RISULTATI SERIE B / Classifica aggiornata: pareggio bianco al Rigamonti (diretta gol livescore, 11 dicembre 2016)

- La Redazione

Risultati Serie B, classifica aggiornata: crollo delle big, Frosinone e Verona KO nella 18^ giornata. Diretta gol livescore e prossimo turno del campionato cadetto.

benevento_sciarpe
Playoff Serie B 2019 - Foto LaPresse

Nonostante non siano mancate le sorprese e e le occasioni al Riganonti il risultato del match di serie B tra Brescia  e Novara non va oltre al pareggio per 0 a 0 anche al termine del secondo tempo. Un vero peccato  per la formazione di casa vista notevolmente più presente nella metà campo avversaria in questi ultimi 45 minuti. La nebbia infatti benchè metta a rischio la visibilità del gioco non ha fatto comunque perdere alle due formazioni in campo il giusto atteggiamento e spesse volte sono arrivate occasioni davvero pericolose da entrambe le parti, lultima e forse più decisiva è stata quella messa in campo da Caracciolo per il Novara a pochi minuti dalla conclusione, supportato anche da Dickmann, che dopo essere stato protagonista nel primo tempo di un clamoroso palo ha cercato di farsi vedere anche nellultimo frangente. La classifica della serie B vede Novara e Brescia ancora appaiati a pari punti, bloccate nelle rispettive 12^ e 11^ posizione, che lascia poco soddisfatti tutti nonostante il bel gioco visto in campo questa sera. 

Al Rigamonti una fitta nebbia non ha però impedito lo svolgersi del primo tempo del match tra Brescia e Novara, unico incontro del campionato cadetto in programma per  questa domenica. Il risultato al termine dei 45 minuti regolamentari non è però andato oltre lo 0 a 0. Pochi ma significative le occasiono gol create da entrambe le compagini, che hanno preferito studiarsi a lungo prima di mettere in atto un gioco maggiormente aggressivo: da segnalare a questo proposito il palo segnato da Dickermann che la 26 tenta il primo attacco di peso per la formazione piemontese. Lazione arriva dopo che diverse occasioni gol erano state create da entrambe le compagini, ma il numero 24 del Novara è il primo a far tremare il Rigamonti, colmo di tifosi del Brescia, che si sono già fatti sentire per animosità e tifo 8oltre che per un petardo entrato in campo, ma prontamente rimosso). La nebbia comunque rende molto difficile il gioco, già di suoi piuttosto rigido e poco movimentato: lesito sembra dunque che verrà deciso solo al secondo tempo, ora più aperto che mai. 

Si conclude oggi la diciassettesima giornata del campionato di Serie B con la sfida del Rigamonti Brescia-Novara. Le due compagini si trovano a metà classifica entrambe con ventuno punti. Chi dovesse uscire con una sconfitta da questo match si complica davvero la vita. Dietro infatti ci sono ben tre squadre a venti punti che vogliono provare a risollevarsi. Attenzione quindi a un eventuale scivolone per le squadre di Christian Brocchi e Roberto Boscaglia che rimarrebbero nel caso a solo due punti dall’Ascoli. La squadra di Alfredo Aglietti poi in settimana, martedì per la precisione, affronterà al Del Duca la sfida di recupero della gara contro l’Entella, rinviata a causa del terremoto che ha sconvolto il centro Italia. Sarà una partita molto complicata che però darebbe la possibilità ai bianconeri proprio di superare l’eventuale sconfitta della gara Brescia-Novara. Staremo a vedere, ma di certo questo posticipo di Serie B ha molte chiavi di lettura interessanti.  

Si chiude oggi la diciassettesima giornata di Serie B con il posticipo Brescia-Novara con fischio d’inizio alle ore 17.30. Sarà un match importante per tanti motivi, con le due squadre a metà classifica e pronte a dare un’inversione di marcia alla loro stagione. Attenzione però all’Entella che è al momento all’ultima posizione dei playoff e va a sfidare l’Ascoli martedì. La gara era stata rinviata alla fine di ottobre per motivi legati al terremoto che ha sconvolto il centro del nostro paese. Aveva sicuramente arrestato la cosa della squadra di Roberto Breda che in quel momento sembrava inarrestabile e che ora sembra non riuscire più a vincere. I liguri infatti non ottengono i tre punti da cinque turni nei quali hanno collezionato tre pareggi e due sconfitte. Staremo a vedere se poi la partita di martedì dare una sterzata al campionato sia dell’Entella che di chi la insegue. 

Il posticipo di oggi della Serie B è Brescia-Novara, gara che si gioca tra due squadre appaiate a ventuno punti a metà classifica. Sarà senza dubbio la sfida di Roberto Boscaglia che al momento si accomoda sulla panchina degli ospiti e che è un ex della gara per essere stato su quella dei padroni di casa per una stagione. L’allenatore di gela è stato infatti alla guida delle rondinelle la scorsa stagione dopo che si era fatto conoscere in serie cadetta a Trapani, dimostrando grande temperamento e anche una dose giusta di tatticismo. La squadra lombarda arrivò undicesima, distante dalla zona playoff di undici punti, ma ampiamente salva. Nonostante questo non arrivò la conferma che portò la squadra oggi di casa ad andare a trovare un nuovo tecnico. Ora infatti sulla panchina del Brescia c’è Christian Brocchi che dopo la breve parentesi al Milan della scorsa stagione ha deciso di ripartire dalla cadetteria per fare la sua gavetta da tecnico.

Si conclude oggi la diciassettesima giornata del campionato di Serie B con la sfida del Rigamonti Brescia-Novara. Le due compagini si trovano a metà classifica entrambe con ventuno punti. Chi dovesse uscire con una sconfitta da questo match si complica davvero la vita. Dietro infatti ci sono ben tre squadre a venti punti che vogliono provare a risollevarsi. Attenzione quindi a un eventuale scivolone per le squadre di Christian Brocchi e Roberto Boscaglia che rimarrebbero nel caso a solo due punti dall’Ascoli. La squadra di Alfredo Aglietti poi in settimana, martedì per la precisione, affronterà al Del Duca la sfida di recupero della gara contro l’Entella, rinviata a causa del terremoto che ha sconvolto il centro Italia. Sarà una partita molto complicata che però darebbe la possibilità ai bianconeri proprio di superare l’eventuale sconfitta della gara Brescia-Novara. Staremo a vedere, ma di certo questo posticipo di Serie B ha molte chiavi di lettura interessanti.

Si chiude oggi la diciassettesima giornata di Serie B con il posticipo Brescia-Novara con fischio d’inizio alle ore 17.30. Sarà un match importante per tanti motivi, con le due squadre a metà classifica e pronte a dare un’inversione di marcia alla loro stagione. Attenzione però all’Entella che è al momento all’ultima posizione dei playoff e va a sfidare l’Ascoli martedì. La gara era stata rinviata alla fine di ottobre per motivi legati al terremoto che ha sconvolto il centro del nostro paese. Aveva sicuramente arrestato la cosa della squadra di Roberto Breda che in quel momento sembrava inarrestabile e che ora sembra non riuscire più a vincere. I liguri infatti non ottengono i tre punti da cinque turni nei quali hanno collezionato tre pareggi e due sconfitte. Staremo a vedere se poi la partita di martedì dare una sterzata al campionato sia dell’Entella che di chi la insegue.

Il posticipo di oggi della Serie B è Brescia-Novara, gara che si gioca tra due squadre appaiate a ventuno punti a metà classifica. Sarà senza dubbio la sfida di Roberto Boscaglia che al momento si accomoda sulla panchina degli ospiti e che è un ex della gara per essere stato su quella dei padroni di casa per una stagione. L’allenatore di gela è stato infatti alla guida delle rondinelle la scorsa stagione dopo che si era fatto conoscere in serie cadetta a Trapani, dimostrando grande temperamento e anche una dose giusta di tatticismo. La squadra lombarda arrivò undicesima, distante dalla zona playoff di undici punti, ma ampiamente salva. Nonostante questo non arrivò la conferma che portò la squadra oggi di casa ad andare a trovare un nuovo tecnico. Ora infatti sulla panchina del Brescia c’è Christian Brocchi che dopo la breve parentesi al Milan della scorsa stagione ha deciso di ripartire dalla cadetteria per fare la sua gavetta da tecnico.

Completerà il quadro della 18^ giornata di Serie B 2016-2017 che segna un ulteriore accorciamento della classifica. Continuano a frenare le big con i KO di Verona e Frosinone, la formazione scaligera rimane in vetta ma dietro di lui cominciano ad affollarsi le inseguitrici, su tutte le neopromosse Benevento e Spal che ormai non possono più essere considerate sorprese ma delle certezze. Continua a far bene il Perugia che battendo di misura la Pro Vercelli si è portato da solo al quinto posto, davanti al Cittadella che con tre sconfitte di fila si è sensibilmente allontanato dai vertici della graduatoria. Mezzo passo falso da parte del Carpi che contro la Ternana non va oltre l’1-1, mentre l’Entella vede sfumare la vittoria all’ultimo minuto, raggiunto dal nuovo Trapani di Calori che rimane ultimo, a -5 dall’Avellino scavalcato dal Vicenza. Da segnalare il balzo in avanti di Salernitana e Cesena nella parte destra della classifica, mentre il Latina nonostante la doppia inferiorità numerica è riuscito a pareggiare in rimonta contro l’Ascoli.

Ventiquattro i gol complessivamente segnati nelle nove partite del 18^ turno di Serie B 2016-2017 che si sono disputate quest’oggi alle 15. Fa decisamente rumore la caduta del Verona al Menti con il gol-vittoria di Galano che condanna gli scaligeri alla sconfitta e regala tre punti fondamentali per il Vicenza. Perde anche il Frosinone con la Salernitana che espugna il Matusa per 3 a 1 grazie alla doppietta di Coda. Non si ferma più la Spal che al Mazza di Ferrara batte in rimonta lo Spezia per 2 a 1, mentre al Partenio l’Avellino costringe il Benevento al pari per 1-1. Vince anche il Perugia che al Curi batte la Pro Vercelli di misura grazie a Guberti, mentre l’Entella non va oltre il 2-2 contro il Trapani, nel recupero Pellizzer porta avanti i padroni di casa che all’ultimo secondo vengono raggiunti da Citro. Ancora più spettacolare il pari tra Ascoli e Latina, i padroni di casa con due uomini in più si portano sul 2 a 0 con Orsolini e Gatto, nonostante la doppia inferiorità numerica gli ospiti rimontano con la doppietta di Scaglia che segna il secondo gol a tempo scaduto. Parità anche al Cabassi tra Carpi e Ternana che in mezzo a una fitta nebbia fanno 1-1. Perde ancora il Cittadella, sconfitto per 3 a 0 dal Cesena (a segno per i romagnoli Ciano, Garritano e Djuric). 

Si continua a segnare nei nove campi della Serie B dove si gioca oggi il 18^ turno della regular season. Al Manuzzi il Cesena si è portato sul 2 a 0 nei confronti del Cittadella, grazie alle reti di Ciano e Garritano; al Curi il Perugia è riuscito a sbloccare la contesa grazie a Guberti; nella nebbia del Cabassi il Carpi ha pareggiato i conti con il gol di Kevin Lasagna; al Del Duca l’Ascoli ha rotto gli equilibri con l’uno-due di Orsolini e Gatto, il Latina nonostante giochi in dieci per l’espulsione di Coppolaro riesce ad accorciare le distanze con Scaglia. Al Menti (dove si gioca sotto una densa foschia) Galano inguaia il Verona portando in vantaggio il Vicenza. Al Matusa la Salernitana è tornata in vantaggio con la rete di Coda. Al Mazza la Spal completa la rimonta con Antenucci che firma la rete del 2 a 1. Sono appena terminati i primi tempi delle nove partite del 18^ turno di Serie B 2016-2017 in programma questo pomeriggio. La capolista Verona è inchiodata sullo 0-0 al Menti dal Vicenza padrone di casa, mentre al Matusa il Frosinone e la Salernitana pareggiano 1-1. Al Partenio un Benevento in difficoltà sta perdendo 1 a 0 contro l’Avellino, al Mazza di Ferrara la Spal non sta andando oltre l’1-1 contro lo Spezia. Il risultato più clamoroso, finora, proviene dal Comunale di Chiavari dove l’Entella sta perdendo in casa contro il nuovo Trapani di Calori. Ben due gol annullati al Perugia, 0-0 al Curi contro la Pro Vercelli; al Cabassi, in mezzo alla nebbia, la Ternana è avanti sul Carpi per 1 a 0; nessun gol finora in Ascoli-Latina (riaperto il Del Luca dopo i lavori di ristrutturazione dovuti ai danni causati dal sisma del 30 ottobre) con gli ospiti in dieci per l’espulsione di Coppolaro e i padroni che hanno sbagliato un calcio di rigore con Cacia, e nemmeno in Cesena-Cittadella.

Se Frosinone-Salernitana avesse un titolo si potrebbe dire tra la ricerca di conferme e la voglia di riscatto. La gara sta per iniziare e i ciociari sono ad appena due punti dal Verona capolista e impegnato nella sfida contro il Vicenza del Romeo Menti. Dall’altra parte c’è una Salernitana che ha affidato da poco la panchina ad Alberto Bollini, dimostrando di essere una squadra di buon livello ma che ha ancora tante lacune da colmare. Quattordici punti in classifica non sono un numero irrisorio e sicuramente la distanza che si è creata non è casuale. Non bisogna però sottovalutare i campani che hanno dalla loro molti giovani e tanta rapidità nei reparti. Sarà importante capire chi avrà più voglia di mettersi in gioco e chi interpreterà meglio una gara che si preannuncia con pochi gol e uno studio ossessivo delle marcature. Si sfidano due tecnici come Pasquale Marino e Alberto Bollini che hanno sicuramente una visione del calcio molto simile, fatta di grandi azioni offensive ma anche di una morigerata fase difensiva. Staremo a vedere chi avrà la meglio in quella che sarà senza dubbio una grande partita

Era il 1992/93 quando la Spal giocava per l’ultima volta in Serie B, una squadra storica che poi si apprestava a vivere lunghi anni bui. Quest’estate il ritorno in categoria cadetta e la voglia di imporsi ad alto livello. In Spal-Spezia da parte dei ragazzi di Semplici ci sarà soprattutto questo. La Spal è quarta in classifica e con una vittoria si potrebbe anche iniziare a sognare qualcosa in più di una semplice salvezza. Contro troveranno una squadra che ha avuto un po’ di problemi come lo Spezia di Domenico Di Carlo che comunque galleggia in decima posizione e ha ancora voglia di far vedere di avere tanta qualità e grande determinazione. Vedremo cosa uscirà da questa partita che potrebbe regalare emozioni e metterà in campo di sicuro giocatori importanti. Si parte dal rinato Zigoni per arrivare al tecnico e di un’altra categoria Antenucci senza dimenticare ragazzi di grande talento che possono fare la differenza come Chichizola e Valentini.

C’era una volta una Serie A dove si giocava Vicenza-Verona un derby da sempre molto atteso. L’ultima volta era il novembre del 2000 da allora sono passati sedici anni e soprattutto la squadra biancorossa si è ridimensionata, tant’è che proprio da quella stagione non sarebbe più salita in massima categoria. Gli scaligeri invece sono tornati in Serie B quest’anno, pronti a vincere il titolo anche grazie a giocatori di spessore incredibile. Tra questi uno su tutti è Giampaolo Pazzini al momento capocannoniere, ma indisponibile per squalifica nella gara di oggi. Sarà una partita intensa anche perchè come detto è una stracittadina e proprio per questo non escono mai partite a caso. Ci sarà la volontà di ottenere un risultato importante e saranno messe una contro l’altra due squadre di assoluto livello anche se con diversi obiettivi nella categoria. Staremo a vedere cosa accadrà con il fischio d’inizio fissato alle ore 15.00.

Entella-Trapani segna l’esordio sulla panchina dei siciliani di Alessandro Calori che ha preso in settimana il posto di Serse Cosmi. Il Trapani è ultimo in classifica e ha collezionato appena undici punti, riuscendo fino a questo momento a raccogliere appena tre punti fuori casa. Va in casa di chi invece proprio tra le mura amiche ha fatto il suo successo costruendo una classifica di tutto rispetto e cioè l’Entella di Roberto Breda. Questa tra le mura dello stadio Comunale di Chiavari ha ottenuto cinque vittorie e tre pareggi senza mai perdere. I biancocelesti sono una squadra di ottimo spessore tecnico, con diversi calciatori che hanno fisico, intelligenza e anche grande ritmo. Staremo a vedere come andrà a finire questa gara.

Nel campionato di Serie B 2016-2017 siamo arrivati alla diciottesima giornata; torneo cadetto sempre più affascinante, perchè ci stiamo avvicinando al termine del girone di andata e dunque stiamo per conoscere la squadra che vincerà il platonico ma importante titolo di campione dinverno.

Intanto la diciottesima giornata si è aperta con lanticipo Pisa-Bari; alle ore 15 di sabato si prosegue con Ascoli-Latina, Avellino-Benevento, Carpi-Ternana, Cesena-Cittadella, Frosinone-Salernitana, Perugia-Pro Vercelli, Spal-Spezia, Vicenza-Verona e Virtus Entella-Trapani. Il turno si concluderà domenica, con il posticipo delle ore 17:30 che sarà Brescia-Novara. Possiamo partire da qui, perchè Roberto Boscaglia torna al Rigamonti dove lo scorso anno aveva impostato un progetto fondato sui giovani che ora Cristian Brocchi sta portando avanti nel migliore dei modi. 

Le due squadre sono appaiate in undicesima posizione, poco sotto la zona playoff; una zona dove spera di entrare lo Spezia, che vuole dare continuità ai suoi risultati e presto sarà anche impegnato negli ottavi di Coppa Italia. In testa cè unoccasione di sorpasso per il Frosinone, che ha una gara non troppo complicata contro una pericolante Salernitana, e di aggancio per il Benevento che è tornato a volare ma deve giocare il sentito derby regionale contro lAvellino.

Non sarà comunque facile per il Verona mantenere la vetta: anche gli scaligeri giocano un derby, e il Vicenza è particolarmente affamato di punti visto che occupa la penultima posizione in classifica. Tra le squadre che si trovano nelle prime otto occhio alla Spal che ospita lo Spezia per provare a prolungare la sua striscia; e al Perugia che vuole fermare la sua striscia di pareggi per fare il salto di qualità definitivo. Chiamato a una risposta anche lEntella, calato dopo un inizio spumeggiante: i liguri affrontano il Trapani che è rimasto fanalino di coda nella classifica e che ha bisogno disperato di unc cambio di marcia.

Come il Cesena, che sembra in leggera ripresa ed è anche agli ottavi di Coppa Italia: i romagnoli attendono il Cittadella, che si sta mantenendo in alta quota anche se non sembra più avere lo slancio delle prime giornate. Ci attende un turno davvero interessante in Serie B: al termine di questa giornata ne mancheranno soltanto tre per chiudere il girone di andata, e staremo dunque a vedere come sarà cambiata la classifica e quale sarà il trend delle varie squadre che si avviano verso la meritata sosta invernale (ormai una prassi consolidata nelle ultime stagioni).

 

Venerdì 9 dicembre

RISULTATO FINALE Pisa-Bari 0-0

 

Sabato 10 dicembre

RISULTATO FINALE Ascoli-Latina 2-2 – 49′ Orsolini (A), 55′ Gatto (A), 73′ e 90’+6′ Scaglia (L)

RISULTATO FINALE Avellino-Benevento 1-1 – 7′ Verde (A), 82′ Cissé (B)

RISULTATO FINALE Carpi-Ternana 1-1 – 45′ Palumbo (T), 51′ Lasagna (C)

RISULTATO FINALE Cesena-Cittadella 3-0 – 56′ Ciano (Ces), 60′ Garritano (Ces), 90’+2′ Djuric (Ces)

RISULTATO FINALE Frosinone-Salernitana 1-3 – 13′ Rosina (S), 23′ Soddimo (F), 68′ e 85′ Coda (S)

RISULTATO FINALE Perugia-Pro Vercelli 1-0 – 49′ Guberti (Per)

RISULTATO FINALE Spal-Spezia 2-1 – 3′ Piccolo (Spe), 36′ Mora (Spa), 68′ Antenucci (Spa)

RISULTATO FINALE Vicenza-Verona 1-0 – 69′ Galano (Vic)

RISULTATO FINALE Virtus Entella-Trapani 2-2 – 9′ Coronado (T), 78′ Masucci (E), 90’+2′ Pellizzer (E), 90’+4′ Citro (T)

 

Domenica 11 dicembre

RISULTATO FINALE Brescia-Novara 0-0

 

1. Verona 18 10 4 4 35:22 34
      
2. Benevento 18 9 6 3 25:11 32
      
3. Spal 18 9 5 4 28:20 32
      
4. Frosinone 18 9 5 4 24:19 32
      
5. Perugia 18 7 8 3 23:15 29
      
6. Cittadella 18 9 1 8 28:23 28
      
7. Carpi 18 7 7 4 19:15 28
      
8. Entella 17 6 8 3 25:19 26
      
9. Bari 18 6 6 6 18:17 24
      
10. Spezia 18 5 8 5 15:15 23
      
11. Novara 18 6 4 8 20:20 22
      
12. Brescia 18 5 7 6 21:26 22
      
13. Salernitana 18 4 9 5 21:21 21
      
14. Latina 18 3 11 4 20:23 20
      
15. Pisa 18 4 8 6 7:10 20
      
16. Ternana 18 4 8 6 19:23 20
      
17. Cesena 18 4 7 7 19:17 19
      
18. Ascoli 17 4 7 6 17:21 19
      
19. Pro Vercelli 18 3 9 6 14:23 18
      
20. Vicenza 18 4 6 8 12:24 18
      
21. Avellino 18 4 5 9 11:24 17
      
22. Trapani 18 1 9 8 11:24 12  

 

Venerdì 16 dicembre

Ore 20:30 Trapani-Frosinone

 

Sabato 17 dicembre

Ore 15:00 Bari-Avellino

Ore 15:00 Cittadella-Pisa

Ore 15:00 Latina-Brescia

Ore 15:00 Novara-Cesena

Ore 15:00 Pro Vercelli-Spal

Ore 15:00 Salernitana-Carpi

Ore 15:00 Spezia-Perugia

Ore 15:00 Ternana-Vicenza

 

Domenica 18 dicembre

Ore 17:30 Benevento-Ascoli

 

Lunedì 19 dicembre

Ore 20:30 Verona-Virtus Entella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori