DIRETTA/ Taranto-Messina (risultato finale 1-0): Lo Sicco manda i pugliesi ai quarti (oggi, Coppa Italia Lega Pro 2016)

- La Redazione

Diretta Taranto-Messina: risultato finale 1-0. Decide il gol di Lo Sicco negli ultimi minuti del primo tempo, i pugliesi volano così ai quarti di finale della Coppa Italia Lega Pro

pirrone_taranto
Il centrocampista del Taranto, Giuseppe Pirrone (Lapresse)

In vista di Taranto-Messina, partita di Coppa Italia Lega Pro che avrà inizio fra pochi minuti, il tecnico degli ospiti, Cristiano Lucarelli, ha dichiarato che darà ampio spazio alle seconde linee. Nella testa dei siciliani c’è il campionato, è evidente, ma guai a snobbare l’impegno di Coppa Italia. La partita contro il Taranto non arriva nel miglior momento ha detto Lucarelli a Rai Sport sarebbe stato meglio giocarla tra qualche settimana però teniamo molto a questa competizione. La formazione? Giocherà chi ha giocato meno in campionato. Dall’altra parte anche mister Prosperi ha già la testa al prossimo impegno di campionato, dove il Taranto affronterà il Lecce nel prossimo turno. Il tecnico, oggi, ha scelto di puntare su una formazione di giovani, facendo riposare la maggior parte dei titolari. 

Quali saranno i bomber di Taranto-Messina? Con le due formazioni ampiamente rimaneggiate per scelta tecnica, le due squadre dovranno affidarsi a riserve e giovani di belle speranze. Allo stadio Iacovone non assisteremo, almeno dal 1′, alla sfida a distanza tra i due attaccanti più attesi: Bollino Mauro contro Demiro Pozzebon. Il primo, che ha fin qui segnato 3 gol in 14 incontri di campionato, partirà dalla panchina esattamente come Pozzebon, capocannoniere del Messina con 7 centri all’attivo in 13 presenze. Nei padroni di casa ci sarà spazio per un tridente formato da Cardea, Magnaghi e Potenza, mentre nel Messina il tecnico Lucarelli lancia Giuseppe Madonia (3 gol in 14 presenze), che sarà affiancato da Ferri e Gaetano.

In Taranto-Messina mancheranno diversi giocatori, sia da una parte che dall’altra. L’allenatore del Taranto, Fabio Prosperi, farà rifiatare chi è stato impiegato domenica scorsa a Reggio Calabria, nella trasferta di campionato. La formazione del Taranto sarà dunque ricca di seconde linee e giovani. Molti titolari partiranno dalla panchina o saranno preservati, come ad esempio Stendardo, Lorenzo Paolucci, Elio Nigro e Francesco Di Giorgi. Discorso simile anche sul fronte Messina. Qui il tecnico Cristiano Lucarelli preserverà Angelo Rea, Giovanni Foresta e Gianluca Musacci, tutti non convocati per il match di Coppa Italia. Non ci saranno invece per infortunio Manuel Mancini, Giordano Maccarone, Ionut e Giulio Grifoni. Insomma, Taranto-Messina sarà priva di numerosi titolari soprattutto per scelta tecnica.

Taranto-Messinadiretta dall’arbitro Matteo Marchetti e si gioca mercoledì 23 novembre alle ore 16.30, sarà una sfida particolarmente delicata nel quadro degli ottavi di finale di Coppa Italia Lega Pro 2016-2017. Prosegue la formula ad eliminazione diretta nella competizione, una partita da dentro e fuori tra due squadre però che possono ben dire di avere la testa ad un campionato difficile, dove nel girone C sia i pugliesi sia i siciliani sono al momento invischiati nella lotta per non retrocedere.

In campionato il Taranto è a digiuno di vittorie da oltre due mesi, e nell’ultima sfida a Reggio Calabria si è visto beffato al novantaduesimo minuto, raggiunto sul pari quando ormai la vittoria pareva acquisita. Il cambio di allenatore, con Prosperi che ha sostituito Papagni, non ha sortito gli effetti sperati.

Più concreto l’arrivo di Cristiano Lucarelli sulla panchina del Messina, che col nuovo tecnico ha centrato una serie di una vittoria e quattro pareggi in campionato, cinque risultati utili che hanno portato i peloritani fuori dalla zona play out, con due lunghezze di vantaggio proprio sul Taranto. Le due squadre si sono già affrontate in campionato, proprio allo stadio Jacovone, il 30 ottobre scorso, ne è scaturito un paregigo per uno a uno col Messina in vantaggio nel primo tempo grazie a Pozzebon, ma poi raggiunto nella ripresa con una rete di Nigro per i tarantini.

Le probabili formazioni: il Taranto scenderà in campo con Pizzaleo tra i pali e una difesa a tre composta da Nigro, Altobello e Pambianchi. Sampietro e Pirrone si muoveranno per vie centrali a centrocampo, con lo spagnolo Antonio Garcia Montero che sarà impiegato come esterno mancino sulla linea mediana e De Giorgi schierato sulla fascia opposta. Nel tridente offensivo partiranno titolari Potenza, Magnaghi e Viola.

Il Messina opporrà Giovanni Russo in porta ed una linea difensiva a quattro composta dalla fascia destra alla fascia sinistra da Grifoni, Rea, Maccarone e De Vito. Terzetto di centrocampo con Foresta, Musacci e Capua titolari, mentre in attacco con Pozzebon e Ferri ci sarà il serbo Milinkovic.

Le scelte tattiche dei due allenatori non varieranno in vista di questo match di Coppa Italia. Difesa a tre e 3-5-2 confermato per Prosperi, che dopo l’ennesima rimonta subita contro la Reggina ha strigliato la propria squadra, evidenziando come i suoi ragazzi stiano evidentemente mancando di concentrazione nei momenti chiave della partita, quando serve il cinismo giusto per mettere in ghiaccio il risultato.

4-3-3 per il Messina di Cristiano Lucarelli che di concretezza in campo ne sta mettendo invece davvero molta, con la formazione siciliana che forse sta mettendo in archivio qualche pareggio di troppo, ma che con la politica dei piccoli passi si sta tirando fuori da una situazione molto complessa nella classifica del girone C.

Lo stato di forma sembra arridere al Messina, ma le principali agenzie di scommesse vedono il Taranto comunque favorito, per fattore campo e per motivazioni che al momento potrebbero essere superiori per i pugliesi, alla ricerca di una vittoria scacciacrisi. Vittoria rossoblu quotata 2.38 da William Hill, mentre Bet365 propone a 3.00 la quota per l’eventuale pareggio e Tipico.it offre a 2.90 la quota per l’affermazione esterna dei siciliani.

Per vedere Taranto-Messina, mercoledì 23 novembre 2016 alle ore 16.30, non ci sarà a disposizione una diretta tv ma servirà un abbonamento al sito sportube.tv che trasmetterà il match in diretta streaming video: la vincente del confronto affronterà nei quarti di finale di Coppa Italia di Lega Pro chi prevarrà nella sfida fra Teramo e Siena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori