PROBABILI FORMAZIONI/ Hapoel Beer Sheva-Inter: chi dalla panchina? Quote, le ultime novità live (Europa League, oggi 24 novembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Hapoel Beer Sheva-Inter: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Europa League, quinta giornata girone K (oggi 24 novembre 2016)

eder_banega
Gli interisti Eder (a sinistra), 30 anni e Banega, 28 (LAPRESSE)

Barak Bakhar e Stefano Pioli si porteranno molti calciatori importanti in panchina per affrontare la sfida Hapoel Beer Sheva-Inter valida per la quinta giornata di Europa League. Tra i nerazzurri si parte dalla difesa dove potrebbe rimanere fuori un terzino di spinta come Danilo D’Ambrosio. L’ex Torino è un calciatore propositivo, abile a cambiare passo e a creare superiorità numerica oltre a mettere diversi palloni pericolosi nell’area di rigore avversaria. In mezzo al campo attenzione a Geoffrey Kondogbia che è stato lanciato da Pioli dopo mesi di apatia titolare nel derby contro il Milan. Davanti invece c’è invece Stevan Jovetic che può cambiare passo e potrebbe essere una risorsa importante per l’Inter a partita in corso. Staremo a vedere invece quali sorprese tirerà fuori dal cilindro Bakhar.

Sono diversi i jolly della gara Hapoel Beer Sheva-Inter che potrebbero fare la differenza in questa partita. Tra i nerazzurri c’è sicuramente Eder che da quando è all’Inter non ha segnato molto, ma ha giocato in tantissime posizioni del campo. L’italo brasiliano infatti può essere schierato sia da prima punta che da seconda, da attaccante esterno oltre che da trequartista. Oggi dovrebbe partire da esterno destro nel tridente con Mauro Icardi e Ivan Perisic. In mezzo al campo poi ci sarà Marcelo Brozovic abile ad essere schierato sia da interno di centrocampo che anche da trequartista. Oggi sarà tra i tre in mezzo insieme a Felipe Melo ed Ever Banega. Proprio quest’ultimo è un jolly importante perchè come il croato sa giocare sia in fase di interdizione che in quella di impostazione senza disdegnare le proposizioni offensive. Staremo a vedere chi avrà meglio nella gara e se ci saranno delle sorprese nei schieramenti messi in campo dai due allenatori.

Stefano Pioli è pronto per la sua seconda panchina che lo vedrà debuttare in Europa League nella gara Hapoel Beer Sheva-Inter. Sono diversi i ballottaggi col tecnico che farà un po’ di sano turnover anche se la gara è di fondamentale importanza. I primi dubbi arrivano sulle corsie di difesa dove sono dati per titolari Davide Santon e Yuto Nagatomo. Questi due però sono in dubbio con Ansaldi e Danilo D’Ambrosio. In mezzo al campo invece dovrebbe tornare titolare Ever Banega pronto a formare un reparto a tre con Marcelo Brozovic e Felipe Melo. Ci sarà però Geoffrey Kondogbia, rilanciato nel derby dopo mesi di anonimato, che potrebbe insidiare il ruolo da titolare a uno dei tre. Davanti Eder e Perisic agiranno in appoggio di Mauro Icardi con Antonio Candreva a cui sarà concesso un turno di riposo e Stevan Jovetic che potrebbe essere la sorpresa. Dall’altra parte nessun dubio per Bakhar che dovrebbe confermare i titolarissimi.

Nelle probabili formazioni di Hapoel Beer Sheva e Inter, in campo questa sera, appare subito allocchio un possibile confronto tra due giocatori nel medesimo ruolo di ala destra, ovvero Antonio Candreva e Maor Bar Buzaglo. Stando alle loro statistiche in questo girone di Europa League infatti entrambi si sono rivelati spesso decisivi in questa competizione, oltre che essere autori di una rete a testa: il dato certo sembra scarso, ma doppiamo ricordare che finora la formazione nerazzurra di gol ne ha fatti solo 3 mentre per gli israeliani di Bakhar sono solo due. Nonostante la pochezza delle reti la loro presenza rimane comunque fondamentale per entrambe le formazioni: Maor Bar Buzaglo ha al momento messo in gamba appena 181 minuti in Europa League entrando comunque in tutti i quattro incontri finora disputati. sul versante nerazzurro invece Candreva ha al momento segnato in tabellino 264 minuti in questa fase a girone con 4 presenze su 4 match giocati e il gol segnato contro il Southampton lo scorso 20 ottobre 2016.

Si avvicina il match tra Hapoel Beer Sheva e Inter, ma quali saranno gli assenti a cui i due tecnici dovranno far fronte per il match di questa sera. Fortunatamente sia Bakhar che Pioli per questa sfida decisiva per il futuro nerazzurro in Europa League, potranno fare affidamento su una rosa abbastanza completa, con pochi assenti: certamente da questo elenco bisogna escludere i giocatori non iscritti alla Lista Uefa e ciò comporterà per lInter la obbligata assenza di Jovetic, Joao Mario, Gabigol e Kondogbia. Salvo queste certezze gli assenti che non vedremo questa sera rimangono Gary Medel e Radu per la formazione nerazzurra, mentre lHapoel Beer Sheva al momento gode di ottima salute e non ha tra i suoi giocatori infortunati o squalificati. Lassenza forse più gravosa, almeno per Pioli è proprio quella del difensore nerazzurro: dopo tutti le altre sono assenze di peso ma ormai confermate, mentre il cileno deve saltare questo incontro per linfortunio alla caviglia riportato durante il derby contro il Milan nella giornata di campionato precedente.

valida per la quinta giornata del girone K di Europa League 2016-2017; al Turner Stadium di Beer Sheva si gioca alle ore 19:00 italiane di oggi, giovedì 24 novembre. Esordio europeo sulla panchina dellInter per Stefano Pioli, che immediatamente si ritrova ad un dentro o fuori: per i nerazzurri infatti sarà obbligatorio vincere se vorranno avere ancora speranze di passare il turno, visto che il girone è iniziato con tre sconfitte nelle prime quattro giornate. Arbitra la sfida lo spagnolo Javier Estrada; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Hapoel Beer Sheva-Inter.

Per Hapoel Beer Sheva-Inter, partita valida per la quinta giornata del girone K di Europa League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria dellHapoel Beer Sheva (segno 1) vale 2,90, il pareggio (segno X) è quotato 3,20 mentre la vittoria dellInter (segno 2) vi farà guadagnare 2,55 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

L’Hapoel Beer Sheva si presenta all’appuntamento contro l’Inter forte del 5-1 ottenuto in campionato contro l’Hapoel Haifa e con il desiderio di replicare limpresa riuscita il 15 settembre scorso a San Siro. Il tecnico Bakhar dovrebbe affidarsi quasi interamente proprio alla solita formazione, che riuscì nell’impresa dell’andata, che dovremmo vedere schierata in campo con il modulo 4-5-1. Taha sarà dunque il riferimento della retroguardia davanti al portiere Goresh, con Miguel Vitor al suo fianco e Bitton e Korhut che saranno invece i terzini; Buzaglo e Melikson invece saranno gli esterni di centrocampo, dalla loro intensità e dal loro baricentro dipenderanno le sorti della squadra perché bisognerà evitare di lasciare l’attaccante Lucio Maranhao troppo solo e stretto nella morsa dei difensori dell’Inter, che è naturalmente il rischio che si corre schierandosi con il 4-5-1.

Rispetto alla gara contro il Milan, l’Inter dovrebbe cambiare quattro o cinque giocatori anche in virtù delle assenze (leggi in particolare Gary Medel) e delle esclusioni dalla lista UEFA. In difesa D’Ambrosio potrebbe lasciare il posto a Santon mentre dalla parte opposta sarà testa a testa tra Ansaldi e Nagatomo. Nel cuore della difesa toccherà presumibilmente a Murillo e Ranocchia comporre il muro davanti ad Handanovic (probabile riposo per Miranda), con il colombiano che dunque si riprende la maglia da titolare abbandonata nel derby e litaliano che ancora una volta trova spazio in Europa League. In mezzo al campo Pioli non potrà usufruire di Kondogbia e Joao Mario, dunque dovrebbe rilanciare Ever Banega e dare spazio anche a Gnoukouri. In attacco Eder è favorito su Candreva per ricoprire il ruolo di esterno destro, ci sarà invece Icardi naturalmente come attaccante centrale e Perisic che dovrebbe essere confermato a sinistra.

 

 1 Goresh; 2 Bitton, 4 Miguel Vitor, 20 Taha, 5 Zedek, 69 Korhut; 11 Buzaglio, 7 Radi, 12 Hoban, 24 Melikson; 22 Lucio Maranhao. All. Bakhar.

A disposizione: 55 Haimov, 17 Ohayon, 3 Turgeman, 30 Ogu, 21 Shabtai, 8 Ghadir, 14 Ben Sahar.

Squalificati: –

Indisponibili: –

 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 24 Murillo, 15 Ansaldi; 27 Gnoukouri, 19 Banega, 77 Brozovic; 23 Eder, 9 Icardi, 44 Perisic. All. Pioli.

A disposizione: 30 Carrizo, 2 Andreolli, 25 Miranda, 77 Brozovic, 5 Felipe Melo, 11 Biabiany, 87 Candreva.

Squalificati: –

Indisponibili: Medel, Santon, Palacio + esclusi lista Uefa.

 

Arbitro: Javier Estrada (Spagna).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori