Pronostici Serie A/ Le scommesse sulle partite della 13^ giornata. Milan-Inter, quando si segna? (oggi domenica 20 novembre 2016)

Pronostici Serie A, le scommesse sulle partite della tredicesima giornata: dopo i tre anticipi di sabato 19 novembre, in campo Roma, Inter e Milan nel derby

20.11.2016 - La Redazione
allegri_allenamento
(LaPresse)

Per chi volesse sbizzarrirsi sui pronostici per il derby Milan-Inter che chiuderà il programma della tredicesima giornata di Serie A, cerchiamo di capire quando e con quale frequenza segnano le due squadre. Il Milan ha un crescendo straordinario nel secondo tempo: 14 gol contro i soli 5 nei primi tempi. In particolare, suddividendo la ripresa nei suoi tre quarti dora, ecco 5 gol dal 1 al 15, altrettanti dal 15 al 30 e 4 gol dal 30 in poi. Attenzione però, perché anche il numero di gol subiti si impenna col passare dei minuti: il Milan infatti ha subito 6 dei 15 gol al passivo (il 40% del totale) proprio dal 75 minuto in poi. Basandoci sui numeri, lInter dovrebbe dunque puntare proprio sul finale, visto che dal 75 in poi ha segnato ben 7 dei suoi 16 gol allattivo (addirittura il 43% del totale). Caratteristica comune alle partite delle due squadre milanesi è che si segna molto di più nei secondi tempi: anche il punto debole dellInter in difesa è nel finale, con 4 gol al passivo sia tra il 60 e il 75 minuto sia dal 75 in poi. Sarà un derby dal finale pirotecnico?

Parlando di pronostici sulla tredicesima giornata di Serie A e concentrandoci sempre su numero e minuti dei gol, passiamo adesso a cercare di capire che cosa possiamo attenderci dal derby toscano Empoli-Fiorentina. LEmpoli finora in questo campionato ha segnato pochissimo: troviamo due gol per la squadra di Giovanni Martiusciello solo nel segmento di partita compreso fra il 30 minuto e la fine del primo tempo (tra laltro ha segnato solo in due partite su 12). Tutto sommato però è più che discreto il rendimento difensivo: il momento più delicato per lEmpoli è lultima mezzora di gioco, dal momento che hanno subito 3 gol sia fra il 15 e il 30 del secondo tempo sia dal 30 in poi. La Fiorentina invece è pericolosa soprattutto nei primi tempi: per i viola abbiamo infatti 4 gol sia tra il 15 e il 30 minuto, sia tra il 30 e lintervallo e sono i due quarti dora più prolifici per la squadra di Paulo Sousa. I gol subiti sono invece distribuiti in modo molto democratico: due ogni 15 minuti tranne che dal 75 minuto in poi, quando la Fiorentina ha subito solamente una rete.

Sempre in tema di pronostici per la 13^giornata di Serie A, andiamo ad analizzare la possibile distruzione dei gol in LazioGenoa, una delle partite previste alle ore 15:00 della domenica. I dati ufficiali forniti dalla Lega Serie A riportano che la Lazio ha messo a segno 8 gol nei primi tempi e quasi il doppio, 15, durante i secondi. La percentuale più alta di marcature si registra nel quarto dora finale, in cui la squadra allenata da Simone Inzaghi ha infilato il 26% delle sue reti (6). 5 invece i gol firmati nel quarto dora centrale del primo tempo, quindi dal 15 al 30 minuto, ed anche in quello appena dopo lintervallo (46-60). Nella ripresa si concentra anche la maggior parte dei gol subiti dalla Lazio, 10 su 13 e in particolare 4, quindi il 31%, nella fetta centrale della ripresa quindi dal 60 al 75 minuto. Come i capitolini anche il Genoa di Ivan Juric ha realizzato 6 gol nei minuti finali delle partite, un bottino che rappresenta quasi la metà del fatturato totale (46%, perché sono 13 le reti totali del Grifone). I rossoblù hanno segnato poco, solamente 3 reti, nel corso dei primi 45 di gioco: attenzione quindi al possibile vantaggio della Lazio dopo la frazione numero 1. In ogni caso, dati alla mano le scintille sono previste per il finale di partita: vedremo se landamento di Lazio-Genoa confermerà le statistiche accumulate dalle due formazioni nelle 13 giornate precedenti.

Tra i pronostici relativi alle partite di Serie A, rientrano quelli relativi al numero di gol segnati nel primo o secondo tempo. Prendendo in considerazione il match tra Roma e Atalanta, in programma alle ore 15:00 di domenica 20 novembre 2016, si nota come i giallorossi abbiano realizzato la maggior parte delle loro reti, 21 su 29, nel corso dei secondi tempi. In particolare, come riportano i dati ufficiali della Lega Serie A, la Roma ha segnato 7 gol nel quarto dora dopo lintervallo, altri 6 nei 15 centrali della ripresa e 8, quindi il 28% sul totale, nella fetta conclusiva delle partite. Per quanto riguarda le reti subite vale un discorso analogo: la Roma ne ha incassate solo 4 nei primi tempi e il doppio, quindi 8, dopo lintervallo (nel dettaglio 3, quindi il 25%, sia dal 46 al 60 minuto che dal 75 al 90). Per lAtalanta di Gian Piero Gasperini invece 11 gol nei primi tempi e 8 nei secondi, con picchi di 5 e 4 nei quarti dora finali delle due frazioni. Quanto alle reti incassate se ne contano 5 nei primi 45 e 7 dopo lintervallo: anche in questo caso le percentuali più alte si riscontrano dal 30 al 45 minuto e dal 75 al 90 (3 gol subiti in entrambi i periodi). Si può quindi ipotizzare un Atalanta-Roma con gol nellultimo quarto dora o mezzora, attenzione anche ai minuti prima dellintervallo anche se la Roma ne ha concesso solo 1 in quel lasso di tempo.

Sapere quanti gol potrebbero esserci in una partita è sempre importante in sede di pronostici, andiamo allora adesso ad analizzare il rendimento offensivo di Udinese e Napoli, che daranno vita allo stadio Friuli al secondo anticipo della tredicesima giornata di Serie A. LUdinese sa distribuire in modo abbastanza equo sui 90 minuti i 16 gol che ha segnato finora in questo campionato, anche se la parte migliore è quella dal 75 in poi (recupero compreso), quando i bianconeri friulani hanno segnato 4 gol. Di contro però il finale è anche il momento nel quale lUdinese subisce più reti: nello stesso lasso di tempo infatti sono state 5 le reti al passivo per i friulani. Se lUdinese va in crescendo sia nel bene sia nel male, il Napoli invece regala grandi emozioni subito dopo lintervallo: infatti dal 45 al 60 ecco ben 7 reti allattivo ma anche 6 al passivo per gli azzurri partenopei, in entrambi i casi si tratta del dato più alto se si dividono i 90 minuti di gioco di una partita di calcio in sei quarti dora. Dunque il Napoli di solito entra in campo molto aggressivo nella ripresa ma evidentemente concede anche più spazi di cui lUdinese potrà approfittare.

Per chi volesse fare dei pronostici su Chievo-Cagliari, potrebbe essere utile sapere quando segnano con maggiore frequenza le due squadre che apriranno il programma della tredicesima giornata di Serie A. Innanzitutto è da notare che al Bentegodi si affrontano un Chievo che segna poco (12 gol segnati) ma poco subisce (14) e un Cagliari decisamente più prolifico (20) ma anche molto più perforabile (29). Il Chievo segna pochissimo fino al 75: soli 6 gol finora in tutto il campionato, in compenso ha degli ottimi finali visto che negli ultimi 15 minuti più recupero ne ha segnati altrettanti. In fase difensiva invece i momenti più critici sono dal 15 al 30 del primo tempo e i primi 15 minuti della ripresa: in entrambi i periodi il Chievo ha infatti subito 4 gol. Quanto al Cagliari, la differenza più evidente è fra i primi e i secondi tempi: solo 5 gol segnati prima dellintervallo, ben 15 dopo, abbastanza ben distribuiti sui 45 minuti. Daltronde però la squadra sarda ha anche subito ben 8 gol dal 75 in poi. Ecco perché sulla carta ci attendiamo una partita con un inizio tranquillo ma poi con un finale che potrebbe essere addirittura pirotecnico.

Parlando di pronostici per gli anticipi di questa tredicesima giornata di Serie A, andiamo adesso a vedere quali sono i più probabili primi marcatori secondo lagenzia di scommesse sportive Bwin. In Chievo-Cagliari cè grande incertezza sul nome del giocatore che potrebbe spezzare lequilibrio, ma con i gialloblù in pole position, visto che a 5,75 sono proposti i nomi di Roberto inglese, Sergio Pellissier, Antonio Floro Flores e Riccardo Meggiorini (tutti del Chievo). Marco Borriello è il primo bomber considerato per il Cagliari, a quota 7,50. In Udinese-Napoli invece gli indiziati per il primo gol sono tutti partenopei: a quota 6,00 troviamo infatti allineati Dries Martens, José Maria Callejon e Lorenzo Insigne. Fiducia nellUdinese? Lex Duvan Zapata è proposto a 8,00. In Juventus-Pescara invece è totale il dominio dei bianconeri: Gonzalo Higuain è proposto a 3,25, seguito da Mario Mandzukic a 4,50 e addirittura da Moise Kean, il classe 2000 che potrebbe debuttare in Serie A e che è quotato a 5,00 come primo marcatore. A seguire ci sono tutti gli altri giocatori della Juventus e bisogna salire fino a quota 19,00 per trovare Rey Manaj, il più considerato del Pescara come ipotetico primo marcatore.

Nella tredicesima giornata della Serie A 2016-2017, che arriva dopo la sosta per le partite delle nazionali, i fari sono puntati sul posticipo di domenica sera a San Siro, con lesordio di Stefano Pioli sulla panchina nerazzurra e il derby Milan-Inter. Prima però ci sono tre anticipi che si giocano sabato 19 novembre; ed è proprio da quelli che partiamo, analizzando i pronostici delle sfide che aprono la tredicesima giornata e provando ad analizzare quello che potrebbe succedere in campo.

Solo un punto di distacco in classifica tra le due formazioni che giocano la gara di apertura di questo 13esimo turno. AI rossoblù isolani tentano di riprendersi dopo la sconfitta di Torino, ma hanno perso in settimana anche Tachsidis nellimpegno della sua nazionale. Per Maran cè il problema della squalifica di Dainelli, con probabile inserimento di Gamberini. Il Chievo non è andato male prima della sosta, pur perdendo in casa contro la Juventus, ed è il favorito di questo match.

Gigi Del Neri e la sua Udinese sembrano avviati sulla buona strada con due pareggi nelle ultime due giornate prima della sosta, ma lavversario è di quelli quasi impossibili, il Napoli di Sarri. Il tecnico dei friulani conferma in partenza lo schema 4-3-3, mentre il Napoli, che recupera Raul Albiol, e potrebbe scegliere ancora Mertens al posto di Gabbiadini, grazie alla maggiore tecnica dei suoi giocatori, ha i favori del pronostico dalla sua parte.

La Juventus chiude la sequenza degli anticipi ospitando il Pescara in una gara nella quale Allegri deve valutare bene limpiego di Marchisio e Chiellini, mentre non sarà sicuramente in campo Dybala. Dopo gli impegni con le proprie nazionali la coppia avanzata sarà ancora Higuain Mandzukic. Per la formazione di Oddo partita difficilissima, con Bruggman che rientra dopo aver scontato la squalifica e possibile rientro, sulla fascia sinistra della difesa, di Biraghi. Pronostico del match favorevole ai bianconeri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori