PROBABILI FORMAZIONI/ Southampton-Inter: chi può entrare? Quote, le ultime novità live (Europa League girone K, oggi 3 novembre 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Southampton-Inter: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al St. Mary’s ed è valida per la quarta giornata del girone K di Europa League

EderRomeuInter
In assenza di Icardi e Perisic, Pioli si affiderà a Eder (Lapresse)

Rimane ancora unaurea di incertezza sulla probabili formazioni dellInter, impegnata questa sera contro il Southampton per il quarto turno di Europa League, girone K: complice un nuovo tecnico e una panchina ampia è ancora difficile dare un undici iniziale certo. Rimangono per il momento in panchina, stando alle ultime indicazioni dellormai ex tecnico De Boer Ansaldi, Santon e Miranda, con i primi due dati ancora in ballottaggio per la formazione iniziale: simile situazione anche per Eder e Palacio, al momento messi da parte, ma comunque freschi. Sul versante britannico invece sono stati dati per panchinari Davies (in campo nel precedente turno di campionato contro il Chelsea)  e Boufal (entrato al posto di Clasie nellultimo match, ma non in maniera brillante), assieme al centrocampista Sam McQueen, schierato da titolare nel match di andata contro i nerazzurri.

difficile fare previsioni sulle probabili formazioni dellInter, impegnata questa sera in Europa League contro il Southampton: pochi i giocatori indisponibili e soprattutto il cambio di panchina avvenuto solo nella giornata di martedi. Con lesonero di De Boer e il traghettamento di Vecchi, sono tanti i dubbi sulla formazione e le scelte che il nuovo tecnico farà. Se giocatori come Handanovic, Candreva e Icardi sono inamovibili, rimangono in ballottaggio in difesa il giapponese Nagatomo e Santon e DAmbrosio e Ansaldi, con i primi preferiti per le fasce. In ballottaggio anche Ranocchia e Miranda: il difensore ex della Sampdoria sembra al momento avvantaggiato sul brasiliano, soprattutto dopo le recenti prestazioni affatto brillanti del secondo. Ben pochi i dubbi invece nel Southampton di Puel, che con tutta probabilità schiererà questa sera la formazione ufficiale: solo uno il ballottaggio in corso nella compagine britannica, quello che Hojbjerg e Davis, con il danese al momento preferito al centrale britannico.

Si annuncia un duello di alto livello fra i portieri di Southampton e Inter nella quarta giornata di Europa League. Nelle probabili formazioni leggiamo infatti i nomi di Fraser Forster per i Saints inglesi e naturalmente di Samir Handanovic per i nerazzurri. La carriera di Forster è decollata quando si è spostato dallInghilterra alla vicina Scozia, giocando per quattro anni nel Celtic, stagioni durante le quali è arrivato anche a debuttare in Nazionale. Nel 2014, dopo avere fatto parte della spedizione ai mondiali (pur se da riserva) è tornato in patria per difendere la porta del Southampton, è passato anche attraverso un grave infortunio ma adesso è tornato il titolare indiscusso e di nuovo in Nazionale per gli Europei, sia pure di nuovo senza trovare spazio. Anche Handanovic si è spostato dalla sua Slovenia alla confinante Italia, passando per esperienze umili come quelle al Treviso e al Rimini per poi imporsi allattenzione generale nelle ben cinque stagioni giocate allUdinese, assaggiando anche la Champions League che invece paradossalmente non ha più frequentato da quando indossa la maglia dellInter. In anni spesso difficili per i nerazzurri, Handanovic è stato una delle poche certezze, dunque si affiderà a lui stasera anche il traghettatore Stefano Vecchi.

Quali saranno gli attaccanti di riferimento nelle formazioni di Southampton e Inter? In casa nerazzurra naturalmente il capitano Mauro Icardi, anche se largentino non ha ancora segnato nemmeno un gol in questa Europa League. La situazione però adesso è critica per i nerazzurri e di conseguenza Icardi sarà schierato dal primo minuto, come non sempre era successo in Europa prima di oggi: daltronde chi ha segnato otto dei tredici gol dellInter in campionato è un punto di riferimento fondamentale per lattacco, a maggior ragione se si considera che in stagione solo Ivan Perisic ha segnato più di un gol (due) in tutto il resto della squadra. La dipendenza quasi totale da Icardi in fase realizzativa è dunque uno dei problemi che il nuovo allenatore dellInter dovrà risolvere. In casa Southampton lattaccante di punta è invece Charlie Austin, che ha già segnato in tutte le competizioni nelle quali il Southampton è impegnato: quattro gol in Premier League, uno in Coppa di Lega e due in Europa League, la doppietta nella prima giornata del girone quando gli inglesi si imposero con un netto 3-0 sullo Sparta Praga. Sette gol in dodici presenze lo rendono naturalmente il pericolo pubblico numero uno per la difesa nerazzurra.

In attesa di conoscere le formazioni per il match di Europa League tra Southampton e Inter che verranno ufficializzate soltanto tra poche ore andiamo a vedere quali potrebbero essere i jolly in grado di dare la svolta giusta alla partita, in programma per questa sera al St.Mary Stadium. A dare una scorsa veloce non ci si può non soffermare a centrocampo, dove brillano due giovani presenze in grado di dare freschezza e energia al gioco delle rispettive squadre, ovvero ai centrali Pierre Emile Hojbjerg per la compagine padrone di casa e Assane Gnoukuori per i colori nerazzurri.  Il primo è un giocatore danese, classe 1995, approdato alla maglia del Southampton dopo una stagione passata in prestito dal Bayern allo Schalke04: sulla gambe Hojbjerg ha in totale 185 minuti in Europa League e 484 in Premier League dove ha esordito da titolare sia nel match conto lo sparta Praga che contro lInter al Meazza al match di andata. Di fronte a lui Assane Gnoukuori, classe 1996 originario della Costa dAvorio e proveniente dalla primavera dellInter: due le sue presenze in Europa League sotto la direzione di Frank De Boer, entrambe piuttosto positive, anche se la prestazione del singolo spesso non è capace di salvare una situazione collettiva già di per sé affatto rosea.

valida per la quarta giornata del girone K di Europa League 2016-2017; al St. Mary Stadium si gioca alle ore 21:05 di giovedì 3 novembre. Esordio in panchina per Stefano Vecchi, e prima partita senza Frank De Boer: per lex allenatore della Primavera possibile prima di due – dovrebbe esserci anche in campionato contro il Crotone – una partita subito delicatissima perchè cè in palio la qualificazione ai sedicesimi di Europa League che, come sappiamo, si era fatta davvero complicata per le due sconfitte nelle prime giornate del girone. Arbitra la sfida il polacco Pawel Gil; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Southampton-Inter.

Per Southampton-Inter, partita valida per la quarta giornata del girone K di Europa League 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria del Southampton (segno 1) vale 1,65, il pareggio (segno X) è quotato 3,85 mentre la vittoria dellInter (segno 2) vi farà guadagnare 5,25 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Brutte notizie per Claude Puel: Shane Long non recupera e insieme a lui saranno fuori anche Targett e Cédric Soares, che potranno tornare a disposizione soltanto per la prossima partita di campionato. Nel 4-3-3 disegnato dal tecnico francese spazio per Charlie Austin al centro dellattacco, con Redmond e il serbo Tadic che dovrebbero invece formare la linea degli esterni; il ballottaggio aperto è quello del centrocampo dove Hojbjerg, Ward-Prowse e Davis si giocano una delle tre maglie a disposizione, contando che molto probabilmente Oriol Romeu e Jordi Clasie dovrebbero essere confermati in campo come era successo allandata. In difesa invece Martina e Bertrand (che ha un breve passato nel Chelsea) saranno i terzini; in mezzo un altro olandese – Van Dijk, che ha anche guadagnato un posto da titolare in nazionale – guiderà il reparto in collaborazione con José Fonte. In porta va Forster, portiere che non sempre ha mostrato il suo talento ma che è sicuramente affidabile per una squadra come il Southampton.

Curiosa scelta da parte di Stefano Vecchi: per lesordio in panchina il tecnico dellInter ha deciso di convocare anche i giocatori che non possono effettivamente giocare. Nella lista dei partenti per Southampton cerano anche Brozovic, espulso allandata e dunque squalificato, oltre a Joao Mario e Kondogbia che non sono stati inseriti nella lista UEFA per la fase a gironi. Lobiettivo è chiaro: provare a cementare un gruppo che in questo momento sembra poco affiatato e ha dunque bisogno di ritrovare la sua unità di intenti prima ancora che il gioco e i risultati, che piuttosto saranno una diretta conseguenza. Non cè Stevan Jovetic solo perchè infortunato: il montenegrino è rimasto ad Appiano Gentile in compagnia di Palacio, lui pure fermato allultimo da un problema fisico. Per quanto riguarda la formazione, Vecchi dovrebbe confermare il 4-3-3 con Icardi prima punta supportato da Candreva e Perisic, mentre in mezzo al campo si rivede Gary Medel che giocherà insieme a Gnoukouri e Banega. Ranocchia pronto a sostituire uno tra Miranda e Murillo in difesa.

 

 1 Forster; 15 Martina, 17 Van Dijk, 6 Fonte, 21 Bertrand; 4 Clasie, 14 Romeu, 23 Hojbjerg; 11 Tadic, 10 Austin, 22 Redmond

A disposizione: 28 S. Taylor, 3 Yoshida, 8 S. Davis, 16 Ward-Prowse, 19 Boufal, 38 McQueen, 32 Olomola

Allenatore: Claude Puel

Squalificati: –

Indisponibili: Targett, Cédric Soares, S. Long

 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 27 Gnoukouri, 17 Medel, 19 Banega; 87 Candreva, 9 Icardi, 44 Perisic

A disposizione: 30 Carrizo, 15 Ansaldi, 25 Miranda, 5 Felipe Melo, 21 Santon, 23 Eder, 11 Biabiany

Allenatore: Stefano Vecchi

Squalificati: Brozovic

Indisponibili: Palacio

 

Arbitro: Pawel Gil (Polonia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori