Risultati / Coppa Italia Lega Pro livescore in diretta. Finali: Como e Teramo in extremis (2 novembre 2016, sedicesimi di finale)

- La Redazione

Risultati Coppa Italia Lega Pro: livescore in diretta delle partite valide per i sedicesimi di finale. Il programma e gli orari degli incontri (1-2 novembre 2016)

legapro_pallone_1617
Foto La Presse

Partita incredibile allo stadio Bonolis di Teramo, alla fine i padroni di casa sono riusciti a spuntarla qualificandosi agli ottavi di finale della Coppa Italia Lega Pro. Nei supplementari il difensore Pietro Manganelli ha realizzato il gol del 3-2 per il Teramo, ma dopo soli 3 minuti la Lupa Roma ha pareggiato ancora grazie a diciannovenne Enrico Ventola. Quanto tutto sembrava portare ai calci di rigore il Teramo ha trovato il guizzo vincente: il gol dellattaccante Antonio Croce ha sancito il definitivo 4-3 qualificando gli abruzzesi a scapito della Lupa. 

Tempi supplementari a Teramo: i 90 minuti regolamentari tra i biancorossi padroni di casa e la Lupa Roma si sono conclusi sul 2-2. E stato ancora Davide Petermann a riportare avanti il Teramo al 77 minuto; al centrocampista della formazione abruzzese ha però risposto il terzino spagnolo della Lupa Roma Ruben Palomeque, a segno all83 minuto per il punto del 2-2. Laltro match della serata si è invece deciso in extremis: il Como è riuscito a battere la Cremonese grazie al gol del giovane attaccante Matteo Cortesi (classe 1997), realizzato su calcio di rigore in pieno recupero. I lariani accedono così agli ottavi di finale della Coppa Italia Lega Pro.

Delle due partite cominciate alle ore 20:30 si è sbloccata quella dello stadio Gaetano Bonolis: il Teramo si è portato in vantaggio al 42 minuto, grazie ad un calcio di rigore concesso dallarbitro Capraro per atterramento in area ai danni di Cericola. Ad incaricarsi della battuta dagli undici metri è stato il ventunenne centrocampista Davide Petermann, che ha mantenuto la freddezza superando il portiere della Lupa Roma Brunelli. Reti ancora inviolate invece al Giuseppe Sinigaglia di Como: né i lariani padroni di casa né la Cremonese hanno trovato la via del gol.

Bella e importante vittoria del Taranto nei sedicesimi di Coppa Italia Lega Pro: i pugliesi, neopromossi in questa categoria, eliminano il più quotato Cosenza ai calci di rigore. Succede tutto nel finale dei tempi regolamentari: Stendardo porta in vantaggio il Taranto al 76′, sembra fatta ma in pieno recupero il Cosenza trova il pareggio con Statella. Si va ai tempi supplementari, dove succede poco; nella lotteria dal dischetto i padroni di casa hanno la meglio per 4-3 e volano al turno successivo. Si qualifica anche il Siena: i gol di Firenze (2′) e Saric (11′) sono un colpo che la Viterbese non riesce a riassorbire e così anche i toscani sono agli ottavi di Coppa Italia Lega Pro. Due partite chiudono la giornata odierna: si tratta di Cremonese-Como e Teramo-Lupa Roma, il cui calcio d’inizio è fissato per le ore 20:30.

Sono arrivati i primi risultati dalle partite odierne e di conseguenza i primi verdetti delle sette partite in programma per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di Lega Pro. Parliamo innanzitutto del derby siciliano Messina-Catania, una sfida sempre sentitissima e che di conseguenza attira l’attenzione a prescindere dalal competizione. Ha esultato il Messina che, sfruttando anche il fattore campo favorevole, si è imposto per 2-0 sui cugini del Catania in un pomeriggio che resterà indimenticabile per Madonia, autore al 27′ e al 79′ minuto della doppietta che ha determinato il risultato finale. Meno appariscente il match fra Giana Erminio e Alessandria, che però ci ha portato la notizia dell’eliminazione della compagine piemontese, che in campionato sta marciando a ritmi pazzeschi. Proprio l’Alessandria era passata in vantaggio con il gol su rigore di Marconi al 34′ minuto di gioco, ma poi è salito in cattedra Perna che al minuto 85 ha segnato il gol che ha portato la sfida ai supplementari e poi al 94′ ha firmato il ribaltone in favore della Giana Erminio, prima che Lella al 101′ fissasse il definitivo 3-1. Alle 16.30 è iniziata Taranto-Cosenza. 

Oggi vanno come detto vanno in scena 7 partite valide per i sedicesimi della Coppa Italia di Lega Pro. Si comincia fra pochi minuti con Giana Erminio-Alessandria, Livorno-Carrarese e Mesisna-Catania. In attesa dei fischi d’inizio, ricordiamo che cosa sta succedendo in campionato, dove stiamo assistendo in particolare al dominio dellAlessandria, che nel girone A ha raccolto 31 dei 33 punti disponibili vincendo 10 partite su 11. I Grigi, costruiti in estate per puntare al salto in Serie B, stanno rispettando le attese e per il momento hanno perso punti solo contro laltra grande favorita della vigilia, la Cremonese che dal canto suo ha un ottimo bilancio di 8 vittorie, 2 pareggi e 1 ko. In coda faticano in particolare Racing Roma (6 punti) e Prato (5), i toscani in particolare hanno assaporato la gioia del primo successo solo alla nona giornata. Più equilibrata la lotta al vertice nel girone B, basti pensare che in sole 4 lunghezze sono racchiuse le prime 7 squadre: Bassano Virtus e Venezia a 22 punti poi Reggiana, Parma e Sambenedettese a 21, quindi Padova e Gubbio a quota 19; dietro soffre il Forlì, ancora senza successi e ultimo a 4 punti, mentre il Mantova 7 degli ultimi 8 match ed è precipitato al penultimo posto (6 punti). Nel girone C infine sono partite fortissimo Foggia e Lecce, che proprio lunedì hanno pareggiato 0-0 nello scontro diretto: per i Satanelli 6 successi in altrettante giornate, poi 1 solo nelle ultime 5; i giallorossi invece sono rimasti imbattuti fino a due settimane fa, quando hanno perso a Catania per 2-0. Al primo posto del raggruppamento si è quindi insediata la Juve Stabia, sempre vincente tra le mura amiche e capolista con i suoi 25 punti; a 24 assieme alle suddette Foggia e Lecce anche il Matera, in fondo invece il Melfi con 6 punti. Ma i giochi sono ben lontani dallessere finiti

In attesa che comincino le partite della Coppa Italia Lega Pro, e che maturino quindi i primi risultati odierni, ripassiamo lalbo doro della competizione. Nata con il nome di Coppa Italia Serie C, nella stagione 1972-1973, ha visto vincere nella sua prima edizione lAlessandria, che alzò il trofeo dopo la finale contro lAvellino vinta ai tempi supplementari (4-2 il risultato finale). Poi fu la volta del Monza, prima squadra ad aggiudicarsi per due volte di fila la Coppa Italia Serie C, oggi Lega Pro: i brianzoli sono in testa allalbo doro con 4 successi, seguiti dalla coppia Foggia-Spezia a quota 1. Poi 36 squadre, dalla A di Albinoleffe alla V di Virescit Boccaleone (squadra di un quartiere di Bergamo), con 1 vittoria a testa. Quanto alla classifica per regioni domina la Lombardia, unica in doppia cifra con 12 titoli in questa competizione. Seguono Toscana (7 successi) e Puglia (6), poi Veneto e Campania a quota 3. La prima edizione relativa al campionato di Lega Pro, e non più di Serie C, è quella della stagione 2008-2009: la vinse il Sorrento battendo la Cremonese nella doppia finale (0-0 in trasferta, 1-0 in casa). 

Oggi, mercoledì 2 novembre 2016, scende in campo la Lega Pro con i sedicesimi di finale della Coppa Italia di categoria. Alle ore 14:30 4 match: a Gorgonzola il Giana Erminio se la vede con limbattibile Alessandria, favorita dobbligo avendo vinto sin qui 10 delle 11 giornate di campionato. Più difficile stabilire quale sia la squadra favorita tra Livorno e Carrarese ma fattore campo, livello tecnico complessivo ed anche il blasone intervengono a favore dei labronici. Messina-Catania è un derby regionale e come tale potrebbe sfuggire ai pronostici, il Catania però è apparso più in forma di recente e quindi la indichiamo come squadra favorita in questo match, anche se il pubblico del San Filippo cercherà di farsi sentire per spingere i peloritani verso il successo. Anche il Cosenza, nonostante gli ultimi 2 ko nel girone C, parte con i favori del pronostico nel match delle ore 16:30: i rososbolu fanno visita ad un Taranto in astinenza da vittoria, considerando che lultima risale al 18 settembre (2-0 alla Fidelio Andria) quindi a 7 partite fa. Alle 18:30 scendono in campo Robur Siena e Viterbese Castrense: anche in questo caso sono gli ospiti a presentarsi con una classifica migliore in campionato, i bianconeri però sono squadra imprevedibile e quindi proviamo ad indicarli come favoriti, anche se gli avversari sfoggiano la miglior difesa dellintera Lega Pro (solo 5 gol subiti in 11 giornate). Quanto ai match delle ore 20:30, Cremonese favorita sul campo di un Como in forma, così come il Teramo in casa contro la Lupa Roma.

La Coppa Italia Lega Pro 2016-2017 è arrivata ai sedicesimi di finale, il secondo turno ad eliminazione diretta della competizione riservata naturalmente alle squadre che disputano il campionato di Lega Pro. Dopo la fase a gironi e il primo turno ad eliminazione diretta sono rimaste in corsa 32 squadre, che daranno dunque vita a 16 confronti in partita unica, dunque in caso di parità al termine dei tempi regolamentari saranno necessari i tempi supplementari ed eventualmente anche i calci di rigore per stabilire chi accederà agli ottavi di finale, che sono in programma per il 23 novembre. Il programma di questi sedicesimi sarà a dire il vero molto frammentato.

Si parte oggi, martedì 1 novembre, con due soli incontri: alle ore 14.30 il derby emiliano Modena-Reggiana e alle ore 16.30 un’altra sfida fra due squadre della stessa regione, in questo caso protagonista il Veneto con Padova-Bassano. Di conseguenza sarà grande protagonista oggi il girone B, che d’altronde ha giocato sabato il suo ultimo turno di campionato mentre gli altri due gruppi sono scesi in campo domenica.

Domani, mercoledì 2 novembre 2016, si giocheranno invece ben sette partite fra il pomeriggio e la sera. Si comincerà già alle ore 14.30 con Giana Erminio-Alessandria (trasferta lombarda per la capolista del girone A), il derby toscano Livorno-Carrarese e il derby siciliano Messina-Catania, una grande rivalità che saprà attirare l’attenzione anche se si tratta “solo” di Coppa Italia Lega Pro. Alle ore 16.30 ecco un interessante Taranto-Cosenza, alle ore 18.30 sarà la volta di Siena-Viterbese e per finire alle ore 20.30 ci saranno l’interessante derby lombardo Como-Cremonese e Teramo-Lupa Roma.

Per le altre partite bisognerà attendere settimana prossima: alcune era già in calendario per l’8 e il 9 novembre, alcune sono state rinviate per il terremoto. Ecco comunque il programma: martedì 8 novembre alle ore 14.30 Ancona-Fano e Sudtirol-Venezia; mercoledì 9 alle ore 14.30 Maceratese-Casertana, Pontedera-Feralpi Salò, Arezzo-Tuttocuoio e Fidelis Andria-Foggia, infine alle ore 20.30 il quadro dei sedicesimi si completerà con Matera-Lecce. 

Martedì 1 novembre

 RISULTATO FINALE Modena-Reggiana 0-3 – 11′ Lafuente, 19′ Mogos, 60′ Falcone

RISULTATO FINALE Padova-Bassano 2-1 – 12′ Tentardini (P), 18′ Cisco (P), 68′ Bianchi (B)

 

Mercoledì 2 novembre

RISULTATO FINALE Giana Erminio-Alessandria 3-1 dts – 34′ rig. Marconi (A), 84′ Perna (G), 95′ Perna (G), 101′ Lella (G)

RISULTATO FINALE Livorno-Carrarese 3-4 dcr (0-0) – SEQUENZA RIGORI: Borghese (L) gol 1-0, Del Nero (C) parato 1-0, Cellini (L) gol 2-0, Miracoli (C) gol 2-1, Luci (L) parato 2-1, Marabese (C) gol 2-2, Jelenic (L) parato 2-2, Brondi (C) gol 2-3, Murilo (L) gol 3-3, Bastoni (C) gol 3-4

RISULTATO FINALE Messina-Catania 2-0 – 27′ Madonia, 79′ Madonia

RISULTATO FINALE Taranto-Cosenza 4-3 dcr (1-1) – 76′ M. Stendardo (T), 93′ Statella (C)

RISULTATO FINALE Siena-Viterbese 2-0 – 2′ Firenze, 11′ Saric

Ore 20.30

RISULTATO FINALE Como-Cremonese 1-0 – 92′ rig.Cortesi 

RISULTATO FINALE Teramo-Lupa Roma 4-3 dts – 42′ rig.Petermann (T), 52′ Montesi (L), 77′ Petermann (T), 83′ Palomeque (L), 97′ Manganelli (T), 100′ E.Ventola (L), 117′ Croce (T)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori