NUOVO ALLENATORE INTER/ News, a breve incontro con Pioli. Fabio Cannavaro ha detto no! (ultime notizie oggi, 3 novembre 2016)

- La Redazione

Nuovo allenatore Inter, News: Alessandro Del Piero conferma che Stefano Pioli potrebbe essere l’uomo giusto intanto Stefano Vecchi pensa solo all’Europa League (oggi, 3 novembre 2016)

DeBoer_braccia
Frank de Boer - La Presse

Sono ore calde per sapere il nome del nuovo allenatore dell’Inter. La panchina dei nerazzurri è stata offerta a Stefano Vecchi, tecnico della Primavera, solo però per la gara di Europa League contro il Southampton per motivi di tempo. A breve dovrebbe esserci un incontro con Stefano Pioli che sembra davvero vicino a ricevere il testimone di Frank de Boer esonerato lunedì scorso. Secondo quanto riportato da La Repubblica pare però che la Suning, proprietario di maggioranza della società, abbia contattato un tecnico italiano molto noto in Italia che è anche un ex giocatore dell’Inter. Si tratta di Fabio Cannavaro che di recente ha vinto il campionato di Serie B cinese con il Tianjin Quanjan dove arrivato a campionato in corsa ha scalato la classifica superando un dislivello di uncidi punti. Pare però che Fabio Cannavaro abbia rifiutato la panchina del club nerazzurro.

in pole position come nuovo allenatore dell’Inter, ma le ipotesi sul tavolo restano molte. Come sappiamo, i dirigenti italiani dell’Inter spingono per una soluzione “nazionale” anche per evitare di doversi ritrovare con un allenatore che dovrebbe vivere le stesse difficoltà che hanno bruciato l’esperienza nerazzurra di Frank De Boer. Su questa linea sembra essersi allineato anche il presidente Erick Thohir, che però in questi giorni è in patria a causa della morte del padre Teddy. Idee diverse invece da parte dei nuovi proprietari cinesi, che sembrano tentati da una nuova soluzione estera, con nomi di maggior spicco ma anche i suddetti rischi del caso. In tal senso un ruolo importante potrebbe essere quello giocato dal potente agente Kia Joorabchian, vicino ai vertici di Suning. Ecco perché restano in piedi le ipotesi legate innanzitutto a Guus Hiddink, ma pure ad André Villas Boas e Marcelino. Pioli però resta in pole e domani avrà l’occasione di parlare personalmente con Zhang Steven e Ren Jun: forte del consenso del resto della società, se anche questo colloquio andrà bene tutto si risolverà felicemente. Se invece il figlio e il braccio destro del nuovo patron dovessero avere dei dubbi, ecco che lo zampino di Kia si potrebbe far sentire…

Cè anche Walter Zenga tra i nomi dai quali uscirà il nuovo allenatore dellInter. Che lex Uomo Ragno abbia sempre sognato la panchina nerazzurra non è un mistero: lo ha esplicitato in più di unoccasione ma fino a questo momento le due parti non si sono mai incontrate. Allinizio dellanno Zenga era stato chiamato dal Wolwerhampton nel Championship inglese, ma dopo alcune partite traballanti è stato esonerato. Ora dunque potrebbe davvero sedersi sulla panchina dellInter: stando a quanto rivela Social Football Club, Zenga sarebbe un profilo che piace molto a Zhang Jindong, il nuovo proprietario della società nerazzurra che lo preferirebbe a Stefano Pioli in virtù del suo passato legato a filo doppio allInter. Staremo a vedere; lentourage di Zenga non ha smentito la notizia ma non lha nemmeno confermata. In ogni caso lex portiere sarebbe soltanto un traghettatore allInter: lambizione della società nerazzurra è sempre la stessa, ovvero quella di arrivare a Diego Simeone nella prossima stagione. In questo senso tutti i nomi che stanno emergendo in queste ultime ore riguardano un incarico provvisorio, fino a maggio-giugno; a meno che ovviamente non si riesca da subito a mettere le mani sul profilo giusto per aprire un progetto a lungo termine.

L’Inter si prepara ad aprire i colloqui per scegliere il suo nuovo allenatore. Come ha riportato la redazione di Sky Sport, dopo la partita di Europa League contro il Southampton la proprietà cinese incontrerà Stefano Pioli, e potrebbe già trattarsi di un momento decisivo: come noto infatti, almeno stando a quanto è emerso nei giorni scorsi, il nome dell’ex tecnico di Chievo, Bologna e Lazio sarebbe il primo sulla lista della parte italiana della società (vale a dire Piero Ausilio e Javier Zanetti), ma Suning spingerebbe maggiormente per un allenatore straniero, con un profilo internazionale più marcato. Ecco perchè nelle ultime ore il nome di Marcelino sta prendendo quota, ma ecco anche perchè l’incontro con Pioli – previsto nella giornata di venerdì – potrebbe spazzare via la concorrenza: se i cinesi si convinceranno che possa essere l’uomo giusto, a quel punto gli altri candidati alla panchina dell’Inter potrebbero venire eclissati nello spazio di poche ore. Al momento comunque la situazione è in divenire; sicuramente domenica l’Inter avrà ancora Stefano Vecchi in panchina, nella partita di campionato contro il Crotone.

Continua il tormentone sul nome del nuovo allenatore dell’Inter. In pole position come è noto c’è Stefano Pioli che è il nome caldeggiato dall’anima italiana della società, ma continuano anche le ipotesi e le indiscrezioni su altri nomi, in particolare stranieri che avrebbero più fascino sui proprietari cinesi di Suning ma che riproporrebbero le stesse incognite di Frank De Boer. Ad esempio questo discorso varrebbe alla perfezione per Marcelino, ex tecnico del Villarreal; 51 anni, nome completo Marcelino Garcia Toral, che piace perché ha saputo dare spettacolo con il ‘Sottomarino Giallo’. Probabilmente tutto si deciderà domani, giorno nel quale Pioli incontrerà Zhang Steven e Ren Jun, figlio e uomo di fiducia del patron Zhang Jindong: se saranno superate le perplessità, tutto sarà definito. Ma se qualcosa dovesse andare storto, a quel punto tutto sarebbe possibile…

Chi sarà il nuovo allenatore dell’Inter? Nonostante stasera si giochi la sfida SouthamptonInter valida per la quarta giornata di Europa League si continua a parlare dell’esonero di Frank de Boer e dell’arrivo di un nuovo allenatore all’Inter. Stasera intanto si accomoderà sulla panchina il tecnico della Primavera Stefano Vecchi, ma la situazione dovrebbe essere una soluzione transitoria. Tra i nomi che vengono fatti per raccogliere l’eredità di de Boer c’è in pole position il nome di Stefano Pioli. Anche Alessandro Del Piero ha espresso il suo parere sulla situazione, ecco le sue parole a Sky Sport: “Frank de Beor non ha mai avuto il tempo di lavorare in un ambiente che non si può di certo definire perfetto. Stefano Pioli è l’uomo giusto per guidare l’Inter, è un grande allenatore”. Pioli è fermo dallo scorso anno quando fu esonerato dalla guida della Lazio. Dopo una lunga gavetta in Serie B e una parentesi al Parma in A ha trovato conferme nella massima categoria tra Chievo Verona, Palermo, Bologna e appunto Lazio.

Si parla molto dell’esonero di Frank de Boer, ma stasera si gioca una partita decisiva per l’Europa League e l’Inter non può sbagliare. Al suo posto sulla panchina ci sarà l’allenatore della Primavera Stefano Vecchi che guiderà la squadra nella trasferta europea e molto probabilmente poi sarà sostituito. Il tecnico ha parlato in conferenza stampa, sottolineando: “Mi dispiace per Frank de Boer. I nostri rapporti erano molto buoni, purtroppo sono cose che capitano nel calcio. Ringrazio la Suning, il presidente Erik Thohir e il direttore Ausilio per questa opportunità che mi hanno concesso. Dobbiamo pensare al presente che è il match contro il Southampton. Dobbiamo preparare al meglio la gara e si può decidere molto del nostro percorso europeo”. Vedremo come andrà la partita e se poi ci saranno delle possibilità di vedere ancora Stefano Vecchi sulla panchina nerazzurra oppure se la gestione della squadra sarà affidata a un tecnico più esperto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori