RISULTATI PRIMAVERA/ Diretta gol livescore e classifica aggiornata 7^ giornata. Ok Inter e Milan, Genoa al tappeto (sabato 5 novembre 2016)

- La Redazione

Risultati Primavera, diretta gol livescore e classifica aggiornata dei tre gironi: le partite della 7^ giornata, il programma e gli orari (oggi sabato 5 novembre 2016)

RomaPrimavera_scudetto
Foto LaPresse

Triplice fischio sui campi Primavera per le partite in programma questo pomeriggio. Ne mancano tre in totale per completare il settimo turno, vale a dire Roma-Frosinone per il Gruppo C e Benevento-Juventus, Torino-Sassuolo per il gruppo B. Nel girone A sono state giocate tutte le partite, con il Milan che ha battuto due a zero il Trapani e la Fiorentina, il Napoli e il Verona che hanno vinto rispettivamente con Sampdoria, Spezia e Latina. Tre punti anche per la Spal nel match col Perugia. Pari pirotecnico tra Brescia-Cesena. Zero a zero, invece, il risultato finale di Lazio-Vicenza. Nel B show di Empoli e Chievo che rifilano cinque gol all’Udinese e alla Pro Vercelli. Pareggiano due a due Carpi e Ascoli. Infine nel C l’Entella batte tre a zero la Salernitana, il Genoa cade a Bologna e il Novara sconfigge due a uno il Pisa. Bene l’Inter nella sfida con la Ternana, piegata quattro a uno dai nerazzurri. Vince l’Atalanta sul campo del Cagliari e il Palermo batte il Crotone due a zero in casa. 

Mentre Milan-Trapani Primavera è ancora in corso, con la formazione rossonera avanti due a zero grazie ai gol di Llamas e Vido, arrivano verdetti da altri campi. Questa mattina per il girone A, la Lazio ha ospitato in casa il Vicenza. Una partita combattuta ed equilibrata, finita zero a zero dopo novanta minuti di battaglia. I biancocelesti non sono riusciti ad andare oltre il pari, contro un Vicenza che resta nella parte bassa della classifica. Nel girone B, invece, va registrata la caduta del Bari che viene sconfitto in casa per tre reti a zero dal Cittadella. I veneti ribaltano il pronostico e portano a casa tre punti importante per il prosieguo della stagione. Per i galletti brutto passo falso. A breve fischio di inizio anche nel girone C con Virtus Entella-Salernitana, poi tutti gli altri incontri del gruppo A e B per completare la settima giornata, che si concluderà nella giornata di domenica con i posticipi. 

Si gioca oggi gran parte della settima giornata del campionato Primavera per i Gruppi A, B e C. Sarà interessante seguire le partite e vedere che risultati usciranno per cercare di capire quale sarà la strada che proverà a prendere questa stagione. Nel Gruppo A spicca senza dubbio la sfida del Milan che ospita il Trapani in una gara che si gioca alle ore 13.00. Attenzione nello stesso girone anche a quello che accadrà tra pochi minuti nella capitale quando si giocherà Lazio-Vicenza. Nel B invece la Juventus sarà impegnata a Benevento, ma giocherà domani alle 14.00. Attenzione oggi al match Empoli-Udinese in campo alle 14.30. Nel C c’è grande curiosità di guardare come andrà l’Entella, fucina di grandi talenti come Puntoriere e Semprini, che ospiteràla Salernitana. Alle 14.30 si gioca invece Ternana-Inter con la Roma in campo domani nel derby col Frosinone.

Ritorna protagonista oggi il campionato Primavera 2016-2017: siamo ormai giunti alla settima giornata del massimo livello del calcio giovanile italiano, riservato agli Under 19, che riprende il suo cammino dopo una settimana di pausa per lasciare spazio alla Supercoppa Italiana di categoria che è stata vinta dalla Roma già campione d’Italia. Quest’anno abbiamo qualche novità rispetto al recente passato, primi passi verso la ‘rivoluzione’ della prossima stagione. Come al solito al via ci sono 42 squadre (le 20 le cui prime formazioni sono in Serie A e le 22 di Serie B) divise in tre gironi da 14 squadre ciascuno, tuttavia la novità è che sono state mischiate non con criteri geografici per avere gironi più vari e interessanti rispetto ad accoppiamenti che si ripetevano quasi fissi ogni anno. La formula non cambia: le 42 squadre si contenderanno i sei posti per l’accesso diretto alla Final Eight (i playoff metteranno in palio gli ultimi due posti), attraverso la quale si assegnerà lo scudetto, vinto lo scorso anno dalla Roma.

Però, come già accennato, siamo allalba di una rivoluzione nel campionato Primavera. In pratica dal 2017-2018 nascerà il girone unico, composto da 16 squadre: le prime 12 risulteranno essere le prime 4 di ciascun girone di questo campionato (dunque piazzarsi è fondamentale), con lobbligo però di avere la prima squadra iscritta alla Serie A del prossimo anno – in caso contrario, si andrà a scalare. Per determinare le ultime quattro partecipanti il meccanismo è piuttosto complicato, e prende in esame il ranking delle ultime cinque stagioni del campionato Primavera, con in più le quinte classificate di ogni girone che avranno diritto a un posto qualora riescano ad accedere alla Final Eight del 2017.

Adesso però torniamo all’attualità e andiamo a vedere che cosa ci attende in un futuro decisamente più immediato, cioè in questa settima giornata del campionato 2016-2017. Ricordiamo innanzitutto che ormai è in vigore l’orario “invernale”, per cui l’orario di base sarà quello delle 14.30 e non più quello delle 15.00. Gran parte delle partite si gioca naturalmente oggi, sabato 5 novembre: ci saranno alcune variazioni dovute ad esigenze televisive (a questo proposito ricordiamo che Sportitalia e Rai Sport sono le emittenti sulle quali in ogni weekend si potranno seguire alcune partite) oppure altre circostanze particolari delle squadre coinvolte. In televisione assisteremo alle seguenti partite: oggi alle ore 13.00 Milan-Trapani per il girone A, mentre nello stesso gruppo alle ore 16.00 potremo vedere Fiorentina-Sampdoria. Spazio al girone B invece per il posticipo della domenica che questa volta sarà il match di alta classifica Torino-Sassuolo, alle ore 11.00.

Le squadre da tenere docchio sono tante e il campionato sta ormai esprimendo le proprie gerarchie: lo scorso anno la Roma come detto ha vinto lo scudetto al quale ha aggiunto la Supercoppa, la Juventus ha giocato tre finali vincendo il Torneo di Viareggio mentre lInter è stata la squadra che ha portato in bacheca la Coppa Italia. Tutte stanno facendo bene, ma meritano grande attenzione anche realtà meno altisonanti come il Verona, l’Atalanta (che storicamente per il vivaio è una garanzia) e l’emergente Entella.

Lazio-Vicenza 0-0

Milan-Trapani 2-0

Brescia-Cesena 3-3

Verona-Latina 3-1

Napoli-Spezia 1-0

Spal-Perugia 1-0

Fiorentina-Sampdoria 1-0

Verona 19

Milan 15

Lazio 14

Fiorentina, Spal 13

Sampdoria, Napoli 12

Latina 10

Cesena, Vicenza 8

Spezia, Brescia 5

Perugia 4

Trapani 0

Bari-Cittadella 0-3

Avellino-Pescara 2-1

Chievo-Pro Vercelli 5-0

Empoli-Udinese 5-1

Ascoli-Carpi 2-2

Domenica, ore 11.00

Torino-Sassuolo

Ore 14.00

Benevento-Juventus

Juventus 16

Udinese 14

Torino, Empoli, Sassuolo, Bari 13

Chievo 12

Carpi 10

Pro Vercelli, Cittadella 7

Ascoli, Avellino 4

Pescara 3

Benevento 2

Virtus Entella-Salernitana 3-0

Bologna-Genoa 2-1

Cagliari-Atalanta 0-1

Novara-Pisa 2-1

Palermo-Crotone 2-0

Ternana-Inter 1-4

Domenica, ore 11.00

Roma-Frosinone

Atalanta 19

Inter, Entella 18

Roma 15

Bologna 13

Genoa 12

Cagliari, Novara 9

Palermo 8

Crotone, Ternana 6

Pisa, Salernitana 3

Frosinone 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori