DIRETTA/ Vicenza-Benevento (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: divisa la posta in palio (Serie B 2016, oggi 26 novembre)

- La Redazione

Diretta Vicenza-Benevento: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la sedicesima giornata del campionato di Serie B

cinelli_vicenza
Il centrocampista del Vicenza, Antonio Cinelli (Lapresse)

Si è conclusa sul risultato di zero a zero la sfida del Menti tra Vicenza e Benevento, al termine di novanta minuti piuttosto combattuti. I biancorossi hanno giocato una buona partita e possono recriminare per aver sciupato qualche occasione di troppo sotto porta. Il pareggio dunque sta più stretto ai padroni di casa, che si devono accontentare di un solo punto. Due pali colpiti dalla compagine veneta e diverse opportunità sotto porta, soprattutto durante i primi quarantacinque minuti. Nella ripresa il Benevento ha messo un pò di ordine in mezzo al campo, contenendo con più efficacia le iniziative offensive dei locali. 

Quando siamo giunti oltre il sessantacinquesimo minuto della partita, il risultato tra Vicenza e Benevento al Menti è sempre fermo sullo zero a zero. Avvio di ripresa abbastanza vivace con un clamoroso errore da parte di Raicevic, il quale entra in area di rigore e al momento di concludere si inciampa sul pallone e commette fallo ai danni di un difensore avversario. Al cinquantacinqesimo chance per Bellomo, che tenta la giocata direttamente su calcio di punizione. La sua conclusione è potente ma si va ad infrangere sulla barriera del Benevento. Al minuto cinquantotto ghiotta opportunità per Caeravolo che si inserisce e intercetta su un pallone vagante dopo uan conclusione di Falco deviata da Esposito. Anche in questa occaasione Benussi non si lascia sorprendere e respinge il pericolo.

Primo tempo agli sgoccioli al Romeo Menti tra Vicenza e Benevnto, con il risultato ancora fermo sullo zero a zero.  Diverse occasioni da gol da ambo le parti negli ultimi frangenti di questa prima frazione di gioco. Al venticinquesimo grande chance per Raicevic: l’attaccante montenegrino riceve palla da Signori, ma Cragno è bravissimo a respingere la sua conclusione da pochi passi. Passano due minuti e i padroni di casa si divorano un’incredibile occasione da gol. Giacomelli si porta in zona di attacco con una bella iniziativa personale, conclude e colpisce il pallo: sulla respinta di avventa Bellomo, la cui conclusione frettolosa finisce alle stelle.

Si gioca da oltre venti minuti di gioco a Vicenza, per la sfida tra i biancorossi e il Benevento. Il risultato è sempre fermo sullo zero a zero, ma le occasioni non sono mancate in questa prima parte dell’incontro. All’ottavo minuto chance per Ceravolo, il quale tenta la conclusione di prima intenzione e sfiora il palo dopo aver vinto qualche rimpallo al limite dell’area. Al quarto d’ora giocata di Bellomo da fuori area: il suo tentativo non è il massimo della precisione e rotola sul fondo. Poco dopo il Vicenza si fa vedere con Giacomelli, che tenta una conclusione a giro senza riuscire però ad inquadrare lo specchio della porta. 

Sta per prendere il via Vicenza-Benevento. Sono state annunciate le formazioni ufficiali utilizzate dalle due squadre. Vediamole, partendo dall’undici scelto dai padroni di casa, agli ordini di mister Bisoli. Il Vicenza si schiera con un 4-1-4-1, con Benussi tra i pali e Raicevic unica punta; Orlando, Signori, Bellomo, Giacomelli e Signori formano la mediana. Nel Benevento Baroni opta per il 4-2-3-1, con Chibsah e Buzzegoli a fare da schermo davanti alla difesa; Jakimovski, Falco e Ciciretti supportano l’unico terminale offensivo Ceravolo. Tutto pronto per il fischio d’inizio! VICENZA (4-1-4-1): Benussi; Pucino, Adejo, Esposito, DElia; Urso; Orlando, Signori, Bellomo, Giacomelli; Raicevic. A disposizione: Vigorito, Bogdan, Zaccardo, Galano, Rizzo, Siega, Zivkov, Cernigoi, Fabinho. Allenatore Bisoli. BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Lucioni, Padella, Lopez; Chibsah, Buzzegoli; Jakimovski, Falco, Ciciretti; Ceravolo. A disposizione: Gori, Pezzi, Del Pinto, Melara, Pajac, Camporese, Gyamfi, De Falco, Puscas. Allenatore Baroni.

Al Romeo Menti si vivrà una sfida testacoda in Vicenza-Benevento. I padroni di casa sono terzultimi a quattordici punti con gli ospiti invece che sono quarti a ventisette. La squadra di Marco Baroni segna di più (10 a 22) e subisce di meno (22 a 9), dati sicuramente importanti per l’analisi della partita con i campani che sono avanti praticamente in tutti i numeri. Gli ospiti sono nettamente avanti nel far girare la palla con gli scambi che sono di media 512 a 562 con la precisione dei passaggi 58.2% a 65.8%. Il possesso palla è invece di media 22’56” a 25’51”. Non c’è equilibrio nemmeno per quanto riguarda le conclusioni che sono 10 a 15, in porta 4 a 6. Il calciatore che ha tirato di più è Ciciretti con 39 conclusioni, mentre il miglior marcatore è Ceravolo con 5 gol. La differenza più grande è nella pericolosità che calcolata in percentuale è 51.3% a 34.6%. Vedremo se verranno rispettati i pronostici della vigilia.

Il Vicenza ed il Benevento si affronteranno per la sedicesima giornata di Serie B, vediamo i protagonisti che scenderanno in campo al Romeo Menti. Tra le file dei padroni di casa il tecnico Bisoli si affiderà come sempre a Pucino, difensore classe ’91 che è diventato ormai una garanzia per il reparto arretrato. Pucino è il giocatore che ha segnato più gol in questo avvio di stagione tra le file del Vicenza, soltanto due gol e per questo motivo i tifosi chiedono di più anche dagli altri giocatori, soprattutto dal reparto avanzato. Il difensore ha disputato finora quattordici partite sulle quindici disponibili, potrebbe essere proprio lui il protagonista contro il Benevento. Passiamo agli ospiti cin l’allenatore Baroni che schiererà in attacco il solito Ceravolo. E’ lui il più atteso della partita contro il Vicenza, cinque gol in questo avvio di stagione di Serie B, l’attaccante si è reso protagonista di trentacinque tiri complessivi e tredici assist.

Tra Vicenza e Benevento non ci sono precedenti recenti relativi al campionato di Serie B mentre  si registra un testa a testa risalente al mese di agosto del 2010, in occasione dei preliminari di Coppa Italia: in quella occasione il menti vide la vittoria dei biancorossi con il punteggio di 2-1. La situazione aggiornata a questa 16^ giornata di Serie B sembra essere piuttosto differente, come è facile immaginare. Infatti, il Benevento è reduce da ben quattro vittorie di fila avendo battuto nellordine lo Spezia, la Ternana, il Cittadella ed il Brescia: per gli stregoni cè dunque la quarta posizione con ben 27 punti al attivo e il record di rete inviolata dal 25 ottobre. Il Vicenza invece nellultimo mese ha raccolto solo 4 punti grazie alla vittoria sul campo del Trapani ed il pareggio esterno per 1-1 contro la Pro Vercelli: per i biancorossi al momento rimane la ventesima posizione in classifica con solo 14 punti messi a segno. 

Vicenza-Benevento diretta dall’arbitro Minelli e, in programma sabato 26 novembre alle ore 15, è valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie B 2016-2017. Il Vicenza ha ingaggiato Bisoli ad inizio ottobre per cercare di risollevarsi da una situazione assai complicata. L’arrivo dell’ex tecnico del Cesena ha ridato un po’di morale alla squadra, ma la situazione di classifica rimane molto difficile, come testimonia il terzultimo posto in classifica con 14 punti. E che la salvezza sarà molto complicata lo si è capito una volta di più nell’ultimo turno di campionato, dove la squadra di Bisoli non è riuscita a battere e così sorpassare in classifica la Pro Vercelli, che è uscita con un ottimo 1 a 1 dal campo, mantenendo così due punti di vantaggio proprio sulla squadra biancorossa.

La quale ora è chiamata a cercare di fare punti contro un Benevento che al momento, matematica alla mano è a 3 punti dalla vetta, occupata congiuntamente da Verona e Frosinone: una posizione di classifica che nessuno avrebbe mai potuto prevedere ad inizio anno. Il Benevento di Marco Baroni, arrivato sulla panchina della squadra campana nel giugno di quest’anno, viene fa 4 vittorie consecutive, che lo hanno proiettato ai piani altissimi della classifica: dopo il 4 a 0 inflitto al Brescia la città sogna un incredibile doppio salto di categoria, perchè conquistare la Serie A vorrebbe dire due promozioni in due anni.

Il tecnico però cerca di frenare gli entusiasmi, anche se appare palese che la squadra stia giocando benissimo e sia una delle più serie candidate per un ruolo da protagonista lungo tutto l’arco del duro e faticoso campionato cadetto.

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo, il Vicenza dovrebbe giocare con lo stesso modulo visto nella trasferta sul campo della Pro Vercelli, ovvero il 4-3-1-2. Bisoli dovrà fare sicuramente ancora a meno di Vita: il centrocampista ha appena ripreso a correre e il suo rientro in organico è previsto per la seconda metà di dicembre. Buone notizie arrivano invece da Zaccardo e Galano: entrambi sono infatti rientrati in gruppo in questi ultimi giorni. Se per il difensore, ex Milan, ci sono però poche speranze di vederlo in campo dall’inizio, maggiori sono le possibilità per il fantasista pugliese, che ha saltato sei gare per una distorsione alla caviglia e la cui assenza si è fatta decisamente sentire.

Rientrato anche l’allarme per Bellomo e Giacomelli, che saranno sicuramente in campo dal primo minuto. Dei giocatori con un passato con il Benevento vi sarà in campo Giacomelli, che agirà dietro Raicevic, autore del goal con cui i veneti hanno impattato in casa della Pro Vercelli. Il Benevento che andrà alla ricerca della quinta vittoria consecutiva, che vorrebbe dire rendere sempre più solida la propria presenza ai piani alti della classifica, non dovrebbe essere diverso da quello che ha messo in ginocchio il Brescia e le sue velleità di play-off con un 4 a 0 che ha fatto letteralmente impazzire i tifosi. Il Benevento dovrebbe presentarsi con identico modulo opposto al Brescia di Brocchi, ovvero il 4-2-3-1 e anche i giocatori a cui Baroni darà fiducia dovrebbero essere gli stessi che hanno iniziato il match contro il Brescia.

L’ex tecnico del Novara, in cerca di rivincite in questa cadetteria, dopo l’allontanamento dalla panchina piemontese alla fine della scorsa annata, dovrebbe affidarsi quindi a Ceravolo come terminale offensivo, con Melara, Falco e Ciciretti a supporto. Sicura la presenza di Chibsah, che è stato decisivo nel match contro la squadra di Brocchi e che andrà a fare coppia con De Falco.

Tra le due formazioni vi è un unico precedente, risalente al secondo turno della Coppa Italia 2010/2011. Allora si imposero i biancorossi con il punteggio di 2 a 1. Oggi si tratta di una partita e di squadre decisamente diverse, ma Bisoli spera che questo precedente sia di buon auspicio per una partita che il Vicenza non si può assolutamente permettere di perdere. I pronostici danno favorita la compagine di Baroni, ma il Vicenza con Bisoli ha ritrovato senza dubbio un minimo di carattere e sarà in casa che vorrà e dovrà costruire la propria salvezza.

La partita Vicenza-Benevento verrà come sempre trasmessa in diretta tv da Sky, che ha ottenuto i diritti per la trasmissione di tutto il campionato di Serie B: appuntamento sul canale Sky Calcio 4 (numero 254 della piattaforma satellitare), senza dimenticare la possibilità di assistere al programma Diretta Gol Serie B su Sky Sport 1 e Sky Super Calcio, con highlights e gol in tempo reale da tutti i campi collegati. Per quanto riguarda la diretta streaming video, sarà disponibile attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go, su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori