Diretta / Southampton-Inter (risultato finale 2-1) info streaming video e tv: non cambia la musica, Inter sempre KO (oggi, Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Southampton-Inter, info streaming video e tv: risultato live e cronaca della partita che si gioca al St. Mary’s ed è valida per la quarta giornata del girone K di Europa League

CandrevaMcQueen_InterSouthampton
Foto LaPresse

Southampton-Inter termina 2-1 e i nerazzurri sono molto vicini all’eliminazione dall’Europa League, vista la contemporanea vittoria dello Sparta Praga sull’Hapoel. Una serata (tanto per cambiare) da incubo per un’Inter prima attenta e volenterosa, poi incapace di una reazione di carattere alle avversità della partita. Stagione quantomeno complicata, visti i problemi con la guida tecnica iniziati in estate, proseguiti con De Boer ed ora sulle spalle di Vecchi, che verosimilmente tornerà ad occuparsi di Primavera tra qualche giorno. Quando sarà il momento delle scelte per la società, che sembra brancolare abbastanza nella notte… Quantomeno la sfida al Crotone, a San Siro domenica pomeriggio, sembra un gradino non impossibile da superare per arrivare alla sosta senza ulteriori brutte figure.

Southampton-Inter 2-1 quando siamo entrati nei minuti finali e concitati di una partita bella e sempre in bilico! Ha pareggiato, al culmine di una pressione insostenibile dal povero Handanovic – più volte miracoloso – e dalla linea difensiva nerazzurra, travolta dalla fisicità e dall’aggressività degli inglesi, il capitano Van Dijk, sugli sviluppi di azione da calcio d’angolo. Poi il colpo durissimo per la squadra di Vecchi è arrivato da Nagatomo… Autogol abbastanza incredibile del giapponese, che senza pressione di attaccanti avversari ha deviato nella propria porta un cross dalla fascia mancina del Southampton. Una beffa per i nerazzurri, che avevano tenuto prima abbastanza agevolmente e poi con grande sofferenza, ma aggrappati ad un risultato positivo. Con la situazione totalmente ribaltata e senza un colpo di coda finale, la corsa verso la qualificazione è molto compromessa! Dentro per il tutto per tutto ora Eder al posto di Medel.

ricominciata senza nessun cambio da parte di Puel e Vecchi ma con gli inglesi letteralmente scatenati in forcing! Determinante nuovamente Handanovic, che dopo un primo tempo da spettatore o quasi, a cavallo dell’half time è diventato protagonista assoluto: il rigore parato prima, un doppio intervento miracoloso su Ward-Prowse e Radriguez poi, a sigillare 3 punti che andranno difesi davvero con i denti da Icardi & co. I padroni di casa, trascinati del loro giovane numero 16 in mezzo al campo stanno spingendo forte sull’acceleratore ed ora l’Inter, a differenza di quanto visto nella prima frazione, è in difficoltà. Per questo sono preziosissimi gli alleggerimenti di Banega a trequarti, tra falli conquistati e possessi palla tenuti con dovizia tecnica. Si resta sullo 0-1 al St. Mary’s Stadium ma è una ripresa tutta da vivere, insieme, con il nostro live!

Southampton-Inter 0-1 a fine primo tempo, metà match trascorsa quasi interamente all’interno della propria metà campo dai nerazzurri che però hanno piazzato il colpaccio al minuto 33 con il solito assolo di Icardi! Movimento da serpente dell’area di rigore per il capitano dell’Inter, che trasforma in oro un pallone “sporco”, deviato malamente da Perisic dopo buon affondo a destra e cross di Candreva. Percentuale massima di fatto per lui e per la squadra di Vecchi, al tiro solamente in questa occasione, in tutta la prima frazione. Il Southampton d’altronde ha trovato parecchie difficoltà nell’arrivare alla conclusione, nonostante una mole notevole di azioni d’attacco: proprio all’ultimo secondo utile però ecco la possibile svolta! Calcio di rigore concesso dall’arbitro per tocco di Perisic in area con il braccio ma sbagliato da Tadic, che si è visto respingere il tiro da Handanovic. E’ sempre la solita coppia salva-Inter insomma: Icardi segna, Handanovic sigilla la porta. E l’Inter si tiene strettissimo il parziale, un risultato che la riporterebbe definitivamente in gioco nel gruppo K dopo il pessimo avvio!

Southampton-Inter 0-0 alla mezzora del primo tempo al St. Mary’s Stadium, prestazione determinata ma non brillantissima dei nerazzurri, “scolastici” tatticamente e privi di spunti individuali ma bravi a murare le iniziative dei padroni di casa. E’ stato Redmond, dopo Jay Rodriguez, a mettersi in luce degli ultimi 20 metri di campo: un fallo non fischiato (ma evidente) di Miranda su di lui e poi un’azione personale dell’attaccante acquistato in estate dal Norwich, contro un Ranocchia abbastanza in difficoltà nell’uno contro uno, chiusa da un destro troppo largo oltre il palo. Pochi i palloni toccati da Icardi invece, ben imbeccato da Perisic al minuto 16 ma chiuso con tempismo perfetto dall’altro capitano, Van Dijk. Compitino e poco più dunque per un’Inter molto concentrata e che sembra seguire i dettami di mister Vecchi; si resta sul pari senza gol e continua ad attaccare la squadra di Claude Puel!

partita con i padroni di casa più aggressivi e l’Inter molto coperta e attenta, nel chiudere ogni spazio nella propria metà campo. Nessun tiro in porta degno di nota in ogni caso, con un colpo di testa di Jay Rodriguez sul fondo e qualche buona azione a destra di Tadic, elemento di spicco della rosa di Puel. Dall’altra parte una sola offensiva nerazzurra con combinazione Icardi-Banega ed incursione in area inglese dell’ex trequartista del Siviglia, fermato con il fisico dai possenti centrali dei Saints. Si sta alzando piano piano, con baricentro ed intensità di gioco, la squadra di Vecchi, in piedi davanti alla sua panchina; attenzione però agli attaccanti inglesi, abili a giostrare al limite dell’area di Handanovic. Poco fa tiro alto di poco ancora di Rodriguez, il singolo più vivace in questo avvio di match!

Southampton-Inter avrà inizio fra pochi minuti e sono già state comunicate le formazioni ufficiali per questa partita di Europa League che è molto attesa, dal momento che i nerazzurri non possono più sbagliare. Una missione non facile per il traghettatore Stefano Vecchi, che ha scelto il modulo 4-2-3-1: nessuna sorpresa in attacco, con Icardi supportato da Candreva, Banega e Perisic. Mediana molto muscolare con Medel e Gnoukouri, davanti ad Handanovic la coppia centrale sarà formata da Miranda e Ranocchia, mentre i terzini saranno DAmbrosio e Nagatomo. Nel Southampton da notare invece che parte dalla panchina il bomber Austin, punta centrale sarà Rodriguez. SOUTHAMPTON (4-2-3-1): 1 Forster; 15 Martina, 3 Yoshida, 17 Van Dijk, 38 McQueen; 14 Romeu, 16 Ward-Prowse; 23 Hojbjerg, 22 Redmond, 11 Tadic; 9 Rodriguez. Allenatore: Claude Puel. A disposizione: 41 Lewis, 4 Clasie, 6 Fonte, 8 Davis, 19 Boufal, 21 Bertrand, 10 Austin. INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 DAmbrosio, 25 Miranda, 13 Ranocchia, 55 Nagatomo; 17 Medel, 27 Gnoukouri; 87 Candreva, 19 Banega, 44 Perisic; 9 Icardi. Allenatore: Stefano Vecchi. A disposizione: 30 Carrizo, 15 Ansaldi, 21 Santon, 24 Murillo, 5 Felipe Melo, 11 Biabiany, 23 Eder.

Arrivano alla sfida Southampton-Inter due squadre che sono in grande difficoltà per diversi minuti. Gli inglesi infatti si presentano con ben sette infortunati e qualche dubbio ancora da sciogliere. Questo ha complicato anche i risultati della squadra che nelle ultime quattro partite ne ha vinta una sola. Dall’altra parte invece c’è un Inter che se l’è dovuta vedere con l’esonero di Frank de Boer arrivato dopo quattro sconfitte in campionato nelle ultime cinque partite giocate. Sulla panchina dei nerazzurri si accomoderà il tecnico della Primavera Vecchi che dovrebbe fare da traghettatore in attesa dell’arrivo di Stefano Pioli. Una vittoria però potrebbe confermare il giovane tecnico sulla panchina dei nerazzurri. L’Inter ha bisogno assolutamente di vincere perchè è al momento ultimo nel girone di Europa League e deve assolutamente trovare continuità anche per poi tornare a fare bene anche in Serie A. Per fortuna almeno l’infermeria si è quasi svuotata con Geoffrey Kondogbia che è l’unico a rimanere ancora out. Staremo a vedere cosa avrà da dire per le due compagini la gara in questione.

una gara molto interessante che apre diversi spunti di riflessione. La squadra nerazzurra è quella che nella storia ha giocato più partite di Europa League, unite a quelle di Coppa Uefa, si tratta di ben 178 gare. Si affronteranno Ever Banega e Oriol Romeu che nella stagione 2013/14 furono avversari nel Valencia. Sono tre i calciatori dell’Inter che hanno giocato in Inghilterra si tratta di Gary Medel (Cardiff City), Davide Santon (Newcastle United) e Tommaso Berni (Wimbledon). Claude Puel è stato eletto allenatore del Southampton nello scorso giugno. Da calciatore questi ha giocato solo con il Monaco collezionando 488 presenze e 4 gol tra il 1979 e il 1996. Da allenatore dopo aver guidato per tre stagioni il Monaco è stato tecnico di Lilla, Lione e Nizza. Dall’altra parte invece Stefano Vecchi è al suo debutto, questi infatti è stato momentaneamente promosso tecnico della prima squadra dalla Primavera dopo l’esonero di Frank de Boer.

Southampton-Inter è una gara inedita che ha visto le due squadre confrontarsi solo una volta a campi invertiti nella gara d’andata. Gli inglesi a San Siro fecero una grande figura trovandosi di fronte una squadra in difficoltà che vinse con una giocata di Antonio Candreva. Il cambio di allenatore porterà il tecnico della Primavera Vecchi a giocarsi una partita molto delicata perchè l’Inter non si può proprio permettere di perdere stasera. Il club allenato da Claud Puel nella sua storia non ha affrontato altre squadre italiane, mentre l’Inter con squadre inglesi ha collezionato ben altri quattordici incontri. Si parte dal lontano 1963/64 quando i nerazzurri affrontarono l’Everton superandolo 1-0 al ritorno dopo il pari 0-0 dell’andata. Fu decisiva in quell’occasione una rete di Jair. Tra le tante gare ce ne sono da ricordare un paio. Nel novembre del 2003 arrivò un brutto scivolone 1-5 contro l’Arsenal dopo che la squadra meneghina era passata in vantaggio con Vieri subendo il ritorno di Henry e compagni. Come dimenticare poi la doppia sfida contro il Chelsea tra il febbraio e il marzo del2010. All’andata l’Inter vinse 2-1 allo Stadio Giuseppe Meazza con le reti di Diego Milito ed Esteban Cambiasso. Al ritorno poi a Stamford Bridge arrivò uno 0-1 con gol di Eto’o che portò al successo che fu alla base del famoso triplete di Mourinho. Staremo a vedere come andrà questa sfida con l’Inter che vive un momento molto complicato.

stata affidata a Pawel Gil, che sarà coadiuvato dalla coppia di guardalinee Konrad Sapela-Marcin Borkowski, dagli assistenti addizionali Bartosz Frankowski e Krzysztof Jakubik e dal quarto uomo Krzysztof Myrmus. Gil è un arbitro polacco di 40 anni, la cui esperienza internazionale è ormai data e comprovata; in questa stagione è già stato chiamato in causa 16 volte e quattro di queste partite sono state di ambito internazionale. Lettonia-Ungheria del 10 ottobre, per le qualificazioni al Mondiale 2018, è stata lultima in ordine di tempo; in precedenza Gil aveva arbitrato il Manchester City nel playoff di Champions League (1-0 allo Steaua Bucarest, era la partita di ritorno) e un Brondby-Hertha Berlino per il terzo turno preliminare di Europa League. Lesordio nella fase a gironi del torneo è invece arrivato il 29 settembre, alla seconda giornata, nella vittoria esterna dellApoel Nicosia sul campo dellOlympiacos; per il resto ci sono 12 direzioni nel massimo campionato polacco ed è qui che Gil ha fischiato tutti i 3 calci di rigore comminati in questa stagione, mentre le espulsioni sono 3 (due per doppia ammonizione, una per rosso diretto) e le ammonizioni 71, poco meno di quattro e mezzo per partita. 

Southampton-Inter diventa già una gara decisiva per i nerazzurri che al momento hanno affidato la panchina al tecnico della Primavera Stefano Vecchi dopo la rescissione con Frank de Boer. Entrambe le squadre hanno giocato le gare d’andata nel girone al di sotto delle aspettative. Gli inglesi del Southampton dopo una vittoria e un pareggio hanno complicato tutto perdendo proprio contro l’Inter. Questi ultimi invece dopo due ko contro Hapoel Beer Sheva e Sparta Praga hanno rialzato la testa e cercano una vittoria per tornare a sognare la qualificazione al turno successivo. Gli inglesi hanno una differenza reti di +2 visto che hanno fatto 3 gol e ne hanno subito uno solo, mentre gli ospiti hanno un -3 pesante con due gol fatti e cinque subiti. C’è una clamorosa coincidenza per le due squadre che sono in equilibrio sulle conclusioni con 39 tiri totali per una, di media 13 a partita. I nerazzurri sono dietro per quanto riguarda i passaggi che sono 1359 a 1260, con la percentuale dei passaggi riusciti 89% a 85%. Vedremo se la squadra stasera di Vecchi riuscirà a sovvertire questi numeri al momento negativi. 

, diretta dall’arbitro polacco Pawel Gil, si gioca al St. Mary’s giovedì 3 novembre, con calcio d’inizio alle ore 21:05; è valida per la quarta giornata del girone K di Europa League 2016-2017. La classifica del girone K vede la squadra nerazzurra allultimo posto con soli 3 punti, mentre in testa si trovano i cechi con 6 punti. Beer Sheva e Southampton precedono lInter di un solo punto, appaiati a quota 4 e quindi la partita di giovedì sera, alle 21.05 è estremamente importante perché una sconfitta potrebbe escludere definitivamente i nerazzurri dalla corsa alla qualificazione. 

Per lInter questo è un momento negativo, non solo in campo internazionale, ma anche nel campionato italiano; soprattutto la Beneamata arriva a questa partita del St. Mary’s con un traghettatore in panchina, visto che a poche ore dalla trasferta Frank De Boer è stato esonerato e la guida tecnica della squadra è stata affidata ad interim a Stefano Vecchi. 

Nellultima giornata di campionato lInter ha subito una nuova sconfitta, a Marassi contro la Sampdoria, al termine di unaltra gara giocata senza grossa convinzione, e che ha vanificato il successo del turno precedente in casa con il Torino. La rete messa a segno per i blucerchiati da Fabio Quagliarella ha contribuito a dare la spallata finale a De Boer, già messo sotto esame in precedenza e che ha pagato per tutti, venendo infine allontanato dalla squadra nerazzurra con quattro sconfitte nelle ultime cinque partite di campionato.

In Premier League il Southampton ha dovuto cedere in casa contro il Chelsea di Conte che si è imposto per 2 0 grazie alle reti messe a segno, da Hazard dopo soli 6 minuti di gioco, e da Diego Costa nella ripresa, al 55esimo. Due reti frutto di una supremazia che la formazione di Puel non è riuscita ad interrompere, se non con una punizione calciata da Tadic, che il portiere del Chelsea ha comunque neutralizzato. Il Southampton si trova così a metà classifica, con 13 punti contro i 23 della testa della classifica. 

Nella gara di andata tra queste due formazioni lInter è riuscita a vincere per 1 0 grazie alla rete messa a segno da Candreva, con Handanovic altro grande interprete salvando su varie occasioni create dalla formazione inglese. Una partita di sofferenza per i nerazzurri anche per lespulsione di Brozovic, squalificato in questa gara di ritorno, e con una rosa che in questa competizione inizia ad essere “corta” a causa delle scelte effettuate alla vigilia. 

Per quanto riguarda le formazioni che scenderanno in campo giovedì sera al St. Marys Stadium, Puel conferma il 4-3-2-1 con in porta Foster, autore di buone parate contro il Chelsea, una linea difensiva con Martina a destra, sempre molto propositivo in avanti, McQueen sulla fascia opposta e Van Djik con Yoshida al centro. La coppia offensiva sarà composta da Austin e Rodriguez, con Tadic piazzato alle loro spalle ed una linea mediana che vede Romeu, Ward-Prowse e Hojberg.

Per quanto riguarda lInter sarà Vecchi a dover schierare lundici iniziale nel quale torna Medel, out in campionato per la squalifica, ed anche Perisic che dovrebbe rientrare in attacco con esclusione di Eder. Nella linea difensiva del 4-3-3 interista ci sarà DAmbrosio, al rientro, con Nagatomo che agirà a sinistra dopo aver vinto il ballottaggio contro Santon. Nel tridente offensivo oltre a Perisic confermati Candreva a destra e Icardi al centro. Qualche problema al centrocampo con Medel e Banega che potrebbero esser affiancati da Gnoukouri.

Le quote delle scommesse preparate dagli esperti della Snai non danno molta fiducia nei confronti dellInter, la cui quota vincente è stata fissata a 5,25 contro la quota 1,65 che è stata invece stabilita per la vittoria della formazione inglese. Una via di mezzo la quota per il pareggio, fissata a 3,85. Poca distanza tra le due quote di under ed over con la prima a 1,75 e la seconda a 2.

La diretta tv di Southampton-Inter sarà trasmessa come sempre dai canali della pay tv del satellite: appuntamento in particolare su Sky Calcio 1, con tutti gli abbonati al pacchetto Calcio che potranno avvalersi anche del servizio di diretta streaming video grazie all’applicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi e si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Su Sky Super Calcio inoltre viene trasmessa Diretta Gol Europa League, che mostra highlights e gol in tempo reale di tutte le partite in programma nella serata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori