PROBABILI FORMAZIONI/ Sassuolo-Rapid Vienna: Consigli contro Strebinger. Quote, le ultime novità live (Europa League, oggi 3 novembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Sassuolo-Rapid Vienna: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al Mapei Stadium ed è valida per la quarta giornata del girone F di Europa League

Mazzitelli_RapidVienna
Foto LaPresse

Hi saranno i portieri di Sassuolo e Rapid Vienna per la partita di questa sera in Europa League? Nella formazione dei neroverdi leggiamo il nome di Andrea Consigli, che è ormai uno dei punti fermi del Sassuolo essendone il portiere titolare fin dallestate 2014, quando gli emiliani lo strapparono allAtalanta, con la quale Consigli si era imposto allattenzione generale. Anche grazie a lui il Sassuolo è arrivato fino allEuropa League e quindi Eusebio Di Francesco lo ha premiato facendolo giocare titolare sia in campionato sia in Coppa, diversamente da quello che fanno molti altri allenatori. Daltronde per il Sassuolo lEuropa League è unavventura di grande prestigio ed è normale affrontarla con la migliore formazione possibile. Certamente meno noto al pubblico italiano è il nome di Richard Strebinger, il portiere che vedremo fra i pali del Rapid Vienna questa sera al Mapei Stadium: classe 1993, al Rapid dal 2015, austriaco ma già con significative esperienze in Germania fra Hertha Berlino e Werder Brema prima di tornare in patria, ha giocato con le Nazionali austriache fino allUnder 21 ma per ora mai con quella maggiore. 

Salvo i soliti lungodegenti fermi nellinfermeria neroverde, il tecnico Di Francesco per il match tra Sassuolo e Rapid Vienna di questa sera, quale 4^ turno di Europa League avrà disposizione una buona panchina, piena perlopiù di giocatori con diversi minuti nelle gambe e  impegnati nel precedente turno di campionato contro la Lazio. Tra questi dune si segna sicuramente Pol Lirola, Davide Biondini, Lorenzo Pellegrini, Politano e Defrel, questi ultimi impegnati nel ruolo delle due punte con ben poco successo. Ben poco invece il riposo concesso dal tecnico Buskens al suo Rapid Vienna: questa sera lallenatore della compagine austriaca ha in mente di schierare la miglior formazione possibile, lasciando al massimo il capitano Maximilian Hoffmann in panchina, dopo il pesante turno contro lAdmira Wacker. Gli farà compagnia anche Srdjan Grajovac, Tamas Szanto e Matej Jelic.  

Il tecnico Eusebio Di Francesco, per l11 inziale del Sassuolo oggi impegnato in Europa League contro il Rapid Vienna dovrebbe fare i conti con un piccolo ma necessario turnover: mossa che dà alito a diversi ballottaggi ancora in corso. In difesa ad esempio il preferito al momento assieme a Mazzitelli, Cannavaro e Peluso ci sarebbe Duncan, che dovrebbe aver risolto i sui problemi fisici: se così però non fosse sarebbero pronti sia Biondini che Pellegrini, ancora in ballottaggio. Ricci, tenuto a riposo nel precdente turno di campionato dovrebbe fare compagnia a Matri, ma per il primo ruolo rimane ancora in ballo anche Politano che potrebbe partire dalla panchina su necessità: il secondo invece pur più pronosticato probabilmente dovrà contedersi comunque la maglia da titolare con Gregoire Defrel. Undici simile per il Rapid Vienna a quelo già visto in campo nel turno precedente di coppa: pochi dunque i dubbi anche se Klivitaia rimane sullattenti per prendere il posto da titolare di Joelinton.

Questa sera il Sassuolo di Eusebio Di Francesco ha bisogno di una bella vittoria tra le mura di casa contro il Rapid Vienna, per ottenere punti preziosi nella classifica del girone F di Europa League. Purtroppo per le probabili formazioni di questa sera il tecnico neroverde dovrà stilare un undici iniziale senza poter contare su Letschert in difesa, out per un problema alla spalla, Berardi, il cui ritorno è stato fissato per metà mese e Simone Missiroli. Rimane invece in dubbio il capitano Francesco Magnanelli, ancora impegnato nel lavoro differenziato. Sulla panchina del Rapid Vienna invece il conclamato assente è sicuramente Steffen Hofmann, in via di recupero per un problema muscolare che lo sta tenendo per il momento in panchina per la compagine austriaca.  

Dando un occhio alle statistiche delle formazioni di Sassuolo e Rapid Vienna, in campo questa sera per il 4^ turno di Europa League notiamo subito come tra i principali marcatori neroverdi non vediamo alcun giocatore dato per l11 indiziale: il motivo è molto semplice ed è data dalla infelice coincidenza di giocatori assenti e giocatori stanchi a cui serve un necessario turnover. Per questo match di Europa League dovrà dunque essere Alesssandro Matri, schierato come punta centrale a non far rimpiangere la mancanza di Defrel o Berardi: la punta di Santarcangelo Lodigiano al momento ha segnato una sola rete in campionato contro il Bologna, mentre nei tornei europei, complice anche un piccolo infortunio al polpaccio non so è ancora sbloccato di fronte alla porta avversaria. Dalla parte opposta troviamo invece una sicurezza per il Rapid Vienna, ovvero il centrale austriaco Luis Schaub: bomber della formazione di Buskner con 5 gol e un assist in 13 incontri disputati. Per il giovane classe 1994 inoltre si conta anche una rete in Europa League segnata proprio al Sassuolo nella sfida di andata.

Si gioca al Mapei Stadium per la quarta giornata del girone F di Europa League 2016-2017: squadre in campo alle ore 19 di giovedì 3 novembre per una partita molto delicata, tra due squadre che due settimane fa si sono divise la posta in palio e ora vanno a caccia di una vittoria per aumentare le possibilità di qualificazione ai sedicesimi. Il girone è molto incerto e il Sassuolo sembra essere in calo rispetto allo straordinario avvio; arbitra la partita linglese Craig Pawson, andiamo subito a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Sassuolo-Rapid Vienna.

Per Sassuolo-Rapid Vienna, partita valida per la quarta giornata del girone E di Europa League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria del Sassuolo (segno 1) vale 1,90, il pareggio (segno X) è quotato 3,50 mentre la vittoria del Rapid Vienna (segno 2) vi farà guadagnare 4,20 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Il Sassuolo dovrebbe tornare al 4-3-3 dopo aver sperimentato nelle ultime partite, ma dovrà nuovamente fare a meno di capitan Magnanelli; nella formazione neroverde ci sarà comprensibile turnover, per esempio nel reparto offensivo dove Matri dovrebbe riavere una maglia da titolare ed essere supportato da Federico Ricci e Ragusa, che in nome del cambio modulo sono rimasti in panchina nellultima partita di campionato. A centrocampo invece davanti alla difesa si dovrebbe piazzare Sensi, che giocherà in qualità di regista puro avendo al suo fianco un incontrista come Duncan, bravo anche a lanciarsi senza palla negli spazi, e un altro interno come Mazzitelli che può aumentare la qualità della squadra. Da valutare invece cosa succederà in difesa: Lirola è stato usato molto nelle ultime uscite e dunque ragionevolmente dovrebbe avere un turno di riposo, favorito allora Gazzola sulla corsia destra mentre a sinistra torna nel suo ruolo Peluso. In mezzo quasi certa la presenza di Acerbi; a fargli compagnia, a protezione di Consigli, dovrebbe essere Paolo Cannavaro.

Il Rapid Vienna conferma in toto la squadra che allandata ha pareggiato 1-1, e che avrebbe forse meritato qualcosa in più; davanti al portiere Strebinger i due centrali saranno Schosswendter e Dibon, con Pavelic che giocherà sulla fascia destra e Schrammel che si occuperà invece della corsia mancina. La cerniera mediana si compone di due giocatori: il punto di riferimento è Schwab che è anche il capitano della squadra, al suo fianco agirà invece Mocinic. Il meglio del Rapid Vienna comunque riguarda il reparto avanzato, dove Joelinton è un attaccante molto mobile che partecipa alla costruzione della manovra ed è solito dare pochi punti di riferimento; a sfruttare le uscite dalla zona di competenza della prima punta sarà in primo luogo Schaub, che è nei fatti il principale marcatore del Rapid Vienna. Sulle corsie laterali invece dovrebbero esserci Murg e lislandese Traustason, le cui quotazioni sono salite dopo i quarti di finale degli Europei raggiunti con la sua nazionale.

 

 47 Consigli; 23 Gazzola, 28 Cannavaro, 15 Acerbi, 13 Peluso; 32 Duncan, 12 Sensi, 22 Mazzitelli; 27 F. Ricci, 10 Matri, 90 Ragusa

A disposizione: 79 Pegolo, 20 Lirola, 5 Antei, 8 Biondini, 6 L. Pellegrini, 16 Politano, 11 Defrel

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati: –

Indisponibili: Letschert, Missiroli, D. Berardi

 30 Strebinger; 22 Pavelic, 3 Schosswendter, 17 Dibon, 4 Schrammel; 8 Schwab, 26 Mocinic; 29 Murg, 10 Schaub, 23 Traustason; 34 Joelinton

A disposizione: 1 Novota, 24 Auer, 20 M. Hofmnann, 15 Grahovac, 18 Szanto, 9 Jelic, 13 Kvilitaia

Allenatore: Mike Buskens

Squalificati: –

Indisponibili: S. Hofmann

 

Arbitro: Craig Pawson (Inghilterra)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori