PROBABILI FORMAZIONI / Palermo-Milan: Bacca spezza il digiuno? Quote, le ultime novità live (oggi 6 novembre 2016, Serie A 12^ giornata)

- La Redazione

Probabili formazioni Palermo-Milan: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca allo stadio Barbera ed è valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A

locatelli_paletta
Manuel Locatelli ai tempi del Milan (Foto LaPresse)

E se il protagonista di Palermo-Milan fosse Josip Posavec? In rossonero gioca quel Gianluigi Donnarumma giustamente celebrato in lungo e in largo, ma il Palermo in estate ha salutato Sorrentino decidendo di puntare su questo estremo difensore croato che ha compiuto 20 anni a inizio marzo. Dopo lesperienza con lInter Zapresic, eccolo in Italia: non è facile giocare in una realtà che punta a salvarsi e che ha cambiato allenatore dopo due giornate, i gol subiti (21) non sono pochi ma la realtà dei fatti è che Posavec si è già messo in mostra per le sue ottime doti, e potrebbe essere lennesimo giocatore azzeccato da Maurizio Zamparini e poi rivenduto a peso doro come già era stato per i vari Cavani, Pastore, Dybala e Vazquez. Il protagonista del Milan? Carlos Bacca: sarà banale, ma il colombiano non segna da quattro giornate e, ripercorrendo lo storico, scopriamo che nello scorso campionato di Serie A era successo in due diverse occasioni. Al quinto tentativo, entrambe le volte, Bacca è tornato al gol: questa dunque dovrebbe essere la partita buona, e se anche Vincenzo Montella potrebbe preferirgli Lapadula dal primo minuto il colombiano sa bene come si segna anche in pochi minuti di campo. Dunque, vedremo se per la terza volta Bacca troverà la rete alla quinta partita dallultima.

In attesa che il match tra Palermo e Milan entri nel vico andiamo a fare un po i conti in tasca alle due formazioni oggi protagoniste, o meglio in panchina. Stando nel versante rosanero infatti il bilancio dei milionari lasciati oggi in panchina dal tecnico Roberto De Zerbi è di circa appena 5 giocatori la cui valutazione di mercato supera i 999999 euro: tra questi non possiamo non citare Roberto Quaison, comprato per 2 milioni dal Aik Solna e Carlos Embalo, approdato al Palermo in prestito stagionale dal Brescia Calcio e il cui valore di mercato ora si aggira sui 2 milioni di euro. Decisamente più elevate le cifre dei giocatori milionari lasciati in panchina dal tecnico rossonero Vincenzo Montella: impossibile quindi non citare ora MBaye Niang, il cui valore di mercato è in costante crescita e che ora si aggira sui 15 milioni di euro e il giapponese Keisuke Honda, io cui valore al momento si aggira sui 7 milioni di euro, e stando alle ultime notizie potrebbe essere messo presto sulla piazza. 

Salvo diverse indicazioni dellultimo momento il De Zerbi per Palermo-Milan per la formazione rosanero in attacco dovrebbe fare affidamento ancora su Ilija Nestorvsky quale prima e unica punta, dato che il macedone è il bomber della squadra siciliana con allattivo 5 reti su 11 presenze totali. Dietro di lui vedremo ancora sia Quaison che Diamanti, questultimo in sostituzione di Embalo e con la poco segreta speranza che il capitano del Palermo finalmente si sblocchi di fronte alla porta avversaria. Per Montella il Milan dattacco è formato da il colombiano bacca quale punta centrale e con Niang e Bacca e Suso ai suoi lati: per Bacca questa potrebbe essere la buona occasione per riprendere la lunga striscia di gol interrottasi lo scorso 2 ottobre dopo il gol segnato contro il Sassuolo. Nonostante il digiuno di un mese circa Bacca rimane comunque il miglior realizzatore di Montella, con ben 6 gol su 11 presenze totali e 1 assist.

Anche a centrocampo, complice le assenze e lesigenza di ottenere i risultati le formazioni di Palermo e Milan non riservano per questa giornata di campionato particolari sorprese. Per i rosanero di De Zerbi quindi schieramento a tre con Hiljemark e Gazzi al posto di Jajalo, visto nellultimo match contro il Crotone e con Chochev che potrebbe essere insidiato da bruno Enrique per la maglia da titolare. Il Milan di Montella ormai si regge abilmente sulla regia di Manuel Locatelli, nuovo idolo della tifoseria rossonera con Kucka (al posto di Sosa, visto nel match contro il Pescara nella precedente giornata di campionato) e Bonavenura ai suoi lati. In fondo sia Giacomo Bonaventura che lo stesso Manuel Locatelli rimangono nelle prime posizioni della classifica marcatori del club rossonero, rimanendo rispettivamente a quota 2 gol  e 2 assist per il primo e 2 reti per il secondo, oltre che prestazioni nel complesso positive in questa prima parte di stagione.

Con diverse assenza in entrambi gli schieramenti le formazioni di Palermo-Milan appaiono sulla carta piuttosto stabilite, specialmente per quanto riguarda il reparto difensivo: De Zerbi potrebbe fare un piccolo turnover davanti a Posavec, schierando Edoardo Goldaniga al posto di Andelkovic vicino a Cionek al centro, con Aleesami e Rispoli fissi sulle fasce. Anche in casa Milan, il tecnico Montella per il reparto difensivo non dovrebbe riservare particolari sorprese, complice sia la situazione in infermeria sia lidea che squadra che vince non si cambia anche se spesso con risultati contrastanti. Con Donnarumma stabile tra i pali nella difesa a 4 lallenatore rossonero dovrebbe mantenere Romagnoli e uno tra Paletta e Gomez a fianco del centrale classe 1991, con lex atalantino al momento favorito. Ai lati spazio per il capitano Abate e De Sciglio, ormai imprescindibili per lo schieramento del Milan.

Va in scena alle ore 15 di domenica 6 novembre per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017; una sfida tradizionalmente non semplice per i rossoneri, che però stanno volando sulle ali dellentusiasmo ed entrando in questa giornata occupavano il terzo posto in classifica, che significa essere in corsa non solo per la Champions League ma anche per lo scudetto. Il Palermo non gioca malissimo in termini generali, ma non riesce a fare risultato e incassa troppi gol; contro una grande del nostro calcio unoccasione per riprendere la marcia. Arbitra la partita il signor Paolo Silvio Mazzoleni; andiamo subito a dare uno sguardo ravvicinato e approfondito alle probabili formazioni di Palermo-Milan.

Per Palermo-Milan, partita valida per la dodicesima giornata del campionato di Serie A 2016-2017, abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: ci dicono che la vittoria del Palermo (segno 1) vale 5,75, il pareggio (segno X) è quotato 3,90 mentre la vittoria del Milan (segno 2) vi farà guadagnare 1,60 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.

Roberto De Zerbi, che è un ex di questa partita, si trova ancora a dover fare i conti con qualche infortunio di troppo; schiererà molto probabilmente un 4-3-2-1 nel quale Nestorovski, 5 gol in campionato, sarà il riferimento avanzato e avrà alle sue spalle due trequartisti con caratteristiche diverse come Chochev e Diamanti, anche se Embalo rimane in corsa per una maglia dal primo minuto. A centrocampo il terzetto sembra già scritto, ed è quello che il tecnico del Palermo considera titolare: Gazzi in mezzo a fare da frangiflutti, Hiljemark come mezzala destra e Bruno Henrique che agisce dallaltra parte. Le tante defezioni in difesa obbligano sostanzialmente le scelte: Rispoli è in vantaggio su Morganella per il ruolo di terzino destro, a sinistra non ci sono dubbi sulla titolarità di Aleesami mentre in mezzo è ancora una volta Thiago Cionek che dovrebbe affiancare Goldaniga, anche se Andelkovic è tornato a disposizione e mette in discussione le scelte di De Zerbi. In porta ovviamente andrà Posavec, che al di là delle reti incassate sta garantendo un buon rendimento considerata anche la sua giovane età.

Solito 4-3-3 per il Milan di Vincenzo Montella, ancora senza Calabria e Antonelli oltre a Bertolacci e Mati Fernandez. Scelta obbligata sulla corsia sinistra dove ancora una volta giocherà De Sciglio; a destra invece cè Abate, in mezzo torna Paletta che farà coppia con Alessio Romagnoli. Ormai i giocatori scelti da Montella sono quelli; da valutare però un possibile turnover nel tridente offensivo con Niang che potrebbe andare in panchina, lasciando spazio a Bonaventura che avanzerebbe il suo raggio dazione posizionandosi al fianco di Carlos Bacca. Se così fosse, a centrocampo ci sarebbe la conferma per un José Sosa che è in crescita; Suso completa il reparto offensivo mentre a centrocampo sono titolari Locatelli, che ormai si è definitivamente preso la maglia da regista davanti alla difesa, e Kucka che invece agirà in qualità di mezzala destra. Vedremo se nel secondo tempo ci sarà spazio, come già accaduto la scorsa domenica, per il giovane Pasalic che ha avuto un buon impatto nella partita contro il Pescara.

 

 1 Posavec; 3 Rispoli, 6 Goldaniga, 15 Cionek, 19 Aleesami; 10 Hiljemark, 14 Gazzi, 25 Bruno Henrique; 23 Diamanti, 18 Chochev; 30 Nestorovski

A disposizione: 68 Fulignati, 55 Marson, 89 Morganella, 2 Vitiello, 4 Andelkovic, 97 Pezzella, 28 Jajalo, 24 Bouy, 11 Embalo, 21 Quaison, 20 Sallai, 98 Lo Faso

Allenatore: Roberto De Zerbi

Squalificati: –

Indisponibili: G. Gonzalez, Giuliano, Rajkovic, Balogh, Bentivegna, A. Trajkovski

 99 G. Donnarumma; 20 Abate, 29 Paletta, 13 A. Romagnoli, 2 De Sciglio; 33 Kucka, 73 M. Locatelli, 23 J. Sosa; 8 Suso, 70 Bacca, 5 Bonaventura

A disposizione: 1 Gabriel, 35 Plizzari, 15 Gustavo Gomez, 4 Rodrigo Ely, 17 C. Zapata, 16 A. Poli, 80 Pasalic, 10 Honda, 7 Luiz Adriano, 9 Lapadula, 11 Niang

Allenatore: Vincenzo Montella

Squalificati: –

Indisponibili: Calabria, Vangioni, Antonelli, Bertolacci, Montolivo, Mati Fernandez

 

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori