Pagelle/ Sampdoria-Sassuolo (3-2): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2016-2017, 13^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Sampdoria-Sassuolo: Fantacalcio, i voti della partita che si è giocata domenica 20 novembre ed era valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017

QuagliarellaMuriel_Samp
Fabio Quagliarella e Luis Muriel (Foto: LaPresse)

La Sampdoria vince in casa in rimonta per 3-2 contro il Sassuolo nellanticipo delle 12.30 della tredicesima giornata di Serie A. Nel secondo tempo il risultato viene sbloccato dagli ospiti con il gol di Ricci al 65 minuto e i neroverdi riescono anche a raddoppiare con Ragusa al 74. La partita sembra in cassaforte per gli uomini di mister Di Francesco, ma i blucerchiati non demordono e riescono ad accorciare le distanze con Quagliarella all85 minuto. Due minuti dopo la Samp trova il apreggio del 2-2 con Muriel che al 90 ha la possibiltà per segnare il 3-2 su rigore e non sbaglia.

Sampdoria e Sassuolo hanno dato vita ad una partita spettacolare con due squadre che giocano un bel calcio e hanno regalato emozioni ai tifosi con 5 gol messi a segno dandosi battaglia fino al fischio finale. Fa la partita contro un avversario ostico e spreca molte occasioni da gol. Viene punita da una difesa non di certo impeccabile, ma riesce a rimontare in dieci minuti con grande spirito  di sacrificio e determinazione regalando una gioia immensa ai tifosi. Gioca una buona partita e riesce a sfruttare meglio le occasioni davanti alla porta nella ripresa rispetto agli avversari. Nel finale però va in blackout totale in fase difensiva facilitando limpresa blucerchiata. Partita diretta bene con pochissime sbavature.

Si conclude sullo 0-0 la prima frazione di gioco fra Sampdoria e Sassuolo.  Sono stati 45 minuti piacevoli fra due ottime squadre che giocano un calcio propositivo. Del resto non sono mancate le occasioni per sbloccare il risultato in questo primo tempo, con i padroni di casa che hanno insistito di più in fase offensiva ma sia per limprecisione nelle conclusioni sia per la bravura di Consigli il risultato è ancora fermo sullo 0-0. La prima conclusione della partita si registra al 10 minuto con un tiro dalla lunga distanza di Barreto ben disinnescato da Consigli. Al 15 minuto è ancora la Samp a rendersi pericolosa con un passaggio preciso di Torreira per Quagliarella nel cuore dellarea. La conclusione successiva dellattaccante stabiese viene però murata da Gazzola e loccasione sfuma. Il Sassuolo gioca bene in attacco con un Ragusa che mette spesso in difficoltà gli avversari sulla corsia mancina, ma le occasioni per la squadra di mister Di Francesco arrivano grazie alle conclusioni personali di Pellegrini, ma il centrocampista neroverde non riesce mai a centrare la porta avversaria e ad impegnare Puggioni.  Al 37 minuto Ragusa ha una buona chance per calciare da fuori area, ma lex Cesena manda fuori dalla porta il pallone di qualche metro. Un minuto dopo la Sampcrea loccasione più ghiotta di questo primo tempo. Quagliarella calcia dalla distanza con il destro, Consigli non riesce a bloccare il suo tiro centrale ma insidioso e il pallone finisce tra i piedi di Bruno Fernandes. Lex Udinese calcia a botta sicura ma manca incredibilmente lo specchio spedendo il pallone fuori di un soffio a lato del palo. La Samp non ci sta e prova a passare in vantaggio anche con Muriel al 42 minuto con il colombiano che conclude con il destro verso il secondo palo, ma in questoccasione Consigli è bravo e in tuffo nega la gioia personale al colombiano.

TORREIRA 7 SALA 5,5

LO. PELLEGRINI 6,5 MAZZITELLI 5,5 (Paolo Zaza)

In occasione del gol poteva fare qualcosa in più, ma nel finale con due interventi provvidenziali su Matri e Pellegrini dà il via alla rimonta blucerchiata.

Va spesso in difficoltà con uno scatenato Ragusa dalle sue parti e non è un caso che i gol del Sassuolo nascano entrambi dalla sua fascia di competenza.

Non sempre riesce ad essere pulito e preciso nei suoi interventi.

La sua difesa ha delle gravi colpe sui gol del Sassuolo e lui nella ripresa va spesso in difficoltà contro l’intraprendenza degli avversari.

Contiene bene Ricci dalle sue parti per tutta la partita a parte l’azione azione del gol della giovane ala del Sassuolo che si lascia sfuggire con troppa facilità.

Gioca una buona partita in mezzo al campo sia in fase difensiva che in fase di costruzione in cui sbaglia pochissimo.

Ottima prova del polacco in mezzo al campo. Dà una grossa mano alla difesa e riesce a servire a servire i compagni in attacco con una facilità disarmante.

A parte un tiro da fuori e qualche buona giocata si vede a sprazzi e ricorre spesso al fallo.

DAL 70’ PRAET 6: Giampaolo lo schiera a centrocampo in cui vengono i suoi limiti difensivi, ma dà una grossa mano in attacco.

Nella posizione di trequartista riesce ad esprimersi al meglio e infatti si fa notare spesso con le sue giocate sulla trequarti. Nel primo tempo però si mangia un gol davanti alla porta e nella ripresa una punizione non sfruttata manda su tutte le furie Giampaolo che lo sostituisce anzitempo.

DAL 78’ SCHICK 6: Ha il merito di conquistarsi un rigore decisivo.

Con la sua doppietta finale completa la rimonta della Samp e mette la ciliegina sulla torta ad una buona partita.

Dopo il 2-0 del Sassuolo si carica la squadra sulle spalle e accorcia le distanze a 5 minuti dalla fine. E’ anche l’autore dell’assist che libera Muriel alla conclusione sul secondo gol.

La sua squadra paga due amnesie difensive contro una squadra ben organizzata e soprattutto micidiale in attacco. I blucerchiati però fanno la partita sugli avversari e la rimonta finale è il giusto premio per la prestazione complessiva.

Con due miracoli nega il gol a Muriel sia nel primo tempo che nella ripresa. Non può nulla sui tre gol della Samp.

Gioca con attenzione in fase difensiva senza prendersi mai grossi rischi in quella offensiva. Nel finale va in blackout insieme a tutti i suoi compagni di reparto.

Prestazione sufficiente fino all’errore difensivo con cui lancia la Samp al gol del 2-2.

Con un fallo sciocco regala il rigore del 3-2 agli avversari dopo una partita sufficiente nonostante qualche piccola sbavatura qua e là.

Nel primo tempo evita un gol già fatto di Quagliarella con un ottimo ripiegamento difensivo. Nella ripresa conferma la sua prestazione sufficiente.

Gioca una discreta gara in fase offensiva, mentre in difesa va spesso in affanno contro Linetty e Torreira.

DAL 60’ MAGNANELLI 6,5: Dall’ingresso in campo del metronomo di centrocampo del Sassuolo la prestazione del Sassuolo migliora.

Nel primo tempo gioca un po’ in penombra senza occasioni per incidere. Nella ripresa è più propositivo in fase offensiva e dà una buona mano anche in fase difensiva.

Per tutta la partita è il giocatore più pericoloso del Sassuolo in fase offensiva e dai suoi piedi nascono entrambi i gol degli ospiti.

Mette in seria difficoltà Sala dalle sue parti e nella ripresa segna con freddezza il suo primo gol con la maglia del Sassuolo.

DALL’82’ ADJAPONG: S.V.

Si vede meno rispetto a Ragusa per tutta la partita ma è bravissimo a farsi trovare pronto sull’assist di Ragusa in occasione del gol dell’1-0.

Non riesce mai a crearsi una buona occasione per concludere nonostante si impegni molto su tutto il fronte offensivo.

DAL 75’ MATRI: S.V.

La sua squadra ha la forza e la determinazione per portarsi in vantaggio nella ripresa, ma subisce un bruttissimo calo nel finale. Ennesima doccia fredda in quest’annata cominciata con buoni propositi ma che si sta rivelando più complicata del previsto.  

(Paolo Zaza)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori