Diretta / Avellino-Benevento (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Cissé ristabilisce la parità! (Serie B 2016, oggi 10 dicembre)

- La Redazione

Diretta Avellino-Benevento: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita, diciottesima giornata di Serie B (oggi sabato 10 dicembre 2016)

castaldo_avellino_entella
Foto La Presse

Tempo scaduto al Partenio, Avellino e Benevento si spartiscono la posta in palio, 1 a 1 il risultato finale al termine dei novanta minuti di gioco. Gli sforzi degli ospiti danno finalmente i loro frutti e all’82’ arriva il pari di Cissè che sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Ciciretti svetta più in alto di tutti e colpisce di testa il pallone indirizzandolo in porta alle spalle di Frattali che questa volta non può fare assolutamente nulla per evitare il gol. Tutto da rifare per i padroni di casa che non ci stanno dopo aver assaporato a lungo i tre punti e si riversano immediatamente in avanti con Lasik che prova a crossare per Belloni sbagliando la misura del passaggio col pallone che sfila sul fondo. Pinzani concede cinque minuti di recupero durante i quali la formazione di Novellino prova a riportarsi in vantaggio mentre il Benevento dà l’impressione di accontentarsi del pari che diventa storia al triplice fischio del direttore di gara. 

A dieci minuti dal novantesimo resiste il vantaggio dell’Avellino sul Benevento, nonostante l’assedio degli ospiti nella trequarti avversaria il punteggio rimane di 1 a 0 in favore dei padroni di casa che stanno difendendo strenuamente il risultato che consentirebbe loro di ottenere tre punti preziosissimi in chiave salvezza. Numerosi tentativi da parte degli uomini di Baroni che cercano disperatamente il gol del pari, ma si sbilanciano troppo in avanti e concedono il contropiede alla formazione di Novellino che al 71′ colpisce un palo con Gonzalzez vicinissimo al raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con il legno che salva il Benevento dallo 0-2. Al 74′ altra ripartenza pericolosa dell’Avellino con Mokulu anticipato da Cragno, squadre lunghissime in questa fase del match dove cominciano a saltare anche gli schemi. 

Avellino-Benevento 1-0 al ventesimo minuto del secondo tempo. Ospiti decisamente più propositivi e intraprendenti rispetto alla prima frazione di gioco quando la partita la facevano i padroni di casa. Al 51′ Ciciretti sfiora il pari con un tiro potente ma impreciso, palla che sfila sul fondo e sospiro di sollievo per Cragno che non era riuscito a intervenire. Al 55′ occasione per Puscas che cerca la porta trovando l’opposizione dell’estremo difensore avversario che con i pugni respinge la sfera. Due minuti più tardi ci prova Gyamfi dalla distanza, conclusione innocua che non crea assolutamente alcun grattacapo alla retroguardia dell’Avellino. Al 58′ Chibsah va al tiro ma invece della porta prende in pieno Djimsiti abbattendolo, per fortuna il numero 5 di Novellino si rialza subito dopo essere rimasto un attimo a terra. 

Al Partenio è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per il 18^ turno di Serie B 2016-2017 tra Avellino e Benevento, al quinto minuto del secondo tempo il punteggio è sempre di 1 a 0 in favore dei padroni di casa. Sul finire della prima frazione di gioco gli ospiti sfiorano il pari con Pezzi che calcia al volo, decisivo l’intervento di Frattali che blinda la sua porta, mentre dall’altra parte del campo è Chibsah che prova a inquadrare lo specchio della rete spedendo però il pallone direttamente sul fondo. L’arbitro Pinzani concede ben quattro minuti di recupero per le tante interruzioni che hanno caratterizzato il primo tempo, al rientro in campo il Benevento si ripropone subito in avanti con Buzzegoli e Puscas anticipati dall’uscita di Frattai che fa buona guarda in mezzo ai pali. 

A dieci minuti dall’intervallo l’Avellino è sempre in vantaggio sul Benevento per 1 a 0. Continua a giocare molto bene la formazione di Novellino che sta dando parecchio filo da torcere a quella di Baroni, soprattutto in contropiede dove uno scatenato Verde crea sempre grossi pericoli alla retroguardia avversaria. Nel frattempo il tecnico ospite deve spendere il primo cambio, problema muscolare alla coscia per Lopez che è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, il suo posto viene preso da Pezzi. L’Avellino resta in zona d’attacco a caccia del raddoppio che consentirebbe agli irpini di mettere la partita in ghiaccio già al termine della prima frazione di gioco. 

Al ventesimo minuto del primo tempo il punteggio di Avellino-Benevento vede i padroni di cas avanti per 1 a 0. Al 7′ i padroni di casa passano in vantaggio con il grandissimo gol di Verde, il numero 7 di Novellino prodotto del vivaio della Roma rompe gli equilibri con un sinistro che va a infilarsi sotto l’incrocio dei pali dove Cragno non può proprio arrivare. Sullo 0-1 gli ospiti si scuotono e provano a impostare le prime manovre offensive, ma il cross di Gyamfi per Ceravolo è troppo prevedibile per il portiere Frattali che in uscita fa sua la sfera. Al 12′ l’Avellino si rende nuovamente pericoloso nell’area di rigore avversaria, ma prima che Castaldo possa giungere sul pallone viene anticipato dalla chiusura di Lucioni che evita guai peggiori al Benevento. Al quarto d’ora Ardemagni sigla la rete del raddoppio ma l’arbitro non convalida per un fuorigioco segnalato dal guardalinee. Un minuto più tardi prima palla gol per la formazione di Baroni con Puscas che libera il tiro dal limite trovando l’opposizione di Frattali. 

Al Partenio è cominciato da circa cinque minuti il derby campano valido per la 18^ giornata di Serie B 2016-2017 tra Avellino e Benevento, al momento il punteggio rimane sullo 0-0. Buon inizio da parte dei padroni di casa che vanno subito a conquistare un paio di calci d’angolo, sugli sviluppi dei quali gli uomini di Novellino provano a creare le prime apprensioni a Cragno con la semi-rovesciata di Ardemagni che non riesce a inquadrare la porta mentre Castaldo, al momento di colpire di testa il pallone, viene anticipato da Lopez che si rifugia nuovamente in corner. Non pervenuta finora, in fase offensiva, la formazione di Baroni ma siamo solamente all’inizio del match e tutto può ancora succedere.  

A breve fischio di inizio al Partenio per la sfida di Serie B tra l’Avellino e il Benevento. Andiamo subito a scoprire come di dispongono le due squadre, leggendo le formazioni ufficiali. Avellino (4-4-2): Radunovic; Gonzalez, Dijimisti, Jidayi, Donkor; Crecco, Omeonga, Paghera, Verde; Castaldo, Ardemagni. Allenatore: Novellino. Benevento (4-2-3-1): Cragno; Lopez, Lucioni, Padella, Venuti; Buzzegoli, Chibsah; Ciciretti, Falco, Jakimovski; Ceravolo. Allenatore: Baroni (squalificato). Sale l’attesa per la sfida, i tifosi biancoverdi vogliono far rispettare la legge del Partenio anche se l’avversario è il temibilissimo Benevento. Chi avrà la meglio? 

Andiamo a vedere quali potrebbero essere i protagonisti attesi in vista della gara tra Avellino e Benevento, in programma per la diciottesima giornata di Serie B. Tra le file dell’Avellino uno dei protagonisti potrebbe essere ancora una volta D’Angelo: il centrocampista classe ’85 ha disputato finora quindici partite, considerando che è stato ammonito già otto volte ed ha scontato le squalifiche. Due gol in attivo per il mediano dell’Avellino che cercherà di fornire anche assist ai suoi compagni visto che per ora è a quota zero. Per il Benevento invece il protagonista potrebbe essere ancora una volta l’attaccante Ciciretti: quattro gol segnati in questa stagione di Serie B per il giocatore che ha nel suo ruolo naturale l’ala destra. Ben sei assist forniti ai suoi compagni, il tecnico del Benevento sa di poter contare su di lui visto che è sceso in campo finora per tutte le partite disputate finora.

Ecco quelli che sono i ballottaggi della gara Avellino-Benevento che si giocherà oggi alle ore quindici. Tra gli irpini mister Walter Alfredo Novellino è tornato a un 4-4-2 lineare per cercare di ridare alla squadra campana una quadratura importante. In difesa dovrebbe essere confermati al centro della difesa Djimsiti e Jidayi con il secondo adattato al centro del reparto arretrato. In mezzo al campo invece Belloni sembra essere preferito a Bidaoui che comunque è un calciatore abile a giocare in diverse posizioni del campo, rapido e tecnico. In mezzo al campo Buzzegoli è favorito per giocare titolare su Daniele De Falco. Davanti nel tridente dovrebbe rivedersi Filippo Falco che ha accusato di recente alcuni problemi fisici, al suo posto nel caso sarebbe pronto a giocare George Puscas che comunque anche lui ha avuto dei problemi recentemente ma ora è pienamente recuperato.

I migliori marcatori nella sfida Avellino-Benevento sono da una parte Daniele Verde e dall’altra Franco Ceravolo rispettivamente con tre e cinque reti. L’esterno d’attacco degli irpini segna 0.25 reti a partite, collezionando fino a questo momento 547 minuti, un gol ogni 182 minuti. Dall’altra parte invece l’attaccante ex Ternana segna 0.33 reti a partite con un gol ogni 253 minuti nei 1263 che ha giocato fino a questo momento. Nel Benevento di Marco Baroni ci sono due calciatori che hanno segnato più gol del miglior marcatore dell’Avellino di Walter Alfredo Novellino. Si tratta di Chisah e Ciciretti che hanno segnato quattro gol a testa, mentre Falco ne ha siglati tre gli stessi proprio di Verde. Staremo a vedere se uno di questi riuscirà a decidere la partita in questione.

certamente una sfida tra le più attese di questa 18^ giornata della serie cadetta. Il derby campano ha infatti alle spalle diversi precedenti importanti: in tutto infatti si contano ben 44 testa a testa, dove si segnalano 12 vittorie dei biancoverdi e 16 affermazioni degli stregoni. Avellino e Benevento si sono affrontati l’ultima volta nel campionato di Lega Pro nella sua stagione 2012-2013, mentre in Serie B quella di oggi è la prima sfida assoluta nella storia. Nella stagione 2012-2013 la sfida d’andata era terminata con una vittoria esterna dell’Avellino con il punteggio di 2-1, maturato grazie alle segnature di Gianluca De Angelis e Luigi Castaldo (entrambe su rigore) alle quali aveva risposto solo parzialmente una rete di Ivan Pedrelli. Il match di ritorno aveva visto la situazione ribaltarsi, con il Benevento che aveva espugnato lo stadio Partenio-Lombardi con un netto 2-0, firmato dalle reti di Alessandro Marotta ed Ettore Marchi. Castaldo è tuttora un centravanti dell’Avellino, e il suo obiettivo è tornare a segnare dopo quattro anni ai giallorossi.

diretta dall’arbitro Pinzani, sarà un derby campano particolarmente sentito nel programma della diciottesima giornata del campionato di Serie B che si gioca sabato 10 dicembre 2016 alle ore 15.00. Le due formazioni di Avellino e Benevento si trovano di fronte per la prima volta sul palcoscenico del torneo cadetto, con gli irpini al momento terzultimi in classifica e reduci da due sconfitte consecutive, l’ultima delle quali particolarmente pesante in casa contro l’Ascoli. Al contrario i sanniti continuano a volare, e dopo l’ultimo successo interno contro il Cesena vedono vicinissima la prospettiva della Serie A diretta, con un solo punto di distanza dal Frosinone secondo in classifica e sole tre lunghezze dall’Hellas Verona capolista.

Cinque vittorie nelle ultime sei partite per un Benevento capace letteralmente di stupire l’Italia in questa prima metà della stagione, con la squadra di Baroni in stato di forma crescente, in smentita a tutti coloro che pensavano che i giallorossi stessero sfruttando l’entusiasmo e la forma fisica brillante che spesso contraddistingue le neopromosse nelle prime giornate di campionato. Al contrario l’Avellino non riesce ancora a decollare e non ha avuto un buon impatto il nuovo tecnico Walter Novellino sulla panchina biancoverde.

Subito una sconfitta interna contro l’Ascoli che ha reso ancor più preoccupante la classifica. La precedente gestione di Mimmo Toscano aveva portato almeno buoni risultati in casa, aver perso al Partenio può avere ripercussioni psicologiche importanti, ed il derby contro il Benevento può essere senz’altro considerato come un’opportunità importante per riavvicinarsi ad una salvezza al momento comunque lontana solamente due punti.

Ecco quali saranno le probabili formazioni della partita: nell’Avellino al centro della difesa mancherà Perrotta, squalificato dopo l’espulsione subita contro l’Ascoli. Al suo posto ci sarà il senegalese Diallo al fianco dell’albanese Djimsiti, con l’uruguaiano Gonzalez sulla fascia destra e il ghanese Donkor sulla fascia sinistra davanti all’estremo difensore Frattali. Sarà a quattro anche la linea di centrocampo con Paghera e D’Angelo centrali, Verde esterno laterale di destra e Crecco esterno laterale di sinistra, mentre in attacco a fare coppia ci saranno Castaldo e Ardemagni. La risposta del Benevento sarà affidata al portiere Cragno davanti alla linea difensiva a quattro schierata da destra a sinistra con il ghanese Gyamfi, Padella, Lucioni e Pezzi. L’altro ghanese Chibsah manterrà il suo posto di playmaker di centrocampo al fianco di Falco, mentre Buzzegoli, Del Pinto e Ciciretti giocheranno per dare spinta offensiva in appoggio al bomber Ceravolo.

Capita spesso che una formazione neopromossa riesca a mantenersi ad alti livelli di classifica anche nell’anno successivo al salto di categoria. La bravura di Baroni, nel suo arrivo a Benevento dopo essersi giocato in Serie A anche a Novara lo scorso anno, è stata quella di aver mantenuto l’assetto di una squadra giovane e brillante abbinata alla concretezza del 4-2-3-1, che rappresenta ormai da tempo la cifra stilistica tattica nella quale l’allenatore si riconosce.

Walter Novellino ad Avellino è invece ripartito da un 4-4-2 chiamato innanzitutto a riportare ordine in una squadra troppo discontinua nelle prestazioni in questa prima parte della stagione. Come sottolineato l’impatto nel match contro l’Ascoli non è stato soddisfacente, nonostante un buon avvio ed il gol iniziale del vantaggio di Verde. L’espulsione di Perrotta e il rigore trasformato da Cacia hanno mandato al tappeto i biancoverdi, che contro i sanniti dovranno confrontarsi anche con una tradizione profondamente negativa, visto che nei precedenti ufficiali disputati in casa gli irpini non battono il Benevento dal 19 aprile del 2003, nel campionato di Lega Pro.

Chiara la scala gerarchica della partita nonostante il fattore campo: i bookmaker concedono un lieve vantaggio nelle quote al Benevento con quota fissata a 2.50 da Betfair per la vittoria interna, mentre William Hill propone a 3.10 l’eventuale pareggio e Bet365 offre a 3.20 l’affermazione interna dei biancoverdi. Il canle 255 di Sky per tutti i suoi abbonati (Sky Calcio 5 HD) trasmetterà in diretta tv in esclusiva la sfida dello stadio Partenio Avellino-Benevento, sabato 10 dicembre 2016 alle ore 15.00, con diretta streaming video via internet, per chi non potrà essere davanti alla tv, sul sito skygo.sky.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori