DIRETTA / Real Sociedad-Barcellona (risultato finale 1-1): Messi risponde a William Jose. Info streaming video e tv (oggi, Liga 2016)

- La Redazione

Diretta Real Sociedad-Barcellona: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per tredicesima giornata della Liga spagnola

BarcellonaCeltic_Champions
(LaPresse)

Il Real Sociedad riesce a fermare il Barcellona sul risultato di 1-1 econ i blaugrana che vedono il Real Madrid volare a più sei e il Siviglia agganciarli. Un pareggio regalato da un’altra prodezza di Lionel Messi che trova il gol del pareggio sei minuti dopo che la partita era sbloccata da una rete di Willian Jose. Una partita che ha visto la Real Sociedad giocare molto bene con ritmo, grande partecipazione di tutta la squadra e un pizzico di spregiudicatezza che non guasta mai. Abbiamo assistito a una gara del Barcellona in difficoltà contro il suo avversario, stranamente spaesato soprattutto davanti e che non è riuscito a portare a casa i tre punti. Un risultato che desta preoccupazione anche se c’è molto tempo per vincere questa Liga.

La gara Real Sociedad-Barcellona è arrivata all’intervallo e il risultato è di 0-0. La partita ha visto stranamente dominare i padroni di casa che hanno dalla loro il possesso palla, 53% a 47%, e anche le occasioni sono a favore della Real Sociedad, ben 8 a 2 con il Barca che non ha mai inquadrato la porta. Staremo a vedere cosa accadrà da qui alla fine della partita e soprattutto se nella ripresa ci sarà qualche cambio da parte dei due tecnici pronti magari a provare a cambiare la partita. Di certo al momento però Messi, Suarez e Neymar stanno soffrendo contro un avversario che sta giocando veramente un bel calcio. Sarà molto interessante seguire anche la ripresa.

Real Sociedad-Barcellona significa anche Paesi Baschi contro Catalogna: sfida politica tra due regioni fortemente indipendentiste. A racchiuderle entrambe, nella storia dei due club, è stato senza ombra di dubbio José Mari Bakero: basco di nascita (Goizueta) e cresciuto nella Real Sociedad con cui ha giocato per otto stagioni, esordendo in prima squadra a 17 anni e vincendo due campionati, la Coppa del Re e la Supercoppa di Spagna. Nel 1988 il trasferimento al Barcellona: con i blaugrana Bakero ha messo insieme 348 partite condite da 94 gol. Un centrocampista di inserimento, una mezzala completa in grado di fare anche il playmaker; fu capitano prima di Pep Guardiola – al quale di fatto passò la fascia – e fu una delle grandi menti in campo nel Dream Team di Johann Cruijff. A Barcellona Bakero vinse quattro volte (consecutive) la Liga, una la Coppa del Re, quattro la Supercoppa, poi mise in bacheca Coppa dei Campioni, Coppa delle Coppe e Supercoppa Europea. Non solo: negli ottavi della Coppa dei Campioni 1992 fu lui a segnare il gol che, sul campo del Kaiserslautern che aveva clamorosamente rimontato il 2-0 del Camp Nou e stava vincendo 3-0, diede in pieno recupero la qualificazione alla squadra che, arrivata poi alla finale di Wembley, vinse la coppa contro la Sampdoria grazie al siluro di Ronald Koeman su punizione. Ora però vediamo quali sono le formazioni ufficiali di Real Sociad-Barcellona, perchè le due squadre stanno per entrare in campo. 1 Rulli; 2 Carlos Martinez, 22 Raul Navas, 6 Inigo Martinez,  19 Berchiche; 17 Zurutuza, 4 Illarramendi; 11 Carlos Vela, 10 Xabi Prieto, 18 Oyarzabal; 12 Willian José. A disposizione: 25 T. Ramirez, 15 Elustondo, 3 Mikel Gonzalez, 8 Granero, 16 Canales, 24 Concha, 7 Juanmi. Allenatore: Eusebio 1 Ter Stegen; 20 Sergi Roberto, 14 Mascherano, 3 Piqué, 18 Jordi Alba; 4 Rakitic, 5 Sergio Busquets, 21 André Gomes; 10 Messi, 9 L. Suarez, 11 Neymar. A disposizione: 13 Cillessen, 19 Digne, 33 Marlon, 6 Denis Suarez, 28 Alena, 12 Rafinha, 17 Paco Alcacer. Allenatore: Luis Enrique

Diamo uno sguardo ai precedenti di Real Sociedad-Barcellona, andando a ritroso negli anni. Il 9 aprile di questanno la formazione basca vinse unincredibile partita contro un Barcellona che si giocava ancora la vittoria della Liga (che avrebbe poi ottenuto): segnò Mikel Oyarzabal dopo 5 minuti e il risultato non cambiò più. Stesso risultato il 4 gennaio 2015: decise unautorete di Jordi Alba e anche questa volta il gol arrivò presto, ovvero dopo due minuti dal calcio dinizio. Andiamo al 22 febbraio 2014 e troviamo un 3-1 per la Real Sociedad: Gorka Elustondo dopo 32 minuti, pareggio di Leo Messi al 36, nella ripresa le reti di Antoine Griezmann e David Zurutuza. Fu invece 3-2 il 19 gennaio 2013, con una straordinaria rimonta: dopo le reti di Messi e Pedro si scatenò Chory Castro con una doppietta, in pieno recupero arrivò il gol di Imanol Agirretxe. Il 10 settembre 2011 la partita su concluse sul 2-2, e unaltra rimonta basca con Agirretxe e Griezmann a impattare i gol di Xavi e Cesc Fabregas. Il 30 aprile 2011 la Real Sociedad vinse 2-1 rimontando con Diego Ifran e il rigore di Xabi Prieto il gol di Thiago Alcantara. Insomma: da quando i baschi sono tornati nella Liga il Barcellona non ha mai vinto allAnoeta, raccogliendo un pareggio in sei partite. Per trovare lultima vittoria blaugrana in terra basca dobbiamo tornare al 5 maggio 2007, quando il Barcellona era allenato da Frank Rijkaard: segnarono Andrés Iniesta e Samuel Etoo.

Si gioca domenica 27 novembre alle ore 20:45, valida per la tredicesima giornata della Liga 2016-2017. Senza dubbio si tratta del match più interessante di questo turno e per il Barca è un test importante per capire quali possono essere le sue aspirazioni in campionato, dove i punti di distacco dal Real sono già 4 (30 a 26) e la Real Sociedad è a 22, in compagnia del Villareal.

La Real Sociedad di Sacrestano è probabilmente la squadra più in forma di tutto il campionato. Dopo la sconfitta contro il Bilbao sono infatti arrivate 4 vittorie di fila con 10 goal fatti e 1 solo subito. Come se non bastasse, prima della vittoria contro lo Sporting Gijon, avvenuta nell’ultimo turno, è arrivata la vittoria casalinga contro l’Atletico Madrid: senza dubbio è un pessimo cliente per un Barcellona che non sta attraversando un buon momento, anche se va detto che la vittoria in Champions League sul campo del Celtic ha restituito ai tifosi un Barcellona tonico.

In campionato le cose non stanno però andando troppo bene per la truppa di Luis Enrique, che dopo la sconfitta contro il Celta Vigo aveva inanellato una serie di quattro vittorie consecutive riuscendo a tenere il ritmo del Real, ma poi è incappato in un’altra giornata storta, cosa che in questa annata sta capitando troppo spesso, considerando che si sta parlando del Barcellona. Il risultato è stato uno 0 a 0 casalingo contro il Malaga, che anche in 9 uomini è riuscito a difendersi con le unghie e con i denti e a portarsi via un punto dal Camp Nou, facendo un gran favore al Real Madrid, che si è portato a +4.

Ora il Barca va a giocare contro quella Real Sociead che ad aprile di quest’anno gli ha inflitto una sconfitta per 1 a 0 che rischiò di riaprire seriamente l’ultima Liga. Anche questo deve far riflettereLuis Enrique, che sicuramente non prenderà il match sottogamba.

Per quanto riguarda le formazioni appare quasi certo che il Barcellona si presenti all’appuntamento con la migliore formazione possibile. L’unico indisponibile sarà Iniesta, il cui rientro è previsto per fine dicembre. Rispetto al vittorioso match con il Celtic vi dovrebbe essere un solo cambio, con il rientro di Rafinha al posto di Andrè Gomes e con spostamento di Ratkic sulla destra. Il tridente d’attacco sarà formato ovviamente, andando da sinistra verso destra, da Neymanr, Suarez e Messi, che contro il Celtic ha messo a segno una doppietta.

Erano girate alcune voci su una possibile sostituzione di Neymar a causa dei problemi giudiziari che in questi ultimi giorni hanno visto coinvolto il campione brasiliano, ma Luis Enrique schierandolo stasera ha cancellato ogni dubbio: il brasiliano giocherà quindi quasi certamente anche nel delicato match contro la Real Sociedad. Per quanto riguarda gli avversai del Barca, che proveranno a vincere per cullare il sogno Champions, il tecnico non dovrebbe apportare modifiche all’11 che ha battuto lo Sporting Gijon, anche se è possibile un cambio di modulo per affrontare al meglio la corazza catalana. Invece del solito 4-2-3-1 il tecnico potrebbe optare per un 3-5-2 in fase di non possesso, contando poi su esterni veloci e capaci di trasformare il modulo in un 3-4-3. Molto in questo caso dipenderà da Asier Illarramendi, che sente molto questa partita, essendo un ex giocatore del Real Madrid.

Per Real Sociedad-Barcellona le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai ci danno i seguenti risultati: la vittoria della Real Sociedad (segno 1) vale 6,00, il pareggio (segno X) vale 4,75 mentre è di 1,47 la quota per la vittoria del Barcellona (segno 2) che dunque nonostante la storia recente allAnoeta sia pessima continua a essere favorita dai pronostici.

Per quanto riguarda la diretta tv di Real Sociedad-Barcellona della 13giornata della Liga, sarà possibile seguirla su Fox Sports, canale che trovate al numero 204 del bouquet di Sky. Chi è abbonato alla televisione satellitare di Murdoch e ha il pacchetto calcio potrà gustarsi questo interessante match anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su PC, tablet e smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori