RISULTATI SERIE B / Classifica aggiornata, diretta gol livescore: l’ex Ceravolo espugna Terni (13^ giornata, Oggi 7 novembre 2016)

- La Redazione

Risultati Serie B, 13^ giornata: classifica aggiornata, diretta gol livescore e prossimo turno. Il campionato cadetto prosegue: Verona in fuga, Frosinone è terzo.

Entella_CostaFerreira
Risultati Serie C, Foto LaPresse

Il Benevento ottiene la seconda vittoria consecutiva in campionato e si rilancia in ottica playoff: allo stadio Liberati la Ternana viene battuta 1-0. Basta un gol di Fabio Ceravolo, il grande ex, dopo quattro minuti di gioco. Il Benevento ottiene così una vittoria preziosa che lo proietta al sesto posto in classifica, agganciando la Spal; resta invece al quartultimo posto la Ternana, insieme allAvellino. Se il campionato finisse oggi gli umbri dovrebbero giocare il playout contro il Vicenza; quarto gol in campionato per Ceravolo che migliora ancora di più il rendimento delle quattro squadre neopromosse. Sono 82 i punti complessivi dei campani (che ne hanno anche uno di penalizzazione), del Cittadella, della Spal e del Pisa; nel prossimo turno di Serie B si giocherà sabato e domenica.

Si chiude tra poco la tredicesima giornata del campionato di Serie B: Ternana e Benevento sono infatti pronte a scendere in campo nel Monday Night. Abbiamo già presentato i temi di questa partita, e alla fine dei novanta minuti dello stadio Liberati vedremo come sarà cambiata la classifica: la Ternana aspira ad uscire dalla zona calda e rilanciarsi in ottica playoff, il Benevento che nellultimo turno ha ritrovato la vittoria cerca di approfittare del momento e fare un ulteriore passo ad avvicinare le prime posizioni e le squadre migliori del campionato. Benny Carbone e Marco Baroni sono pronti a darsi battaglia; non ci resta dunque che affidarci al campo per stare a vedere come andrà a finire questa interessante partita, ricordando che la Serie B tornerà poi sabato 12 novembre per due anticipi di un turno che, come da prassi quando cè la sosta della Serie A per le nazionali, slitta la domenica.

Manca ormai poco al fischio d’inizio di Ternana-Benevento, il posticipo che completerà il quadro dei risultati della tredicesima giornata di Serie B. Una partita interessante perché andrà a coinvolgere parti diverse della classifica: i padroni di casa rossoverdi infatti attualmente occupano lo scomodo quartultimo posto e naturalmente vorranno conquistare i tre punti e salire diverse posizioni, dal momento che passando a quota 15 la Ternana si porterebbe al dodicesimo posto (ci sono davvero tantissime squadre racchiuse nello spazio di pochi punti). Il Benevento invece è un po’ a sorpresa in zona playoff e naturalmente con un risultato positivo la formazione campana consoliderebbe ulteriormente questo piazzamento di prestigio. D’altronde anche quest’anno la Serie B ci sta regalando sorprese- su tutte Cittadella ed Entella – fatta naturalmente eccezione per il Verona, che sta confermando tutti i pronostici che lo volevano come squadra più forte del campionato cadetto come puntualmente sta accadendo grazie soprattutto ad un attacco che ha già messo a segno 31 gol.

Sono sempre Giampaolo Pazzini e Francesco Caputo i re dei bomber in Serie B: i risultati del sabato (e della domenica) ci consegnano una classifica marcatori invariata nelle prime posizioni e con i primi due che sono rimasti a secco. Pazzini (11 gol) non ha avuto bisogno di segnare nella vittoria netta del Verona sul campo di La Spezia; Caputo (9) non ha giocato, perchè Ascoli-Virtus Entella è stata rinviata come sappiamo. Alle loro spalle sale allora Gianluca Litteri: già cannoniere del Cittadella in Lega Pro un anno fa, lattaccante ha realizzato una doppietta sabato nel 2-0 con cui i veneti, superando la Salernitana, hanno rilanciato le loro ambizioni in classifica. A secco Samuel Di Carmine (ma il Perugia ha vinto lo stesso), raggiunto da Daniel Ciofani del Frosinone; a quota 6 gol cè anche Felipe Avenatti, e questo ci introduce al tema di chi questa sera, in Ternana-Benevento, potrebbe fare importanti passi avanti. Lattaccante uruguaiano è il principale realizzatore della Ternana; con distacco, visto che per trovarne altri dobbiamo arrivare fino a quota 1 (ci sono Di Noia, La Gumina, Meccariello e Falletti). Per quanto riguarda il Benevento, sono 3 i gol segnati da Fabio Ceravolo (un ex: 26 gol in 124 partite nelle tre stagioni e mezza con la Ternana) e Amato Ciciretti, con due reti abbiamo invece Daniele Buzzegoli e Raman Chibsah (entrambi centrocampisti).

Se prima abbiamo parlato della Ternana e delle possibilità degli umbri nel posticipo di Serie B, vediamo ora come sta il Benevento che arriva al Liberati con lambizione di riportarsi al sesto posto in classifica (dove aggancerebbe la Spal). La formazione campana gioca il primo campionato cadetto nella sua storia; un evento che non ha troppo influenzato la truppa di Marco Baroni, capace di rimanere imbattuta nelle prime sette giornate della stagione e di portarsi in terza posizione dopo aver vinto 1-0 contro il Novara. Poi però landamento ondivago del campionato ha colpito anche il Benevento: nelle ultime cinque giornate i giallorossi hanno raccolto appena 4 punti, perdendo in tre occasioni (a Salerno, Chiavari e Trapani) e segnando 4 reti con 6 subite. La vittoria sullo Spezia dello scorso sabato ha se non altro frenato questo momento negativo, ma il Benevento ha perso alcune posizioni in classifica; in trasferta Baroni dal favoloso 4-0 di Bari (reti di Ceravolo, Buzzegoli, Ciciretti e Jakimovski), era il 24 settembre e dunque è passato un mese e mezzo da allora. Questa sera a Terni non sarà affatto semplice, perchè anche la Ternana è affamata di punti e arriva a sua volta da una vittoria, lentusiasmante 4-3 contro il Novara.

Il posticipo della tredicesima giornata di Serie B è decisamente importante anche ai fini della classifica. Allo stadio Liberati la Ternana – che ospita il Benevento – ha una grande occasione: guadagnare tre punti su Trapani, Cesena e Avellino che hanno perso e dunque possono essere distanziate. Come sempre la lotta per la salvezza nel campionato cadetto è lunga e incerta; tante squadre possono rientrarvi, ma questa sera la Ternana può far valere il fattore campo e portarsi momentaneamente fuori dai guai. A conferma di una classifica ancora decisamente corta, una vittoria porterebbe i rossoverdi al dodicesimo posto in classifica: 15 punti sono gli stessi che ha accumulato il Pisa, scattato benissimo ma ora leggermente in calo e battuto sabato in casa dal Perugia. Una grande occasione che la Ternana non vuole perdere; a quel punto i playoff sarebbero distanti soltanto tre lunghezze, ma per il momento Benny Carbone ha in testa soltanto lallontanamento dalle ultime posizioni della classifica. 

Questa 13^ giornata del campionato di serie B si chiude oggi con il match tra Ternana e Benevento, sfida che non dovrebbe intaccare più di tanto la composizione della classifica attuale della serie cadetta, date le posizioni attuali delle due avversarie di oggi: i rossoverdi di Carbone infatti rimangono in diciannovesima posizione e puntano, con al vittoria a insidiare Latina, Vicenza e Salernitana, con la massima aspirazione, in caso dei tre punti di insidiare alle spalle il Bari. Più alta è la base di partenza del Benevento di Baroni, con eventuali tre punti in saccoccia al fischio finale raggiungerebbe alle spalle il Perugia. La testa della classifica dunque rimarrebbe in ogni caso salva: dopo tutto il Verona, avendo vinto con lo Spezia ora è a quota 30 punti, cinque di distacco dalla seconda nella classifica della serie B, ovvero il Cittadella, che nella giornata di sabato ha vinto per 2 a 0 contro la Salernitana, mentre in terza posizione a 6 lunghezze dagli scaligeri troviamo il Frosinone, in grande rispolvero dopo la vittoria contro lAvellino, ottenuta proprio ieri pomeriggio. 

Si conclude oggi, 7 novembre 2016, la tredicesima giornata di Serie B con la gara del Liberati Ternana-Benevento. La classifica del campionato cadetto ha cambiato il suo volto con le gare che si sono giocate tra venerdì e sabato. Il Verona guida la classifica, ma non è cambiato nulla in alto se non l’Entella che non ha giocato ed è scesa in quarta posizione. Cittadella, Frosinone, Perugia e Spal hanno però vinto le ultime due partite di fila, lasciando tutto invariato. Sotto all’ottavo posto c’è il Benevento che cerca punti per agganciare idealmente la squadra di Semplici. Dalla parte sua Ternana è in quartultima posizione e deve cercare punti per uscire da una situazione complicata. Una vittoria permetterebbe a tutti di risalire addirittura agganciando il Pisa in dodicesima posizione.

Continua a vincere il Frosinone di Pasquale Marino, che si prende vittoria e terza posizione nel pomeriggio dello stadio Partenio: a condannare lAvellino è un calcio di rigore di Daniel Ciofani nel primo tempo, per un fallo di Crecco su Paganini che in realtà sembra essere avvenuto fuori dallarea di rigore. Il Frosinone ha poi legittimato i tre punti che sono molto importanti, perchè permettono alla formazione laziale di salire a quota 24 punti e portarsi a -1 dal Cittadella e -6 dal Verona, ancora a contatto con la zona che porta alla promozione diretta in Serie A. Non riesce a sollevarsi dalla brutta situazione lAvellino: gli irpini restano inchiodati a quota 12 insieme alla Ternana (ex squadra di Mimmo Toscano) e alle loro spalle hanno soltanto Cesena e Trapani. La tredicesima giornata di Serie B si chiude domani sera con il posticipo dello stadio Liberati, proprio la Ternana ospita il Benevento; ovviamente bisognerà poi recuperare Ascoli-Virtus Entella, che è stata rinviata per l’emergenza terremoto che ha nuovamente colpito il Centro Italia.

Si è appena concluso il primo tempo del match tra Avellino e Frosinone, il match della 13^ giornata di serie b in programma per oggi, penultimo appuntamento di questa turnata della serie cadetta, che si chiuderà solo domani con il posticipo tra Ternana e Benevento. Il risultato al Partenio è al momento fissato sull1 a 0 a favore dei canarini di Pasquale Marino: provvidenziale il rigore concesso al 31 minuto dallarbitro Pezzuto a Ciofani che dal dischetto non sbaglia. Le statistiche consegnano proprio alla formazione ospite del Frosinone la palma del maggior possesso palla, con 57% contro il 44% dellAvellino. Per la formazione laziale, il raddoppio era stato vicino nel 33 su una bella punizione segnata di Diosini che va poi a contro il palo della porta di Radunovic. Il match si è mantenuto molto vivo per tutti i primi 45 minuto, non senza alcune polemiche in campo per via di alcune possibili sviste arbitrali. 

Tutto pronto per Avellino-Frosinone, il posticipo della tredicesima giornata di Serie B. Uno spartiacque importante per entrambe le squadre, pronte a darsi battaglia fino all’ultimo minuto per conquistare i tanto desiderati tre punti, importantissimi in ottica classifica. Il tecnico dei padroni di casa Toscano ha deciso di schierare il tridente composto da Soumarè Castaldo e Verde con i tifosi che si aspettano grandi cose da quest’ultimo, uno dei più prolifici e pericolosi in casa Avellino in questo avvio di stagione. D’altro canto il tecnico del Frosinone, Marino, si affiderà ai suoi due pilastri in attacco: Ciofani e Dionisi oggi non possono sbagliare, sanno bene che saranno chiamati ad una prova importante per questa trasferta ad Avellino, considerando che i ciociari si trovano al settimo posto in classifica con ventuno punti ed una vittoria significherebbe terzo posto ad un punto dal Cittadella che è invece secondo.

La tredicesima giornata di Serie B si concluderà con il posticipo del lunedì tra Ternana e Benevento. I padroni di casa si trovano in piena zona rossa in classifica, con soli dodici punti: uno score pessimo per le Fere che si aspettavano molto di più da questo avvio di campionato. Nelle ultime cinque partite hanno vinto soltanto l’ultima contro il Novara, per il resto hanno collezionato due pareggi e due sconfitte. Questa situazione potrebbe giovare al Benevento che invece si trova all’ottavo posto in classifica attualmente con diciotto punti. Appaiato al Brescia, il Benevento sogna la vittoria per superare il Carpi e arrivare agli stessi punti del Frosinone, che però questo pomeriggio dovrà vedersela con l’Avellino e potrebbe nuovamente allungare in classifica. Il Benevento nelle ultime partite ha lo stesso score della Ternana visto che ha vinto soltanto l’ultima gara contro lo Spezia e poi ha collezionato due pareggi e due sconfitte.

Si ferma ancora una volta il Carpi nella tredicesima giornata di Serie B. Dopo un avvio di stagione esaltante la squadra che è retrocessa dalla Serie A ha pareggiato contro la Pro Vercelli nella partita del sabato pomeriggio, un risultato che poteva invece sorridere agli uomini di Castori. Settimo posto in classifica per il Carpi, con venti punti, ma ha l’insidia Benevento che si è portato a meno due punti e la prossima giornata potrebbe essere decisiva per capire se il Carpi merita ancora un posto nella zona playoff. Dopo la sconfitta contro l’Ascoli gli uomini di Castori avevano l’obbligo di reagire contro la Pro Vercelli, ferma invece a quattordici punti e con una vittoria che non arriva da ben quattro giornate. La prossima gara contro l’Avellino sarà come uno spartiacque per il Carpi, considerando che gli sfidanti si trovano invece in piena zona rossa, per ora in lotta per la salvezza in questa stagione.

Come è ormai tradizione, la Serie B prosegue anche alla domenica con il primo dei due posticipi della tredicesima giornata del campionato cadetto. Appuntamento dunque alle ore 15.00 con Avellino-Frosinone, il cui risultato sarà importante per le differenti ambizioni di classifica di queste due compagini. Infatti il Frosinone, assorbito il colpo della retrocessione, è saldamente in zona playoff e in caso di vittoria al Partenio balzerebbe al terzo posto alle spalle della coppia veneta formata da Verona (è già la fuga decisiva?) e Cittadella. Se le ambizioni del Frosinone possono essere assai alte, lAvellino deve fare i conti con una posizione ben più scomoda. Attualmente gli irpini sarebbero in piena lotta per evitare le retrocessioni, dunque una vittoria sfruttando il fattore campo – che deve essere un grande punto di forza – sarebbe molto importante per un Avellino già bisognoso di fare punti. Con queste premesse è legittimo aspettarci una partita vibrante e speriamo pure divertente per onorare al meglio la presenza della Serie B nel giorno di festa. Domani sera, lunedì 7 novembre, sarà poi la volta di Ternana-Benevento alle ore 20.30 ma a dire il vero il turno non sarà ancora chiuso: bisogna infatti ricordare che a causa delle continue scosse di terremoto nellItalia centrale è stata rinviata a data da destinarsi Ascoli-Virtus Entella, rinvio che ha impedito alla squadra di Chiavari di tenere il passo del Cittadella al secondo posto.

Verona sempre più padrone del campionato di Serie B 2016-2017: con la nona vittoria in tredici gare la formazione di Pecchia sale a 30 punti in classifica mantenendo il Cittadella a 5 lunghezze di distanza. L’Entella rimane terza in graduatoria visto che la formazione di Breda non è scesa in campo contro l’Ascoli per l’inagibilità del Del Duca in seguito al sisma che ha tramortito il Centro Italia, i liguri vengono agganciati dal Perugia che ha battuto il Pisa per 1 a 0. Altro mezzo passo falso per il Carpi di Castori che impatta 0-0 contro la Pro Vercelli, mentre perdono ulteriormente contatto dalle parti alte della classifica Spezia, Bari e Pisa tutte e tre uscite sconfitte oggi. KO anche Novara e Salernitana che vedono avvicinarsi pericolosamente la zona retrocessione, dove sono invischiate Trapani (che ha perso nello scontro diretto contro il Vicenza) e Latina (nonostante il successo sul Bari), in attesa delle due partite che completeranno il programma della 13^ giornata, ossia Avellino-Frosinone e Ternana-Benevento.

Tutto facile per il Verona che al Picco si rivela più forte dello Spezia e della pioggia, 4 a 1 per gli uomini di Pecchia che continuano a volare in classifica. Tiene il passo degli scaligeri il Cittdella che con l’uomo in più batte la Salernitana al Tombolato per 2 a 0 grazie alla doppietta di Litteri. Altra vittoria per il Perugia che espugna l’Arena Garibaldi battendo il Pisa per 1 a 0 con la rete di Nicastro. Continua a sorprendere la Spal di Semplici che espugna il Piola di Novara grazie al colpo di testa di Giani. Parità all’altro Piola, quello di Vercelli, tra la Pro di Longo e il Carpi di Castori che manca la vittoria per la seconda gara consecutiva. Al Francioni il Latina batte il Bari per 2 a 1, nella ripresa De Luca riapre la contesa ma i padroni di casa riescono a difendere il gol residuo di vantaggio. Notte fonda per il Trapani di Cosmi che all’Erice viene battuto dal Vicenza di Bisoli grazie alla punizione di Bellomo, padroni di casa che sbagliano anche un calcio di rigore con Petkovic (palla che si stampa sul palo).

Si sono appena conclusi i primi tempi nei sette campi dove questo pomeriggio si disputa il 13^ turno di Serie B 2016-2017. La capolista Verona all’intervallo è in vantaggio per 2 a 1 sullo Spezia, gol di Fossati e autorete di Datkovic per gli scaligeri, momentaneo pari di Granoche su calcio di rigore, ma l’intensita della pioggia in questi ultimi minuti è aumentata e non è scontato che tra un quarto d’ora le due squadre tornino in campo per l’inizio del secondo tempo. Il Cittadella, sotto una pioggia torrenziale, sta battendo grazie a un gol di Litteri la Salernitana rimasta in dieci per l’espulsione di Tuia. Al Francioni il Latina è avanti 2 a 0 sul Bari, reti di Corvia (dal dischetto) e di Scaglia (da calcio di punizione). Tra le mura amiche del Piola il Novara sta perdendo 0-1 contro la Spal per effetto del gol di Giani. All’Arena Garibaldi male il Pisa che al momento è sotto di un gol contro il Perugia, decide per il momento Nicasto su velo di Di Carmine. Trapani-Vicenza e Pro Vercelli-Carpi sono entrambe ferme sullo 0-0. 

13^ giornata di campionato e altra occasione per gli scaligeri di Pecchi di tentare la fuga solitaria verso la promozione nella Serie A, ma questa volta potrebbe risultare più difficile per i gialloblu: lincontro di oggi tra Spezia e Verona infatti si annuncia a dir poco ostico per i veneti che pure ritornano in trasferta dopo un pareggio (nella 10^ giornata fuori casa contro il Pisa) e una vittoria contro il trapani. Certo la differenza in classifica tra il Verona, ancora capolista e con un distacco di +5 punti dalle dirette concorrenti Entella e Cittadella  e la formazione ligure è decisiva: gli spezzini infatti segnano una differenza di 10 punti dagli scaligeri, oltre che 8 posizioni di stanza. Lo storico però invita alla prudenza: molto spesso quando Verona-Spezia è stata giocata in casa dei liguri, gli aquilotti sono arrivati alla vittoria e i gialloblu non sempre sono riusciti  spuntarla anche in trasferta. 

La 13^ giornata della Serie b aveva messo in programma per questa giornata di campionato anche il match tra Ascoli e Entella, sentito moltissimo soprattutto dai tifosi biancocelesti, laureatisi tra i principali avversari alla leadership della formazione del Verona in testa alla classifica della serie cadetta. Purtroppo i terribili eventi accaduti in questi giorni in centro italia, ferita dai continui terremoti che infestano le regioni ha costretto i comitati organizzativi a rinviare a data di destinarsi lincontro, in programma per oggi alle ore 15.00 allo Stadio Del Luca,per ragioni di sicurezza. La decisione è arrivata nei giorni scorsi prima ancora che la Commissione Provinciale di vigilanza desse la propria opinione sulla fattibilità dellincontro, dalla lega stessa che ha decretato il rinvio motivando che non ci sarebbe il tempo per l’organizzazione, soprattutto per l’Entella, e per permettere alle forze dell’ordine di concentrarsi sulle emergenze del territorio. Una mossa doverosa e saggia da parte della stessa federazione.

Ancora una quattro giorni per il campionato di Serie B 2016-2017: la tredicesima giornata, inaugurata dallanticipo del venerdì Brescia-Cesena, prosegue infatti sabato 5 novembre con le consuete partite delle 15, e avrà ancora due posticipi. Andiamo con ordine e presentiamo le prime sfide.

Oggi sono in programma Cittadella-Salernitana, Latina-Bari, Novara-Spal, Pisa-Perugia, Pro Vercelli-Carpi, Spezia-Verona e Trapani-Vicenza; il posticipo delle ore 15 di domenica sarà Avellino-Frosinone, si chiude lunedì alle ore 20:30 con Ternana-Benevento. E’ stata rinviata Ascoli-Virtus Entella, decisione che era nell’aria vista l’emergenza per il terremoto. Il campionato cadetto diventa sempre più entusiasmante: il Verona continua la sua corsa solitaria, ma alle sue spalle non si molla e il Cittadella, che era stato la grande sensazione della prima parte di stagione (ma dopo le 5 vittorie consecutive ha fatto 7 punti in 7 giornate) è stato ripreso da una Virtus Entella che vuole finalmente arrivare ai playoff soltanto sfiorati lo scorso anno. 

Al momento gli spareggi per la promozione li giocherebbe anche la Spal, che aveva cominciato male ma poi ha saputo riprendersi e, reduce dai tre gol rifilati allAvellino, gioca una sorta di esame di maturità sul campo del Novara, ancora incerto ma comunque in ripresa. Attenzione anche al Perugia, che ha vinto cinque delle ultime sei: gli umbri hanno banchettato a Vicenza (sembrano già esauriti gli effetti della cura Bisoli) e ora trovano un ex come Gennaro Gattuso sulla loro strada, partita tra due contendenti ad un posto nelle prime otto.

Vuole volare anche il Frosinone: Pasquale Marino sta facendo un grande lavoro con i ciociari, occupa la quarta posizione in classifica con la pretesa di diventare il primo inseguitore del Verona e mettere fastidio agli scaligeri che rischiano qualcosa sul campo dello Spezia, contro i liguri che sono appena sotto la zona playoff ma almeno sulla carta valgono sicuramente qualcosa in più. Il Trapani di Serse Cosmi si è nuovamente fermato dopo la prima vittoria: ora unaltra partita casalinga per provare ad abbandonare lultima posizione in classifica, a farne le spese potrebbe essere il Latina che ospita un Bari al di sotto dei suoi standard.

Occhio anche al Benevento: i campani dopo qualche défaillance hanno ripreso a correre e, se il campionato finisse oggi, sarebbero qualificati ai playoff. Campionato che sta premiando le neopromosse: ben tre di loro andrebbero oggi a giocare gli spareggi per la promozione in Serie A e la quarta, vale a dire il Pisa, si trova ad appena tre punti da questo obiettivo. Staremo a vedere dunque come proseguirà la stagione e, dopo questa tredicesima giornata, come cambierà la classifica del campionato cadetto.

 

RISULTATO FINALE Brescia-Cesena 3-2

 

Sabato 5 novembre

RISULTATO FINALE Cittadella-Salernitana 2-0 – 39′ e 53′ Litteri (Cit)

RISULTATO FINALE Latina-Bari 2-1 – 13′ rig. Corvia (Lat), 43′ Scaglia (Lat), 63′ De Luca (Bar)

RISULTATO FINALE Novara-Spal 0-1 – 11′ Giani (Spa)

RISULTATO FINALE Pisa-Perugia 0-1 – 18′ Nicastro (Per)

RISULTATO FINALE Pro Vercelli-Carpi 0-0

RISULTATO FINALE Spezia-Verona 1-4 – 17′ e 60′ Fossati (Ver), 28′ rig. Granoche (Spe), 31′ aut. Datkovic (Ver), 89′ Romulo (Ver)

RISULTATO FINALE Trapani-Vicenza 0-1 – 56′ Bellomo (Vic)

 

Domenica 6 novembre

RISULTATO FINALE Avellino-Frosinone 0-1 – 31′ rig. D. Ciofani

 

Lunedì 7 novembre

RISULTATO FINALE Ternana-Benevento 0-1 – 4′ Ceravolo

 

* RINVIATA Ascoli-Virtus Entella

 

Verona 30

Cittadella 25

Frosinone 24

Virtus Entella*, Perugia 22

Benevento (-1), Spal 21

Carpi 20

Brescia 18

Spezia 17

Bari 16

Pisa 15

Ascoli*, Novara, Pro Vercelli 14

Salernitana, Latina, Vicenza 13

Ternana, Avellino 12

Cesena 10

Trapani 9

 

* una partita in meno

 

Sabato 12 novembre

Ore 15:00 Spal-Brescia

Ore 18:00 Vicenza-Latina

 

Domenica 13 novembre

Ore 12:30 Cesena-Pisa

Ore 15:00 Benevento-Cittadella

Ore 15:00 Carpi-Avellino

Ore 15:00 Frosinone-Ascoli

Ore 15:00 Perugia-Trapani

Ore 15:00 Salernitana-Ternana

Ore 15:00 Verona-Novara

Ore 15:00 Virtus Entella-Pro Vercelli

Ore 20:30 Bari-Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori