Diretta / Pinar Karsiyaka-Venezia (risultato finale 99-59): pesantissimo -40 per la Reyer (Champions League basket oggi 13 dicembre 2016)

- La Redazione

Diretta Pinar Karsiyaka-Venezia: info streaming video e tv, risultato live della partita che si gioca martedì 13 dicembre per la nona giornata del girone B di basket Champions League

DeRaffaele_Venezia
Diretta Venezia Virtus Bologna - repertorio LaPresse

Come già riportato, Venezia ha già giocato e vinto contro il Pinar Karsiyaka nella partita di andata; martedì 25 ottobre le due squadre si sono trovate di fronte al Taliercio e la Reyer aveva vinto 75-61, una partita nella quale i lagunari avevano strappato nel primo quarto (31-14) per poi controllare agevolmente il punteggio, senza mai rischiare di farsi riprendere. Il miglior marcatore per la squadra di Walter De Raffaele era stato Michael Bramos, autore di 15 punti con 4/ dal campo; in doppia cifra anche il solito Hrvoje Peric con 10 punti ai quali aveva aggiunto 8 rimbalzi, ma era stata la prestazione di squadra a fare la differenza visto che tutti avevano dato il loro contributo nei punti, con la sola eccezione di Tomas Ress che però aveva giocato soltanto 4 minuti (tirando due volte). Per il Pinar cera stata una grande partita da parte di Baygul, che pur tirando sotto il 50&% (7/16) aveva infilato 22 punti corredati da 7 rimbalzi e 5 assist; a livello di carambole meglio di lui aveva fatto Summers (9) che era stato lunico altro giocatore a chiudere in doppia cifra di punti (11). Venezia quel giorno aveva tirato sopra il 50% da 2 punti (19/37) ed era riuscita a prendersi la vittoria nonostante le scarse percentuali sia da oltre larco (32,1%) che soprattutto ai tiri liberi (10/17 per il 58,8%).

Pinar Karsiyaka-Venezia si gioca a soli due giorni dalla vittoria della Reyer contro lOlimpia Milano: è chiaramente raggiante Walter De Raffaele per essere stato il primo a battere la capolista del campionato, che allinterno dei confini nazionali si riteneva non potesse mai perdere. Devo fare un grande ringraziamento a proprietà e pubblico che ci seguono costantemente ha detto il coach della Reyer, che ha poi parlato di una partita quasi perfetta contro la squadra migliore, una gara in cui i suoi ragazzi hanno seguito quasi alla lettera il piano partita. Ci siamo arenati sul grande vantaggio attaccando la zona ha ammesso De Raffaele ma alla fine abbiamo meritato la vittoria. Ci sono state anche parole di elogio per un paio di singoli, MarQuez Haynes che nel passato recente era anche stato bacchettato per qualche prova non allaltezza, e Jamelle Hagins. Adesso per lallenatore e tutta Venezia la parola dordine deve essere sobrietà: festeggiamo con umiltà perchè domani (lunedì, NdR) partiamo per la Turchia. Sia come sia, la Reyer ha vinto le ultime dieci partite giocate contando anche la Champions League, ed è quindi una delle squadre più in forma in tutta Europa (sicuramente la più in forma in Italia).

Si gioca alle ore 18 di martedì 13 dicembre; valida per la nona giornata del girone B di basket Champions League 2016-2017, sarà di stanza alla Karsiyaka Arena di Izmir. Nella gara di andata, disputata al Taliercio lo scorso 25 ottobre la formazione italiana si impose per 75 61, ed in caso di sconfitta i ragazzi di De Raffaele devono fare attenzione anche a mantenere attiva la differenza canestri.

Nel turno precedente, prima di ritorno, vittoria per Venezia nei confronti dei francesi del Le Mans, raggiunti così al primo posto in classifica, ma ancora avanti proprio per la differenza canestri, dato che nellandata i francesi avevano vinto con uno scarto di 19 punti, mentre la partita del Taliercio si è conclusa sul 74 62. Anche il Pinar ha vinto con ampio margine, impegnato in casa contro lOradea, in una gara terminata a favore dei turchi per 79 50.

La gara dellandata vide una partenza sprint di Venezia, capace di segnare 31 punti nel primo quarto, con ottime percentuali, e concedendo agli ospiti solo 14 punti. I turchi si erano poi ripresi nella seconda frazione, terminata con un parziale di 11 17 in loro favore. La squadra guidata da De Raffaele riprendeva a macinare gioco e vantaggio nel terzo quarto, chiuso sul 15 11, poi nellultima frazione gioco e punteggio in equilibrio, con i turchi che rosicchiano 1 punto del loro svantaggio. I

N casa Reyer miglior marcatore il greco Bramos, con 15 punti allattivo, e con lui in doppia cifra anche McGee e Peric, mentre nelle file della formazione di coach Nenad Markovic, in grande spolvero Baygul con 22 punti e Summers con 11. La gara contro il Le Mans, che ha portato gli orogranata alla quinta vittoria consecutiva è iniziata senza la presenza di Tonut, con De Raffaele che non ha paura di schierare un giovanissimo, Visconti, al suo posto nel quintetto base.

La gara è stata molto combattuta e nei primi due quarti Venezia non è riuscita ad imbrigliare il gioco del Le Mans, ma poi ha trovato la giusta continuità dopo lintervallo e puntando anche sulla prestazione del suo migliore uomo, Hrvoje Peric, ha ribaltato il risultato, rammaricandosi solo di non aver potuto ribaltare la differenza canestri. Primo quarto che termina con i francesi a + 4, poi nel secondo periodo dopo un riavvicinamento, la Reyer torna a 10 e solo uno sprint prima dellintervallo le consente di andare al riposo sul 7.

Venezia torna sul parquet con un altro spirito dopo il riposo e grazie alle conclusioni di McGee ed Ortner arriva subito al -1, poi è Peric a conquistare il primo vantaggio dei veneti, che raggiungono anche il + 12, prima che una conclusione di Amagou fissi il risultato al 30esimo sul + 10 Reyer. Nellultimo quarto la formazione di De Raffaele fa di tutto per ribaltare anche la differenza canestri, che a questo punto i francesi difendono come fosse una vittoria, ma al massimo arrivano a + 15, per poi chiudere sul + 12 con Peric MVP, ed anche Hgins, Ejim e McGee, in doppia cifra.

Nella partita contro lOradea pratica già chiusa per i turchi dopo due quarti di gioco, con il punteggio a tabellone in loro favore per 42 19. Dopo lintervallo il Pinar si è limitato a controllare gli avversari, con il punteggio complessivo degli ultimi due quarti che è stato di 37 31 per la formazione di casa, con coach Markovic che ha dato minuti di riposo a tutto il suo roster. Cinque alla fine i giocatori in doppia cifra, con Brown leader per punti segnati, a quota 17.

Il quintetto di casa in questa partita dovrebbe schierarsi con Baygul come playmaker, affiancato, come secondo esterno da Brown, Ponitka come ala piccola e la coppia Summers Karahan sottocanestro, con assente il centro titolare Josh Owens. La risposta della squadra veneziana con De Raffaele che sceglie la coppia di esterni Haynes, McGee, con Tonut che forse non prenderà parte alla gara, ed il greco Bramos nella sua abituale posizione di numero 3 con il croato Peric ad affiancare Hagins sottocanestro.

Pinar Karsiyaka-Venezia non sarà trasmessa in diretta tv, e dunque non avremo a disposizione nemmeno una diretta streaming video per la sfida di Izmir; per tutte le informazioni utili su questa sfida potrete comunque consultare il sito ufficiale della competizione – www.basketballcl.com – dove troverete il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori