Diretta/ Venezia-Reggiana (risultato finale 5-3 dcr): i lagunari la spuntano ai rigori (oggi, Coppa Italia Lega Pro 2016)

- La Redazione

Diretta Venezia-Reggiana, risultato finale 5-3 dopo i rigori: segnano Stulac e Maltese, serve la lotteria dal dischetto per decretare il passaggio dei lagunari ai quarti di Coppa Italia

domizzi_venezia_braccia
Foto LaPresse

Per parlare dei testa a testa di Venezia-Reggiana dobbiamo necessariamente partire dalla sfida del 10 settembre scorso, andata in scena sempre al Pierluigi Penzo per la terza giornata del campionato; due squadre ambiziose si erano testate in un match che era terminato poco, con Angelo Nolé a portare in vantaggio gli emiliani dopo 5 minuti e i lagunari capaci di pareggiare al 65 con Marco Modolo. Nel 2013-2014 invece le due squadre si erano affrontate nel girone A di Lega Pro; al Penzo il Venezia era andato ancora una volta sotto (gol di Elio De Silvestro) ma si era fatto rimontare e battere dai gol di Sasha Cori e Riccardo Bocalon (oggi bomber dellAlessandria) che aveva timbrato al 90 minuto. Altro pareggio, e sempre per 1-1, nel febbraio 2009: era il Venezia di Stefano Cuoghi mentre la Reggiana era affidata ad Alessandro Pane. La Reggiana si era portata in vantaggio al 38 con Antonio Maschio ma Paolo Poggi, che allepoca stava per compiere 37 anni ed era tornato nella squadra della sua città (si sarebbe ritirato al termine di quella stagione) e dove aveva iniziato, aveva trasformato un calcio di rigore a due minuti dal 90. Se invece andiamo a guardare le partite giocate a Reggio Emilia, la Reggiana le ha vinte entrambe: 2-1 nel settembre 2008, 1-0 nel marzo 2014.

In avvicinamento a Venezia-Reggiana, andiamo a vedere come le due squadre si dispongono in campo dal punto di vista tattico. E’ modulo 4-3-3 per il Venezia di Filippo Inzaghi, una squadra che in campionato vanta la miglior difesa del campionato (girone B) con soli nove gol subiti, segno che spesso sono le squadre più accorte a poter puntare ai massimi livelli, come sovente viene confermato nel calcio. La Reggiana di Leonardo Colucci si dispone invece con un 4-3-1-2 e, almeno nelle intenzioni, punta ad un gioco più offensivo ma che ha segnato alla fine soltanto un gol in più del Venezia in campionato. Con la nuova proprietà americana i granata hanno iniziato un ciclo ambizioso, ma come detto la realtà del girone B di Lega Pro in questa stagione è particolare, con tante nobili decadute in lotta, e ci sarà da lottare fino all’ultimo per la promozione.

, che sarà diretta dall’arbitro Lorenzo Maggioni e si gioca martedì 22 novembre 2016 alle ore 16.30, sarà una sfida di lusso nel programma degli ottavi di finale di Coppa Italia Lega Pro 2016-2017. Partita secca allo stadio Penzo della città lagunare tra due formazioni che sono entrambe inserite nel girone B del campionato di Lega Pro e che sono in lotta per il primo posto nel raggruppamento e la conseguente promozione diretta in Serie B.

La squadra allenata da Filippo Inzaghi, grazie all’ultimo colpaccio esterno in campionato contro la Feralpisalò grazie ad una rete di Modolo, mantiene la testa della classifica a quota ventinove punti, con due lunghezze di vantaggio sulla Sambenedettese e sulla stessa Reggiana. 

In un girone in cui in quattro punti sono racchiuse sette squadre ed altre grandi come Bassano, Parma e Padova lottano per la promozione, la Coppa Italia può essere considerata come un ripiego, soprattutto dalle formazioni di alta classifica visto che concederà un vantaggio nei play off che chi si piazzerà ai piani alti potrà comunque avere. Arrivati a questo punto della competizione, difficile che si molli qualcosa anche perchè il sorteggio metterà poi di fronte nei quarti di finale la vincente fra Como e Giana Erminio, rendendo potenzialmente alla portata l’accesso alla semifinale.

Allo stadio Penzo saranno queste le probabili formazioni in campo: Venezia schierato con Vicario in porta, Marsura e Baldanzeddu sulle corsie laterali di difesa, sulla fascia destra il primo e sulla fascia sinistra il secondo, mentre il match winner della sfida con la Feralpisalò, Modolo, giocherà al fianco dell’esperto Domizzi al centro ella difesa. A centrocampo spazio per Fabris, Bentivoglio e Soligo mentre in attacco ci sarà Ferrari a guidare il tridente offensivo affiancato da Moreo e Tortori.

La Reggiana affronterà invece l’impegno con Perilli in porta, Trevisan e Spanò al centro della retroguardia mentre Mogos giocherà sull’out difensivo di destra e Ghiringhelli sull’out difensivo di sinistra. Angiulli, Calvano e Maltese a centrocampo copriranno le spalle al trequartista Nolé, mentre in attacco la coppia offensiva sarà composta da Manconi e da Falcone. Filippo Inzaghi da parte veneziana e Leonardo Colucci da parte reggiana stanno comunque centrando l’obiettivo di schierare squadre competitive ma soprattutto ambiziose, capaci di non accontentarsi mai del risultato per cercare l’assalto alla Serie B.

Per l’agenzia di scommesse Bet365 il Venezia è favorito per questa partita: il segno 1 per la vittoria della formazione lagunare vale 2,10 mentre per la vittoria della Reggiana, contraddistinta dal segno 2, la quota è di 3,20. Poco più sotto il pareggio, segno X: vi farebbe vincere 3,10 volte la somma messa sul piatto.

La Coppa Italia di Lega Pro sarà un’esclusiva via internet di sportube.tv, con Venezia-Reggiana, martedì 22 novembre 2016 alle ore 16.30, che sarà trasmessa in diretta streaming video per tutti gli abbonati al sito; non sarà invece prevista una diretta tv per questa partita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori