PAGELLE / Crotone-Pescara (3-1): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 2016-2017, 16^ giornata)

- La Redazione

Pagelle Crotone-Pescara: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A 2016-2017 valida per la 16^ giornata. I protagonisti, i migliori e i peggiori allo Scida: tutti i giudizi

nicola_crotone_foglio
L'allenatore del Crotone, Davide Nicola (Lapresse)

Eccovi le pagelle di Crotone-Pescara con i voti de IlSussidiario.net al termine di questa partita così importante per le due squadre allo stadio Scida. Il Crotone strappa 3 punti fondamentali in ottica salvezza al Pescara, vince 2-1 nel finale e condanna Oddo ad un’altra settimana di passione: decidono i gol di Palladino su rigore nel primo tempo e poi – dopo il pari momentaneo di Campagnaro – il colpo di testa di Ferrari, al primo sigillo in Serie A. Arrivato probabilmente dopo un fallo non ravvisato da Damato, che ha inoltre espulso Aquilani e Capezzi e decretato anche un secondo rigore per il Pescara, sbagliato da Memushaj. Direzione di gara abbastanza discutibile… VOTO CROTONE 6,5 – Gli uomini di Nicola portano a casa una vittoria dal peso triplo, superano gli avversari diretti in classifica si rilanciano, verso il sogno salvezza. VOTO PESCARA 5 – Troppo poco pericoloso in avanti, sfortunato anche negli episodi arbitrali ma con una produzione offensiva così scarsa è difficile pensare di rimanere in Serie A. VOTO SIG.DAMATO (ARBITRO) 4 – Direzione insufficiente, cambia metro per non far innervosire troppo la sfida ma contribuisce proprio allo scopo… E il fallo non fischiato a Ferrari è grave, perchè poi arriva il gol dello stesso difensore.

Ecco puntuali dopo il duplice fischio le pagelle di Crotone Pescara con i voti del primo tempo a cura de IlSussidiario.net. Dopo un primo tempo decisamente movimentato a livello arbitrale, il Crotone conduce contro il Pescara per 1-0 nel primo anticipo di questa 16^ giornata di campionato. Sfida dominata per lunghi tratti dal punto di vista del gioco dagli abruzzesi, incapaci però di liberare Caprari (voto 5,5) al tiro negli ultimi 20 metri di campo. Vivace ma poco efficace Benali (voto 5,5), infortunato quasi subito Pepe (SV) sostituito da Aquilani (voto 6). Per il Crotone invece solito peso offensivo garantito dalla coppia Falcinelli-Trotta (per entrambi voto 6) e vantaggio firmato Palladino (voto 6,5), su calcio di rigore: fallo di mano di Campagnaro (voto 5), non così evidente ma fischiato da Damato. L’arbitro ha poi parificato la decisione nel finale, con un altro penalty dubbio per intervento di Barberis (voto 5,5) su Memushaj (voto 5), nell’altra area. Lo stesso centrocampista biancazzurro ha però sprecato l’occasione, facendosi respingere il destro da Cordaz (voto 7), al secondo rigore consecutivo parato dopo quello di Niang. Per ora Nicola pregusta la vittoria, risultato che sarebbe pesantissimo in ottica salvezza…

VOTO CROTONE 6,5 – Ha fatto fruttare al massimo la propria produzione offensiva, difendendosi con ordine (rigore a parte) e “benedicendo” la vena da pararigori di Cordaz. MIGLIORE CROTONE CORDAZ VOTO 7 – Momento di gloria e di grazia per lui, dopo una carriera da comprimario. Applausi del pubblico, eroe per i propri sostenitori! PEGGIORE CROTONE BARBERIS VOTO 5,5 – Oltre a procurare il penalty avversario (anche se il fallo non è così netto) sbaglia qualcosa di troppo anche in avanti. Da rivedere. VOTO PESCARA 5,5 – Ha mancato il pari e si trova a inseguire, ora anche con un certo nervosismo. Ha 45 minuti per raddrizzare una partita che, perdendola, affosserebbe i biancazzurri. MIGLIORE PESCARA ZAMPANO VOTO 6,5 – I pericoli principali Palladino li ha creati togliendosi dalla sua zona e accentrandosi. Molto bravo anche in fase di proposizione, le uniche occasioni per il Pescara sono arrivate da sue iniziative. PEGGIORE PESCARA MEMUSHAJ VOTO 5 – Si prende la responsabilità del tiro dagli 11 metri e fallisce il colpo dell’1-1. Al momento una vera catastrofe… (Luca Brivio)

CORDAZ 7: Fondamentale con il rigore parato a Memushaj, unico vero intervento della sua partita

SAMPIRISI 6: Partita da compitino classico, senza mai un’impennata di rendimento, porta a casa la pagnotta

CECCHERINI 6: Non trema praticamente mai, il Pescara lascia solo Caprari a prendersi calci e oneri in avanti, scelta che evidentemente non paga. E gli facilita il compito

FERRARI 6,5: Segna un gol decisivo (viziato dal fallo precedente) e regala ai suoi 3 punti dal peso specifico incredibile

MARTELLA 5,5: In difficoltà più su Zampano che su Benali, anello debole stavolta del reparto difensivo

ROHDEN 5,5: Combina pochissimo sulla destra, un solo cross in tutto il match. Pochino

CAPEZZI 5: Soffre la vivacità di Caprari, che lascia la zona centrale per svariare su tutto il fronte della trequarti. E lo fa ammonire due volte nel giro di pochi minuti…

BARBERIS 5,5: Leggermente meglio nel secondo tempo, anche se totalmente votato alla fase di contenimento, rispetto al primo. Ma non è pienamente sufficiente

PALLADINO 6,5: E’ l’elemento di maggiore esperienza e spessore, li fa valere quando c’è da realizzare uno dei gol più importanti della stagione

TROTTA 5: Si vede pochissimo, non dà grande aiuto a Falcinelli e viene giustamente sostituito da Nicola

FALCINELLI 6,5: Si danna l’anima, subisce un numero incredibile di falli, gioca per la squadra

STOIAN 6: Entra discretamente e soprattutto serve l’assist decisivo su punizione a Ferrari per il 2-1

SIMY e SALZANO SV

ALL. NICOLA 6,5: Una vittoria che alleggerisce di molto la sua posizione (appesantendo ovviamente quella del collega) e fa sperare tutta una città. Partita solida e concreta

BIZZARRI 5,5: Non si esibisce in parate di grande significato, infilato da Ferrari nel finale pur senza grandissime colpe

CRESCENZI 6: Buono il cross per Campagnaro, assist che contribuisce a riaprire la sfida. Anche se per poco…

CAMPAGNARO 6: Pessimo in occasione del rigore procurato (anche se il fallo di mano non è così chiaro), bravo poi a farsi perdonare con il tuffo di testa dell’1-1 parziale. Parziale, appunto

GYOMBER 6: Uno dei migliori dei suoi, risolve diverse azioni velenose del Crotone liberando l’area

ZAMPANO 6,5: Lui invece è il migliore, non “uno dei”. Spina nel fianco sinistro del Crotone, è l’unico vero attaccante pericoloso per Oddo. E gioca da terzino

VERRE 5: Sbaglia un numero indefinito di passaggi in profondità e movimenti. Sostituito per disperazione

MEMUSHAJ 5: Centra Cordaz con un rigore che potrebbe costare carissimo alla squadra e soprattutto a Oddo

BRUGMAN 5,5: Imposta tutte le azioni dei suoi ma sbaglia diverse volte le palle in verticale

PEPE SV: La sua prova è inguidicabile, ancora guai fisici che lo mettono KO al quarto d’ora

BENALI 5: Galleggia sulla destra con movenze leggere e poco concrete, il suo impatto è quasi nullo

CAPRARI 6: Come Falcinelli dall’altra parte, è il singolo che viene steso più spesso. Provoca l’espulsione di Capezzi ma è troppo solo per incidere

AQUILANI 5: Non entra male, anzi è tra i più vivaci da metà campo in su. Perde però i riferimenti e la lucidità facendosi buttare fuori per doppia sanzione

MANAJ 5: Non regala uno spunto che sia uno, delude le attese del suo tecnico e non solo

PETTINARI 5,5: Sfortunato protagonista in occasione del gol di Ferrari. C’era fallo su di lui, Damato non se ne accorge…

ALL. ODDO 5: Purtroppo per lui la squadra, più che vittima del 2-1 finale, è bloccata dal punto di vista offensivo. Mai pericolosa in 90 minuti, perde per episodi ma è lontana parente dal Pescara divertente e sbarazzino, in stile-Oddo.

(Luca Brivio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori