La Redazione

Probabili formazioni Sassuolo-Rapid Vienna: diretta tv, orario, le ultime notizie live sulla partita che si gioca giovedì ed è valida per la quarta giornata del girone F di Europa League

Matri_SassuoloRapidVienna
Alessandro Matri (Foto: LaPresse)

Per il match di ritorno di Europa League tra Sassuolo e Rapid Vienna il tecnico della formazione emiliana dovrebbe affidarsi per quanto riguarda il reparto di attacco a un tridente formato dalla punta centrale Matri, affiancato da Ricci e Ragusa: con Berardi ancora indisponibile, e Defrel ampiamente utilizzato in campionato Di Francesco darà probabilmente spazio alle due ali rimaste in panchina nel match contro la Lazio dello scorso 30 ottobre  e dove la formula a due punte non ha pienamente convinto tecnico e tifosi. Per la controparte austriaca il tecnico Buskens dovrebbe  mantenere come unica punta avanzata Joelinton, affiancandogli nelle fasce Murg e Traustason: il brasiliano e laustriaco dopo tutto rimangono nella classifica dei migliori marcatori del Rapid Vienna, entrambi a quota 3 reti personali. Joelinton poi si era già messo in evidenza segnando nel match del primo turno di Europa League contro il Genk, divenendo titolare nel torneo europeo. 

Il tecnico del Rapid Vienna per il match che lo veder confrontarsi con il Sassuolo per il 4^ turno di Europa League dovrebbe privilegiare un centrocampo più scomposto rispetto al 4-4-2 visto lo scorso sabato 29 ottobre in campionato conto lAdmira Wacker. Quindi via a 4-2-3-1 con una mediana ristretta formata dal duo Mocinic e Schwab, tra i migliori marcatori della compagine austriaca avendo messo a segno 4 gol e 3 assist su 12 incontri disputati, con Schaub in posizione avanzata a sostegno dell’attacco. Per le probabili formazioni del Sassuolo invece a centrocampo Eusebio De Francesco dovrebbe optare per il terzetto composto da Duncan, Sensi e Mazzitelli. Rimane ancora in dubbio il centrale ghanese che pur avendo risolto i suoi problemi fisici potrebbe doversi lottare la maglia con Pellegrini: la sua necessità di mettere minuti nelle gambe (appena 16 nella fase a girone di Europa League durante il match di esordio contro lAthletic Bilbao e più in campionato) potrebbe però mutare le idee di De Francesco. 

Per questo turno di Europa League il Sassuolo di Di Francesco deve trovare il risultato migliore contro il Rapid Vienna: sia per rimediare al pareggio per 1 a 1 rimediato in andata sia per dare nuovo coraggio alla stessa compagine neroverde. Per quanto riguarda la formazione emiliana il tecnico dovrebbe optare per il classico 4-3-3 condito da un buon turnover rispetto a quanto visto in precedenza. Per quanto riguarda il reparto difensivo dunque al centro spazio per Cannavaro e Acerbi, affiancati da Peluso che tornerebbe così al suo ruolo naturale e Gazzola, che prenderà così il posto di Lirola. Per la difesa del Rapid Vienna il tecnico Buskens non dovrebbe riservare eccessive sorprese con il solito reparto a 4 e il classico turnover tra campionato e Europa League: al centro dunque spazio per Schosswendter con Dibon, mentre allesterno non riposeranno sia Pavelic che Schrammel, titolari anche nellultimo appuntamento della Bundesliga austriaca.  

, al Mapei Stadium giovedì 3 novembre (calcio dinizio alle ore 21) è valida per la quarta giornata del girone F di Europa League 2016-2017. Dopo un ottimo avvio di stagione il Sassuolo si è leggermente seduto, è calato nel suo rendimento ma mantiene comunque possibilità più che concrete di arrivare ai sedicesimi del torneo; lo stesso vale però per il Rapid Vienna, che ha altresì perso unoccasione importante due settimane fa non riuscendo a far fruttare il fattore campo contro i neroverdi. Arbitra la partita di Reggio Emilia linglese Craig Pawson; andiamo allora a dare uno sguardo alle probabili formazioni di Sassuolo-Rapid Vienna.

Eusebio Di Francesco ha fatto un po di turnover in campionato e lo rifarà anche per questa partita di Europa League: fuori Terranova e DellOrco, dentro Paolo Cannavaro e Mazzitelli con un modulo che dovrebbe tornare ad essere il 4-3-3. Nel quale Gazzola prenderà il posto di Lirola sulla corsia destra, mentre Peluso sarà restituito al suo ruolo di esterno sinistro; a centrocampo detto di Mazzitelli dovrebbe essere data fiducia a Sensi, con Duncan che ha risolto i problemi fisici e dunque si dovrebbe rivedere dal primo minuto, giocandosi una maglia con Biondini e Pellegrini ma partendo in vantaggio anche perchè deve accumulare minuti nelle gambe. Per quanto riguarda il tridente offensivo, questa volta il titolare dovrebbe essere Matri; con lui sono pronti a giocare Federico Ricci e Ragusa, entrambi in panchina nella partita di campionato contro la Lazio nella quale Di Francesco ha giocato con una sorta di 5-3-2 che però non ha portato i frutti sperati (è stata però positiva la reazione della squadra dopo aver subito il secondo gol.)

Il Rapid Vienna conferma in toto la squadra che ha pareggiato 1-1 allAllianz Stadion, e dunque attenzione ancora una volta ai giovani Louis Schaub (miglior marcatore della squadra e in gol anche allandata), Traustason e Joelinton, che saranno i tre quarti del reparto offensivo della formazione austriaca. A completare la linea sarà Murg che agirà dalla corsia destra; i due mediani che proteggeranno questi quattro giocatori saranno capitan Schwab e Mocinic, e anche qui non dovrebbero esserci sorprese; Pavelic a destra e Schrammel (autore dello sfortunato autogol due settimane fa) saranno i terzini, in mezzo invece ci saranno Dibon e Schosswendter. Il portiere è Strebinger; lallenatore Mike Buskens deve ancora fare i conti con lassenza di Steffen Hofmnann, trentaseienne trequartista che è indisponibile per un infortunio.

, valida per la quarta giornata del girone F di Europa League 2016-2017, potrà essere seguita in diretta tv sulla pay tv del satellite: nello specifico dovete andare sui canali Sky Calcio 2.

 

 47 Consigli; 23 Gazzola, 28 Cannavaro, 15 Acerbi, 13 Peluso; 32 Duncan, 12 Sensi, 22 Mazzitelli; 27 F. Ricci, 10 Matri, 90 Ragusa

A disposizione: 79 Pegolo, 20 Lirola, 5 Antei, 8 Biondini, 6 L. Pellegrini, 16 Politano, 11 Defrel

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati: –

Indisponibili: Letschert, Missiroli, D. Berardi

 30 Strebinger; 22 Pavelic, 3 Schosswendter, 17 Dibon, 4 Schrammel; 8 Schwab, 26 Mocinic; 29 Murg, 10 Schaub, 23 Traustason; 34 Joelinton

A disposizione: 1 Novota, 24 Auer, 20 M. Hofmnann, 15 Grahovac, 18 Szanto, 9 Jelic, 13 Kvilitaia

Allenatore: Mike Buskens

Squalificati: –

Indisponibili: S. Hofmann

 

Arbitro: Craig Pawson (Inghilterra)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori