Diretta / Sporting Lisbona-Real Madrid (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: gol-vittoria di Benzema! (oggi, Champions League 2016)

- La Redazione

Diretta Sporting Lisbona-Real Madrid: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita per la quinta giornata del girone F di Champions League

Ronaldo_RealLegia
Foto LaPresse

Tempo scaduto allo José Alvalade di Lisbona espugnato dal Real Madrid che batte lo Sporting CP per 2 a 1 ma solamente dopo un finale al cardiopalma, in virtù di questo risultato la formazione spagnola conquista il pass per gli ottavi, da prima o da seconda del girone lo deciderà lo scontro diretto con il Borussia Dortmund in programma tra due settimane. I padroni di casa che avevano agguantato il pari non si accontentano del punticino e si sbilanciano completamente in avanti alla caccia del successo, così facendo prestano il fianco al contropiede blancos che arriva puntuale all’87’ quando Benzema su assist di Sergio Ramos finalizza una ripartenza fatale per gli uomini di Jorge Jesus firmando la rete del 2 a 1 che riporta in avanti la formazione di Zidane. Nei cinque minuti di recupero concessi da Collum non si segnalano palle gol degne di nota, i Blancos amministrano fino al triplice fischio. 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo Real Madrid e Sporting Lisbona si trovano sul punteggio di 1-1. In questa fase del match gli uomini di Zidane possono sfruttare anche la superiorità numerica visto che i padroni di casa stanno giocando in dieci per l’espulsione di Joao Pereira, autore di uno stupido fallo di reazione su Kovacic davanti agli occhi dell’assistente di Collum che non ha potuto far altro che notificare l’episodio al direttore di gara che ha optato per il rosso diretto. Il tecnico dei blancos decide di affondare il colpo e inserisce Benzima per Isco mentre Jorge Jesus prova a coprirsi con Schelotto che rileva Bryan Ruiz. Lo Sporting Lisbona rimane comunque in partita e al 73′ spaventa gli avversari con William Carvalho che libera il sinistro mancando completamente la porta di Navas. All’80’ gravissima ingenuità di Coentrao che col braccio alto intercetta il pallone dentro l’area di rigore, l’arbitro non ha altra scelta che indicare il dischetto e assegnare il rigore per lo Sporting Lisbona, dagli undici metri Adrien Silva spiazza Navas e fa 1-1, tutto da rifare per il Real Madrid. 

Al ventesimo minuto del secondo tempo resiste il vantaggio del Real Madrid sullo Sporting Lisbona, gli uomini di Zidane sono sempre avanti per 1 a 0. I padroni di casa non ci stanno a perdere e si riversano in avanti alla ricerca del pari per rimettersi in carreggiata, al 51′ Bruno César si affaccia nuovamente dalle parti di Navas ma il suo colpo di testa termina a lato. Al 54′ altra interruzione per l’infortunio di Bale, anche per il gallese si tratta solamente di una botta che viene immediatamente riassorbita. Fase di stanca del match con gli ospiti che si limitano ad amministrare senza affondare il fondo, mentre la trama offensiva dell’undici di Jorge Jesus non porta a palle gol vere e proprie. L’inerzia della partita cambia quando al 64′ l’arbitro Collum mostra il rosso diretto a Joao Pereira per un fallo di reazione cattivo e gratuito su Kovacic, lasciando lo Sporting Lisbona in dieci uomini. 

All’Alvalade di Lisbona è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per la 5^ giornata del gruppo F di Champions League 2016-2017 tra Sporting Lisbona e Real Madrid, al quinto minuto del secondo tempo il punteggio. Sul finire della prima frazione di gioco gli ospiti, nonostante il vantaggio, continuano ad attaccare con Varane che al 37′ va addirittura vicino alla doppietta. Due minuti più tardi ci prova senza successo Marcelo su suggerimento di Modric. Al 43′ Cristiano Ronaldo batte un calcio di punizione dal limite, Bas Dost si immola e devia la palla in calcio d’angolo evitando lo 0-2 ai padroni di casa. A inizio ripresa c’è da registrare l’infortunio di Marcelo che si fa male nel tentativo di anticipare Gelson Martins, per fortuna il numero 12 di Zidane si rialza da solo e sembra in grado di proseguire, falso allarme dunque per il Real Madrid. 

Sporting Lisbona-Real Madrid 0-1 al trentacinquesimo minuto del primo tempo. I Blancos aumentano i giri del motore e schiacchiano nella loro trequarti i lusitani, conquistando diversi calci piazzati, e proprio sugli sviluppi di un corner arriva il gol che sblocca la contesa: assist quasi involontario di Cristiano Ronaldo per Varane che solo davanti alla porta di Rui Patricio non può assolutamente sbagliare pur non essendo un bomber di razza e deposita il pallone in rete per il gol dell’1 a 0. I padroni di casa reagiscono immediatamente andando vicini al pari con Bruno Cesar che in un paio di occasioni aggiusta il sinistro, ma ci vuole ben altro per mettere in ginocchio la retroguardia della squadra di Zidane. 

Al ventesimo minuto del primo tempo Sporting Lisbona e Real Madrid rimangono sullo 0-0. Partita equilibrata all’Alvalade, Cristiano Ronaldo prova a segnare alla squadra che lo ha lanciato quand’era giovanissimo ma il numero 7 di Zidane viene valutato in fuorigioco dall’assistente di i Collum. Al 16′ gli ospiti battono un corner ma la difesa locale pulisce la propria area di rigore. Gli uomini di Zidane faticano a carburare e, pur essendo sulla carta superiori agli avversari, non riescono a prendere l’iniziativa e a imporsi in mezzo al campo, molto bene finora gli uomini di Jorge Jesus che si stanno comportando molto bene senza commettere errori o grandi spazi ai Blancos, senza comunque creare palle gol dalle parti di Navas. 

All’Estadio José Alvalade di Lisbona è cominciato l’incontro valido per la 5^ giornata della fase a gironi (gruppo F) di Champions League 2016-2017, quando siamo giunti al quinto minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. I padroni di casa hanno un solo risultato a disposizione, il successo, per poter rimanere ancora nei giochi per la qualificazione agli ottavi, quindi gli uomini di Jorge Jesus si propongono in avanti alcun timore reverenziale nei confronti dei Blancos anche a costo di esporsi al micidiale contropiede degli uomini di Zidane. Al 3′ Bas Dost prova a servire Adrien Silva ma il numero 23 dello Sporting, su segnalazione del guardalinee, parte in fuorigioco. La prima avanzata degli ospiti al 4′ con Cristiano Ronaldo che prova il sinistro da fuori area, la palla termina a lato. 

Sporting Lisbona-Real Madrid è dietro langolo: i blancos hanno bisogno di un punto per qualificarsi agli ottavi di Champions League, ma per vincere il girone F devono vincere e giocarsi poi il tutto per tutto contro il Borussia Dortmund. Sporting Lisbona quasi fuori, ma i lusitani puntano a prendersi se non altro il terzo posto che vorrebbe dire ripartire dallEuropa League, dove le speranze di arrivare in fondo aumenterebbero. Andiamo dunque a dare uno sguardo alle formazioni ufficiali della partita: Cristiano Ronaldo ancora una volta torna a casa. Calcio dinizio alle ore 20:45. 1 Rui Patricio; 21 Joao Pereira, 13 Coates, 35 Semedo, 31 Zeegelaar; 77 Gelson Martins, 14 William Carvalho, 23 Adrien Silva, 10 Bryan Ruiz; 28 Dost, 11 Bruno César. A disposizione: 34 Beto, 2 Schelotto, 3 L. Markovic, 7 J. Campbell, 15 Paulo Oliveira, 16 André, 22 Elias. Allenatore: Jorge Jesus 1 Keylor Navas; 2 Carvajal, 5 Varane, 4 Sergio Ramos, 12 Marcelo; 16 Kovacic, 19 Modric, 22 Isco; 11 Bale, 17 Lucas Vazquez, 7 Cristiano Ronaldo. A disposizione: 13 Casilla, 6 Nacho, 9 Benzema, 10 James Rodriguez, 15 Fabio Coentrao, 20 Asensio, 23 Danilo. Allenatore: Zinedine Zidane

Sfida interessante Sporting Lisbona-Real Madrid che vede però di fronte due squadre diverse con i blancos nettamente favoriti. Gli ospiti hanno segnato molto di più fino a questo momento con i gol che sono 4 a 12, con una media di 1 rete a partita a 3. Il Real segna in tutti i modi con 4 reti di sinistro, 6 di destro e 1 di testa, mentre dall’altra parte i gol sono divisi in 3 di sinistro e 1 di destro. Questo poi è reso chiaro anche da come le due compagini arrivano alla conclusione, i tiri sono 44 a 84, 11 a 21 di media a partita. Grande disavanzo anche per quanto riguarda le palle giocate che sono 1880 a 2392 con una precisione di passaggi pari a 84% a 90%. I falli commessi sono invece 52 a 46 con 10 cartellini gialli a 3. Vedremo se quanto raccontato alla vigilia sarà poi confermato sul campo di gioco.

, partita che sarà diretta dallo scozzese William Collum e si gioca martedì 22 novembre alle ore 20.45, sarà una sfida molto importante a livello strategico nel quadro della Champions League 2016-2017. Giunta alla quinta giornata della fase a gironi, nel gruppo F la competizione potrebbe far registrare l’eliminazione dei portoghesi, partiti con discrete ambizioni ma costretti a fare i conti con la realtà di un girone molto più aspro di quanto ci si potesse immaginare alla vigilia. Ma potrebbe anche fare i conti con un Real Madrid che, a dispetto dei grandi risultati nella Liga, con la prima fuga stagionale messa in cassaforte e tre gol rifilati nel derby all’Atletico Madrid in trasferta allo stadio Vicente Calderon, potrebbe finire secondo nel girone.

Questo a causa del rocambolesco, incredibile pareggio sul campo del Legia Varsavia della quarta giornata, con gli spagnoli che sembravano francamente in controllo in un match contro la squadra polacca che fino a quel momento aveva incassato solo goleada, e che invece ha piazzato un’epica rimonta recuperando dallo zero a due al tre a due.

Kovavic ha poi evitato la sconfitta per le merengues, ma la realtà del torneo dice ora che la squadra di Zidane dovrà innanzitutto espugnare lo stadio José Alvalade per sperare ancora nel primo posto, col Borussia Dortmund da affrontare, presumibilmente ancora con due punti di distacco, all’ultima giornata allo stadio Santiago Bernabeu. Con una vittoria lo Sporting Lisbona resterebbe in corsa per gli ottavi di finale, ma alla squadra portoghese interessa innanzitutto difendere la qualificazione in Europa League dall’ultimo assalto del Legia Varsavia.

Queste le probabili formazioni dell’incontro: Sporting Lisbona schierato con Rui Patricio in porta, Oliveira sulla fascia destra in difesa e l’olandese Zeegelaar sulla corsia opposta, mentre l’uruguaiano Coates e Semedo giocheranno al centro della difesa. William Carvalho manterrà il suo posto al centro del centrocampo al fianco di Bruno Cesar, con l’argentino Schelotto, il costaricano Ruiz e Martins incursori offensivi alle spalle del bomber Bas Dost, olandese preferito al connazionale Castaignos, ex Inter, al centro dell’attacco.

Il Real Madrid dopo il trionfo nel derby giocherà col portiere del Costa Rica Navas tra i pali, mentre Carvajal e il brasiliano Marcelo presidieranno le fasce in difesa rispettivamente a destra e a sinistra, con Nacho e il francese Varane schierati come difensori centrali. Il croato Kovacic, uomo della provvidenza a Varsavia, e il suo connazionale Modric giocheranno a centrocampo, mentre Gareth Bale, la stella gallese, il super Cristiano Ronaldo di questa fase della stagione e il francese Benzema comporranno il tridente offensivo.

Al momento lo Sporting Lisbona in patria non è riuscito a tenere testa al Benfica, al quale la squadra di Jorge Jesus, schierata con un 4-2-3-1 molto dinamico, avrebbe voluto tenere testa viste le buone premesse della scorsa stagione. In Champions i portoghesi hanno pagato soprattutto il doppio confronto con il Borussia Dortmund, troppo superiore in particolare sul piano dell’esperienza.

Modulo 4-3-3 confermato per il Real Madrid di Zinedine Zidane, che all’andata ha faticato non poco per piegare la resistenza dei portoghesi, che fino agli ultimi minuti conducevano il match per poi vedere il risultato ribaltato nel recupero. L’ultima serie di risultati ha sicuramente rincuorato il Real, coi campioni d’Europa in carica chiamati a vincere per lanciare l’assalto al primo posto nel girone contro il Borussia Dortmund.

Le agenzie di scommesse danno credito allo Sporting Lisbona di Jorge Jesus, che in casa riesce sempre a produrre prestazioni di spessore, ma troppo di impatto è stata la prova del Real Madrid al Vicente Calderon per non considerare nettamente favorita la formazione di Zidane, quotata 1.62 per la vittoria in trasferta, mentre l’affermazione interna lusitana moltiplica per 6.00 la posta scommessa. Bet365 offre invece a 4.50 la quota per l’eventuale pareggio.

Sporting Lisbona-Real Madrid, martedì 22 novembre 2016 alle ore 20.45, si potrà seguire in diretta tv e in esclusiva sul digitale terrestre di Mediaset Premium, con tutti gli abbonati che si potranno collegare sul canale Premium Calcio 1 o seguire il match anche in rete, collegandosi sul sito play.mediasetpremium.it e avvalersi della diretta streaming video grazie all’applicazione Premium Play.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori