Diretta/ Maccabi-Az Alkmaar (risultato finale 0-0): pari senza emozioni. Info streaming video e tv (oggi, Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Maccabi-Az Alkmaar: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la quarta giornata del girone D di Europa League.

AzAlkmaar
Foto LaPresse

Nel Gruppo D di Europa League si sfidano il Maccabi Tel Aviv e gli olandesi del Az Alkmaar per la quarta giornata. Una gara che da un punto di vista logistico impone agli ospiti una massacrante trasferta per oltre 3300 km di viaggio. Uno degli ex di questo incontro è il centrocampista del Maccabi, Haris Medunjanin che ha visto la casacca dellAz dal 2004 al 2008 ed inoltre durante questo periodo è stato compagno di squadra di Shota Arveladze suo attuale allenatore al Maccabi. Nelle fila dellAz è presente Robert Muhren, nipote di Gerrie e Arnold Muhren che nel 1981 portarono lIpswich Town alla vittoria dellallora Coppa Uefa. Lallenatore del Maccabi come detto è Shota Arveladze è stato un eccezionale giocatore mettendo a segno 32 gol nelle coppe europee e vestendo le maglie di squadre prestigiose come lAjax ,i Rangers ed il Traznospor. Per lui è il primo anno alla guida del Maccabi dopo cinque anni passati sulle panchine di vari club turchi. Lallenatore dellAz è John van den Brom dal 2014. In precedenza ha vinto nel 2013 il campionato belga con lAnderlecht. 

Maccabi Tel Aviv-Az Alkmaar, partita che sarà diretta dal nostro Davide Massa, si gioca alle ore 19 di giovedì 3 novembre per la quarta giornata del girone D di Europa League 2016-2017. Le due squadre si sono già affrontate due settimane fa, quando gli israeliani avevano espugnato il campo olandese per 2-1 grazie ai gol di Ezequiel Oscar Scarione ed Eyal Golasa, intervallate dalla rete di Robert Muhren.

Al momento la situazione nel gruppo D vede lo Zenit San Pietroburgo al primo posto con nove punti totalizzati in tre partite e ad un passo dalla qualificazione aritmetica. alle spalle dei russi stazionano gli irlandesi del Dundalk con quattro punti, pressati ad una sola lunghezza dal Maccabi Tel Aviv. Fanalino di coda l’Alkmaar, che ha racimolato solo un punto in tre giornate. Dunque tre squadre si giocheranno il secondo posto già a partire da questa giornata. 

Un pareggio lascerebbe la situazione invariata, al massimo permetterebbe al Maccabi Tel Aviv di agganciare il Dundalk, se quest’ultimo dovesse perdere in Russia contro lo Zenit San Pietroburgo. Senza dubbio per l’Alkmaar la vittoria diventa un obbligo, se non vuole vedersi costretto a vincere le ultime due gare.

Gli olandesi dunque verranno messi in campo dall’allenatore John van den Brom con un modulo piuttosto offensivo, un 4-2-3-1 che garantisce ampiezza sulle fasce, ma anche copertura in fase di non possesso visto che le ali dovranno ripiegare per dare una mano alla difesa. In porta si posizionerà l’uruguagio Sergio Rochet, che verrà coadiuvato dal pacchetto a quattro di difensori composti dai due terzini Derrick Luckassen e Thomas Ouwejan, rispettivamente sulla fascia destra e sulla fascia sinistra, e dai due difensori centrali Stijn Wuytens e il capitano Rens van Eijden.

A centrocampo i due mediani, che avranno l’arduo compito di fare da frangiflutti davanti alla difesa, saranno Ben Rienstra e Joris van Overeem. In posizione più avanzata giocherà il fantasista Iliass Bel Hassani, che verrà affiancato sulla fascia destra dall’iraniano Alireza Jahanbakhsh e sulla fascia sinistra da Dabney dos Santos. Infine l’unica punta centrale sarà il centravanti Wout Weghorst.

Il Maccabi Tel Aviv, guidato dal tcnico georgiano Shota Arveladze, dovrebbe rispondere con un 4-5-1 molto simile come struttura, ma nel quale i centrocampisti esterni hanno una posizione eno avanzata, e devono preoccuparsi più di difendere e non di offendere. Il portiere titolare sarà Predrag Rajkovic, protetto dai quattro difensori Eli Dasa (terzino destro), Eitan Tibi, Omri Ben Harush (i due difensori centrali) e Tal Ben Haim (terzino sinistro. A centrocampo il mediano sarà Eyal Golasa, e verrà affiancato dalle due mezzali Nosa Igiebor e Oscar Ezequiel Scarione, mentre sugli esterni sgambetteranno sulla destra Haris Medunjanin e sulla sinistra l’ex calciatore del Liverpool Yossi Benayoun. L’unica punta che dovrà recapitare in rete tutti i palloni utili sarà Tal Ben Haim.

A fare la partita fin dai primi minuti sarà l’Alkmaar, che sebbene giochi fuori casa terrà il pallino del gioco e proverà a stanare gli avversari con un giro palla prolungata. Il Maccabi Tel Aviv dovrà essere attento e paziente, cercando di non scoprirsi.

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Maccabi Tel Aviv-Az Alkmaar; tuttavia su Sky Super Calcio (canale 206) andrà in onda come al solito il programma Diretta Gol Europa League, con la trasmissione di highlights e gol in tempo reale da tutti i campi; gli abbonati a Sky potranno avvalersi del servizio di diretta streaming video attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori