Diretta/ Sampdoria-Sassuolo (risultato finale 3-2) info streaming video e tv: Rimonta clamorosa della Sampdoria! (Serie A 2016, oggi 20 novembre)

- La Redazione

Diretta Sampdoria-Sassuolo: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie A è in programma domenica 20 novembre

silvestre_falcinelli
(LAPRESSE)

La Sampdoria di Giampaolo non si limita non perdere la faccia ma regala una gioia incredibile ai suoi tifosi ribaltando lo svantaggio maturato nel secondo tempo dopo i gol di Ricci e Ragusa e riuscendo a vincere clamorosamente la partita. I padroni di casa riescono ad accorciare il risultato con Quagliarella all’85 minuto. L’attaccante stabiese dopo una conclusione sul palo si ritrova il pallone nuovamente fra i piedi e alla seconda occasione non sbaglia, firmando il suo 100 gol in Serie A. Passano solo due minuti e un errore difensivo di Acerbi permette a Quagliarella di ripartire in velocità prima di servire il compagno d’attacco Muriel che a porta semivuota segna il gol del pareggio. Le emozioni non sono ancora finite al Ferraris. Il Sassuolo si fa vedere in attacco con un colpo di testa di Pellegrini, ma il suo tentativo è centrale e Puggioni non si lascia sorprendere. Al 90 minuto c’è l’ennesimo colpo di scena della partita con l’intervento falloso di Antei all’interno della propria area di rigore ai danni di Schick. Sul dischetto si presenta Muriel che spiazza Consigli e segna il gol del definitivo 3-2. Grande gioia per la Sampdoria dopo una partita che si era messa male ma la vittoria è comunque meritata per gli uomini di Giampaolo. Continua, invece, la crisi del Sassuolo che nella prossime partite dovrà affrontare le dure trasferte a Bilbao e a Napoli

Il risultato cambia al Ferraris e il Sassuolo si porta incredibilmente sul 2-0 dopo i primi minuti della ripresa in cui si era vista una Samp più determinata e pimpante in fase offensiva rispetto agli avversari. Al 60 Muriel ha messo in difficoltà la difesa avversaria con la sua velocità e ha costretto Consigli a superarsi con un grande intervento per impedire al tiro del colombiano di infilarsi nell’angolino basso. Al 65 minuto però il Sassuolo riesce a portarsi in vantaggio con Ricci. Splendida palla di Pellegrini che libera Ragusa sulla fascia sinistra. L’ex Cesena effettua un cross teso e preciso su cui arriva Ricci che al volo da pochi passi batte Puggioni. La Samp prova a rispondere con ister Giampaolo che inserisce Praet perdare più spinta offensiva alla sua squadra. Ma il Sassuolo punisce ancora una volta i padroni di casa. Minuto 74 Pellegrini serve con un filtrante preciso in profondità Ragusa che supera in velocità Sala e batte Puggioni con freddezza. Il Sassuolo si avvicina dunque alla vittoria, vedremo se la Samp avrà la forza per rimediare ai suoi errori difensivi e salvare la faccia davanti ai suoi tifosi.

E’ iniziata la ripresa allo Stadio Ferraris fra Sampdoria e Sassuolo. Confermati gli stessi 22 del primo tempo dai due allenatori. Parte meglio la Samp nei minuti iniziali della ripresa, dimostrandosi più aggressiva e determinata rispetto agli avversari. Però è il Sassuolo a creare la prima occasione da gol del secondo tempo. Mazzitelli viene servito sulla fascia destra ed effettua un cross basso verso il centro dell’area, il pallone non viene intercettato dalla difesa blucerchiata ma viene raccolto da Pellegrini che conclude di prima intenzione con il destro. Il suo tiro non è però angolato e Puggioni non ha problemi a bloccare la sfera. Gioco spezzettato da numerosi falli e sono già due i cartellini estratti nei primi minuti della ripresa dall’arbitro Doveri (Silvestre e Missiroli) che prova a sedare il clima acceso di una gara importante che entrambe le squadre vogliono portarsi a casa. 

L’arbitro Doveri manda le squadre negli spogliatoi al termine di un primo tempo piacevole e spettacolare ma con il risultato ancora fermo sullo 0-0. Le azioni più pericolose nel finale di primo tempo sono state create soprattutto dai padroni di casa che hanno sfiorato il gol in due occasioni. Il Sassuolo si è fatto vedere in attacco con una conclusione di Ragusa al 37 minuto, ma l’ex Cesena non è riuscito a inquadrare lo specchio. Al 38 minuto la Sampdoria ha avuto l’occasione più buona della partita. Tiro di Quagliarella dalla distanza insidioso ma centrale, Consigli non riesce a bloccare e regala palla all’accorrente Bruno Fernandes che conclude a botta sicura a pochi passi dalla porta, ma calcia incredibilmente fuori. Nel finale Muriel costringe Consigli a rifarsi dopo la brutta respinta precedente. Tiro preciso con il destro del colombiano da dentro l’area, Consigli si immola e con un bellissimo intervento nega la gioia personale al colombiano. Vedremo chi fra le due squadre nella ripresa saprà sbloccare il risultato e portarsi a casa tre punti fondamentali per la classifica.

Raggiunta la mezz’ora al Ferraris ma il risultato è ancora fermo sullo 0-0. Entrambe le squadre si sono rese pericolose con buone azioni da gol, ma finora i due portieri non hanno dovuto compiere grandi interventi. Al 14 Quagliarella ha una buona occasione da dentro l’area ma il suo tiro viene ribattutto in extremis dalla chiusura difensiva di Gazzola. AL 18 minuto Muriel conclude in area dopo un assist di Bruno Fernandes, ma carica troppo il destro e il pallone finisce alto sopra la traversa. Il Sassuolo risponde un minuto dopo con una bell’azione condotta dal tridente d’attacco (Defrel-Ricci-Ragusa) con la conclusione finale di Pellegrini dalla distanza che finisce però abbondantemente alta sopra la traversa. Al 25 minuto è ancora Pellegrini a rendersi pericoloso con una conclusione da dentro l’area, ma il suo tiro esce di poco a lato del palo. 

E’ cominciata la sfida fra Sampdoria e Sassuolo allo Stadio Ferraris, anticipo delle 12.30 della tredicesima giornata di Serie A. Ritmi alti fin dal primo minuto, fra due squadre che giocano un calcio propositivo, con numerosi ribaltamenti di fronte. Al 3 minuto il Sassuolo riesce a portare il pallone in area con Defrel che serve l’accorrente Missiroli, ma Silvestre capisce le intenzioni degli avversari e con un intervento provvidenziale salva la Sampdoria. La Sampdoria ha provato a colpire al 4 minuto con un passaggio filtrante in profondità di Bruno Fernandes per Muriel, ma anche in questa occasione la difesa avversaria capisce tutto e provvede. Al 10 minuto la Sampdoria riesce a concludere con Barreto, molto attivo nei minuti iniziali del match, ma il suo tiro viene disinnescato senza problemi da Consigli.

Ci siamo, tra poco ci sarà il fischio di inizio del lunch match di Serie A Sampdoria-Sassuolo. Sicuramente sarà interessante vedere come scenderanno in campo le due compagini e con quale atteggiamento. Sono diverse le conferme per Giampaolo che ha deciso di lanciare ancora sulla trequarti Bruno Fernandes e non Ricky Alvarez con dietro lo svizzero il trio formato da Barreto, Lucas Torreira e Linetty. Dallaltra parte invece Eusebio Di Francesco si schiera con il 4-3-3 con Ricci e Ragusa che agiscono ai lati di Defrel. Ecco le formazioni ufficiali della sfida dello stadio Luigi Ferraris. Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Linetty, Lucas Torreira, E. Barreto; Bruno Fernandes; Muriel, Quagliarella. All. Giampaolo. A disposizione: Tozzo, R. Alvarez, Budini, Cigarini, Djuricic, Eramo, Krajnc, Palombo, P. Pereira, Dodò, Praet, Schick.  Consigli; Gazzola, Antei, Acerbi, Peluso; Mazzitelli, Missiroli, Lo. Pellegrini; F. Ricci, Defrel, Ragusa. All. Di Francesco. A disposizione: Pomini, Adjapong, Cannavaro, DellOrco, Iemmello, Lirola, Magnanelli, Marin, Matri, Pegolo, Pierini, Terranova.

Al Ferraris di Genova non mancheranno alcuni fra i migliori giocatori del campionato. Analizziamo le due squadre reparto per reparto. In porta la Sampdoria si affiderà a Emanuele Viviano (21 parate fin qui effettuate) mentre il Sassuolo punterà su Andrea Consigli (41). I fiori all’occhiello delle due difese saranno Matias Silvestre da una parte e Francesco Acerbi dall’altra; a centrocampo non mancheranno Bruno Fernandes (2 gol e 8 assist totali) tra i padroni di casa e Lorenzo Pellegrini (1 gol e 6 assist totali ai compagni) nelle file degli ospiti. In attacco occhi puntati sul duello a distanza tra Luis Muriel (4 gol) e Gregoire Defrel (5). In Sampdoria-Sassuolo mancherà forse il miglior giocatore del match: Domenico Berardi, infortunato e ancora alle prese con un’elongazione al collaterale mediale del ginocchio destro.

La partita SampdoriaSassuolo si è giocata per sole tre volte in Serie A, daltronde i neroverdi da poco si sono affacciati alla ribalta del calcio che conta. Lo scorso anno, nel precedente più recente, i blucerchiati furono sconfitti nel loro stadio per 1-3. In quella partita il Sassuolo andò a segno nel primo tempo con Acerbi, Floccari e Pellegrini, nella ripresa arrivò il gol della bandiera della Sampdoria, realizzato da Zukanovic. Nella stagione 2014-2015 la partita Sampdoria-Sassuolo si concluse con un pareggio per 1-1, con reti di Acerbi per i neroverdi ed Eder per i doriani, mentre il risultato più altisonante fu quello della stagione 2013-2014, con un rocambolesco 3-4 per gli ospiti. In quel match che i tifosi del Sassuolo ricordano molto bene realizzò una memorabile tripletta Berardi, cui si aggiunse il gol di Floro Flores, per i padroni di casa invece non bastarono i gol di Pozzi, Eder e De Silvestri. Il Sassuolo, dunque, ha davvero una “tradizione” (sia pur brevissima) molto positiva quando affronta la Sampdoria al Ferraris. Dal canto loro, i genovesi cercano una vittoria che sarebbe a suo modo storica.

Sampdoria e Sassuolo si sfideranno per la tredicesima giornata di Serie A, vediamo quanto vale questa partita ponendo i dati a confronto. Per quanto riguarda il valore della rosa la Sampdoria vale 78,98 milioni di euro, contro i 94,80 milioni di euro della rosa del Sassuolo. Non una nettissima differenza tra le due squadre, la media del valore del mercato sorride al Sassuolo con 3,65 milioni di euro contro i 2,76 milioni di euro della Sampdoria. Anche per quanto riguarda la media dell’età si parla di 26 anni per i blucerchiati e 27 anni come età media per la squadra allenata da Eusebio Di Francesco. Il giocatore che costa di più per la Sampdoria è sicuramente Muriel con un valore di 9,50 milioni di euro ma il presidente Ferrero lo alzerà in vista di gennaio. Il calciatore più prezioso del Sassuolo resta invece Berardi con i 20 milioni di euro del suo cartellino. Se parliamo dell’ultima sessione di calciomercato il bilancio dei padroni di casa è di 26,3 milioni di euro, quello del Sassuolo è di 7.6 milioni.

Sarà diretta dall’arbitro Daniele Doveri della sezione di Roma 1, al fianco del direttore di gara ci saranno i guardalinee Tonolini e Lo Cicero, il quarto uomo Alassio e gli addizionali Damato e Pasqua. Il lunch match della tredicesima giornata di Serie A 2016-2017, il fischio d’inizio è previsto per le ore 12:30 di domenica 20 novembre 2016 presso lo stadio Luigi Ferraris di Genova (quartiere Marassi). Sfida sostanzialmente di bassa classifica tra due squadre che speravano di trovarsi ben più in alto. 

Nell’ultimo impegno di campionato i padroni di casa hanno costretto al pari la Fiorentina dopo aver battuto l’Inter e rifilato il colpo di grazia a Frank de Boer che dopo questa ennesima sconfitta è stato silurato dalla dirigenza nerazzurra, ma tutto sommato i blucerchiati stanno facendo il loro dovere senza infamia e senza lode, il loro obiettivo iniziale era una tranquilla e salvezza e in questo momento la Sampdoria si trova otto punti sopra il terzultimo posto occupato dal Pescara. Gli ospiti, invece, se la stanno passando piuttosto male: il Sassuolo di Di Francesco, infatti, è reduce da tre sconfitte consecutive contro Roma, Lazio e la rivelazione Atalanta, per non parlare poi dei risultati deludenti in Europa League, con i neroverdi che si sono fatti raggiungere nel finale durante l’ultima gara contro il Rapid Vienna, pregiudicando così il cammino verso i sedicesimi.

Il Sassuolo sta pagando la partenza a mille e il fatto di aver anticipato notevolmente la preparazione e il picco di forma a fine luglio e inizio agosto per poter così superare i turni preliminari di Europa League e ottenere così la prima storica qualificazione alle coppe europee, ma in questa maniera gli emiliani ora stanno accusando la fatica e con il doppio impegno non riescono assolutamente a tenere il passo in campionato come accadeva invece lo scorso anno. Di Francesco, inoltre, è alle prese con gli infortuni che stanno decimando la squadra, da Berardi ormai out da mesi a Politano, passando per Duncan e Sensi, inoltre non ci sarà nemmeno Biondini che deve scontare un turno di squalifica. Nelle fila della Sampdoria da annoverare le assenze di Viviano, Pavlovic e Carbonero.

Dal 2011 a oggi, Sampdoria e Sassuolo si sono affrontate dieci volte tra Serie A e B: il bilancio, attualmente, è di due vittorie a testa e sei pareggi. In particolare, nel 2012 le due squadre si sono affrontate per lo spareggio decisivo per la promozione nella massima categoria, all’epoca la spuntarono i blucerchiati mentre i neroverdi rimasero per un altro anno tra i cadetti prima di fare il salto di categoria. Lo scorso campionato, il 6 dicembre 2015, il match d’andata al Ferraris ha visto il Sassuolo prevalere per 3 a 1, mentre al ritorno (20 aprile 2016 al Mapei Stadium) lo scontro diretto finì a reti bianche, 0-0 il risultato finale. L’ultima vittoria della Sampdoria risale al 26 marzo 2014, quando i blucerchiati espugnarono il Mapei Stadium di Reggio Emilia imponendosi col punteggio di 2 a 1, di Okaka e Sansone le marcature decisive.

I bookmaker non si sbilanciano più di tanto in merito alle quote di Sampdoria-Sassuolo: i padroni di casa vengono leggermente dati per favoriti, come dimostra l’2,15 offerto da Unibet per l’1 della formazione allenata da Giampaolo; su Betfair l’X viene dato a 3,50; su WilliamHill, puntando 10 euro sul 2 della Sampdoria, se ne possono vincere 38. C’è anche la possibilità di giocare la doppia chance: 1,29 per l’1X; 1,34 per l’12; 1,71 per l’X2; tali quote sono state fissate da Unibet. Il risultato esatto più probabile secondo Betfair è l’1-1, quotato a 6,00 mentre la posta in palio si alza per gli altri risultati.

Sampdoria-Sassuolo è una delle 132 partite che Sky offre ai propri abbonati in esclusiva: l’emittente satellitare, infatti, è l’unica in Italia a trasmettere in diretta tv tutti i match della Serie A. Il canale designato è il 206 (Sky Supercalcio) con l’ausilio dell’alta definizione, oltre che dal televisore di casa si potrà guardare l’incontro anche in diretta streaming video su smartphone e tablet grazie all’app Sky Go, scaricabile gratuitamente e utilizzabile dai clienti abbonati da almeno un anno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori