RISULTATI LEGA PRO/ Livescore in diretta, classifica aggiornata: vincono Piacenza e Reggiana. Gironi A, B, C (12^ giornata, 7 novembre 2016)

- La Redazione

Risultati Lega Pro, 12^ giornata: livescore in diretta, classifica aggiornata dei gironi A, B e C. Prosegue il torneo della terza serie, i match clou si giocano a Parma e Reggio Emilia

Reggiana_delusione
Foto LaPresse

Terminati i due posticipi di Lega Pro: nel girone B bella vittoria della Reggiana che, grazie al 2-0 sulla Sambenedettese, sale al secondo posto in classifica agganciando il Parma e confermandosi ad un solo punto dalla capolista Bassano. Segnano i giocatori più rappresentativi: nel primo tempo Angelo Nolé, nella ripresa Jacopo Manconi che centra il quinto gol in campionato ed è sempre più decisivo per le sorti di questa squadra. Nella partita del girone A è del Piacenza lo scatto al terzo posto della classifica: gli emiliani vincono 3-1 al Garilli e lo fanno in rimonta, grazie ad Andrea Razzitti che firma una doppietta rispondendo allo squillo iniziale delleterno Cristian Bertani, ripartito a 35 anni da una squalifica per il calcioscommesse e dalla squadra in cui aveva iniziato. Nel finale arriva anche il sigillo di Mario Titone che chiude definitivamente i conti. Piacenza favorito anche dallespulsione di Briganti allintervallo; la squadra di Arnaldo Franzini stacca così i lariani e la Viterbese e si porta alla stessa quota dellArezzo, comunque lontano ancora 7 punti dalla Cremonese e 10 dalla capolista Alessandria.

Eccoci pronti a vivere le ultime due partite della giornata di Lega Pro: allo stadio Garilli e al Mapei di Reggio Emilia si scaldano i motori per i posticipi che chiudono la dodicesima giornata. Si gioca a distanza di circa 90 chilometri ma siamo in due gironi diversi: Piacenza-Como può valere un viaggio in alta quota per una delle due squadre impegnate nel girone A e a caccia di un posto nei playoff alle spalle di Alessandria e Cremonese che in questo momento sembrano irraggiungibili, lo stesso discorso si può fare per Reggiana-Sambenedettese ma, visto che la classifica del girone B è decisamente più corta nelle prime posizioni, la formazione che dovesse uscire vincente dalla serata sarebbe ad un solo punto dalla capolista Bassano, che anche nei pronostici della vigilia era indicata come la favorita per la promozione diretta. Parola che passa dunque al campo: a noi non resta che metterci comodi e stare a vedere quale sarà lesito dei due posticipi della Lega Pro, che in settimana vivrà le altre sfide dei sedicesimi della Coppa Italia.

Manca sempre meno allinizio dei posticipi di Lega Pro. Diamo uno sguardo al girone A: si tratta di quello nel quale la prima della classe (lAlessandria) ha fatto più punti delle altre capolista (32) e dove tutte le 20 squadre coinvolte hanno vinto almeno una partita (solo nel girone B il Forlì è a quota zero). Qui però sono tre ad aver vinto una volta sola: il Prato che è ultimo con 5 punti, poi il Pontedera e la la Pistoiese. Qualche cifra anche su Piacenza e Como, che si sfidano questa sera: il Piacenza al Garilli ha ottenuto 8 punti in cinque partite, perdendo proprio contro lAlessandria e segnando 6 gol con 5 subiti. E il bilancio praticamente ricalcato che il Como ha ottenuto lontano dal Sinigaglia: due vittorie, due pareggi e una sola sconfitta, anche i lariani si sono arresi allAlessandria e la differenza reti è +1 (ma quelli segnati sono 7 e quelli subiti 6). Gli ultimi risultati sono diversi: il Piacenza non è riuscito a tenere il passo delle prime facendosi battere sul campo della Carrarese, il Como se non altro ha strappato un pareggio interno allOlbia e ha smosso leggermente la sua classifica.

Si avvicina il momento dei due posticipi di Lega Pro: nel girone B Reggiana-Sambenedettese rappresenta una sfida ad alta quota tra due realtà ben diverse. La Reggiana due anni fa ha giocato il playoff per la promozione venendo però eliminata, mentre la Sambenedettese la scorsa stagione ha centrato la promozione dalla Serie D e in poco tempo è riuscita a raggiungere un livello tale da farla arrivare nelle prime posizioni del girone. Questanno la Reggiana si è affidata a Leonardo Colucci, e i risultati stanno arrivando: nelle prime undici giornate gli emiliani hanno vinto sei partite, pareggiandone tre e perdendo solo in due occasioni, allesordio contro il Bassano e poco meno di un mese fa sul campo del Padova. Il rendimento al Mapei Stadium è di tutti rispetto: quattro vittorie e un pareggio, e un solo gol incassato (contro il Fano) per un totale invece di 9 reti allattivo. Perso Rachid Arma (trasferitosi al Pordenone), la squadra ha però scoperto Jacopo Manconi: ventiduenne milanese arrivato in prestito dal Novara (via Pavia, dove ha giocato la seconda parte dello scorso anno) ha già realizzato 4 gol in campionato ed è il miglior realizzatore della squadra. In caso di vittoria, la Reggiana raggiungerebbe il Parma al secondo posto in classifica; ecco perchè la partita contro la Sambenedettese – che al momento ha gli stessi punti, 21 – è particolarmente importante.

Cinque vittorie consecutive, striscia aperta di sei risultati utili, una sola sconfitta in 12 partite giocate: la Cremonese sta emergendo dal girone A di Lega Pro come una corazzata che può giocarsi davvero la promozione diretta, pronta – come ieri – ad approfittare di un passo falso dellAlessandria capolista. Il gap con i piemontesi è stato ridotto a 3 punti: nel roboante 4-0 di Pontedera i grigiorossi non hanno nemmeno avuto bisogno dei gol di Andrea Brighenti o dellex Stefano Scappini (che a dire il vero è fermo a due reti in campionato e per il momento non garantisce il contributo realizzativo che ci si sarebbe aspettati da lui). Attilio Tesser può gongolare: la sua Cremonese trova anche i gol di Luca Belingheri, giocatore con esperienza in Serie B (sono 3 reti fin qui) e sta anche sistemando qualcosa in una fase difensiva non sempre allaltezza della situazione. Il paragone con lo scorso anno è indicativo: allora, dopo 12 giornate, la Cremonese aveva 20 punti, aveva vinto cinque partite e, pur perdendone soltanto due, aveva pareggiato in cinque occasioni. Era settima in classifica, e non sarebbe arrivata oltre quella posizione chiudendo la stagione in ottava posizione. Brighenti come oggi aveva segnato 7 gol, ma tutta la squadra ne aveva 13: questanno sono 23, ed è qui che sta la maggiore differenza tra la Cremonese di allora e quella che in questo momento combatte per la prima posizione della classifica nel girone A. La chiusura dellandata non sarà semplice: ci sono da affrontare le trasferte di Como e Lucca, e le partite interne contro Siena e Livorno. Tuttavia Tesser sa bene che questo gruppo gli può regalare tante soddisfazioni. 

Sfide di alta quota quelle cui assisteremo oggi per i posticipi di Lega Pro. Concentriamoci per un momento su quella del girone A: al Garilli si sfidano Piacenza e Como che in questo momento occupano la quinta posizione in classifica, in compagnia del Livorno che però ha già giocato (e vinto nettamente) la sua partita della domenica. Vincere significherebbe agganciare lArezzo in terza posizione, con 22 punti; Alessandria e Cremonese sono molto più su e dunque al momento non si può parlare di una sfida diretta per la promozione con il primo posto, ma certamente entrambe le formazioni vogliono la Serie B. Il Como ci ha giocato un anno fa, dopo una salita pazzesca passata attraverso i playoff, conquistati nellultima mezzora dellultima giornata; il Piacenza nel 2003 era ancora in Serie A, ma dopo le due retrocessioni consecutive che lhanno portato a conoscere la Serie D la società si è sciolta ed è stata radiata, dovendo ripartire con il nome di SSD Lupa Piacenza e dallEccellenza. Promozione immediata, poi la Lega Pro conquistata alla terza stagione della quarta serie con un girone letteralmente dominato; il buon lavoro da parte di Arnaldo Franzini sta pagando dividendi, tanto che il Piacenza rimane a oggi lunica squadra riuscita a battere la Cremonese (e lo ha fatto allo Zini).

In attesa dei posticipi che completeranno il quadro dei risultati della dodicesima giornata di Lega Pro, parliamo della classifica dei marcatori dei tre gironi. Il capocannoniere assoluto è Pablo Gonzalez dell’Alessandria, che d’altronde è la squadra che ha fatto più punti: per il suo bomber nove gol nel girone A, nessuno come lui anche negli altri due gruppi. A quota otto però ci sono numerosi attaccanti, a partire dal compagno di squadra Riccardo Bocalon e – sempre per rimanere nel girone A – pure Francesco Forte della Lucchese. Negli altri gruppi con otto gol si è capocannonieri: vale per Arma del Pordenone nel girone B, mentre nel C troviamo il terzetto formato da Maicol Negro del Matera e dai due bomber del Lecce, Salvatore Caturano e Giuseppe Torromino. Dunque sono Alessandria e Lecce a spiccare da questo punto di vista: grigi e giallorossi non avranno certamente problemi con i gol.

Si giocano due partite importanti di Lega Pro oggi, 7 novembre 2016. Nel Gruppo A la sfida che vedremo è Piacenza-Como che si gioca al Garilli alle ore 20.45. Le due squadre sono a pari punti a diciannove tra sesta e settima posizione in classifica. Le due compagini vengono da un momento altalenante e cercano di trovare punti per salire e magari portarsi a ventuno punti in quarta posizione. Nel Gruppo C invece si gioca Reggiana-Sambenedettese con le due squadre che hanno ambizione di puntare alla parte altissima della classifica. Le due squadre sono appaiate tra quarta e quinta posizione e cercano di salire ancora per raggiungere la seconda posizione a pari punti con il Parma. La Sambenedettese viene da una vittoria ritrovata dopo aver collezionato appena un punto nelle due gare precedenti. La Reggiana invece è reduce da due successi di fila, abile a riprendersi anche questa da un ko precedente. Saranno due partite importanti dai quali risultati ci saranno dei cambiamenti interessanti in classifica.

Sono terminate le partite di Lega Pro, almeno quelle della domenica: in attesa dei due posticipi di domani sera possiamo dare conto di come sono andate le cose nelle sfide che chiudevano il girone C. Il Siracusa si prende la vittoria più importante, andando a espugnare il Granillo di Reggio Calabria: nel primo tempo segna Longoni, nella ripresa arriva il raddoppio di Valente. La Reggina non riesce a replicare anche perchè al 68 minuto rimane in dieci per lespulsione di Gianola: calabresi frenati, tre punti importantissimi per la neopromossa Siracusa in ottica salvezza. Vince anche la Paganese: quasi senza storia la partita contro il Taranto, risolta già con due gol al 3 minuto di ciascun tempo (prima Reginaldo, poi Maiorano). La partita più bella si giocava al San Filippo, dove un Messina in difficoltà ma comunque ambizioso ospitava il Matera a caccia di una vittoria per tenere il paso della Juve Stabia: poche emozioni e uno 0-0 tutto sommato giusto che a questo punto manda in fuga le Vespe, visti anche i pareggi di Lecce e Foggia di cui abbiamo già dato conto.

Prendono il via le ultime partite nella domenica di Lega Pro: si gioca a Messina, Pagani e Reggio Calabria. Intanto però dobbiamo dare notizia delle sfide concluse nel girone A: bellissimo pareggio nel derby lombardo tra Renate e Giana Erminio. Marzeglia con una doppietta porta avanti i nerazzurri e sembra fatta, ma nel secondo tempo il solito Salvatore Bruno e un gol di Solerio regalano il pareggio agli ospiti, che si prendono così un punto importante in chiave salvezza e impedisono al Renate di spiccare il volo in classifica. Vince convincendo il Siena, che segna due gol alla Carrarese a cavallo dei due tempi: prima Alessandro Marotta, poi Mendicino e tre punti conquistati per la Robur. Finale pazzesco invece al Porta Elisa: la Lucchese, in vantaggio con De Feo al 29′ minuto, rischia di sprecare tutto quando Diop realizza il gol del pareggio per la Viterbese a sei minuti dal 90′. I rossoneri però riescono ugualmente a vincere, nonostante fossero in dieci dal 75′ minuto (doppia ammonizione per Bruccini): un rigore di Terrani all’88’ dà i tre punti alla squadra di casa, che chiude anche in nove uomini (espulso Di Masi).

Risultati finali nelle partite del girone C di Lega Pro, in attesa dei tre posticipi serali: cambia ancora la classifica nelle prime posizioni, perchè la Juve Stabia vola allungando sulle inseguitrici (almeno un paio, visto che il Matera giocherà a Messina con calcio dinizio alle ore 20:30). I gol di Ripa e Sandomenico danno il 2-0 esterno alle Vespe sul campo del Catanzaro; le due pugliesi invece pareggiano e si staccano ulteriormente. Il Foggia non va oltre lo 0-0, allo Zaccheria, contro un Catania che sta sempre più prendendo quota; il Lecce aveva in mano la partita contro il Fondi, dopo un quarto dora vinceva 2-0 (gol di Torromino e Pacilli) ma allintervallo era già stato ripreso sul 2-2, e nei minuti finali ha anche chiuso in dieci uomini per lespulsione del portiere Bleve (doppia ammonizione) e, avendo esaurito i cambi, Pasquale Padalino è stato costretto a mandare tra i pali Marco Mancosu. Pareggio a reti bianche tra Fidelis Andria e Vibonese, mentre la Casertana fa il grande colpo a Cosenza rimettendosi in corsa per le prime posizioni, sotto di un gol fino all84 i campani trovano nel finale i due gol che portano in dote i tre punti e un po più di tranquillità. Sono tre le partite che iniziano alle ore 18:30 per il girone C, attenzione al derby toscano Siena-Carrarese.

Sono finite le prime partite nella giornata di Lega Pro: attenzione a quello che è accaduto nel girone A, dove lAlessandria ha evitato la fine della sua imbattibilità in campionato salvandosi al 90 minuto sul campo della Racing Roma (gol di Massimo per i padroni di casa). Pablo Gonzalez porta il risultato sul pareggio, ma lAlessandria perde due punti nella corsa con la Cremonese: i grigiorossi infatti banchettano sul campo del Pontedera (4-0) e adesso sono a -3, allungando anche sullArezzo che viene fermato a Pistoia proprio all’ultimo secondo, e con un calcio di rigore. Nellaltro derby toscano il Livorno domina contro il Prato (5-1) e si avvicina alla testa della classifica, vince anche lOlbia contro il Tuttocuoio mentre in chiave salvezza la Pro Piacenza si prende unimportantissima vittoria sul campo della Lupa Roma grazie alla doppietta di Pesenti. Nel girone C sono due pareggi: lAkragas si porta in vantaggio contro il Melfi ma viene ripreso subito, 0-0 invece tra Virtus Francavilla e Monopoli. Alle ore 16:30 ci sono altre cinque partite del girone C: occhio soprattutto a Foggia-Catania, prova ad approfittarne il Lecce impegnato a Fondi mentre la capolista Juve Stabia si misura sul campo del Catanzaro.

L’Alessandria ha l’opportunità di staccare in classifica la Cremonese nel girone A di Lega Pro, qualora dovesse vincere quest’oggi contro la Racing Roma. I primi nel girone A sono sicuramente favoriti per questa partita, considerando che, anche se giocheranno in trasferta, la Racing Roma si trova al penultimo posto in classifica con soli sei punti in stagione e nelle ultime cinque giornate ha collezionato soltanto sconfitte. L’Alessandria nelle ultime cinque gare invece ha portato a casa ben tredici punti su quindici disponibili, un ottimo score contando il fatto che adesso è a trentuno punti in classifica contro i ventisei della seconda ovvero la Cremonese che dovrà affrontare il Pontedera. Impossibile allungare oltre il terzo posto in classifica per Arezzo, Viterbese, Como e Piacenza che si trovano racchiuse in soli due punti e quindi si aspettano molto da questa dodicesima giornata di Lega Pro, per il Girone A.

Prende il volo il Parma nella dodicesima giornata di Lega Pro: i ducali finalmente si stanno rivelando per quello che sono, ovvero una squadra che può fare un campionato di alta classifica e giocarsi la promozione diretta. La vittoria per 3-1 contro il Gubbio, altra neopromossa in alta quota, ha portato il Parma di Luigi Apolloni al secondo posto in classifica, approfittando del pareggio del Venezia (altra squadra che arriva dalla Serie D) sul campo del Santarcangelo. Adesso i gialloblu hanno una sola squadra davanti: si tratta del Bassano, che dopo un inizio timoroso si è portato in testa alla classifica del girone B con 25 punti, uno in più della formazione ducale. Il girone resta comunque avvincente e incerto: Feralpisalò e Pordenone hanno vinto entrambe e si sono momentaneamente portati al quarto posto, agganciando Reggiana e Sambenedettese che lunedì sera giocheranno al Mapei Stadium e potranno dunque fare un ulteriore scatto in classifica. Nel prossimo turno il Parma andrà sul campo della Maceratese (una delle delusioni di questo avvio di stagione) mentre il Bassano rischia in trasferta contro lAlbinoLeffe; il Venezia ospita il Sudtirol mentre il big match sarà Pordenone-Reggiana. Potremmo insomma assistere a un ulteriore ribaltone in un girone B che ha già visto più di una squadra in testa alla classifica, nessuna delle quali è ancora riuscita a creare il vuoto alle sue spalle. 

Si è giocata ieri la giornata di Lega Pro per quanto riguarda il Gruppo B. Le squadre di testa hanno vinto tutte tranne il Venezia di Filippo Inzaghi che è stato fermato 1-1 dal Santarcangelo. Successi per Bassano, Parma, Sambenedettese, Reggiana, Pordenone e FeralpiSalò. Si va in campo oggi con i Gruppi A e C. Nel primo c’è un testa coda interessante come Racing Roma-Alessandria che dovrebbe vedere gli ospiti raccogliere l’ennesima vittoria di una stagione che sta regalando grandi successi. L’Alessandria infatti ha vinto dieci partite sulle undici giocate, fermata sul pari solo dalla Cremonese tra l’altro in casa. Nel Gruppo C c’è grandissimo equilibrio con quattro squadre in testa nell’arco di due punti. Il Lecce è atteso da una partita complicata a Fondi, pronta magari a ottenere un buon risultato per puntare a recuperare punti sulle altre che la precedono e accompagnano in classifica.

Il Bassano vince contro il Padova per 2-1 e il risultato del derby veneto riporta i padroni di casa al comando della classifica del girone B della Lega Pro 2016-2017 dopo la 12^ giornata, che a dire il vero attende Fano-Forlì di questa sera e soprattutto il gustoso posticipo di lunedì sera Reggiana-Sambenedettese per completare la situazione, ma una certezza è già garantita: al primo posto da solo ci sarà in ogni caso proprio il Bassano, che condivideva il comando con il Venezia che però oggi nel primo pomeriggio ha pareggiato sul campo del Santarcangelo. Il Bassano invece con i gol di Grandolfo e Bianchi ha avuto la meglio sui biancoscudati patavini ed è di conseguenza salito a quota 25 punti, tornando davanti anche al Parma il cui primato è durato solamente due ore ma certo si fa minaccioso per tutti a quota 24. Per capire il quadro delle primissime posizioni ci servirà però lo scontro diretto di lunedì. Stasera invece si lotta nei bassifondi con il match fra il Fano terzultimo e il Forlì ultimo. 

Altro pareggio parziale tra i risultati di Lega Pro 2016-2017, con l’uno a uno tra Bassano-Padova al termine del primo tempo. I padroni di casa sono passati in vantaggio ad inizio gara con una marcatura messa a segno da Grandolfo. La risposta del Padova è arrivata attorno al tredicesimo, grazie alla giocata vincente di Russo. Partita molto interessante e combattuta, ricordiamo che i padroni di casa hanno bisogno di un successo per poter superare in classifica il Parma. Le due squadre ora sono negli spogliatoi per l’intervallo, vedremo cosa accadrà durante la ripresa e se i due allenatori effettueranno delle sostituzioni. Sicuramente la partita è apertissima, perchè il Padova non sembra affatto orientato ad accontentarsi del pareggio. Ricordiamo che il programma odierno si completerà alle 20.30 con Fano-Forlì.

Interessanti arrivano dal girone B della Lega Pro 2016-2017 che sta vivendo la sua dodicesima giornata. Importanti vittorie per due squadre che navigano nelle parti più alte della classifica. In particolare il Parma, che almeno temporaneamente si porta al comando grazie alla vittoria in rimonta per 3-1 ai danni del Gubbio, che era passato per primo in vantaggio ma ha dovuto cedere alla distanza, per la gioia del pubblico del Tardini. Se il Parma dà un tocco di nobiltà grazie ai suoi trascorsi, merita certamente grandi complimenti anche la FeralpiSalò, che ha battuto per 2-0 la Maceratese e si inserisce a pieno titolo nella mischia che caratterizza le prime posizioni del girone. Adesso la parola passa a Bassano-Padova, lunica partita in programma alle ore 18.30: unica ma assai stuzzicante, sia perché è un derby veneto sia perché il Bassano, in questo momento terzo a causa dei risultati di chi ha già giocato, con una vittoria potrebbe portarsi da solo al comando. Lo spettacolo può continuare!

Sono arrivati i risultati delle prime cinque partite della dodicesima giornata di Lega Pro, per la precisione il girone B che ancora una volta è il grande protagonista del sabato. Hanno sorriso soprattutto le squadre in trasferta, che hanno reso il fattore campo praticamente unoptional. Ad esempio il Pordenone ha vinto sul campo del Lumezzane (0-1) rilanciandosi verso le posizioni più nobili della classifica. Importante balzo in avanti anche per lAlbinoLeffe, che si è imposto con il medesimo risultato sul campo di un Modena sempre più in crisi. Respira invece il Mantova, che ha conquistato un successo pesante a Teramo, sempre per 0-1. Pareggi per 1-1 nelle rimanenti due partite, Santarcangelo-Venezia (con due gol dal 40 del secondo tempo in poi) e Sudtirol-Ancona, dunque non cè stata nemmeno una vittoria delle squadre di casa. In questo modo siamo praticamente già alla metà del programma del girone per questo turno di campionato, ma la Lega Pro non ci lascia mai soli ed ecco allora che alle ore 16.30 avranno inizio altre due partite, per la precisione FeralpiSalò-Maceratese e Parma-Gubbio. Lo spettacolo può proseguire!

Fra pochi minuti il sabato della Lega Pro avrà inizio con ben cinque partite del girone B: si tratta di Lumezzane-Pordenone, Modeèna-Albinoleffe, Santarcangelo-Venezia, Sudtirol-Ancona e Teramo-Mantova, tutte con fischio dinizio alle ore 14.30. Nel frattempo, parliamo della situazione delle due capolista: appaiate a 22 punti in testa alla classifica, quella tra Bassano e Venezia è anche oggi una sfida a distanza. I giallorossi di DAngelo sono infatti oggi impegnati contro il Padova, mentre i lagunari di Inzaghi saranno impegnati in trasferta contro il Santarcangelo. Difficile dire ora chi tra le due in questa sfida a distanza riuscirà a conquistare la vetta della classifica del girone. Il Venezia è infatti, alla vigilia di questa 12^ giornata di Lega Pro ferma in seconda posizione con una differenza reti di 15 a 8, ma si trova di fronte il Santarcangelo, formazioni non proprio semplice da battere, ferma in 11^ posizione  e il di cui pronostico appare molto incerto. Dallaltra parte abbiamo il Bassano, primo con una differenza reti che recita +11, difficile da superare ma con gli stessi punti del Venezia: inoltre i giallorossi oggi dovranno affrontare il Padova, che nutre aspirazioni da alta classifica. I biancoscudati di Oscar brevi inoltre approdano a questa giornata avendo alle spalle 3 incoraggianti vittorie e sicuramente non hanno alcuna intenzione di facilitare la fuga del Bassano.

Questo nuovo appuntamento del girone B di Lega Pro offre al marocchino Rachid Arma di provare a scappare nella classifica dei migliori marcatori: al momento primo con 8 gol, oggi riscenderà in campo per il match in trasferta tra Lumezzane e Pordenone. Con i ramarri di Tedino fermi in nona posizione Arma ha di nuovo loccasione di dare la svolta giusta alla sua formazione neroverde. Specialmente perchè approdano a questa 12^ giornata del girone B del campionato di Lega Pro, avendo alle spalle quattro risultati non troppo confortanti: due sconfitte e due pareggi, dove lo stesso bomber marocchino è riuscito ad essere protagonista di una sola rete. Lavversario di oggi, il Lumezzane di Luciano De Paola non pare, almeno sulla carta troppo pauroso, se non altro perché i giallorossi sono fermi in quattordicesima posizione con 10 punti e una differenza reti negativa. Che sia il Tullio Salieri il prefetto scenario per il ritorno di Arma?

Questa 12^ giornata di Lega Pro, protagonista nel girone B in questa giornata, ci offre un incontro davvero significativo in ottica classifica, quello tra Sudtirol e Ancona. Con un solo precedente alle spalle queste due squadre appaiono distanti in classifica, di ben 4 posizioni, ma in realtà è uno solo il punto che le separa: la formazione biancorossa infatti rimane in dodicesima posizione con un bilancio di 2 vittorie e 5 pareggi che hanno valso 11 punti in totale, mentre i tirolesi scendo alla sedicesima posizione con 10 punti in totale e un cartellino che ripota 2 vittorie e 5 sconfitte. In mezzo a loro maceratese, Lumezzane, e Modena, tre formazioni di peso che si stanno contendendo lingresso nella top dieci della classifica del girone B di Lega Pro. Unambizione per tutti, che sperano in questa giornata di distanziarsi in maniera più netta e soprattutto allontanarsi il più possibile dalla zona rossa  cui il Sudtirol guarda con grande timore, trovandosi proprio sullorlo.

Il campionato di Lega Pro 2016-2017 vive nel fine settimana la sua dodicesima giornata. Come sempre è il girone B ad aprire le danze con le partite di sabato 5 novembre, mentre domenica vivremo i gironi A e C in un turno “condizionato” dalle partite infrasettimanali di Coppa Italia. Andiamo dunque con ordine nella presentazione del turno.

Il girone B inizia alle ore 14:30 con Santarcangelo-Venezia, Modena-AlbinoLeffe, Teramo-Mantova, Lumezzane-Pordenone e Sudtirol-Ancona; alle 16:30 si giocano Parma-Gubbio e Feralpisalò-Maceratese, alle ore 18:30 appuntamento con Bassano-Padova e infine alle 20:30 Fano-Forlì e Reggiana-Sambenedettese. Girone entusiasmante: cinque squadre sono racchiuse nello spazio di due punti, ma anche Padova e Gubbio al termine del sabato potrebbero trovarsi in testa al campionato. Unalternanza continua: per la seconda settimana consecutiva il primo posto è occupato da Bassano e Venezia, oggi il clou è rappresentato da Parma-Gubbio e Reggiana-Sambenedettese, due partite che possono dire molto delle ambizioni di queste squadre. In più attenzione al fondo della classifica, a Fano sono in palio punti importantissimi.

. Domenica per il girone A si parte alle ore 14:30 con Pontedera-Cremonese, Livorno-Prato, Lupa Roma-Pro Piacenza, Racing Roma-Alessandria, Pistoiese-Arezzo e Olbia-Tuttocuoio; alle 18:30 si giocano Renate-Giana Erminio, Lucchese-Viterbese e Siena-Carrarese mentre lunedì ci sarà il posticipo delle ore 20:45, Piacenza-Como. Prosegue il duello tra Alessandria e Cremonese per la promozione diretta: mercoledì i grigi con le seconde linee in campo sono incappati nelleliminazione dalla Coppa Italia per mano della Giana Erminio (che affronta dunque con ottimismo il derby contro il Renate) e ora va a caccia dellundicesima vittoria in campionato; sul campo della Racing Roma non dovrebbero esserci particolari problemi per la capolista guidata da Piero Braglia, potrebbe avere più complicazioni la Cremonese che vince sempre e solo di misura e a Pontedera rischia qualcosa. Pronto ad approfittarne è lArezzo che si è preso il terzo posto in classifica, occhio alla sfida del Garilli con Piacenza e Como che condividono la quinta posizione.

. Infine il girone C, che si apre alle 14:30 con Akragas-Melfi e Virtus Francavilla-Monopoli; alle ore 16:30 avremo Foggia-Catania, Catanzaro-Juve Stabia, Fondi-Lecce, Cosenza-Casertana e Fidelis Andria-Vibonese, si chiude alle 20:30 con Reggina-Siracusa, Paganese-Taranto e Messina-Matera. Il big match è quello del San Vito, dove Cosenza e Casertana vogliono rilanciare le loro ambizioni in termini di corsa ai playoff; tuttavia linteresse nel girone deriva dal fatto che la Juve Stabia si è portata in vetta approfittando del pareggio nel derby pugliese, dunque ora Lecce e Foggia iniziano un campionato da inseguitrici e devono fare i conti anche con il Matera di Gaetano Auteri, impegnato in una difficile sfida sul campo del Messina che in settimana ha battuto il Catania in Coppa Italia. Catania che si è finalmente lanciato, ma la partita dello Zaccheria è complicatissima e per gli etnei cè il rischio di fermarsi di nuovo.

 

Domenica 6 novembre

RISULTATO FINALE Pontedera-Cremonese 0-4  29′ Belingheri, 32′ Salviato, 56′ Maiorino, 79′ aut. Polvani

RISULTATO FINALE Livorno-Prato 5-1 – 9′ Jelenic (L), 21′ Cellini (L), 25′ Lambrughi (L), 36′ Danese (P), 60′ Jelenic (L), 66′ Morelli (L)

RISULTATO FINALE Lupa Roma-Pro Piacenza 1-2  11′ rig. Pesenti (P), 84′ Mastropietro (L), 90′ Pesenti (P)

RISULTATO FINALE Racing Roma-Alessandria 1-1 – 59′ Massimo (R), 90′ P. Gonzalez (A)

RISULTATO FINALE Pistoiese-Arezzo 1-1 – 62′ Grossi (A), 94′ rig. Priola (P)

RISULTATO FINALE Olbia-Tuttocuoio 1-0 – 57′ Ragatzu

RISULTATO FINALE Renate-Giana Erminio 2-1 – 13′ Marzeglia (R), 51′ Marzeglia (R), 68′ S. Bruno (G), 86′ Solerio (G)

RISULTATO FINALE Lucchese-Viterbese 1-0 – 29′ De Feo (L), 84′ A. Diop (V), 88′ rig. Terrani (L)

RISULTATO FINALE Siena-Carrarese 2-0 – 44′ A. Marotta, 47′ Mendicino

 

Lunedì 7 novembre

RISULTATO FINALE Piacenza-Como 3-1 – 25′ Bertani (C), 45′ Razzitti (P), 63′ Razzitti (P), 90′ Titone (P)

 

Alessandria 32

Cremonese 29

Piacenza, Arezzo 22

Viterbese 20

Como, Livorno 19

Renate 18

Giana Erminio, Lucchese 17

Siena 16

Olbia 15

Carrarese 14

Tuttocuoio, Pro Piacenza 13

Pistoiese, Lupa Roma 10

Pontedera 7

Racing Roma 6

Prato 5

 

Sabato 5 novembre

RISULTATO FINALE Santarcangelo-Venezia 1-1 – 84′ Valentini (S), 90′ Baldanzeddu (V)

RISULTATO FINALE Lumezzane-Pordenone 0-1 – 32′ De Agostini

RISULTATO FINALE Sudtirol-Ancona 1-1 – 47′ Bariti (A), 63′ Gliozzi (S)

RISULTATO FINALE Teramo-Mantova 0-1 – 48′ Zammarini

RISULTATO FINALE Modena-AlbinoLeffe 0-1 – 17′ F. Virdis

RISULTATO FINALE Feralpisalò-Maceratese 2-0 – 54′ Gerardi, 86′ Bracaletti

RISULTATO FINALE Parma-Gubbio 3-1 – 7′ Ferretti (G), 18′ aut. Burzigotti (P), 46′ Calaiò (P), 50′ Nocciolini (P)

RISULTATO FINALE Bassano-Padova 2-1 – 4′ Grandolfo (B), 12′ M. Russo (P), 47′ N. Bianchi (B)

RISULTATO FINALE Fano-Forlì 1-0 – 15′ Gualdi

RISULTATO FINALE Reggiana-Sambenedettese – 9′ Nolé, 68′ Manconi

 

Bassano 25

Reggiana, Parma 24

Venezia 23

Sambenedettese, Pordenone, Feralpisalò 21

Padova, Gubbio, AlbinoLeffe 19

Santarcangelo 16

Ancona 12

Sudtirol 11

Fano, Teramo, Maceratese, Lumezzane, Modena 10

Mantova 9

Forlì 4

 

Domenica 6 novembre

RISULTATO FINALE Akragas-Melfi 1-1  21′ Caza da Silva (A), 22′ De Vena (M)

RISULTATO FINALE Virtus Francavilla-Monopoli 0-0

RISULTATO FINALE Fondi-Lecce 2-2 – 1′ Torromino (L), 25′ Pacilli (L), 45′ Squillace (F), 47′ pt Bombagi (F)

RISULTATO FINALE Catanzaro-Juve Stabia 0-2 – 30′ Ripa, 54′ Sandomenico

RISULTATO FINALE Foggia-Catania 0-0

RISULTATO FINALE Cosenza-Casertana 1-2 – 68′ Caccetta (Co), 84′ J. Ramos (Ca), 93′ Carlini (Ca)

RISULTATO FINALE Fidelis Andria-Vibonese 0-0

RISULTATO FINALE Messina-Matera 0-0

RISULTATO FINALE Paganese-Taranto 2-0 – 3′ Reginaldo, 48′ Maiorano

RISULTATO FINALE Reggina-Siracusa 0-2 – 22′ Longoni, 67′ Valente

 

Juve Stabia 28

Matera, Lecce, Foggia 25

Cosenza, Monopoli 19

Fondi (-1) 16

Virtus Francavilla 15

Fidelis Andria 14

Casertana, Akragas, Paganese 13

Catania (-7) 12

Taranto, Messina, Reggina, Siracusa 11

Vibonese 10

Catanzaro 9

Melfi (-1) 7

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori