DIRETTA / Foggia-Catanzaro (risultato finale 1-0): decide Sarno, satanelli ancora primi (oggi, Lega Pro girone C)

Diretta Foggia-Catanzaro: risultato finale 1-0. Un gol del numero 10 dei satanelli riporta in vetta al girone C di Lega Pro la squadra di Giovanni Stroppa, che riprende Lecce e Juve Stabia

20.11.2016 - La Redazione
MazzeoAgnelli_Foggia
Mazzeo e Agnelli, due giocatori del Foggia (Lapresse)

Il Foggia affronta in casa il Catanzaro in un match abbastanza delicato. Nella vigilia del match ha parlato lestremo difensore Enrico Guarna che ha sottolineato come la compagine rossonera abbia tutte le carte in regola per fare molto bene in questa stagione agonistica: Siamo unottima squadra, abbiamo una grande società, una grande tifoseria, inutile nascondersi, abbiamo tutto per fare bene. Obiettivo? Dobbiamo giocare partita dopo partita, con lobiettivo a medio termine di essere davanti a tutti alla sosta invernale. In casa Catanzaro ha parlato il centrocampista Kenneth Van Ransbeeck che ha palesato ottimismo per la trasferta di Foggia provando a rilanciare il progetto: Non è un periodo facile, ma dobbiamo lavorare. Sono sicuro che ne usciremo fuori, in quanto siamo tutti dei buoni calciatori. Ci sono tante partite da giocare, il Catanzaro vi assicuro che non è morto. Foggia? Vogliamo vincere il match, tutto è possibile nel calcio. In questo momento non è importante chi gioca, conta solo fare punti.  

Lo storico dietro al match tra Foggia e Catanzaro, attese in campo tra poco allo stadio Zaccheria, è per nostra fortuna piuttosto ricco: dal 2003 al 2016 sono ben 7 le occasioni in cui satanelli e aquile del sud si sono trovate di fronte, di cui 6 nella regular season e 1 nella Coppa Italia di categoria. A fare un bilancio di questi testa a testa più recenti troviamo due vittorie per i satanelli e tre affermazione delle aquile del sud e molte con risultati alla fine piuttosto risicati. Lultimo precedente tra Foggia e Catanzaro risale alla 19^ giornata del campionato del girone C 2015-2016 ovvero allo scorso 24 gennaio 2016 e dove furono i pugliesi a trionfare per 3 a 0 grazie alle prodezze di Sarno, autore di una doppietta e di Agnelli. Lultima vittoria della compagine siciliana risale invece alla sfida di ritorno della stagione 2014-2015 sempre della terza serie calcistica italiana: in quelloccasione tra le mura di casa il Catanzaro si affermò per 3 a 0 grazie alle reti di Rigione, Russotto e Bernardo. 

Foggia-Catanzaro è uno scontro quasi testa-coda nella quattordicesima giornata del girone C di Lega Pro 2016-2017: andiamo ad analizzare le statistiche delle due squadre per capire il perché. Sette vittorie, cinque pareggi e una sola sconfitta sono lottimo bilancio del Foggia, che ha già raccolto 26 punti in classifica. Anche la differenza reti (+9) è dunque molto positiva, grazie a 19 gol segnati a fronte di 10 subiti. Lattaccante di riferimento per i rossoneri foggiani è Fabio Mazzeo, che vanta già al suo attivo 5 gol segnati. Il contrasto fra questi numeri e quelli del Catanzaro è forte: per i calabresi due sole vittorie, oltre a tre pareggi a fronte di otto sconfitte per un totale di soli 9 punti in classifica. La differenza reti è inevitabilmente pessima (-13) a causa di 11 gol allattivo a fronte dei 24 subiti. Nessun giocatore del Catanzaro ha finora segnato più di 2 gol in campionato, quota alla quale troviamo Vito Di Bari, il portoghese Diogo Tavares, Imperio Carcione e Giuseppe Giovinco.

, diretta dall’arbitro Vincenzo Valiante della sezione di Salerno (affiancato dagli assistenti Abagnara e Della Vecchia), sarà una sorta di testacoda nel programma della quattordicesima giornata del campionato di Lega Pro: calcio d’inizio alle ore 20:30 di domenica 20 novembre 2016. Nel girone C infatti i satanelli sono al secondo posto, appaiati a Matera e Lecce nell’inseguimento alla Juve Stabia capolista, lontana tre lunghezze di distanza. ll Catanzaro invece continua a vivere una stagione ricca di difficoltà, e nemmeno l’arrivo di Zavettieri come quarto tecnico stagionale, dopo Erra, Spader e Somma, sembra aver sistemato del tutto le cose. 

I calabresi sono reduci da due sconfitte consecutive, contro formazioni molto difficili da affrontare come la Juve Stabia prima della classe ed il Catania, ma l’impressione è che la salvezza sarà un’impresa difficile per i giallorossi, ora sorpassati anche dal Melfi all’ultimo posto in classifica nel girone C.

Il Foggia dal canto suo sta vivendo un momento di flessione che l’ha portato a perdere la vetta della classifica occupata solo fino a qualche settimana fa. I tre pareggi consecutivi contro Lecce, Catania e Paganese hanno rallentato sensibilmente la marcia degli uomini di Stroppa, anche se è stato in particolare l’ultima ‘X’ contro i campani a rappresentare un’occasione sprecata, che ha impedito di accorciare le distanze dalla vetta con la Juve Stabia a sua volta fermata sul pari dalla Casertana.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo allo stadio Pino Zaccheria: Foggia schierato con Guarna in porta, mentre il brasiliano Angelo presidierà la fascia destra in difesa e Rubin la fascia sinistra. L’altro brasiliano Empereur farà coppia con Agazzi al centro della retroguardia, vista la squalifica di Martinelli espulso contro la Paganese. A centrocampo spazio a Vacca, Gerbo ed Agnelli, mentre lo spagnolo Miguel Angel completerà il tridente offensivo con Sarno e Padovan.

Risponderà il Catanzaro con Grandi tra i pali e Mirko Esposito e Patti sulle corsie laterali della retroguardia, rispettivamente a destra e a sinistra. A centrocampo emergenza per Zavettieri: mancheranno Prestia e Di Bari, entrambi espulsi a Catania: al loro posto Imperiale e Roselli, improvvisata coppia centrale. Carcione e Maita giocheranno a centrocampo alle spalle di Icardi, Cunzi e del belga Van Ransbeeck, mentre il portoghese Tavares sarà confermato nel ruolo di unica punta.

Stroppa resterà fedele al 4-3-3 che tante soddisfazioni gli ha regalato ad inizio stagione, mentre le ultime partite hanno comunque messo in luce una sterilità offensiva che non fa parte delle caratteristiche della squadra rossonera, che per vincere deve necessariamente esprimersi al massimo in fase offensiva. 4-2-3-1 per Zavettieri ed un Catanzaro che a Catania oltre ai punti ha perso anche la testa, con tre espulsioni ed un comportamente stigmatizzato anche dal tecnico, che ha chiesto ai suoi di ricompattarsi al più presto. Le distanze in classifica nel girone C di Lega Pro sono ancora abbastanza ridotte, ma perdere ancora terreno rispetto alle dirette concorrenti potrebbe pesare anche dal punto di vista psicologico.

La classifica non può che suggerire ai bookmaker un Foggia strafavorito per la conquista dei tre punti, con William Hill che offre a 1.33 la quota per il segno ‘1’ e Tipico.it che moltiplica invece per 10.00 la quota per il successo estern calabrese. Pareggio quotato 4.18 da Bet-at-Home. L’anno scorso il Catanzaro ha fermato il Foggia sul pari allo ‘Zaccheria’: sul sito sportube.tv tutti gli abbonati potranno seguire in diretta streaming video la caccia alla rivincita rossonera, con Foggia-Catanzaro trasmessa domenica 20 novembre 2016 alle ore 20.30

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori