PROBABILI FORMAZIONI/ Napoli-Dinamo Kiev: Insigne contro Yarmolenko. Quote, le ultime novità live (Champions League, oggi 23 novembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Napoli-Dinamo Kiev: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio San Paolo, valida per la quinta giornata del girone B di Champions League

Insigne_ChampionsLeague
Foto LaPresse

La sfida Napoli-Dinamo Kiev metterà in scena diversi duelli interessanti partendo dalla difesa. Tra i padroni di casa c’è un calciatore tecnico e in costante crescita come Kalidou Koulibaly, mentre dall’altra parte il leader al centro della difesa è sicuramente l’esperto Vida giocatore fisico e dotato di buone caratteristiche personali. In mezzo al campo invece da un lato c’è la vivacità tattica di Sydorcuk mentre dall’altra il grande ordine e la rapidità nelle scelte di Jorginho. In attacco per finire invece se da un lato abbiamo un calciatore rapido come Lorenzo Insigne che si è sbloccato sabato scorso con una doppietta contro l’Udinese mentre dall’altra c’è un ragazzo tecnico e rapido come Yarmolenko sempre bravo a mettersi a disposizione della sua squadra. Sfida che poi si completa con un duello in panchina tra un tecnico esperto che ha fatto tanta gavetta come Maurizio Sarri e un giovane ex leader dell’attacco proprio della Dinamo come Sergej Rebrov. 

La sfida Napoli-Dinamo Kiev potrebbe essere decisa dai jolly a disposizione dei due allenatori. Tra gli azzurri il giocatore più duttile è sicuramente Josè Maria Callejon. Lo spagnolo ha già segnato sette gol in Serie A, giocando sia da attaccante esterno nel tridente e anche come punta centrale. Callejon è un calciatore anche di grande personalità e abile sotto porta a muoversi con i tempi giusti. Di fronte alla difesa lenta della squadra ucraina potrebbe essere un vero crack per la gara in questione. Dall’altra parte invece attenzione a Sergiy Sydorchuk che può giocare in tutti i ruoli in mezzo al campo sia da interdittore che da regista o da trequartista puro. E’ un calciatore giovane, classe 1991, e può anche cambiare passo al reparto con un piede destro abile anche per tirare da fuori area. Vedremo se questi due calciatori saranno importanti nella gara di stasera valida per la quinta giornata di Champions League. 

La sfida Napoli-Dinamo Kiev si potrebbe decidere anche nella ripresa con i due tecnici Maurizio Sarri e Sergej Rebrov che con un cambio potrebbero essere in grado di cambiare l’andamento del match. Tra gli azzurri sono diversi i calciatori che potrebbero cambiare la partita. Si parte a centrocampo con i giovani Zielinski, Diawara e Rog utili in entrambe le fasi ma soprattutto davanti dove Dres Mertens. Il belga dovrebbe essere lasciato fuori per far giocare una punta più fisica come Manolo Gabbiadini, ma è un calciatore rapido e tecnico che può essere devastante quando sono stanchi gli avversari oltre alla sua tecnica sotto porta. Dall’altra parte invece il giocatore che potrebbe fare la differenza a partita in corso è sicuramente Moraes attaccante classe 1987 molto rapido e dotato di tecnica. Nelle maglie dell’attacco azzurro potrebbe dare con una giocata il cambio di passo a tutto il reparto. 

Ono pochi, ma molto importanti, gli assenti della gara Napoli-Dinamo Kiev con i due allenatori che sembrano aver già preso le loro decisioni in vista di questa partita. Tra gli azzurri non ci sarà ovviamente Arkadiusz Milik che ha riportato un problema al ginocchio con la maglia della nazionale polacca e ancora ne avrà per un bel po’. Manolo Gabbiadini invece ha recuperato invece dal problema muscolare, che gli ha fatto saltare la sfida contro l’Udinese di sabato. Dall’altra parte rimarrà invece fuori Fedorchuk centrocampista classe 1988 alle prese con un problema muscolare. Giocatore rapido e intelligente è sicuramente un’assenza importante per gli ospiti. Ben più serio invece è il problema al ginocchio che ha colpito il suo compagno di squadra il brasiliano Danilo Silva. Quest’ultimo è un difensore di ottima qualità, abile a giocare al centro del reparto con personalità e sfruttando i suoi ben centottantasei centimetri. 

Sono numero i ballottaggi nella mente di Maurizio Sarri e Sergej Rebrov per Napoli-Dinamo Kiev. Tra gli azzurri in mezzo al campo Jorginho è favorito per tornare a giocare in cabina di regia al posto di Amadou Diawara che ha fatto comunque molto bene in queste ultime partite in cui è partito spesso titolare. Davanti invece il dubbio principale è tra Dres Mertens che giocherebbe da falso nove o Manolo Gabbiadini invece abile a muoversi da punta centrale. Dietro invece Chiriches dovrebbe lasciare la maglia da titolare a Raul Albiol che nelle ultime giornate ha giocato con ottimi risultati. Dall’altra parte invece attenzione al centrocampista bielorusso Korzun che dovrebbe partire dalla panchina, ma che è al ballottaggio con Rybalka. Davanti poi Moraes potrebbe prendere il posto di uno tra Tsyganov e Basedin. Vedremo chi saranno i titolari alla fine scelti e se ci saranno altre sorprese con altri cambi inaspettati. 

, allo stadio San Paolo mercoledì 23 novembre, è valida per la quinta giornata del girone B di Champions League 2016-2017; una vittoria consegnerebbe ai partenopei unampia fetta di qualificazione agli ottavi di finale indipendentemente dal risultato dellaltra partita, e il passaggio del turno potrebbe essere aritmetico qualora il Benfica dovesse battere il Besiktas. Per contro, non riuscire a battere gli ucraini complicherebbe decisamente la strada verso gli ottavi. Al San Paolo arbitra il rumeno Ovidiu Hategan; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Napoli-Dinamo Kiev.

Per Napoli-Dinamo Kiev, partita valida per la quinta giornata del girone B di Champions League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria del Napoli (segno 1) vale 1,42, il pareggio (segno X) è quotato 4,75 mentre la vittoria della Dinamo Kiev (segno 2) vi farà guadagnare 7,50 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Il dubbio di Maurizio Sarri è sempre lo stesso: Gabbiadini sì o no? Ultimamente lattaccante ha trovato poco spazio e la soluzione con Mertens finto centravanti ha funzionato, ma il Napoli ha bisogno di peso specifico al centro del tridente e per questo motivo Gabbiadini potrebbe comunque partire titolare. A quel punto si aprirebbe il ballottaggio classico tra Mertens e Lorenzo Insigne; il secondo, reduce dalla doppietta segnata contro lUdinese, sarebbe al momento il favorito dobbligo. Il resto della formazione dovrebbe già essere fatto: Jorginho è in vantaggio su Amadou Diawara per il ruolo di regista, allo stesso modo Allan dovrebbe prendersi la maglia da titolare a scapito di Zielinski, che rimane valida alternativa dalla panchina. Hamsik ovviamente non si tocca, così come non è in discussione la presenza di Koulibaly al centro della difesa e dei due terzini che saranno Hysaj da una parte e Ghoulam dallaltra. A completare la formazione dovrebbe essere Raul Albiol, che era già pronto per sabato sera ma, non ancora al 100%, ha alzato bandiera bianca; anche per questo motivo lo spagnolo si candida a un ruolo dal primo minuto al fianco di Koulibaly, qualora si dovesse decidere in altro modo il favorito sarebbe Chiriches che dà a oggi più garanzie rispetto allacquisto estivo Nikola Maksimovic.

Nella Dinamo Kiev mancherà lattaccante di scorta Gladky, che convive con problemi fisici più o meno dallinizio della stagione; unassenza che comunque non cambia le scelte di Sergiy Rebrov, visto che come punto di riferimento offensivo avrebbe giocato in ogni caso Junior Moraes. Il brasiliano va ancora a caccia del primo gol in Champions League; come lui Yarmolenko, che questa sera sarà chiamato a giocare realmente il suo ruolo da leader e portare la sua squadra a un risultato che le permetta se non altro di giocarsi laccesso in Europa League. Alle spalle di Junior Moraes Yarmolenko sarà coadiuvato da due centrali che dovrebbero essere Buyalsky e Sydorchuk; sulla corsia sinistra ci sarà invece la qualità di Derlis Gonzalez. In difesa invece spazio a Vida e Kacheridi, insostituibili come difensori centrali; a sinistra potrebbe avere una possibilità Vitorino Antunes /visto in Italia con le maglie di Roma e Livorno) ma il favorito resta Makarenko, a destra invece giocherà Morozyuk. Il portiere sarà Rudko.

 

 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 31 Ghoulam; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamsik; 7 Callejon, 23 Gabbiadini, 24 L. Insigne

A disposizione: 1 Rafael C., 11 Maggio, 21 Chiriches, 20 Zielinski, 42 A. Diawara, 4 Giaccherini, 14 Mertens

Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: –

Indisponibili: Milik

 72 Rudko; 9 Morozyuk, 24 Vida, 34 Kacheridi, 27 Makarenko; 17 Rybalka; 10 Yarmolenko, 29 Buyalsky, 16 Sydorchuk, 25 Derlis Gonzalez; 11 Junior Moraes

A disposizione: 35 Koval, 5 Antunes, 19 Garmash, 77 Gromov, 18 Korzun, 15 Tsygankov, 41 Biesledin

Allenatore: Sergiy Rebrov

Squalificati: –

Indisponibili: Gladkiy

 

Arbitro: Ovidiu Hategan (Romania)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori